L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

In questa sezione si può dibattere di cinema, serie TV, videogame, musica, tecnologia, cartoni animati, fumetti, libri e tutto ciò che riguarda l'intrattenimento.
Jobber
Avatar utente
Messaggi: 44
Iscritto il: 12/09/2017, 9:31

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Jinzo » 14/02/2019, 16:47

No, non mi riferivo ai gaiden del Canvas (che anche io ho trovato discreti, anche se non tutti) ma ai capitoli speciali che Kurumada ha disegnato in questi mesi, dedicati
rispettivamente alle vicende di Micene di sagitter (uso il nome italiano che mi piace di più) e a quelle legate alla nascita di saga e kanon.

Penso che per un amante della serie classica siano flashback gustosi e che stravolgono anche alcuni principi dell'anime classico (sapevate ad esempio che Gemini era posseduto a quanto pare?)[/quote]

Mi ero dimenticato della loro esistenza! :D
E dire che ne avevo sentito parlare e che avrei voluto leggerli!
Mi metterò a cercarli per rimediare ehehe :)

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Jagger » 14/02/2019, 16:48

ryogascorpio ha scritto:bè intanto se tra manga e anime c'è una discrepanza, vale ciò che dice il manga.


Perdonami, ma "vale"... per cosa? Per la raccolta punti al supermercato sotto casa? :P
Questi discorsi sono onestamente fini a sé stessi, un po' come quelli che si mettono a confrontare titoli di federazioni diverse per "decidere" quale sia mondiale e quale no (per poi incepparsi il cervello su questioni tipo il titolo WWE-ECW).
Sono semplicemente due storie diverse, anche se in gran parte simili, ciascuna con la propria continuity. Altrimenti, con lo stesso principio, diciamo che se vogliamo parlare del paladino Orlando del ciclo carolingio, allora in caso di discrepanza "vale" ciò che scrive il Boiardo nell'Orlando Innamorato, visto che l'Orlando Furioso di Ariosto è uscito dopo e racconta in gran parte le stesse vicende...

Ma ad ogni modo almeno il manga classico è basato sul manga di Kurumada. Mentre Omega è basato sul nulla.


Omega è basato a sua volta sull'anime classico, di cui è diretta continuazione. Il Seiya che occupa la nona casa lì è esattamente quello che ha vestito la God Robe di Odino ad Asgard.
Il Seiya che tutti cercano di risvegliare in ND invece è il fratellastro degli altri bronzini.

Comunque sono d'accordo con ciò che hai scritto sopra tranne che per il discorso di Sirio. Non è che lui sia in grado di deviare le atene exclamation,
semplicemente aggiunge il suo potere a quello dei 3 gold "buoni" e rompe l'equilibrio


Beh, appunto, l'idea che un confronto fra forze titaniche del genere possa essere risolto dal Colpo Arcinoto del Dragone Nascente ( :mrgreen: ) è un po'... meh?
Dai, sicuramente meglio l'equivalente scena dell'anime con i quattro bronze che ci mettono tutto il loro cosmo...
Immagine Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3786
Iscritto il: 21/08/2015, 15:59

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ryogascorpio » 14/02/2019, 16:54

ironmaiden ha scritto:ragazzi, ma il manga con le protagoniste femminili me lo consigliate? Ho letto da più parti che cmq è bello...Ryoga, hai detto che lo apprezzi...me lo consigli?

Su ND, diciamo che sono lì lì per recuperarmelo in blocco, appena trovo qualche occasione a prezzo scontato


Bè,
partiamo dal presupposto che io considero bene o male sullo stesso livello tutti gli spin off usciti in questi anni.
Qualcuno mi piace di più (Lost Canvas), qualcuno di meno (Episode G), ma sono comunque prodotti che consiglierei.

Saintia Sho , il manga, te lo consiglio assolutamente:
è disegnato molto bene, ha quel giusto effetto nostalgia legato alle apparizioni di diversi personaggi "storici", inoltre ha una trama che si intreccia abbastanza coerentemente a quella classica (è ambientato prima durante e dopo le 12 case).
Non crea però personaggi originali indimenticabili (a parte forse 1) e Sho, come protagonista, fa rimpiangere Seiya (ma anche Tenma)

ND, al netto di alcuni evidenti difetti, è kurumuda allo stato puro ed ha una trama meno banale di quanto si creda. Ma soprattutto è il vero seguito dei cavalieri dello zodiaco. DEVI leggerlo

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3786
Iscritto il: 21/08/2015, 15:59

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ryogascorpio » 14/02/2019, 16:57

Jagger ha scritto:
ryogascorpio ha scritto:bè intanto se tra manga e anime c'è una discrepanza, vale ciò che dice il manga.


Perdonami, ma "vale"... per cosa? Per la raccolta punti al supermercato sotto casa? :P
Questi discorsi sono onestamente fini a sé stessi, un po' come quelli che si mettono a confrontare titoli di federazioni diverse per "decidere" quale sia mondiale e quale no (per poi incepparsi il cervello su questioni tipo il titolo WWE-ECW).
Sono semplicemente due storie diverse, anche se in gran parte simili, ciascuna con la propria continuity. Altrimenti, con lo stesso principio, diciamo che se vogliamo parlare del paladino Orlando del ciclo carolingio, allora in caso di discrepanza "vale" ciò che scrive il Boiardo nell'Orlando Innamorato, visto che l'Orlando Furioso di Ariosto è uscito dopo e racconta in gran parte le stesse vicende...

Ma ad ogni modo almeno il manga classico è basato sul manga di Kurumada. Mentre Omega è basato sul nulla.


Omega è basato a sua volta sull'anime classico, di cui è diretta continuazione. Il Seiya che occupa la nona casa lì è esattamente quello che ha vestito la God Robe di Odino ad Asgard.
Il Seiya che tutti cercano di risvegliare in ND invece è il fratellastro degli altri bronzini.

Comunque sono d'accordo con ciò che hai scritto sopra tranne che per il discorso di Sirio. Non è che lui sia in grado di deviare le atene exclamation,
semplicemente aggiunge il suo potere a quello dei 3 gold "buoni" e rompe l'equilibrio


Beh, appunto, l'idea che un confronto fra forze titaniche del genere possa essere risolto dal Colpo Arcinoto del Dragone Nascente ( :mrgreen: ) è un po'... meh?
Dai, sicuramente meglio l'equivalente scena dell'anime con i quattro bronze che ci mettono tutto il loro cosmo...


Bè no. Ma proprio no lol

Se tu Jagger vuoi scrivere una storia su alcuni personaggi e la chiami Saint Jagger, presumo che un fan di Saint Jagger consideri "canonico" solo quello che scrivi tu.

Non è che se 20 anni dopo arrivo io e scrivo Saint Jagger Omega vale allo stesso modo e può modificare la tua storia...

Che poi Kurumada dia l'ok per guadagnarci è un altro discorso. Ma sarebbe come dire che Bob Dylan o una sua cover valgono allo stesso modo

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ironmaiden » 14/02/2019, 17:12

ryogascorpio ha scritto:
ironmaiden ha scritto:ragazzi, ma il manga con le protagoniste femminili me lo consigliate? Ho letto da più parti che cmq è bello...Ryoga, hai detto che lo apprezzi...me lo consigli?

Su ND, diciamo che sono lì lì per recuperarmelo in blocco, appena trovo qualche occasione a prezzo scontato


Bè,
partiamo dal presupposto che io considero bene o male sullo stesso livello tutti gli spin off usciti in questi anni.
Qualcuno mi piace di più (Lost Canvas), qualcuno di meno (Episode G), ma sono comunque prodotti che consiglierei.

Saintia Sho , il manga, te lo consiglio assolutamente:
è disegnato molto bene, ha quel giusto effetto nostalgia legato alle apparizioni di diversi personaggi "storici", inoltre ha una trama che si intreccia abbastanza coerentemente a quella classica (è ambientato prima durante e dopo le 12 case).
Non crea però personaggi originali indimenticabili (a parte forse 1) e Sho, come protagonista, fa rimpiangere Seiya (ma anche Tenma)

ND, al netto di alcuni evidenti difetti, è kurumuda allo stato puro ed ha una trama meno banale di quanto si creda. Ma soprattutto è il vero seguito dei cavalieri dello zodiaco. DEVI leggerlo

grazie mille, vedrò di mettermi all'opera per recuperarli… :D

p.s. tu ND con quale copertina lo collezioni, nera o gialla? :D
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 4345
Iscritto il: 02/10/2015, 9:06

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da polykai » 14/02/2019, 17:14

ryogascorpio ha scritto:Poi da qualche anno è diventata una moda criticarlo.

veramente kurumada è criticato da tipo sempre

o meglio, da quando è uscito l'anime, poichè venne a galla l'abisso qualitativo tra le due opere


ryogascorpio ha scritto:Okada poi è uno scempio. si fatica a capire cosa disegna, Preferisco il tratto di Kurumada tutta la vita

okada o si ama o si odia: personalmente a me piace un sacco, ammetto che in certe vignette non si capisce niente, ma almeno le corazze sono corazze (e non grezzi boiler), i colpi sono colpi (e non alzate di ascelle) ed i personaggi hanno una loro personalità e motivazioni (anzichè combattere perchè sì)

kurumada sono 30 anni che disegna (male) sempre gli stessi personaggi e fa trame sconclusionate

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Jagger » 14/02/2019, 17:16

ryogascorpio ha scritto:Bè no. Ma proprio no lol

Se tu Jagger vuoi scrivere una storia su alcuni personaggi e la chiami Saint Jagger, presumo che un fan di Saint Jagger consideri "canonico" solo quello che scrivi tu.

Non è che se 20 anni dopo arrivo io e scrivo Saint Jagger Omega vale allo stesso modo e può modificare la tua storia...

Che poi Kurumada dia l'ok per guadagnarci è un altro discorso.


L'esempio lo strutturerei meglio, tipo:
- Io scrivo un romanzo e lo chiamo Saint Jagger.
- Tu, che hai un certo talento con la matita in mano, prendi Saint Jagger (su mio esplicito consenso/richiesta) e ne fai una versione a fumetti, modificando la storia come piace a te e prendendoti anche qualche libertà coi disegni rispetto alle mie descrizioni.
- 20 anni dopo tu pubblichi Saint Jagger Omega, sempre a fumetti, seguito DEL FUMETTO che tu avevi realizzato vent'anni prima.
- 20 anni dopo mi torna la voglia di scrivere e scrivo Saint Jagger ND, seguito DEL ROMANZO che io avevo realizzato vent'anni prima.
Per quanto mi riguarda i nostri lavori sono perfettamente paralleli, viaggiano su due binari distinti e separati. E se ti ho dato l'ok per modificarla a piacimento, a maggior ragione ti dò l'ok se la vuoi continuare in maniera diversa (che poi "per guadagnarci" che vuol dire, la serie classica l'aveva forse scritta per puro spirito artistico?).

Ma sarebbe come dire che Bob Dylan o una sua cover valgono allo stesso modo


Quindi l'Orlando Furioso di Ariosto è carta straccia dove modifica, amplia e contraddice l'Orlando Innamorato di Boiardo?
Quindi Catullo non vale niente in confronto a Saffo o ai poeti alessandrini?
Quindi Ric Flair non vale niente perché è un rip-off di Buddy Rogers?
Quindi la mitologia romana non vale niente perché è praticamente importata da quella greca con l'aggiunta di qualche altra divinità random (tipo Iside) in epoca tardo-imperiale?
Quindi Geordie di De André non vale niente perché è a tutti gli effetti la riproposizione di una ballata inglese medievale?

Insomma, permettimi qualche perplessità...
Immagine Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 2413
Iscritto il: 20/10/2009, 11:46

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Ric777 » 14/02/2019, 17:25

Voglio precisare che nell'intervento precedente non volevo sostenere la tesi che il manga fosse perfetto e l'anime una schifezza. Ci sono alcune cose che nella serie animata sono rappresentate meglio, una di queste a mio parere è proprio l'aver posto un intervallo temporale tra lo scontro bronzini vs. Phoenix & Cavalieri Neri e quello con i Cavalieri d'Argento, rendendo più credibile la vittoria di Seya e soci. Difendo tuttavia con forza la versione dei 100 fratellastri: è vero, è difficilissimo immaginare il vecchiaccio come un instancabile tombeur de femmes e toro da monta, ma questo legame da tutta un'altra forza alle motivazioni dei bronzini. In particolare questa rivelazione è praticamente alla base della saga dei Cavalieri Neri, spiega prima la rabbia e poi la "conversione" di Ikki. Tra l'altro, penso che Polykai me l'abbia già scritto almeno tre volte ma non ricordo se la "mancata fratellanza" avviene solo nell'adattamento italiano o è proprio una scelta operata dai curatori originali della serie animata.



Jagger ha scritto:Quindi Geordie di De André non vale niente perché è a tutti gli effetti la riproposizione di una ballata inglese medievale?


Sì, ma Geordie di Gabry Ponte vale come quella di De André???

Jobber
Avatar utente
Messaggi: 44
Iscritto il: 12/09/2017, 9:31

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Jinzo » 14/02/2019, 17:31

Stilo comunque una lista dei momenti che mi sono piaciuti di più (relativi alla serie classica), in ordine sparso:

- Il sacrificio di Cassios alla 5° casa
- Pegasus che veste per la prima volta l'armatura di Sagitter e il conseguente scontro con Ioria (e introduzione delle altre armature d'oro)
- Crystal contro Aquarius all'11° casa
- I dialoghi fra Crystal e Skorpio
- L'ira del dragone alla 4° casa
- Lo scontro con Virgo

Di sicuro ce ne sono altri, ma non mi vengono in mente :D

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3786
Iscritto il: 21/08/2015, 15:59

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ryogascorpio » 14/02/2019, 17:32

Jagger ha scritto:
ryogascorpio ha scritto:Bè no. Ma proprio no lol

Se tu Jagger vuoi scrivere una storia su alcuni personaggi e la chiami Saint Jagger, presumo che un fan di Saint Jagger consideri "canonico" solo quello che scrivi tu.

Non è che se 20 anni dopo arrivo io e scrivo Saint Jagger Omega vale allo stesso modo e può modificare la tua storia...

Che poi Kurumada dia l'ok per guadagnarci è un altro discorso.


L'esempio lo strutturerei meglio, tipo:
- Io scrivo un romanzo e lo chiamo Saint Jagger.
- Tu, che hai un certo talento con la matita in mano, prendi Saint Jagger (su mio esplicito consenso/richiesta) e ne fai una versione a fumetti, modificando la storia come piace a te e prendendoti anche qualche libertà coi disegni rispetto alle mie descrizioni.
- 20 anni dopo tu pubblichi Saint Jagger Omega, sempre a fumetti, seguito DEL FUMETTO che tu avevi realizzato vent'anni prima.
- 20 anni dopo mi torna la voglia di scrivere e scrivo Saint Jagger ND, seguito DEL ROMANZO che io avevo realizzato vent'anni prima.
Per quanto mi riguarda i nostri lavori sono perfettamente paralleli, viaggiano su due binari distinti e separati. E se ti ho dato l'ok per modificarla a piacimento, a maggior ragione ti dò l'ok se la vuoi continuare in maniera diversa (che poi "per guadagnarci" che vuol dire, la serie classica l'aveva forse scritta per puro spirito artistico?).

Ma sarebbe come dire che Bob Dylan o una sua cover valgono allo stesso modo


Quindi l'Orlando Furioso di Ariosto è carta straccia dove modifica, amplia e contraddice l'Orlando Innamorato di Boiardo?
Quindi Catullo non vale niente in confronto a Saffo o ai poeti alessandrini?
Quindi Ric Flair non vale niente perché è un rip-off di Buddy Rogers?
Quindi la mitologia romana non vale niente perché è praticamente importata da quella greca con l'aggiunta di qualche altra divinità random (tipo Iside) in epoca tardo-imperiale?
Quindi Geordie di De André non vale niente perché è a tutti gli effetti la riproposizione di una ballata inglese medievale?

Insomma, permettimi qualche perplessità...


Scusami ma l'esempio è piuttosto chiaro.

Vale nel senso che conta per la narrativa di Saint Seiya.

Ad esempio Dragon Ball super non è scritto da Toriyama ma è ambientato PRIMA del finale di Dragon Ball Classico (vediamo UB giovane prima che Goku lo incontri).

saint Seiya Omega e Next Dimension sono ambientate in due universi paralleli.
Uno è il seguito della storia classica.

L'altro...non si sa.

Perché se per ipotesi (dubito ma non si sa mai) Pegasus non dovesse svegliarsi dal coma prodotto dalla spada di Hades, NON potrebbe in alcun caso essere il gold saint di Omega.

E se le due visioni sono in conflitto, una vale più dell'altra.

Dove per vale, ripeto, si intende per la continuity della narrativa.

Altrimenti è chiaro che vale tutto, anche una fanfiction scritta e disegnata da me

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3786
Iscritto il: 21/08/2015, 15:59

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ryogascorpio » 14/02/2019, 17:33

Ric777 ha scritto:Voglio precisare che nell'intervento precedente non volevo sostenere la tesi che il manga fosse perfetto e l'anime una schifezza. Ci sono alcune cose che nella serie animata sono rappresentate meglio, una di queste a mio parere è proprio l'aver posto un intervallo temporale tra lo scontro bronzini vs. Phoenix & Cavalieri Neri e quello con i Cavalieri d'Argento, rendendo più credibile la vittoria di Seya e soci. Difendo tuttavia con forza la versione dei 100 fratellastri: è vero, è difficilissimo immaginare il vecchiaccio come un instancabile tombeur de femmes e toro da monta, ma questo legame da tutta un'altra forza alle motivazioni dei bronzini. In particolare questa rivelazione è praticamente alla base della saga dei Cavalieri Neri, spiega prima la rabbia e poi la "conversione" di Ikki. Tra l'altro, penso che Polykai me l'abbia già scritto almeno tre volte ma non ricordo se la "mancata fratellanza" avviene solo nell'adattamento italiano o è proprio una scelta operata dai curatori originali della serie animata.



Jagger ha scritto:Quindi Geordie di De André non vale niente perché è a tutti gli effetti la riproposizione di una ballata inglese medievale?


Sì, ma Geordie di Gabry Ponte vale come quella di De André???


eeeh,
mi hai tolto le parole di bocca lol

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3786
Iscritto il: 21/08/2015, 15:59

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ryogascorpio » 14/02/2019, 17:35

Ric777 ha scritto:Voglio precisare che nell'intervento precedente non volevo sostenere la tesi che il manga fosse perfetto e l'anime una schifezza. Ci sono alcune cose che nella serie animata sono rappresentate meglio, una di queste a mio parere è proprio l'aver posto un intervallo temporale tra lo scontro bronzini vs. Phoenix & Cavalieri Neri e quello con i Cavalieri d'Argento, rendendo più credibile la vittoria di Seya e soci. Difendo tuttavia con forza la versione dei 100 fratellastri: è vero, è difficilissimo immaginare il vecchiaccio come un instancabile tombeur de femmes e toro da monta, ma questo legame da tutta un'altra forza alle motivazioni dei bronzini. In particolare questa rivelazione è praticamente alla base della saga dei Cavalieri Neri, spiega prima la rabbia e poi la "conversione" di Ikki. Tra l'altro, penso che Polykai me l'abbia già scritto almeno tre volte ma non ricordo se la "mancata fratellanza" avviene solo nell'adattamento italiano o è proprio una scelta operata dai curatori originali della serie animata.



Jagger ha scritto:Quindi Geordie di De André non vale niente perché è a tutti gli effetti la riproposizione di una ballata inglese medievale?


Sì, ma Geordie di Gabry Ponte vale come quella di De André???


Sulla fratellanza, è una scelta anime che "sconfessa" quella del manga.

Io tra le due preferisco la versione anime, anche se credo sia più realistica la situazione di Ikki nell'altro caso

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Jagger » 14/02/2019, 17:46

ryogascorpio ha scritto:Scusami ma l'esempio è piuttosto chiaro.

Vale nel senso che conta per la narrativa di Saint Seiya.

Ad esempio Dragon Ball super non è scritto da Toriyama ma è ambientato PRIMA del finale di Dragon Ball Classico (vediamo UB giovane prima che Goku lo incontri).

saint Seiya Omega e Next Dimension sono ambientate in due universi paralleli.
Uno è il seguito della storia classica.

L'altro...non si sa.

Perché se per ipotesi (dubito ma non si sa mai) Pegasus non dovesse svegliarsi dal coma prodotto dalla spada di Hades, NON potrebbe in alcun caso essere il gold saint di Omega.

E se le due visioni sono in conflitto, una vale più dell'altra.

Dove per vale, ripeto, si intende per la continuity della narrativa.

Altrimenti è chiaro che vale tutto, anche una fanfiction scritta e disegnata da me


Ryoga, è semplicissimo.

- ND è il seguito del manga classico. Il Seiya che deve essere risvegliato è il fratellastro di Shun e Hyoga. Quello che l'Athena Exclamation non l'ha toccata. Quello che armeggiava con le saint card.
- Omega è il seguito dell'anime classico. Il Seiya che presidia la nona casa è quello che ha affrontato Docrates, che ha vestito l'armatura di Odino ad Asgard e che si è messo di mezzo alla freccia respinta da Poseidone per salvare Atena.

E non lo dico io, eh. La TOEI Animation ha i diritti dell'anime classico e ha chiaramente stabilito che Omega è il suo seguito. Non è un'opinione personale, è un fatto.
Kurumada ha scritto e disegnato il manga, ND è il suo seguito, del manga e solo del manga.
Sono due linee narrative differenti. Come con Il Padrino, tale e quale: i romanzi hanno la loro linea narrativa in cui Cuneo e Stracci sono neutrali alla guerra e la famiglia di Midtown si chiama Barzini, i film hanno la loro linea narrativa in cui Cuneo e Stracci sono dalla parte della famiglia di Midtown, che si chiama Barrese. L'opera originale è il romanzo di Mario Puzo, ma gli altri due romanzi sequel diretti e ufficiali sono stati pubblicati da un altro autore quando Puzo era morto e sepolto. Viceversa i film, con tutte le loro modifiche (Frank Pentangeli è nato solo perché l'attore di Peter Clemenza era indisponibile per i sequel...) sono stati supervisionati e approvati da Puzo ancora in vita.
Qual è la timeline originale? Quale "vale"? Ma boh, serve farsi tutte queste seghe mentali? Sono due linee narrative differenti, punto.


Ric777 ha scritto:Voglio precisare che nell'intervento precedente non volevo sostenere la tesi che il manga fosse perfetto e l'anime una schifezza. Ci sono alcune cose che nella serie animata sono rappresentate meglio, una di queste a mio parere è proprio l'aver posto un intervallo temporale tra lo scontro bronzini vs. Phoenix & Cavalieri Neri e quello con i Cavalieri d'Argento, rendendo più credibile la vittoria di Seya e soci. Difendo tuttavia con forza la versione dei 100 fratellastri: è vero, è difficilissimo immaginare il vecchiaccio come un instancabile tombeur de femmes e toro da monta, ma questo legame da tutta un'altra forza alle motivazioni dei bronzini. In particolare questa rivelazione è praticamente alla base della saga dei Cavalieri Neri, spiega prima la rabbia e poi la "conversione" di Ikki. Tra l'altro, penso che Polykai me l'abbia già scritto almeno tre volte ma non ricordo se la "mancata fratellanza" avviene solo nell'adattamento italiano o è proprio una scelta operata dai curatori originali della serie animata.


Sarei anche d'accordo, se non fosse che CENTO è un numero decisamente esagerato. Già se i figli fossero stati solo i 10 sopravvissuti sarebbe suonato meglio, ma che questo già vecchio abbia avuto 100 figli e mandati a morire 90... LOL
Comunque sì, scelta della TOEI Animation nell'anime originale, l'adattamento italiano non c'entra nulla.

Ric777 ha scritto:Sì, ma Geordie di Gabry Ponte vale come quella di De André???


A livello di originalità .
Sono entrambe rivisitazioni di un "originale" terzo, una ballata inglese medievale. Nessuno dei due ha inventato nulla, tutti e due hanno reinterpretato.
Immagine Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3786
Iscritto il: 21/08/2015, 15:59

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ryogascorpio » 14/02/2019, 18:09

Jagger ha scritto:
ryogascorpio ha scritto:Scusami ma l'esempio è piuttosto chiaro.

Vale nel senso che conta per la narrativa di Saint Seiya.

Ad esempio Dragon Ball super non è scritto da Toriyama ma è ambientato PRIMA del finale di Dragon Ball Classico (vediamo UB giovane prima che Goku lo incontri).

saint Seiya Omega e Next Dimension sono ambientate in due universi paralleli.
Uno è il seguito della storia classica.

L'altro...non si sa.

Perché se per ipotesi (dubito ma non si sa mai) Pegasus non dovesse svegliarsi dal coma prodotto dalla spada di Hades, NON potrebbe in alcun caso essere il gold saint di Omega.

E se le due visioni sono in conflitto, una vale più dell'altra.

Dove per vale, ripeto, si intende per la continuity della narrativa.

Altrimenti è chiaro che vale tutto, anche una fanfiction scritta e disegnata da me


Ryoga, è semplicissimo.

- ND è il seguito del manga classico. Il Seiya che deve essere risvegliato è il fratellastro di Shun e Hyoga. Quello che l'Athena Exclamation non l'ha toccata. Quello che armeggiava con le saint card.
- Omega è il seguito dell'anime classico. Il Seiya che presidia la nona casa è quello che ha affrontato Docrates, che ha vestito l'armatura di Odino ad Asgard e che si è messo di mezzo alla freccia respinta da Poseidone per salvare Atena.

E non lo dico io, eh. La TOEI Animation ha i diritti dell'anime classico e ha chiaramente stabilito che Omega è il suo seguito. Non è un'opinione personale, è un fatto.
Kurumada ha scritto e disegnato il manga, ND è il suo seguito, del manga e solo del manga.
Sono due linee narrative differenti. Come con Il Padrino, tale e quale: i romanzi hanno la loro linea narrativa in cui Cuneo e Stracci sono neutrali alla guerra e la famiglia di Midtown si chiama Barzini, i film hanno la loro linea narrativa in cui Cuneo e Stracci sono dalla parte della famiglia di Midtown, che si chiama Barrese. L'opera originale è il romanzo di Mario Puzo, ma gli altri due romanzi sequel diretti e ufficiali sono stati pubblicati da un altro autore quando Puzo era morto e sepolto. Viceversa i film, con tutte le loro modifiche (Frank Pentangeli è nato solo perché l'attore di Peter Clemenza era indisponibile per i sequel...) sono stati supervisionati e approvati da Puzo ancora in vita.
Qual è la timeline originale? Quale "vale"? Ma boh, serve farsi tutte queste seghe mentali? Sono due linee narrative differenti, punto.


Ric777 ha scritto:Voglio precisare che nell'intervento precedente non volevo sostenere la tesi che il manga fosse perfetto e l'anime una schifezza. Ci sono alcune cose che nella serie animata sono rappresentate meglio, una di queste a mio parere è proprio l'aver posto un intervallo temporale tra lo scontro bronzini vs. Phoenix & Cavalieri Neri e quello con i Cavalieri d'Argento, rendendo più credibile la vittoria di Seya e soci. Difendo tuttavia con forza la versione dei 100 fratellastri: è vero, è difficilissimo immaginare il vecchiaccio come un instancabile tombeur de femmes e toro da monta, ma questo legame da tutta un'altra forza alle motivazioni dei bronzini. In particolare questa rivelazione è praticamente alla base della saga dei Cavalieri Neri, spiega prima la rabbia e poi la "conversione" di Ikki. Tra l'altro, penso che Polykai me l'abbia già scritto almeno tre volte ma non ricordo se la "mancata fratellanza" avviene solo nell'adattamento italiano o è proprio una scelta operata dai curatori originali della serie animata.


Sarei anche d'accordo, se non fosse che CENTO è un numero decisamente esagerato. Già se i figli fossero stati solo i 10 sopravvissuti sarebbe suonato meglio, ma che questo già vecchio abbia avuto 100 figli e mandati a morire 90... LOL
Comunque sì, scelta della TOEI Animation nell'anime originale, l'adattamento italiano non c'entra nulla.

Ric777 ha scritto:Sì, ma Geordie di Gabry Ponte vale come quella di De André???


A livello di originalità .
Sono entrambe rivisitazioni di un "originale" terzo, una ballata inglese medievale. Nessuno dei due ha inventato nulla, tutti e due hanno reinterpretato.


Sì ma torniamo al discorso iniziale.
La TOEI fa ciò che fa solo perché è esistito un manga scritto da Kurumada e chiamato Saint Seiya.

L'anime che noi tutti conosciamo è tratto da Saint Seiya di Masami Kurumada.

Le vicende della serie classica, che si concludono con Seiya trafitto dalla spada sacra (stessa cosa identica che accade nell'anime ) sono riprese dal Next Dimension che ne è il seguito ufficiale.

Omega è ambientato in un futuro non precisato e NON riprende a narrare la storia da dove ci eravamo interrotti.
Anzi se ne sbatte allegramente del coma di Pegasus, lo ripiazza lì contando sul fatto che NELLA CONTINUITY KURUMADIANA si risveglierà.

Per questo dico che vale di più, perché ciò che accade in Omega dipende dal Next

Altrimenti può uscire anche Saint Seiya Delta con Mylock che fa il sedere a tutti col nono senso e se lo dice la Toei vale?
eh no...

Poi per carità, ognuno può dare il valore che vuole :-)

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 3786
Iscritto il: 21/08/2015, 15:59

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ryogascorpio » 14/02/2019, 18:11

P:S. sul discorso di Geordie dici bene, tutti e due hanno reinterpretato, nessuno ha inventato nulla.
La differenza è proprio quella. Kurumada ha inventato Saint Seiya (ed il Next è semplicemente il capitolo successivo), Omega è una reinterpretazione

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Jagger » 14/02/2019, 18:21

ryogascorpio ha scritto:P:S. sul discorso di Geordie dici bene, tutti e due hanno reinterpretato, nessuno ha inventato nulla.
La differenza è proprio quella. Kurumada ha inventato Saint Seiya (ed il Next è semplicemente il capitolo successivo), Omega è una reinterpretazione


Infatti io ho messo a confronto De Andrè e la ballata inglese, mai parlato di Gabry Ponte :mrgreen:

Altrimenti può uscire anche Saint Seiya Delta con Mylock che fa il sedere a tutti col nono senso e se lo dice la Toei vale?
eh no...


Oddio, in tutta onestà Death Toll rotante o i micioni dalla saliva curativa alla casa del Leone non è che siano molto meno ridicoli di Mylock col nono senso :lol:

Beh, l'anime originale è un prodotto TOEI, se mi dicono che Omega viene dopo l'anime classico, Omega viene dopo l'anime classico. Allo stesso modo in cui mi dicono che Asgard viene dopo le 12 case e prima di Poseidone (sempre anime), nonostante di Asgard non ci sia traccia nel manga.
Allo stesso modo se Francis Ford Coppola mi dice che a un certo punto Peter Clemenza è morto ed è stato sostituito dal suo braccio destro Frank Pentangeli va benone, visto che si parla del Clemenza del film e del Padrino film. Che poi Frank Pentangeli nei libri nemmeno esista, poco c'entra.
Immagine Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 4437
Iscritto il: 19/10/2016, 16:09

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da AlikShowstopper » 14/02/2019, 20:19

dipende

si parla del bambino o dell'adolescente o dell'adulto?


Il bambino troverà Saint seiya anime coinvolgente, perchè rimane coinvolto e non ha tanta esperienza, del manga si può far prendere


l'adolescente che lo vede per la prima volta rimane sconcertato dalla mediocrità del manga rispetto ad altri (no , non hokuto no ken) ma dell'anime, soprattutto per il doppiaggio storico, ne risulta ancora coinvolto

L'adulto che lo vede per la prima volta si fa una grassa risata , se invece è già fan di saint seiya rimane attaccato non tanto alla qualità dell'opera ma ai ricordi

Il bambino che è in me si diverte, ma lo trova noioso perchè

-Sirio diventa cieco SEMPRE
- IKKI arriva sempre in ritardo
- Ikki protegge il fratello che fa l'innocentino (ci hanno provato in hades a rimuovere male questo stereotipo...)
- Hyoga trova parenti o conoscenti che gli volevano bene e che dovrà uccidere....
- Seiya che fa conoscenza di burroni e precipizi SEMPRE

- Combattimenti molto monodimensionali e trama con piu dubbi di un groviera come in episode g se ci stai un minimo attento


I cavalieri d'oro? per il bambino che non ha mai letto la mitologia illustrata fabbri editori risulteranno ottimi....


farò la mia classifica in base al main target di kurumada quindi i bambini

Personaggio preferito? Kanon
Serie preferita? Episode G per il bambino , Canvas per l'adolescente

Serie detestate? Omega e ND per errori e twist logici (anche se per il mitologico vermeer grifomaforo il ND si salva)

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ironmaiden » 14/02/2019, 21:06

Ryoga: hai letto il romanzo Gigantomachia?
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 846
Iscritto il: 29/06/2015, 13:27

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da Jagger » 15/02/2019, 10:41

AlikShowstopper ha scritto:-Sirio diventa cieco SEMPRE
- IKKI arriva sempre in ritardo
- Ikki protegge il fratello che fa l'innocentino (ci hanno provato in hades a rimuovere male questo stereotipo...)
- Hyoga trova parenti o conoscenti che gli volevano bene e che dovrà uccidere....
- Seiya che fa conoscenza di burroni e precipizi SEMPRE


Non hai assolutamente torto, che poi a dirla tutta è il motivo per cui quando si dice "Saint Seiya" il 99% della gente lo ricollega alla saga delle 12 case.
Non solo per fattori bimbominkiosi tipo "we kebbello lo str***o d'oro del mio segno!!!111!!1", che è comunque un fattore non da poco. Sono staffer di un grosso forum su Saint Seiya, ricordo percentuali bulgare al sondaggio "siete soddisfatti dal gold del vostro segno?", proprio perché istintivamente uno ci si identifica già a priori, a prescindere (e i pochi voti negativi erano sagittari e bilance...).
Ma anche perché oggettivamente da lì in poi il riciclo è continuo.
La saga di Poseidone è in gran parte un riciclo di quella delle 12 case: corsa contro il tempo, Atena in pericolo, Shiryu cieco, Ikki che fa l'edgelord, dai perfino il "vero cattivo" è letteralmente il fratello gemello di Saga... Il refrain è tale che purtroppo finisce per oscurare i veri elementi di novità, tipo le ottime prestazioni di Shun (contro Scylla e Siren fa tutto lui dall'inizio alla fine, mai vista una cosa del genere né prima né dopo).
La saga di Poseidone viene poi ulteriormente rovinata nell'anime da quella di Asgard, che la riprende in toto (7+1 avversari, Atena in pericolo, boss finale che non è davvero cattivo ma plagiato, i soliti cliché sempre validi tipo Ikki che salva Shun...) per certi versi migliorandola pure (i God Warrior sono tutti approfonditi, a differenza dei Marines). Il problema è che se uno vede l'anime l'arco di Poseidone sembra la bruttissima copia di quello di Asgard, e perde ulteriormente.
La saga di Hades comincia bene, anche per via del ritorno del suddetto fattore bimbominkioso in versione "ommiodddio i gold uno contro l'altro!!111!!!1". Poi però, diciamoci la verità, il Meikai è ampiamente dimenticabile: gli specter sono tutt'al più noiosi impedimenti, perfino 2 giudici degli inferi su 3 vengono arati senza neanche troppo impegno. E il trend prosegue con l'Elisio, di cui è salvabile giusto Seiya vs Thanatos (un po' come la saga dei silver, infatti Hypnos si becca un one-shot che manco Babel...).
Next Dimension non ne parliamo, che la quantità di ricicli è tale da farne probabilmente il manga preferito di Daniel Bryan :P

Per come la vedo io, Kurumada è tipo Goldberg: sa raccontare bene una storia, ma una e solo quella. Segui un feud di Goldberg o un arco narrativo di Kurumada e più o meno hai seguito tutto, il resto saranno variazioni sul tema. Ma al pubblico piace e va bene così, quindi via di Spear, Jackammer e pre-sequel di Saint Seiya fino alla morte.
Se apprezzi il contesto ma dopo un po' che palle la ripetitività di Kurumada/Goldberg... Beh, segui un altro manga/anime dell'universo Saint Seiya (e ormai c'è l'imbarazzo della scelta), oppure guardi qualche altro match/segmento di Nitro.
Immagine Immagine

Main Eventer
Avatar utente
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: L'angolo dei cavalieri dello zodiaco

da ironmaiden » 15/02/2019, 11:31

Jagger, mi dici magari in privatoil forum che gestisci? mi piacerebbe iscrivermi :)
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018

PrecedenteProssimo

Torna a Intrattenimento (Cinema, musica, TV, giocattoli e videogame)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite