Sociologia, fenomenologia e dintorni

Sezione dedicata alle discussioni a tema politico, cronaca, religione, approfondimento, gossip, arte e cultura.
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

SxM_94 ha scritto:
ironmaiden ha scritto:Il fenomeno dell'Hikikomori, da me conosciuto grazie al mio anime-romanzo-manga (si ho tutto di quest'opera 8-) ) Welcome to the N.H.K. che consiglio a tutti, sta diventando comune anche fuori dal Giappone.
Ecco, prendendolo molto alla lontana, vi è mai capitato di vivere dei periodi da reclusi volontari, o semi-reclusi, senza avere la voglia o la forza o il desiderio di uscire di casa o di fare alcunché al di fuori della normale amministrazione (del tipo uscire per fare la spesa-lavorare-studiare o cose inevitabili e stop).
Mi è capitata una cosa del genere quando anni fa dovetti affrontare una serie assurda di lutti familiari concentrati in neanche un paio d'anni. Il colpo di grazia me lo diede la scomparsa improvvisa di mio zio e per qualche settimana mollai tutto, compresa la scuola rischiando l'anno, xke volevo solo stare per i fatti miei e lo sconforto unito ad un senso di impotenza ed inutilitá prese il sopravvento.
Poi grazie all'insistenza dei miei amici piu cari e della mia ragazza, riuscii ad uscire da quel periodaccio.
mi dispiace che hai vissuto un periodo del genere. di solito in effetti a poter dare una mano sono gli amici o i parenti più vicini che si rendono conto di questo stato d'animo...
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

Colosso ha scritto:
ironmaiden ha scritto:Il fenomeno dell'Hikikomori, da me conosciuto grazie al mio anime-romanzo-manga (si ho tutto di quest'opera 8-) ) Welcome to the N.H.K. che consiglio a tutti, sta diventando comune anche fuori dal Giappone.
Ecco, prendendolo molto alla lontana, vi è mai capitato di vivere dei periodi da reclusi volontari, o semi-reclusi, senza avere la voglia o la forza o il desiderio di uscire di casa o di fare alcunché al di fuori della normale amministrazione (del tipo uscire per fare la spesa-lavorare-studiare o cose inevitabili e stop).
Penso succeda a molte più persone di quanto si creda.
inoltre riguarda una vasta gamma di età, non solo adolescenti o giovanissimi, ma anche persone over 30 se non oltre...
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Mr. Mackey
Main Eventer
Messaggi: 8288
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Mr. Mackey »

ironmaiden ha scritto:Il fenomeno dell'Hikikomori, da me conosciuto grazie al mio anime-romanzo-manga (si ho tutto di quest'opera 8-) ) Welcome to the N.H.K. che consiglio a tutti, sta diventando comune anche fuori dal Giappone.
Ecco, prendendolo molto alla lontana, vi è mai capitato di vivere dei periodi da reclusi volontari, o semi-reclusi, senza avere la voglia o la forza o il desiderio di uscire di casa o di fare alcunché al di fuori della normale amministrazione (del tipo uscire per fare la spesa-lavorare-studiare o cose inevitabili e stop).
ci sono stati diversi periodi in cui non uscivo di casa nel periodo in cui avevo smesso di lavorare. Non avevo nessuna donna, gli amici non mi cagavano di striscio. Sono stato tratto in salvo grazie ai miei hobby, di fatti questi periodi tristi alla fine finiscono per essere i migliori, visto che pur dentro il totale stato di asocialità, solitudine e alienazione, ho trovato maggior tempo per le mie passioni; quali la letteratura, film, musica e wrestling.
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 27052
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Colosso »

Mr. Mackey ha scritto:
ci sono stati diversi periodi in cui non uscivo di casa nel periodo in cui avevo smesso di lavorare. Non avevo nessuna donna, gli amici non mi cagavano di striscio. Sono stato tratto in salvo grazie ai miei hobby, di fatti questi periodi tristi alla fine finiscono per essere i migliori, visto che pur dentro il totale stato di asocialità, solitudine e alienazione, ho trovato maggior tempo per le mie passioni; quali la letteratura, film, musica e wrestling.
Per questo è importante avere degli hobby e delle passioni che non siano solo i classici sesso, calcio e automobili.
Immagine
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

Colosso ha scritto:
Mr. Mackey ha scritto:
ci sono stati diversi periodi in cui non uscivo di casa nel periodo in cui avevo smesso di lavorare. Non avevo nessuna donna, gli amici non mi cagavano di striscio. Sono stato tratto in salvo grazie ai miei hobby, di fatti questi periodi tristi alla fine finiscono per essere i migliori, visto che pur dentro il totale stato di asocialità, solitudine e alienazione, ho trovato maggior tempo per le mie passioni; quali la letteratura, film, musica e wrestling.
Per questo è importante avere degli hobby e delle passioni che non siano solo i classici sesso, calcio e automobili.
inoltre nonostante il periodo fosse nero per lui, lo hanno davvero aiutato e magari anche fatto crescere, dandogli molte conoscenze in più...

P.s. spero che adesso vadano meglio le cose per te! ;)
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 27052
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Colosso »

Cmq ho visto anche io Welcome to the NHK, bellissima serie che affronta uno dei problemi più sottovalutati dei nostri giorni.
Immagine
Mr. Mackey
Main Eventer
Messaggi: 8288
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Mr. Mackey »

Lo dovrei vedere pure io! Dove lo posso trovare con i sottotitoli?

Quanto a me, siamo tra alti e bassi, con la differenza rispetto al passato che ormai tendo fregarmene. Da questo punto di vista, ho accumulato sicuramente meno stress in questi ultimi 5-6 anni rispetto gli orribili anni dai 30-39.
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

Colosso ha scritto:Cmq ho visto anche io Welcome to the NHK, bellissima serie che affronta uno dei problemi più sottovalutati dei nostri giorni.
sono contento che ti è piaciuta! ne sono un grande fan...la rivedo almeno una-due volte all'anno!
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

Mr. Mackey ha scritto:Lo dovrei vedere pure io! Dove lo posso trovare con i sottotitoli?

Quanto a me, siamo tra alti e bassi, con la differenza rispetto al passato che ormai tendo fregarmene. Da questo punto di vista, ho accumulato sicuramente meno stress in questi ultimi 5-6 anni rispetto gli orribili anni dai 30-39.

Ti consiglio, se l'inglese per te non è un problema, il sito kissanime (se non ricordo male dovrebbe esserci sia la versione doppiata in inglese che quella in lingua giapponese ma i sottotitoli in inglese...io come sito di streaming frequento solo quello...
In generale però ne ho i dvd originali, in quanto li presi perché è la mia serie preferita, e la rivedo in italiano, però in linea di massima su quel sito mi sono sempre trovato benissimo e mi ci sono visto serie bellissime...
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

Colosso ha scritto:
Per questo è importante avere degli hobby e delle passioni che non siano solo i classici sesso, calcio e automobili.
Tu che hobby hai? Se non vado errato sei un grande appassionato di cinema e fumetti (come il sottoscritto). Per il resto?
Io ad esempio ogni tanto acquisto qualche action figure o model kit e vado di videogames..ultimamente inoltre ho iniziato un gdr classico, stile pen & paper, Pathfinder, su una piattaforma online, Roll20 con dei ragazzi conosciuti su Facebook...facciamo una campagna una volta a settimana... :)
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 27052
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Colosso »

ironmaiden ha scritto:
Tu che hobby hai? Se non vado errato sei un grande appassionato di cinema e fumetti (come il sottoscritto). Per il resto?
Cinema, fumetti, animazione (soprattutto Disney) e naturalmente wrestling e calcio. Per la musica sono un megafan di Michael Jackson.
Mi piacevano molto i videogames fino a 10 anni fa ma poi ho smesso per dedicarmi ad altre attività.
Immagine
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 27052
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Colosso »

Vorrei segnalare un articolo che afferma che, secondo ricerche scientifiche, le qualità più richieste dalle donne nei potenziali partner sarebbero gentilezza, comprensione e intelligenza.

http://www.ansa.it/canale_saluteebeness ... d550c.html

Proprio le qualità che non ho visto mai, e dico MAI apprezzate da nessuna delle donne che ho conosciuto. Se sei intelligente ti sfottono perchè sei nerd e secchione e cercano il bulletto truzzo e ignorante. Se sei dolce e comprensivo ti dicono "Ma che femminuccia che sei, molle e insicuro... io voglio il vero uomo, quello che sa comandare e si fa rispettare".

Mi piacerebbe che quanto scritto nell'articolo fosse vero, ma purtroppo la grettezza, la cattiveria e l'ignoranza sono ciò che domina nei rapporti sociali.
Immagine
Avatar utente
polykai
Main Eventer
Messaggi: 4611
Iscritto il: 02/10/2015, 9:06

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da polykai »

non pensavo che nella tua cameretta fossero venute a trovarti così tante donne
ThePredator
Under Carder
Messaggi: 174
Iscritto il: 31/12/2017, 11:31

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ThePredator »

Il segreto è imparare a stare bene da soli, provo tenerezza per quelli che cercano a tutti i costi di accoppiarsi o qualcuna con cui stare, solo perchè si.
1993-2003 nostalgico
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 27052
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Colosso »

ThePredator ha scritto:Il segreto è imparare a stare bene da soli, provo tenerezza per quelli che cercano a tutti i costi di accoppiarsi o qualcuna con cui stare, solo perchè si.
L'amicizia è sopravvalutata.
Il rapporto di coppia è frustrante e noioso.
Il vero uomo segue le sue passioni ma non ha bisogno di nessuno per condividerle.
So che ci sono forum dove gente dai 20 ai 40 anni piange perchè non riesce a trovare una ragazza... beh quelli sono dei deboli che non hanno avuto la forza per costruirsi dei passatempi migliori.
Immagine
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 27052
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Colosso »

Aggiungo che è ancora più sfigato chi si vanta di avere una vita felice con tutte le relazioni sociali possibili... se sapete che c'è gente che soffre per la mancanza di queste cose, perchè siete tanto stronzi da farlo pesare agli altri?
Forse credete di essere felici, ma in fondo non siete altro che conformisti schiavi della società.
Immagine
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

Colosso ha scritto:
ThePredator ha scritto:Il segreto è imparare a stare bene da soli, provo tenerezza per quelli che cercano a tutti i costi di accoppiarsi o qualcuna con cui stare, solo perchè si.
L'amicizia è sopravvalutata.
Il rapporto di coppia è frustrante e noioso.
Il vero uomo segue le sue passioni ma non ha bisogno di nessuno per condividerle.
So che ci sono forum dove gente dai 20 ai 40 anni piange perchè non riesce a trovare una ragazza... beh quelli sono dei deboli che non hanno avuto la forza per costruirsi dei passatempi migliori.
Soffrendo, personalmente, di disturbi dell'umore mi sento di dire che spesso le passioni che uno ha, pur se molteplici, riescono in parte anche ad attenuare la cupezza di certi periodi anche se fino ad un certo punto...ad esempio per ora sto un po' perdendo interesse verso tutto...un pochino i videogiochi che si e no mi occupano un'ora e mezza a settimana a qualche pagina di fumetti al giorno... libri ormai manco a parlarne in quanto non riesco a concentrarmi a leggere...film e telefilm per ora mi fa schifo tutto...il wrestling ormai aspetto di vedere summerslam ma boh...onestamente manco più di tanto...

Per il discorso di quelliche si vantano penso che sia da idioti farlo...il fatto di ottenere buone relazioni di qualsiasi tipo dipende molto anche dall'ambiente in cui si vive e dalla sfortuna di incontrare le persone giuste e di avere anche un carattere che ci fa essere in grado di adeguarsi agli altri
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da ironmaiden »

...poi il fatto che le relazioni sentimentali siano sopravvalutate sono d'accordo pure in questo caso...alla fin fine se non si trova la persona giusta una relazione sentimentale può solo rivelarsi disastrosa. Non sono d'accordo con quelli che dicono nelle canzoni da quattro soldi che è meglio avere amato piuttosto che non averlo mai fatto...per la mia seppur misera esperienza mi sento di dire che certe persone è meglio non incontrarle nella vita e ovviamente non è dicendo sia stata colpa degli altri. Mi assumo la totale responsabilità per una relazione del genere. Ma era meglio non averla. Alla fine mi ha lasciato con sentimenti tra il ginofobo e il misogino.
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Avatar utente
Karl
Mid Carder
Messaggi: 270
Iscritto il: 17/08/2016, 20:46

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Karl »

Il problema di quello studio è il solito problema del campione, non esiste nessun modo di fare una ricerca che riguardi tutti i giovani prendendone in esame solo 383.

Il fatto che la sapiosessualità sia da attribuire a 1 giovane su 10 mi sembra una cagata derivata proprio da questo problema; ma sicuramente è un fenomeno che esiste, anche se in misura molto minore.
Immagine
Mr. Mackey
Main Eventer
Messaggi: 8288
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Sociologia, fenomenologia e dintorni

Messaggio da Mr. Mackey »

Vado dicendo la mia (dopo una giornata di merda):

ovvio che la persona che possiede un hobby riuscirá sempre esternalizzare la noia. Tuttavia non sono d'accordo nel dire che l'amicizia sia sopravvalutata. Ovvero, l'amicizia é sopravvalutata se l'amicizia stessa si basa esclusivamente sull'essere amici, per non essere soli, cioé senza nessun hobby in comune. Per dire, le mie amicizie con i colleghi di lavoro sono tutte cosi, infatti non valgono un ca**o. Se si puo' scegliere tra una pizzata in 30 persone (la forma di socialitá che odio di piú) oppure guardarmi un buon film in casa tutto solo, senz'altro sceglierei la seconda opzione. Pero le amicizie con persone con lo stesso hobby sono una casa rara che andrebbe conservata. Io da ventenne mi comportai da vero str***o, ho passato un sacco di tempo con gente con la quale non avevo nulla in comune, nessun interesse o hobby in comune sul quale parlare. Frequentavo questa gente solo per socializzare, per presentarmi in gruppo con le ragazze, per andare al mare in gruppo e non da solo come uno scemo. Pero fondamentalmente si stava di merda, perché si fa cose che altrimenti non si farebbe, si sta scomodi.

Invece personalmente darei moltissimo per delle amicizie con le quali si ha dei hobby condivisi, con i quali guardare Film, Serie TV, Wrestling (seppur vado perdendo questa passione), parlare su libri o musica, magari andare anche a concerti.

Per le ragazze é tutt'un altro discorso invece. Ad oggi tutti quei sacrifici che ho fatto in passato non li farei piú. Ma molto dipende dalla libido. É ovvio che adesso a 45 anni compiuti sia notevolmente sceso, inizio perdere l'interesse verso le donne in generale. Peró per dire riesco ancora giustificare il ventenne che ero 20 anni fa, che magari arrivava a sacrificare il proprio hobby per una scopata. Chiaro che oggi non lo farei piú, ma credo sia piú che altro una questione di testosterone.
Rispondi