Campionati esteri *Topic Ufficiale*

Sezione nella quale si può discutere su tutto ciò che riguarda lo sport ed il fitness.
Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3681
Iscritto il: 26/11/2015, 21:56
Località: Merate

Re: Campionati esteri *Topic Ufficiale*

da TiaRota99 » 03/05/2016, 19:07

Rated R Superstar ha scritto:
TiaRota99 ha scritto:Certo, il Levante si doveva salvare, ma bastava conoscere un po le due squadre.
il Levante ha una buona batteria d'attacco, ma in difesa fa cagarissimo (ancor di più in trasferta).
il Malaga ha tanti attaccanti da far giostrare, e Cop doveva convincere la società a riscattarlo (se non sbaglio ha segnato lui)

Sì doppietta


Vedi?
Se mi avessi chiesto prima, magari non avresti perso 1200 euro :lol:
ma tranquillo, per quanto si possa essere tranquilli in questi casi, le bestemmie per i fanta le tiro anche io :)
Man is least himself when he talks in his own person. Give him a mask and he will tell you the truth -Oscar Wilde-

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 10260
Iscritto il: 21/12/2015, 15:52

Re: Campionati esteri *Topic Ufficiale*

da Teo_Shield » 25/09/2016, 12:15

Questa settimana ha debuttato in Ligue 1 con il Metz Vincent Thill, lussemburghese nato il 4 febbraio 2000. È il primo calciatore nato nel nuovo millennio a debuttare in uno dei massimi campionati europei. Un evento a suo modo storico.
WoW Takeover Champion 2016
V.I.P. of Money in the Bank 2016

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Campionati esteri *Topic Ufficiale*

da Mr. Mackey » 14/02/2017, 14:02

Intervista molto interessante a Fazio, che io vedrei benissimo anche in nazionale. Riporto qua il pezzo sulla Premier

http://www.ultimouomo.com/federico-fazi ... la-difesa/

Perché paradossalmente l’anno più duro è stato il secondo. «Ambientarsi alla Premier League è più difficile: si gioca un calcio molto diverso da tutti gli altri. Ci sono più 1 contro 1, più ribaltamenti di fronte, molti più spazi, meno tattica, molta poca tattica. Anzi, diciamo che non ci si lavora proprio sulla tattica. È tutta questione di fisicità. La squadra deve prima di tutto star bene fisicamente, la differenza poi la fa quello che un giocatore sa fare di per sé, il suo livello tecnico. La verità è che tutte le partite si giocano allo stesso modo, non si studia il rivale: ogni squadra ha il suo stile e rispetta solo quello, senza troppa attenzione al resto, senza cambiare mai».

E qui, Fazio, arriva al punto: «È divertente vedere le partite, ma solo per il tifoso, per gli spettatori che sono sugli spalti, per le occasioni da gol… Ma è sempre la stessa cosa. Non c’è tattica, non c’è pianificazione». E ancora: «Praticamente il centrocampo non esiste: stai attaccando, termina l’azione e già stanno attaccando te». Un tipo di gioco che non corrisponde alle sue ambizioni come giocatore: «È un po’ noiosa, per un calciatore. Non hai margine di crescita, non impari a studiare, fai sempre le stesse cose. Non cambi posizione, non apprendi nulla tatticamente».

Precedente

Torna a Sport & Fitness

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti