Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

Sezione nella quale si può discutere su tutto ciò che riguarda lo sport ed il fitness.
Upper Carder
Avatar utente
Messaggi: 481
Iscritto il: 11/04/2017, 2:19
Località: Milano

Re: Il flop delll'Inter: analisi degli ultimi anni

da Guilty Fever » 06/07/2019, 17:19

Sì va verso un Inter che si schiererà così:

Skriniar / Godìn / De Vrij
D'Ambrosio / Vecino / Brozovic / Barella / Perisic
Dzeko / Lautaro

Penso l'idea sarà quella di stare molto bassi e molto stretti, aggressivi nella propria metà campo e veloci a verticalizzare sulle punte o le mezzali.
Non vedo Sensi utile in questo gioco se non come alternativa di Brozovic (e il fatto che arrivi in prestito con diritto di riscatto spinge per questa ipotesi), Politano non é adatto a giocare così largo e ad occupare quella portata di campo che Conte si aspetta da un suo esterno, più probabilmente si alternerà a una delle due punte, non conosco per niente Lazaro ma dubito Conte rinunci a un difensore aggiunto come D'Ambrosio se come immagino Perisic giocherà titolare a sinistra.

Partiamo dagli aspetti potenzialmente positivi: sarebbe una squadra costruita con logica maggiore rispetto a quelle date in mano a Spalletti, non ci sarebbero mancanze nella rosa, non ci sarebbero giocatori fuori ruolo, insomma, dovrebbe risultare una squadra finalmente in grado di assecondare la propria idea tattica. Manca il difensore dalla visione di gioco palla al piede eccellente come i migliori Bonucci e David Luiz che Conte ha allenato (e che sono stati perni fondamentali dei suoi successi) a Torino e Londra, ma nel triangolo Brozovic/Skriniar/De Vrij dovrebbe esserci qualità sufficiente per garantirsi un uscita dalla metà campo pulita. Dzeko e Lautaro (non credo alla possibilità che arrivino sia Dzeko che Lukaku) sono giocatori di buona tecnica e fisicità e che sanno muoversi sia verso che allontanandosi dalla porta, insieme possono coesistere anche senza un trequartista e certamente avrebbe più senso la presenza del Bosniaco che quella del Belga (che pure non ho dubbi piaccia davvero a Conte, ma qui non ci sono Hazard o De Bruyne a muoversi per lui).

I dubbi invece nascono principalmente dal solito problema, ovvero se sia possibile trasportare un'impronta di gioco così marcatamente difensiva in una squadra storicamente grande come l'Inter senza una qualità tecnica adeguata nei suoi singoli offensivi. Spalletti per vari motivi non ci é riuscito (nonostante nelle idee la sua Inter dovesse aggredire il portatore avversario con maggior dinamismo), Conte in realtà ha fatto più fatica di quanto non si racconti a trasmetterla all'Italia (che ha spesso fatto una fatica tremenda contro gli avversari più accorti, non é un caso che l'Italia abbia giocato meglio contro Spagna, Belgio e Germania e peggio contro Svezia e Irlanda) e al Chelsea (che nel momento in cui ha perso David Luiz e Matic sostituendoli con due giocatori meno versatili come Christensen e Bakayoko, oltre a Diego Costa, é crollato su sé stesso). L'Inter non ha dei giocatori così completi né ne ha in grado di arrivare a una buona occasione di tiro costantemente, Brozovic/Barella/Vecino hanno combinato per sei gol totali nello scorso campionato, gli stessi realizzati da un Nainggolan fisicamente allo stremo senza aver mai giocato con continuità.

Di base, con un'altra mezzala di livello eccelso (parliamo di un Rakitic o un Eriksen, questo livello di qualità) le prospettive di competere con Napoli e Juventus, che oggi sono realisticamente inesistenti, aumenterebbero sensibilmente, altrimenti dovremmo rimanere nel limbo del terzo posto che é dove saremmo rimasti anche col Pelato se avessimo gestito il caos Icardi da persone serie.
In ogni caso si prospetta un Inter che quasi sicuramente non sarà un piacere da veder giocare nemmeno nella migliore delle ipotesi, e questo smorza parecchio il mio entusiasmo in vista della prossima stagione, non so se la cosa si fosse già intuita leggendo finora, nel caso lo metto in chiaro qui ora.

Fortuna che il mercato del Tottenham mi sta gasando assai (Ndombele colpo incredibile per qualità del giocatore e utilità nella rosa), se arriva Ceballos siamo ad un terzino (Sessegnon?) e due rinnovi (Eriksen e Alderweireld) dal competere per la Premier.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 25087
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Il flop delll'Inter: analisi degli ultimi anni

da Colosso » 06/07/2019, 17:39

Dzeko non lo voglio, prenderlo è da pazzi come acquistare Buffon, è già tanto se farà 2 gol in campionato.
Icardi è l'unico vero campione della squadra e gli va data piena fiducia per rifondare il progetto. Fascia da capitano e tutta la squadra che gioca per lui. Martinez lo terrei come sua spalla ma non è abbastanza forte per essere la punta principale.
Anche Nainggolan va tenuto e schierato in tutte le partite in quanto unico centrocampista che sa segnare.
Infine prenderei Perin da affiancare ad Handanovic che ormai ha una certa età.
Immagine

Upper Carder
Avatar utente
Messaggi: 481
Iscritto il: 11/04/2017, 2:19
Località: Milano

Re: Il flop delll'Inter: analisi degli ultimi anni

da Guilty Fever » 06/07/2019, 17:56

Nainggolan é un calciatore finito nonché un uomo di merda per come s'é comportato qua a Milano, oltretutto per puntare tutto su lui Spalletti é riuscito nella doppia impresa di scontentare Icardi e tenere fisso in panchina Lautaro che questa Copa America ha ampiamente dimostrato di poter giocare con un'altra punta (con un giocatore come Messi sulla trequarti, non un Mascherano).

Lo schifo vero é la permanenza di Perisic (resa ormai inevitabile dalle uscita di oggi di Marotta con cui mette alla porta Icardi e Nainggolan), una vergogna totale e una sconfitta per tutti, 'sto bastardo ormai qua fa il ca**o che vuole dall'alto del nulla che ha dimostrato con 'sta maglia addosso.
Io un Inter senza Icardi e con Perisic non la supporto, ma per principio, proprio. Magari affondassero, ma con 'sta Roma e 'sto Milan ca**o vuoi affondare, che mal che vada jobbi ancora all'Atalanta...

L'unico modo per ridarmi interesse a vedere l'Inter sarebbe fare lo scambio Icardi/Dybala, che Dybala me lo fa venire durissimo, ma lo vedo infattibile, Dybala sarebbe in evidente controtendenza col modo in cui si sta costruendo la squadra.

EDIT: senti non é che puoi levare una delle "l" dal titolo del topic, che l'errore grammaticale nel titolo mi triggera tantissimo.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 25087
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Colosso » 06/07/2019, 18:00

Anche io di solito sono sempre contro la cessione di giocatori importanti, ma Perisic ha fatto troppe bastardate per tenerlo ancora. E il brutto è che in campo è il più svogliato dell'intera rosa e ha continuato a giocare male anche quando Icardi era stato accantonato.
Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 641
Iscritto il: 10/04/2018, 1:17
Località: Milano

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da BeforEvolution » 10/07/2020, 0:25

E' passato un anno e siamo qua (cit.)
Direi che dopo il pari col Sassuolo, la sconfitta col Bologna e il pari di oggi a Verona (non contando la prestazione terribile di Parma) si può riuppare questo topic.
Al nono anno, fallisce anche quello che ha vinto subito la Premier col Chelsea, che all'Europeo batte il Belgio e la Spagna con Graziano Pellé, che alla Juve vince lo scudetto con Matri e Vucinic.
Io non so più che azzo dire.
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 25087
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Colosso » 10/07/2020, 0:35

Conte ha perso totalmente di mano la squadra in questo finale di stagione e le colpe sono sue.
Va detto che in partenza questa non era una rosa da primo posto e nemmeno da secondo. Le cessioni in prestito di Icardi, Perisic e Nainggolan gridano vendetta. Lukaku poteva arrivare come spalla di Maurito. Alla prova dei fatti si è rivelato sbagliato anche insistere su Lautaro, infame mercenario meno attaccato alla maglia dello stesso Icardi. Una volta che si è convinto di andare al Barcellona ha messo la testa in vacanza ed è diventato il punto debole della squadra. Senza il suo egoismo nelle conclusioni (perchè lui deve segnare per convincere i dirigenti del Barca a prenderlo) avremmo vinto sia oggi che col Bologna.
Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 991
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Jagger » 10/07/2020, 10:12

BeforEvolution ha scritto:E' passato un anno e siamo qua (cit.)
Direi che dopo il pari col Sassuolo, la sconfitta col Bologna e il pari di oggi a Verona (non contando la prestazione terribile di Parma) si può riuppare questo topic.
Al nono anno, fallisce anche quello che ha vinto subito la Premier col Chelsea, che all'Europeo batte il Belgio e la Spagna con Graziano Pellé, che alla Juve vince lo scudetto con Matri e Vucinic.
Io non so più che azzo dire.


Curiosità personale: perché "fallisce"? In relazione a quale obiettivo?
In campionato è vero che siete quarti come gli anni passati, con la leggerissima differenza che avete un +14 sul quinto posto. E onestamente, cosa cambia arrivare secondi o quarti? La Juve onestamente non era insidiabile già in partenza, e lo stop-Covid ha finito per favorirla (con la preparazione atletica scombussolata, i valori assoluti vengono fuori più facilmente). La stessa Lazio sta facendo più schifo di voi, per non parlare della Roma che doveva inseguirvi: tiene botta solo l'Atalanta (che fra l'altro potrebbe pagarlo in Champions) e squadre che per vari motivi giocano meglio a porte chiuse, come Milan e Napoli (a mente sgombra dopo la vittoria in Coppa).
In Champions siete usciti per un soffio in un girone della morte, obiettivamente ci sta. E in EL secondo me va la potete ancora giocare, anzi non escludo che l'obiettivo sia quello contando che in campionato difficilmente si smuove qualcosa.
In Coppa Italia siete comunque arrivati in semifinale, contando che fra l'andata e il ritorno c'è stato il Coronavirus di mezzo anche difficile sentenziare su quello.
Onestamente cosa pretendevate? Lo scudetto? Un titulo random? Quali erano le vostre aspettative precisamente?
Immagine Immagine

Upper Carder
Avatar utente
Messaggi: 407
Iscritto il: 04/08/2015, 10:36

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da glc_1912 » 10/07/2020, 10:58

Jagger ha scritto:Curiosità personale: perché "fallisce"? In relazione a quale obiettivo?
In campionato è vero che siete quarti come gli anni passati, con la leggerissima differenza che avete un +14 sul quinto posto. E onestamente, cosa cambia arrivare secondi o quarti? La Juve onestamente non era insidiabile già in partenza, e lo stop-Covid ha finito per favorirla (con la preparazione atletica scombussolata, i valori assoluti vengono fuori più facilmente). La stessa Lazio sta facendo più schifo di voi, per non parlare della Roma che doveva inseguirvi: tiene botta solo l'Atalanta (che fra l'altro potrebbe pagarlo in Champions) e squadre che per vari motivi giocano meglio a porte chiuse, come Milan e Napoli (a mente sgombra dopo la vittoria in Coppa).
In Champions siete usciti per un soffio in un girone della morte, obiettivamente ci sta. E in EL secondo me va la potete ancora giocare, anzi non escludo che l'obiettivo sia quello contando che in campionato difficilmente si smuove qualcosa.
In Coppa Italia siete comunque arrivati in semifinale, contando che fra l'andata e il ritorno c'è stato il Coronavirus di mezzo anche difficile sentenziare su quello.
Onestamente cosa pretendevate? Lo scudetto? Un titulo random? Quali erano le vostre aspettative precisamente?


Perché, l'Inter non è stata costruita per vincere lo scudetto?
Una squadra che spende quasi 200M sul mercato e paga 11M netti un allenatore per cosa lo fa?

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 641
Iscritto il: 10/04/2018, 1:17
Località: Milano

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da BeforEvolution » 10/07/2020, 13:13

Migliorare la posizione in campionato, arrivare alla fase a eliminazione diretta della Champions, magari vincere la Coppa Italia.
Come ha detto glc, da una squadra che investe 200 milioni sul mercato e ne paga 11 l'allenatore, ci si aspetta un passo in più rispetto all'anno precedente.
Poi magari arriviamo secondi e vinciamo l'Europa League, chi lo sa, fatto sta che le tre partite che ho citato mostrano ancora come la squadra deficiti di mentalità, e lì non c'è condizione fisica o Covid che tenga, se deficita quella non si può fare uno step in più.
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3228
Iscritto il: 16/03/2011, 11:26

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da AL Snow » 10/07/2020, 14:23

Il fatto è che nella seconda metà della stagione specialmente, pur essendo totalmente anomala, non si è visto il salto di qualità rispetto a Spalletti, e questo al di la dei punti persi, non si vede la squadra con forte personalità tipica di Conte.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 991
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Jagger » 10/07/2020, 15:50

glc_1912 ha scritto:Perché, l'Inter non è stata costruita per vincere lo scudetto?
Una squadra che spende quasi 200M sul mercato e paga 11M netti un allenatore per cosa lo fa?


Non facciamo il giochino degli assolutismi, dai. Non è che se domani uno sceicco arabo a caso compra la SPAL e ci investe 200M sul mercato ingaggiando Guardiola, automaticamente la SPAL vince lo scudetto l'anno prossimo.
Contestualizzare è importante. Tipo considerando da dove si partiva. E l'Inter, pur avendo una rosa overall di qualità per il campionato italiano, era da rifondare. Troppi giocatori fuori dal progetto, troppi esuberi dagli anni precedenti, troppi giocatori che con Conte non c'entrano nulla di niente mai.
Una rifondazione del genere non la fai in due mesi, tant'è che tanti dei giocatori di cui sopra sono stati dati in prestito o addirittura tenuti. E sono gli stessi giocatori che fanno la differenza, e ne fanno TANTA, con la Juventus. Per vincere il campionato una panchina di livello è fondamentale, e questi in panchina (manco poi tanto, viste le performance in infermeria dei Sensi e dei Sanchez) hanno gente tipo Padelli, Esposito, Agoumè, Ranocchia, Asamoah (che è un vostro scarto in tutto e per tutto), Valero e il Gaglia... A me la differenza con la vostra panchina (Buffon, Higuain, Bernardeschi, Rugani, Matuidi, Sandro...) pare abissale.
Ma in generale, mettiamo le rose dei tesserati in prima squadra di Inter e Juventus una di fianco all'altra, davvero potete portare la mano sul cuore e giurare che siano sullo stesso livello? Andiamo.
Per cosa si spende 200 milioni e si paga 11 netti l'allenatore? Per vincere, senza dubbio. Ma nella fattispecie, prima di vincere devi ricostruire, visto che la squadra precedente era fatta a immagine e somiglianza di Spalletti e ha fallito più o meno dovunque fosse possibile fallire.
Puoi spendere anche un milione di euro per la tua villona con parco e piscina, puoi pagare l'architetto che te la progetta anche 1000 euro l'ora, ma se è da costruire in luogo di un rudere pericolante da demolire non è che ti puoi lamentare se due settimane dopo non è pronta, per quanto tu abbia speso.
Immagine Immagine

Upper Carder
Avatar utente
Messaggi: 481
Iscritto il: 11/04/2017, 2:19
Località: Milano

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Guilty Fever » 10/07/2020, 22:39

L'Inter lottava per lo Scudetto, che non vuol dire avere l'obbligo di vincerlo, ma di rompere i coglioni alla Juve il più possibile. Gli Interisti che pensano il contrario sono molto, molto delusional.

Il problema principale della stagione é stato fisico, troppi affaticamenti, troppi infortuni (e il covid ha ulteriormente aggravato il problema), il calcio estremamente dispendioso di Conte non può prescindere da una condizione fisica eccellente.
Tatticamente siamo andati meglio di quanto avrei pensato, é un'Inter che non fa troppa fatica a creare chance e ha una qualità media dell'undici titolare buona abbastanza da risolvere anche partite più tirate. Difensivamente si é fatta più fatica, e innegabilmente parte del problema é la difesa a tre inadatta alle caratteristiche dei nostri centrali, ma penso che anche in questo caso una condizione fisica migliore avrebbe permesso ai laterali di svolgere le due fasi con più intensità e ai centrocampisti di aggredire con più costanza sui novanta minuti, diminuendo l'esposizione alle brutte figure dei difensori. Quello che si può contestare a Conte sono le singole partite (e ce ne sono diverse), più che il quadro generale.
Leviamoci anche il sassolino Eriksen, io lo adoro, é un giocatore tecnicamente sopraffino, che però oggettivamente nell'Inter di Conte non c'entra un ca**o, la sua qualità si esprime giocando il pallone in spazi stretti, dribblando e servendo i compagni che si muovono tra le linee, l'Inter di Conte però predilige gli spazi allargati dal lavoro senza palla delle mezzeali che favoriscono la verticalizzazione lunga per le punte. Lo vedo un empasse difficilmente risolvibile, anche perché Eriksen é un giocatore che negli anni ha cambiato poco il suo modo di giocare, certo, con Pochettino ha cambiato spesso posizione, da quella di trequartista ad una più decentrata sulla destra o più arretrata in mezzo al campo, ma sostanzialmente é sempre stato lo stesso giocatore. Se Conte riterrà di poter trarre vantaggio dalle qualità di Eriksen, sarà inevitabilmente costretto a rivedere il suo assetto tattico.

La stagione é deludente, questo é palese. Ma ciò non vuol dire si debba buttare tutto all'aria, a ranghi pieni a questa squadra non manca molto per lottare testa a testa con questa Juve (quella che senza Chiellini piglia gol a rullo, a centrocampo soffre mezza Serie A e in attacco gioca a caso), ad esclusione del reparto laterali che va rivoluzionato bastano giusto quelle due aggiunte che permettano di rilassare i muscoli o diversificare le idee. Hakimi già é stato preso, Giroud e Palmieri sarebbero ottimi acquisti, una mezzala sarebbe molto gradita (meglio il rientrante Nainggolan di Vidal, l'ho detto), poi vedremo se sarà il caso di rimpiazzare Lautaro.

Upper Carder
Avatar utente
Messaggi: 407
Iscritto il: 04/08/2015, 10:36

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da glc_1912 » 11/07/2020, 16:20

Jagger ha scritto:
glc_1912 ha scritto:Perché, l'Inter non è stata costruita per vincere lo scudetto?
Una squadra che spende quasi 200M sul mercato e paga 11M netti un allenatore per cosa lo fa?


Non facciamo il giochino degli assolutismi, dai. Non è che se domani uno sceicco arabo a caso compra la SPAL e ci investe 200M sul mercato ingaggiando Guardiola, automaticamente la SPAL vince lo scudetto l'anno prossimo.
Contestualizzare è importante. Tipo considerando da dove si partiva. E l'Inter, pur avendo una rosa overall di qualità per il campionato italiano, era da rifondare. Troppi giocatori fuori dal progetto, troppi esuberi dagli anni precedenti, troppi giocatori che con Conte non c'entrano nulla di niente mai.
Una rifondazione del genere non la fai in due mesi, tant'è che tanti dei giocatori di cui sopra sono stati dati in prestito o addirittura tenuti. E sono gli stessi giocatori che fanno la differenza, e ne fanno TANTA, con la Juventus. Per vincere il campionato una panchina di livello è fondamentale, e questi in panchina (manco poi tanto, viste le performance in infermeria dei Sensi e dei Sanchez) hanno gente tipo Padelli, Esposito, Agoumè, Ranocchia, Asamoah (che è un vostro scarto in tutto e per tutto), Valero e il Gaglia... A me la differenza con la vostra panchina (Buffon, Higuain, Bernardeschi, Rugani, Matuidi, Sandro...) pare abissale.
Ma in generale, mettiamo le rose dei tesserati in prima squadra di Inter e Juventus una di fianco all'altra, davvero potete portare la mano sul cuore e giurare che siano sullo stesso livello? Andiamo.
Per cosa si spende 200 milioni e si paga 11 netti l'allenatore? Per vincere, senza dubbio. Ma nella fattispecie, prima di vincere devi ricostruire, visto che la squadra precedente era fatta a immagine e somiglianza di Spalletti e ha fallito più o meno dovunque fosse possibile fallire.
Puoi spendere anche un milione di euro per la tua villona con parco e piscina, puoi pagare l'architetto che te la progetta anche 1000 euro l'ora, ma se è da costruire in luogo di un rudere pericolante da demolire non è che ti puoi lamentare se due settimane dopo non è pronta, per quanto tu abbia speso.


Se domani uno sceicco arabo a caso compra la SPAL e ci investe 200M per ritrovarsi nella stessa identica posizione dell'anno prima, non mi pare un asssolutismo dire che è stato un flop quell'annata.

Perché l'Inter ha investito un sacco e si ritrova dov'era con Spalletti, mi pare. Poi nessuno dice "o scudetto o sei un fallito fesso", ma perlomeno aspettarsi il secondo posto sì. E invece l'Inter non mi pare abbia neppure mai dato l'impressione di potersela giocare davvero con la Juve. Che ci sta, eh, la Juve è più forte, ma se una Lazio stava riuscendo ad approfittare dei problemi bianconeri e l'Inter no qualche domanda mi pare si possa porre.

Main Eventer
Messaggi: 853
Iscritto il: 01/10/2019, 21:32

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da NXT Club » 11/07/2020, 18:52

Per me l'Inter pur ottenendo i risultati dell'anno scorso ha fatto enormi passi avanti. L'anno scorso sono arrivati quarti per un miracolo di Handanovic al 90esimo e l'anno prima per una stronzata di Lulic che ha lasciato i suoi in 10 a metà ripresa dell'ultima giornata. Quest'anno il posto Champions non è mai stato in discussione e sono rimasti attaccati alla prima fino a Marzo quando han perso a Torino. E comunque hanno tutto per riprendere 1-2 posizioni

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 25087
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Colosso » 11/07/2020, 19:50

Infatti non è assolutamente esatto dire che l'Inter non ha mai impensierito la Juve per il primo postr. Lo ha fatto per tutto il girone di andata andando oltre ogni aspettativa e trovandosi pure in vetta alla classifica per molte giornate. Si può dire che sia rimasta in lotta per lo scudetto fino alla sconfitta con i Gobbi nel girone di ritorno. Certo col senno di poi quella partita non andava neanche giocata e il campionato doveva essere chiuso e mai ripreso. Non mi dite che a voi sta piacendo questa merda di finale di stagione con gli stadi vuoti e partite 6 giorni su 7.
Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 1120
Iscritto il: 08/01/2018, 19:32

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Hateful Eight » 11/07/2020, 20:16

Gli stadi vuoti no anche se la situazione è questa e non ci si può far nulla, tutto sommato invece non mi dispiacciono più partite a settimana come fossimo in periodo di coppe europee, togli la partita di campionato e metti quelle di Champions e Europa league ed è uguale. Sull’inter di fatto si è di fronte all’ennesimo flop, se non vince l’EL, ma anche li la vedo dura, la Roma è alla sua portata il Manchester meno.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 991
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da Jagger » 13/07/2020, 15:58

glc_1912 ha scritto:Se domani uno sceicco arabo a caso compra la SPAL e ci investe 200M per ritrovarsi nella stessa identica posizione dell'anno prima, non mi pare un asssolutismo dire che è stato un flop quell'annata.

Perché l'Inter ha investito un sacco e si ritrova dov'era con Spalletti, mi pare. Poi nessuno dice "o scudetto o sei un fallito fesso", ma perlomeno aspettarsi il secondo posto sì. E invece l'Inter non mi pare abbia neppure mai dato l'impressione di potersela giocare davvero con la Juve. Che ci sta, eh, la Juve è più forte, ma se una Lazio stava riuscendo ad approfittare dei problemi bianconeri e l'Inter no qualche domanda mi pare si possa porre.


Per come la vedo io, ci sono due chiavi di lettura:
- Non contestualizziamo nulla e guardiamo ai meri risultati? E' vero che non è cambiato nulla rispetto all'anno precedente, ma è vero anche che secondo o quarto posto non cambia niente, in entrambi i casi non hai vinto il campionato e ti sei qualificato ai gironi di Champions. In chiave "utilitaristica" non è cambiato nulla ma non poteva nemmeno essere diversamente, visto che lo step successivo è la vittoria dello scudetto e oggettivamente l'Inter non ha la profondità di rosa per vincerlo.
- Contestualizziamo un momento? Allora non è dov'era con Spalletti neanche per idea, visto che Spalletti ha dovuto giocarsi la qualificazione in Champions all'ultimissima giornata contro squadre in lotta per obiettivi importanti, in entrambi i casi. Adesso mancano 7 partite al termine e sei a +11 dal quinto posto (con una partita in meno), a me la differenza sembra evidente.
Il calcio non è una scienza esatta, non è che se investi X allora c'è una formula che ti dice quante posizioni in classifica migliori, e non è nemmeno detto che non si possa oggettivamente migliorare pur mantenendo la stessa posizione in classifica (il Napoli di Sarri sempre secondo è arrivato, vogliamo dire che Sarri non ha apportato il minimo miglioramento dal primo all'ultimo anno?).
Discorso valido a maggior ragione in Italia, dove la Juve ha fatto terra bruciata dietro di sé e quindi la curva di difficoltà per arrivare ad insidiarla è iperbolica.
Immagine Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3228
Iscritto il: 16/03/2011, 11:26

Re: Il flop dell'Inter: analisi degli ultimi anni

da AL Snow » 13/07/2020, 17:57

Jagger ha scritto:

- Contestualizziamo un momento? Allora non è dov'era con Spalletti neanche per idea, visto che Spalletti ha dovuto giocarsi la qualificazione in Champions all'ultimissima giornata contro squadre in lotta per obiettivi importanti, in entrambi i casi. Adesso mancano 7 partite al termine e sei a +11 dal quinto posto (con una partita in meno), a me la differenza sembra evidente.


Per contestualizzare essere a +11 sul 5 posto non necessariamente significa miglioramento visto che dipende anche da chi insegue.
Meglio guardare la differenza punti che è di +7 rispetto alla scorsa stagione alla 31° giornata. Sicuramente c'è un miglioramento ma non parliamo di anni luce.
Inoltre guardando proprio gioco ed atteggiamento non vedo la mano di Conte, almeno non quanto potesse esser lecito aspettarsi.

Nella sua prima stagione alla Juve anche fossimo arrivati dietro al Milan di qualche punto nessuno si sarebbe sognato di parlare di fallimento, perchè dopo due stagioni terribili finalmente si vedeva una squadra con grinta e un gioco magari non bellissimo ma funzionale. Questo cambio di rotta quest'anno non l'ho visto.

Precedente

Torna a Sport & Fitness

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti