Angolo della musica

In questa sezione si può dibattere di cinema, serie TV, videogame, musica, tecnologia, cartoni animati, fumetti, libri e tutto ciò che riguarda l'intrattenimento.
Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 914
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: Angolo della musica

da Steam » 19/11/2019, 22:55

Senti questa di innovazione: SMETTILA CON QUESTA GIMMICK O SUCCHIAMI LE PALLE, porcozzio oh

Mr. Mackey ha scritto:Steam io sono d'accordo con te, ma non eri tu che mettevi indubbio la qualità come concetto? è applicabile solo al wrestling?

Ma te sai leggere? Ma chi parlava di qualità? Io parlo di autenticità. E se oltre a scrivere come un demente perchè c'hai la gimmick da forum più caricaturale di sempre fai una classifica da critico del web 3.0 che mescola l'highbrow da rateyoumusic con il lowbrow da dodicenne perchè devi fare il Festuccia puoi andartene a fare in culo. Per esperienza, poche persone hanno la maestria di sapersi distreggiare tra alto e basso, chiunque altro che ci prova pare un emerito c******e. E infatti se vedi le mie classifiche sono tutte highbrow. Ma come chiunque poi esca dalla sua nicchia e si senta libero di giudicare questo e quello mi pare un emerito c******e. Non è che visto che la qualità è un concetto arbitrario non vale la pena coltivare il proprio orticello e si può andare liberamente a pisciare su quello degli altri (la metafora qua funziona visto che, lo ammetto candidamente, io sono OSSESSIONATO dai Massimo Volume).

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 19/11/2019, 23:17

Steam ha scritto:Senti questa di innovazione: SMETTILA CON QUESTA GIMMICK O SUCCHIAMI LE PALLE, porcozzio oh

Mr. Mackey ha scritto:Steam io sono d'accordo con te, ma non eri tu che mettevi indubbio la qualità come concetto? è applicabile solo al wrestling?

Ma te sai leggere? Ma chi parlava di qualità? Io parlo di autenticità. E se oltre a scrivere come un demente perchè c'hai la gimmick da forum più caricaturale di sempre fai una classifica da critico del web 3.0 che mescola l'highbrow da rateyoumusic con il lowbrow da dodicenne perchè devi fare il Festuccia puoi andartene a fare in culo. Per esperienza, poche persone hanno la maestria di sapersi distreggiare tra alto e basso, chiunque altro che ci prova pare un emerito c******e. E infatti se vedi le mie classifiche sono tutte highbrow. Ma come chiunque poi esca dalla sua nicchia e si senta libero di giudicare questo e quello mi pare un emerito c******e. Non è che visto che la qualità è un concetto arbitrario non vale la pena coltivare il proprio orticello e si può andare liberamente a pisciare su quello degli altri (la metafora qua funziona visto che, lo ammetto candidamente, io sono OSSESSIONATO dai Massimo Volume).


Beh, almeno hai ammesso la tua ossessione. Tolgo la gimmick...
Io ho semplicemente messo la lista degli album italiani che mi hanno colpito di più dell'anno. Anche a me l'album dei Massimo Volume è piaciuto molto, più dei progetti di Liberato/Tha Supreme/Achille Lauro (ripeto che la lista non è in ordine, la prossima volta lo scriverò in grande visto che gli ossessionati non sanno leggere), però questi tre hanno offerto qualcosa nel panorama trap/rap italiano che mancava. E poi sono tre album che ho apprezzato e non poco.

Ma chi vuole parlare di autenticità? Chi vuole pisciare sul tuo orticello? :lol: Questa è la mia lista, tu sei liberissimo di scrivere la tua e di dirmi cosa non ti convince della mia. Nascosto tra le provocazioni comiche che hai scritto c'è un messaggio che in parte condivido... Ma il contesto mi pare ridicolo. Vai a lamentarti da Ondarock: sono loro che hanno dato 7,5 all'album di Liberato e 7 a quello di Massimo Volume (scelta molto molto discutibile, ma il giornalismo musicale in Italia non è certo perfetto). Hai tutto il diritto di pensare che la mia lista non sia autentica e che abbia preso a caso titoli da rateyourmusic/forum musicali/circoli nascosti della rivista Rumore, anche se mi auguro tu abbia di meglio a cui pensare. Certo che definire il progetto di Liberato "lowbrow da dodicenni" mette in dubbio non solo la tua autenticità ma anche la tua credibilità, visto che prima mi vieni a dire che sono un c******e se vado a rompere le scatole al tuo orto, e poi spari a zero per diventare il successore spirituale di Scaruffi :lol: :lol: :lol:

Torno su /mu/ a cercare gli artisti islandesi con 10 ascoltatori mensili da mettere nella classifica di fine anno.
DEUS VULT!
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 914
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: Angolo della musica

da Steam » 20/11/2019, 0:05

Ondarock giornalismo musicale :lol: no, è spesso critica da web 3.0 non molto diversa da te e fa ridere chiunque. Il fatto che Nunziata pubblichi per Arcana è una vergogna che mette sotto cattiva luce Arcana, ad esempio. Al contrario, invece, di Fabretti che è un personaggio credibile. Questo perchè Nunziata, come KingEdoardo o Festuccia o Ankie sono gimmick da forum e non ti sembra possibile che possano esistere nella realtà se non come tristoni. Questa è la questione dell'autenticità. E so bene che è molto arbitraria la questione, che dipende dal valore che do a cose come la fedeltà al proprio mondo e al proprio orticello, però sti imperialisti da forum rimangono tristoni. Sembri una persona intelligente, c'era bisogno di inventarsi sta improbabile versione da forum di Feudalesimo e Libertà? In un forum di wrestling poi, dove si sa che le gimmick devono avere un minimo di contiguità con la vita per funzionare? E c'hai proprio il bisogno di passare da genere a genere, da mondo a mondo, da forum a forum, mischiare tutto in improbabili classifiche, cioè, figa, ai tuoi amici irl ca**o dici, di ca**o parli, mica lo capisco. Il forum per la maggior parte degli utenti è solo un prolungamento della vita, non è un mondo a parte in cui puoi fare l'esperto e regnare.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 20/11/2019, 0:34

Non voglio rovinare la sezione Musica, però mi sembra doveroso fare delle specificazioni. Che il personaggio di "TheKingEdoardo" sia una maschera mi sembra ovvio, anzi una maschera che a dire il vero è rimasta inattiva per tantissimo tempo tra facoltà e impegni vari. Che poi la gimmick nasce per motivi stupidi, il cercar di vincere la Battle Royal di TW e prendere per il culo una comunità guidata da gente fuori di testa.

L'errore è stato mantenerla anche in questa sezione, effettivamente rileggendo i messaggi il tutto non risulta credibile, ma la lista è autentica. Non ha nulla a che fare con la gimmick. Sarà un po' da hipster/critico che vuole mischiare alto e basso, è una opinione legittima, però la gimmick non c'entra. Altrimenti avrei anche dovuto fare una lista sui libri e una lista sul cinema e una lista dei migliori incontri di sempre e una lista dei migliori italiani e una lista di qui e una lista di là. Lì sarebbe stato forzato e assurdo e, come dici tu, imperialista e triste.

TheKingEdoardo è essenzialmente shitposting, una maschera, un qualcosa con il quale mi diverto ad interagire con il Wrestling Web che ho sempre trovato affascinante poichè popolato da gente assurda. In un forum dove ogni giorno succedono disastri (si veda la questione Santino e la temuta parola e tutto quello che ne è conseguito) è bene che ci sia qualcuno che mandi tutto a quel paese con del nonsense. Se poi pensi che sia fastidiosa insopportabile invadente sprecata inutile dannosa... anche questo fa parte del gioco, ma rimane un gioco.

E poi, detto francamente, a me dei Massimo Volume era piaciuto di più l'album precedente. Opinione personalissima, questo rimane un progetto di un altro livello rispetto al resto della scena italiana (solo l'album di Bavota e quello di Caterina mi sono piaciuti di più, e se non li hai ascoltati te li consiglio calorosamente).
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 20/11/2019, 0:44

Ma Nunziata? Quello che ha scritto il libro su Captain Beefheart? Non sapevo avesse un passato da utente del wrestling web.
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Angolo della musica

da Mr. Mackey » 20/11/2019, 0:50

Occhio con i voti di OR: dipende molto da redattore a redattore, poi trovare un Nunziata (o un Saran che è ancora peggio) che ti boccia i Massimo Volume come puoi trovare un Romagnoli che ti esalta un Bruno Mars o un Troye Sivan e cosi via. Dipende molto dal recensore, gusti del recensore, etc...

Poi oh, mi tocca pure difendere Nunziata (ma dimmi te!) che ormai si è messo in testa di diventare il prossimo Scaruffi e di conseguenza i parametri son gli stessi. Arcana poi si dovrebbe vergognare per altre cose (tipo l'organizzazione e la coordinazione interna) certamente non perchè pubblica un libro su Trout Mask Replica.

Steam ma ovviamente non esiste solo la dicotomia highbrow vs lowbrow, poi io non sono molto addentrato ma mi sembra ci siano mille altri livelli. Ovvio che uno non può star tutto il giorno su Bandcamp, dunque prima o poi dovrà cercare una fonte che reputa autorevole.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Angolo della musica

da Mr. Mackey » 20/11/2019, 0:53

TheKingEdoardo ha scritto:Ma Nunziata? Quello che ha scritto il libro su Captain Beefheart? Non sapevo avesse un passato da utente del wrestling web.


Nunziata è un redattore / recensore storico, sarà in attività da tipo 20 anni. Ormai si è specializzato nel Doom Metal e altre stravaganze, ovvio che i suoi voti vanno presi molto alla leggera. Però se un disco pop/alt-rock acclamato si piglia come minimo un 6,5 da Nunziata significa già che merita tanto meno di essere ascoltato.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 20/11/2019, 0:55

Mr. Mackey ha scritto:Occhio con i voti di OR: dipende molto da redattore a redattore, poi trovare un Nunziata (o un Saran che è ancora peggio) che ti boccia i Massimo Volume come puoi trovare un Romagnoli che ti esalta un Bruno Mars o un Troye Sivan e cosi via. Dipende molto dal recensore, gusti del recensore, etc...

Poi oh, mi tocca pure difendere Nunziata (ma dimmi te!) che ormai si è messo in testa di diventare il prossimo Scaruffi e di conseguenza i parametri son gli stessi. Arcana poi si dovrebbe vergognare per altre cose (tipo l'organizzazione e la coordinazione interna) certamente non perchè pubblica un libro su Trout Mask Replica.

Steam ma ovviamente non esiste solo la dicotomia highbrow vs lowbrow, poi io non sono molto addentrato ma mi sembra ci siano mille altri livelli. Ovvio che uno non può star tutto il giorno su Bandcamp, dunque prima o poi dovrà cercare una fonte che reputa autorevole.


Io sono un fanboy del Capitano e quindi quel libro lo avevo comprato e letto. Mi era sembrato interessante, seppur un po' troppo scolastico e Scaruffiano. Con uno dei migliori album della storia della musica però qualcosa di decente riesci a buttare giù.

Mackey te cosa hai ascoltato di valido negli ultimi mesi? Che tra un impegno e l'altro magari mi sono perso qualche release interessante.

P.S. Quindi un altro clone di Scaruffi. Nice
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 914
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: Angolo della musica

da Steam » 20/11/2019, 1:21

Mr. Mackey ha scritto:Steam ma ovviamente non esiste solo la dicotomia highbrow vs lowbrow, poi io non sono molto addentrato ma mi sembra ci siano mille altri livelli

La mia dicotomia mica era highbrow vs lowbrow ma "highbrow da RYM" e "lowbrow da dodicenni" cioè due mondi troppo diversi. Questa era la critica principale.
Sulla dicotomia high v low, posto il fatto che da modernista brechtiano preferisco sempre il middle, la maggior parte dei prodotti sanno benissimo dove posizionarsi.
Poi per quanto riguarda classifiche tipo AOTY sono palesemente cose di per sè highbrow quindi metterci roba lowbrow pone il sospetto sull'autenticità del classificatore, se lo stia facendo per posizionarsi in un certo modo, oltre a delegittimare chi vuole posizionarsi come highbrow.

Detto questo, visto che Edoardo ha tolto la gimmick gli rispondo: non sento un ca**o da aprile perchè non ho tempo. Negli ultimi 6 mesi ho ascoltato solo i nuovi Big Thief (UFOF > Two Hands ma Not song of the decade candidate). L'AOTY è Titanic Rising da che è uscito. Essere peggiore di Aspettando i barbari è un po' come essere peggiore di Zuma per un album di Young, daje.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 20/11/2019, 1:48

Molto figo Titanic Rising, sicuramente una delle release migliori dell'anno. Andromeda e Picture me Better sono due gioielli che ormai ascolto a ripetizione da mesi. Weyes Blood è veramente maturata moltissimo come songwriter, ha una estetica tutta sua che colpisce immediatamente.

Però Ghosteen per me è AOTY assicurato, l'unico album che mi ha colpito nello stesso modo è stato il debutto dei black midi, peró Cave ha una classe tutta sua e questo entra di diritto tra i suoi album migliori, il che dice tutto. Night Raid, Bright Horses e Galleon Ship sono seconde sono a Fantas di Caterina Barbieri (la mia canzone dell'anno, un capolavoro assoluto di musica elettronica che a livello compositivo non ha nulla da invidiare ai classici della musica seria del 900, vi invito ad ascoltarla)
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Angolo della musica

da Mr. Mackey » 20/11/2019, 2:16

Ma guardate che Scaruffi ha avuto una influenza enorme su tutta la critica musicale italiana, maggiore anche ad un Massarini per dire. Ha molti meriti per me, poi ovvio che ad oggi nessuno lo piglia più sul serio.

Il fatto che esce tantissimo materiale e non si ha tutto il tempo per sentirsi tutto. Dunque devi cercare qualche fonte che ritieni più autorevole: che per me possono essere diversi profili RYM, alcuni redattori di OR (Marmoro, Karagiannis, Delli Paoli, etc) oppure mensili come Blow Up, etc... Poi in alcuni casi si genera un grande hype e vai ad ascoltare a prescindere, tipo per FKA Twigs adesso (che non è un album affatto brutto) le varie scelte del mese delle riviste, etc... perfino Pitchwork che sarà una merda ma sono indubbiamente bravi nel generare hype.

Achille Lauro e Liberato (ma anche Mahmood) mi sembra che abbiano generato un hype notevole anche in ambito middlebrow, e dunque non è sorprendente se poi finisce ascoltato anche da un altro genere di pubblico. Io non li ho ascoltati perchè ho 46 anni e non mi interessa, cosi come non ascolterò il nuovo di Nick Cave di cui per'altro parlano bene ovunque, ma non per questo significa che siano delle merde, anzi, magari son pure ben prodotti.

La combinazione cultura medio-bassa e cultura medio-alta nelle classifiche AOTY è sempre più comune, per lo più si tratta di gente che ha diversi punti di riferimento e poi dopo un attento ascolto ne seleziona quello che più li piace, ma proprio per questa varietà di fonti si sente legittimato a mettere dentro le classifiche anche roba più popolare/ mainstream.

Io pure ho ascoltato poco, posso dire che ho apprezzato molto il lavoro della Gibbons (come già detto prima), Kiwanuka, il nuovo degli Swans, Tim Bowness, poi boh, anche gli album dei Massimo Volume e quello di Capossela mi sono piaciuti.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 20/11/2019, 2:25

Mr. Mackey ha scritto:Ma guardate che Scaruffi ha avuto una influenza enorme su tutta la critica musicale italiana, maggiore anche ad un Massarini per dire. Ha molti meriti per me, poi ovvio che ad oggi nessuno lo piglia più sul serio.

Il fatto che esce tantissimo materiale e non si ha tutto il tempo per sentirsi tutto. Dunque devi cercare qualche fonte che ritieni più autorevole: che per me possono essere diversi profili RYM, alcuni redattori di OR (Marmoro, Karagiannis, Delli Paoli, etc) oppure mensili come Blow Up, etc... Poi in alcuni casi si genera un grande hype e vai ad ascoltare a prescindere, tipo per FKA Twigs adesso (che non è un album affatto brutto) le varie scelte del mese delle riviste, etc... perfino Pitchwork che sarà una merda ma sono indubbiamente bravi nel generare hype.

Achille Lauro e Liberato (ma anche Mahmood) mi sembra che abbiano generato un hype notevole anche in ambito middlebrow, e dunque non è sorprendente se poi finisce ascoltato anche da un altro genere di pubblico. Io non li ho ascoltati perchè ho 46 anni e non mi interessa, cosi come non ascolterò il nuovo di Nick Cave di cui per'altro parlano bene ovunque, ma non per questo significa che siano delle merde, anzi, magari son pure ben prodotti.

La combinazione cultura medio-bassa e cultura medio-alta nelle classifiche AOTY è sempre più comune, per lo più si tratta di gente che ha diversi punti di riferimento e poi dopo un attento ascolto ne seleziona quello che più li piace, ma proprio per questa varietà di fonti si sente legittimato a mettere dentro le classifiche anche roba più popolare/ mainstream.

Io pure ho ascoltato poco, posso dire che ho apprezzato molto il lavoro della Gibbons (come già detto prima), Kiwanuka, il nuovo degli Swans, Tim Bowness, poi boh, anche gli album dei Massimo Volume e quello di Capossela mi sono piaciuti.


Io devo un sacco a Scaruffi e sono convinto che sia un grande critico musicale, con tutti i suoi limiti e difetti (che hanno tutti). Però tutti questi cloni sono identici, stessi gusti stessi commenti stesse recensioni. E conoscendo Scaruffi penso che non ne sopporti nessuno :lol:

Io il nuovo album degli Swans lo devo ancora digerire, venire dopo quella mastodontica trilogia è durissima (To Be Kind candidato ad album della decade). Prova "Sex Monk Blues" di Tom England, a leggere cosa ti è piaciuto quest'anno dovrebbe essere roba per te.
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Angolo della musica

da Mr. Mackey » 20/11/2019, 2:48

Grazie!

Su Scaruffi, i suo meriti fondamentalmente sono due: 1) l'enorme quantità di dati che puoi trovare sul suo sito 2) la metodologia per la critica

In sostanza lui dice: l'unica cosa che conta è l'innovazione, il nuovo che tu riesci portare nella musica. Dunque per Scaruffi i vari Elvis, Beatles, Bowie, Depeche Mode, etc... sono tutti merda perchè non hanno innovato nulla. Non si tratta neanche di gusti, ma semplicemente di una metodologia rigida nel giudizio. Poi anche lui si è preso degli abbagli mica da poco, vedi i Royal Trux. Ora, secondo me questo metodo è una merda e non potrei essere più lontano da essa, però è anche molto utile se si vuol riprendere i meriti e l'importanza dei vari formazioni del passato.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 914
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: Angolo della musica

da Steam » 20/11/2019, 3:01

Mr. Mackey ha scritto:Achille Lauro e Liberato (ma anche Mahmood) mi sembra che abbiano generato un hype notevole anche in ambito middlebrow, e dunque non è sorprendente se poi finisce ascoltato anche da un altro genere di pubblico. Io non li ho ascoltati perchè ho 46 anni e non mi interessa, cosi come non ascolterò il nuovo di Nick Cave di cui per'altro parlano bene ovunque, ma non per questo significa che siano delle merde, anzi, magari son pure ben prodotti.

La combinazione cultura medio-bassa e cultura medio-alta nelle classifiche AOTY è sempre più comune, per lo più si tratta di gente che ha diversi punti di riferimento e poi dopo un attento ascolto ne seleziona quello che più li piace, ma proprio per questa varietà di fonti si sente legittimato a mettere dentro le classifiche anche roba più popolare/ mainstream.

Ma non significa nemmeno metterli vicino ai Massimo Volume. Poi Achille Lauro mi sta pure simpatico, il duetto con Morgan a Sanremo è stato epico (ma perchè Morgan è il modernista middlebrow definitivo). Era più per Liberato (per tutto ciò che gli sta dietro) e Tha Supreme (che me lo ha fatto conoscere poco tempo fa mio cugino quattordicenne!).
Ma uno non c'ha tempo o non conosce abbastanza gente per questa varietà di fonti, dai, a meno che non cerchi di fare il critico da web 3.0 e allora esce come un ossessionato. Perlopiù ci si fida della propria nicchia, che sia amici, critici o un sito. Poi, vabbè, chi fa classifiche AOTY è probabilmente un ossessionato.

I black midi sono una di quelle cose che non mi so spiegare. Tremendo per quel che ho ascoltato.

Di Scaruffi mi ha sempre impressionato quanto sia invece equilibrato e distante dalla solita metodologia critica nel giudicare il cinema, questo probabilmente perchè l'estetica del cinema era già molto avanzata, mentre nel rock ha potuto sbizzarrirsi e applicare a cazzum concetti estetici risultando alla fine oltranzista.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Angolo della musica

da Mr. Mackey » 20/11/2019, 4:05

Steam ha scritto:
I black midi sono una di quelle cose che non mi so spiegare. Tremendo per quel che ho ascoltato.


Cosa non sai spiegarti? Hanno avuto dietro un hype pazzesco.

Su Scaruffi più credibile come critico del cinema sono d'accordo, adesso tra l'altro è diventato una specie di autorità assoluta e viene invitato ad ogni festival.

le classifiche AOTY per me sono utilissime: ogni anno mi fanno scoprire qualcosa di buono, così per dire nel 2019 finisco di ascoltare il meglio del 2018 e cosi via.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Angolo della musica

da Mr. Mackey » 20/11/2019, 5:15

per curiosità sono andato ad ascoltarmi Liberato: ovviamente mi ha fatto cagare ma capisco pure che possa piacere. Forse uno non sa cosa ci sia dietro (cosa c'è dietro?) e ascolta l'album dopo il hype, canticchia le canzoni, si legge qualche review che cita la canzone napoletana e l'unione armonica tra tradizione e innovazione (?) e finisce per auto-convincersi che si tratta di un capolavoro. Ovviamente senza tutto il hype resterebbe all'oscuro della critica middlebrow come un Rocco Hunt qualsiasi.

Per me comunque l'album italiano del decennio è questo



ma il screamo difficilmente conquista l'interesse della critica per motivi opposti.

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 20/11/2019, 13:42

Liberato è un caso a parte, visto che fa molto affidamento sui video per raccontare una parte di Napoli molto interessante. Mi rendo conto che possa essere indigesto e che l'hype in parte sia esagerato (leggo che un sacco di gente lo considera l'album dell'anno italiano, vabbè), peró secondo me è un progetto artistico (non solo musicale) interessante e ben costruito. Secondo me il paragone con Rocco Hunt non regge assolutamente, anche se consideri solamente come la produzione dei due album la differenza è evidente.

Sembra figo l'album che hai inviato Mackey, quando tempo lo ascolto. Secondo me l'album italiano del decennio è DIE di Iosonouncane ma non sono convinto al 100%. Dovrei riascoltare un sacco di roba....
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 914
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: Angolo della musica

da Steam » 20/11/2019, 15:20

Mr. Mackey ha scritto:Cosa non sai spiegarti? Hanno avuto dietro un hype pazzesco.

Guarda che ci deve pure stare della gente a seguire l'hype, sai quanti hype sono finiti nel dimenticatoio dopo poco?
E il noisy math dei black midi storicamente non è mai stato oggetto d'hype. Il noise che vendeva era sempre qualcosa di più melodico, chessò Lightning Bolt o Mclusky (per non andare verso shoegaze e noise pop), ma anche l'anno scorso Daughters e Tropical Fuck Storm erano nettamente più comprensibili. Gli Shellac per dire un successo del genere non l'hanno mai avuto

Prima che tutto bruci splendido, visti pure dal vivo a Parma tipo un anno e mezzo fa. Ma non si batte Cattive abitudini, spiace.

Giusto per, butto qualche nome dimenticato





Comunque si potrebbe fare una lista dei migliori pezzi del decennio

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 592
Iscritto il: 08/02/2019, 23:09

Re: Angolo della musica

da TheKingEdoardo » 20/11/2019, 16:20

Ma i Tropical Fuck Storm sono molto meno noise e sperimentali rispetto ai blackmidi. A me piacciono molto, però basta masticare un po' di musica psichedelica per capirli.
Ma i Daughters sono proprio un'altra categoria, visto che prendono ispirazione dall'industrial e dal metal estremo (basta sentire i primi album che ricordano i Dilinger Escape Plan). E poi questo debutto dei blackmidi è un gioiello ma è molto acerbo, l'album dei Daughters è un capolavoro assoluto e si sente tantissimo la professionalità e l'esperienza nel campo.

Secondo me I blackmidi si sono presi un sacco di hype perché a livello di noise/alt rock è uscito poco o veramente degno di nota quest'anno.

Dei Lightning Bolt è uscito l'album nuovo, Sonic Citadel. Sempre figo ma meno potente rispetto agli altri. Leggermente più accessibile.

La Chiave degli Are We Real? è un serio candidato ad album italiano del decennio anche per me. Vergogna assoluta che siano stati snobbati da tutti, ma vabbè.

Ma invece dei Pop_X che mi dite? Ora stanno prendendo una svolta troppo indiecommerciale però prima di Secchio spaccavano veramente molto.
ImmagineImmagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 8267
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: Angolo della musica

da Mr. Mackey » 21/11/2019, 2:26

Grazie per i consigli tutti!

Io l'album degli Daughters uscito 1 anno fa l'avevo abbastanza snobbato, cioè fondamentalmente sono tutti suoni già sentiti, nulla di particolarmente nuovo, però devo ammettere che dopo diversi ascolti lo si apprezza di più, sicuramente non è un album che ti annoia. I Black midi sono l'esatto contrario, è roba che vuol essere fin troppo intelligente, io con queste produzioni finisco sempre di stancarmi dopo 2-3 ascolti.

La mia classifica del decennio italiano alla fine sarà una classica classifica di quelle che fa incazzare Steam: roba middlebrow mischiata con qualche album più di nicchia: Ojne e i Marnero sicuramente nelle prime due posizioni, poi la solita roba che senza eccellere comunque finisce di piacere: Uochi Toki, Capossela, Takadum Orchestra, In Zaire, Maisie... tra la roba più indie/middlebrow sicuramente i Baustelle, Iosonouncane (che mi è piaciuto con qualche riserva), Colapesce. Da nostalgico del poliziottesco potrei metterci dentro pure i Calibro 35, che hanno fatto uscire l'album che più mi ha divertito in questo decennio.

Invece il mio AOTY da ossessionato del 2019 è questo:

1. Beth Gibbons, Polish National Radio SO, K. Penderecki - Henry Gorecki: Symphony Number 3
2. Rustin Man - Drift Code
3. Andrew Bird -My Finest Work Yet
4. Michael Kiwanuka - KIWANUKA
5. Tim Bowness - Flowers At the Scene
6. Kishi Bashi - Omoiyari

poi per il resto buoni come già detto i Massimo Volume e Capossela ma hanno fatto entrambi di meglio. Jessica Pratt e FKA Twigs non mi sono dispiaciute, ovviamente il hype non è stato giustificato ma ho trovato interessanti entrambe, non come la Holter ovviamente che gioca su un altro pianeta. Ma sicuramente saranno usciti diversi album molto belli che mi son perso e che mi ascolterò nel 2028.

PrecedenteProssimo

Torna a Intrattenimento (Cinema, musica, TV, giocattoli e videogame)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti