TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Sezione leggera dedicata allo svago e nella quale gli utenti possono fare un po' tutto ciò che vogliono, ovviamente nei limiti del rispetto reciproco e della buona educazione.
Bazarov
Jobber
Messaggi: 15
Iscritto il: 29/12/2015, 21:29

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Bazarov »

Non c'è verso: a mio avviso in classifiche simili i Pink Floyd dovrebbero sempre e comunque attestarsi al primo posto. Rappresentano un unicum: sono il gruppo che più d'ogni altro è stato in grado di raggiungere vette di popolarità strepitose senza che la qualità della musica da essi prodotta ne abbia mai minimamente risentito. Sì, sto implicitamente affermando che per arrivare a tutti è spesso necessario risultar grossolani (oggi in particolar modo). Loro non lo sono stati mai. Ciò detto, provo a cimentarmi io stesso con la classifica:

1. Pink Floyd
2. Yes
3. Genesis
4. King Crimson
5. Led Zeppelin
6. Jethro Tull
7. Mike Oldfield
8. Emerson, Lake and Palmer
9. Deep Purple
10. Dream Theater

Qualche "honorable mention": Rush, Supertramp, Tool, Porcupine Tree, The Alan Parson Project, PFM, Van Der Graaf Generator, Who...
Avatar utente
nicola
Main Eventer
Messaggi: 5445
Iscritto il: 12/10/2012, 23:57

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da nicola »

Tu però, Bazarov, a giudicare dal numero dei post sei pigro come suggerisce il tuo nome... :D
Bazarov
Jobber
Messaggi: 15
Iscritto il: 29/12/2015, 21:29

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Bazarov »

nicola ha scritto:Tu però, Bazarov, a giudicare dal numero dei post sei pigro come suggerisce il tuo nome... :D
Fai confusione con "Oblomov" di Goncarov! L'ho letto, un buon romanzo... non tanto quanto"Padri e figli", capolavoro di Turgenev che conta tra i personaggi che lo popolano proprio tale Bazarov, da cui il mio nickname. Consigliatissimo! Anzi, già che ci siamo: perché non dare il via alla classifica dei dieci più grandi capolavori della letteratura russa, o addirittura mondiale?
:mrgreen:
Avatar utente
bonf89
Main Eventer
Messaggi: 5246
Iscritto il: 08/08/2016, 13:08

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da bonf89 »

Bazarov ha scritto:Non c'è verso: a mio avviso in classifiche simili i Pink Floyd dovrebbero sempre e comunque attestarsi al primo posto. Rappresentano un unicum: sono il gruppo che più d'ogni altro è stato in grado di raggiungere vette di popolarità strepitose senza che la qualità della musica da essi prodotta ne abbia mai minimamente risentito. Sì, sto implicitamente affermando che per arrivare a tutti è spesso necessario risultar grossolani (oggi in particolar modo). Loro non lo sono stati mai. Ciò detto, provo a cimentarmi io stesso con la classifica:

1. Pink Floyd
2. Yes
3. Genesis
4. King Crimson
5. Led Zeppelin
6. Jethro Tull
7. Mike Oldfield
8. Emerson, Lake and Palmer
9. Deep Purple
10. Dream Theater

Qualche "honorable mention": Rush, Supertramp, Tool, Porcupine Tree, The Alan Parson Project, PFM, Van Der Graaf Generator, Who...
Curiosità: e i Toto, che non hai menzionato, come li ritieni? Perché anche loro hanno raggiunto una popolarità invidiabilissima ma avevano per me una qualità davvero pazzesca.
ONE AND ONLY

V.I.P. of Clash Of Champions 2016, Backlash 2017, Backlash 2018
Avatar utente
nicola
Main Eventer
Messaggi: 5445
Iscritto il: 12/10/2012, 23:57

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da nicola »

Bazarov ha scritto:
nicola ha scritto:Tu però, Bazarov, a giudicare dal numero dei post sei pigro come suggerisce il tuo nome... :D
Fai confusione con "Oblomov" di Goncarov! L'ho letto, un buon romanzo... non tanto quanto"Padri e figli", capolavoro di Turgenev che conta tra i personaggi che lo popolano proprio tale Bazarov, da cui il mio nickname. Consigliatissimo! Anzi, già che ci siamo: perché non dare il via alla classifica dei dieci più grandi capolavori della letteratura russa, o addirittura mondiale?
:mrgreen:
Uhm, hai ragione.
La confusione è nata perché avevamo come utente anche un Oblomov. :D
Letteratura russa:
1 I Fratelli Karamazov
2 Guerra e Pace
3 Delitto e Castigo
4 I racconti di Cechov
5 Le Anime Morte
6 I racconti di San Pietroburgo
7 Anna Karenina
8 Padri e Figli
9 Memorie dal sottosuolo
10 Una giornata di Ivan Denisovic
Bazarov
Jobber
Messaggi: 15
Iscritto il: 29/12/2015, 21:29

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Bazarov »

bonf89 ha scritto:
Bazarov ha scritto:Non c'è verso: a mio avviso in classifiche simili i Pink Floyd dovrebbero sempre e comunque attestarsi al primo posto. Rappresentano un unicum: sono il gruppo che più d'ogni altro è stato in grado di raggiungere vette di popolarità strepitose senza che la qualità della musica da essi prodotta ne abbia mai minimamente risentito. Sì, sto implicitamente affermando che per arrivare a tutti è spesso necessario risultar grossolani (oggi in particolar modo). Loro non lo sono stati mai. Ciò detto, provo a cimentarmi io stesso con la classifica:

1. Pink Floyd
2. Yes
3. Genesis
4. King Crimson
5. Led Zeppelin
6. Jethro Tull
7. Mike Oldfield
8. Emerson, Lake and Palmer
9. Deep Purple
10. Dream Theater

Qualche "honorable mention": Rush, Supertramp, Tool, Porcupine Tree, The Alan Parson Project, PFM, Van Der Graaf Generator, Who...
Curiosità: e i Toto, che non hai menzionato, come li ritieni? Perché anche loro hanno raggiunto una popolarità invidiabilissima ma avevano per me una qualità davvero pazzesca.
Ammetto di non conoscerli così bene - di loro non ho ascoltato mai praticamente nulla se si escludono i pochi pezzi noti a tutti. Per quel che ho potuto sentire non credo meritino un posto in top ten (la mia classifica è comunque piuttosto personale: c'è qualche scelta discutibile), magari d'essere menzionati sì. D'altronde di già a distanza di pochi minuti da quel post mi sovviene di non aver minimamente citato un sacco di gruppi o artisti che lo avrebbero meritato, come i Kansas, i Gentle Giant o Frank Zappa (quest'ultimo, limite mio, non l'ho mai compreso).
Bazarov
Jobber
Messaggi: 15
Iscritto il: 29/12/2015, 21:29

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Bazarov »

nicola ha scritto:
Bazarov ha scritto:
nicola ha scritto:Tu però, Bazarov, a giudicare dal numero dei post sei pigro come suggerisce il tuo nome... :D
Fai confusione con "Oblomov" di Goncarov! L'ho letto, un buon romanzo... non tanto quanto"Padri e figli", capolavoro di Turgenev che conta tra i personaggi che lo popolano proprio tale Bazarov, da cui il mio nickname. Consigliatissimo! Anzi, già che ci siamo: perché non dare il via alla classifica dei dieci più grandi capolavori della letteratura russa, o addirittura mondiale?
:mrgreen:
Uhm, hai ragione.
La confusione è nata perché avevamo come utente anche un Oblomov. :D
Letteratura russa:
1 I Fratelli Karamazov
2 Guerra e Pace
3 Delitto e Castigo
4 I racconti di Cechov
5 Le Anime Morte
6 I racconti di San Pietroburgo
7 Anna Karenina
8 Padri e Figli
9 Memorie dal sottosuolo
10 Una giornata di Ivan Denisovic
Bella classifica! Provo anch'io, ma prima avviso: la classifica che segue sarà tremendamente dostoevskocentrica, e perlopiù soggettiva (non includerò in essa opere che non ho letto).

1. I Demoni (riconosco l'oggettiva superiorità dei Karamazov, ma io ho adorato Nikolaj Stavrogin - per me il personaggio di Dostoevskij più grande di sempre).
2. I fratelli Karamazov, Dostoevskij.
3. Padri e Figli, Turgenev.
4. Delitto e Castigo, Dostoevskij.
5. Memorie dal sottosuolo, Dostoevskij.
6. Racconti, Cechov.
7. Poesie, Majakovskij ("All'amato me stesso" è una delle mie composizioni poetiche preferite in assoluto).
8. Sanin, Arcybasev.
9. Noi, Zamjatin.
10. Il maestro e Margherita, Bulgakov.

Sì, niente Tolstoj e Puskin: il secondo non l'ho letto, del primo invece ho letto solo "La morte di Ivan Il'ic", che ho trovato buono, ma non entusiasmante.
Avatar utente
nicola
Main Eventer
Messaggi: 5445
Iscritto il: 12/10/2012, 23:57

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da nicola »

Uhm, Dostoevskskij è stato per molto tempo il mio scrittore preferito, quindi ti capisco. :)
Poi, la letteratura russa è stata la mia prima lettura "da adulto" (17/18 anni: prima solo cose commercialotte tipo King), quindi ci sono particolarmente legato.
Niente di Gogol?
Avatar utente
nicola
Main Eventer
Messaggi: 5445
Iscritto il: 12/10/2012, 23:57

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da nicola »

Bazarov ha scritto:Racconti, Cechov.
Già che ci siamo...qual è il tuo racconto preferito di Cechov?
Avatar utente
Dr.Death
Main Eventer
Messaggi: 587
Iscritto il: 08/09/2014, 12:02
Località: Erba

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Dr.Death »

Boh, ci provo anche io. Manca il '900, nel senso che ho letto per ora solo Šalamov, Pasternak, Solženicyn e qualcosa di Grossman, ma non l'ho ancora studiato in profondità. Quindi direi:

1- Onegin (Aleksandr Puškin...è in versi, ma non fate i pignoli :D )
2 - Memorie dal Sottosuolo (Fedor Dostoevskij)
3 - Un Eroe del Nostro Tempo (Michail Lermontov)
4 - Le Anime Morte (Nikolaj Gogol')
5 - I Demoni (Fedor Dostoevskij)
6 - La morte di Ivan Il'ic (Lev Tolstoj)
7 - La Figlia del Capitano (Aleksandr Puškin)
8 - I Racconti di Pietroburgo (Nikolaj Gogol')
9 - I Racconti (Anton Čechov, menzione particolare per La Steppa e Il Reparto N° 6)
10 - Padri e Figli (Ivan Turgenev)
Immagine
Immagine
Inklings
Upper Carder
Messaggi: 457
Iscritto il: 18/08/2017, 11:05

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Inklings »

I RUSSI!!!
Che fighi i Russi!
Vabbè dai provo anch'io, anche se non ho letto moltissimo, e come Bazarov la mia classifica sarà molto dostoevskiana:

I FRATELLI KARAMAZOV
Vabbè indiscutibile, ritengo che sia il miglior romanzo mai scritto e lo metterei in cima anche ad una top di romanzi mondiali di sempre. La vita umana in un libro, e non aggiungo altro. Il confronto tra Ivan e Alioscia è di una bellezza e complessità allucinante.
I DEMONI
Straordinario, visionario, rivoluzionario. Da leggere RIGOROSAMENTE senza censura, con il capitolo sulla confessione di Stavroghin. Kirillov è un personaggio che mi rimarrà sempre nel cuore.
DELITTO E CASTIGO
"Meno maturo" degli altri due, ma molto molto commovente. Il finale è semplicemente straordinario.
IL MAESTRO E MARGHERITA
Il Satyricon del xx secolo, con meno sesso però. Una rappresentazione fenomenale del grottesco costituito dal regime sovietico.
MEMORIE DEL SOTTOSUOLO
Dostoevskij inventa l'inconscio. Basterebbe dire questo.
LA MORTE DI IVAN IL'IC
Una delle rappresentazioni più efficaci di cosa accade quando sai che sei alla fine, il mio professore di fenomenologia ce lo ha consigliato per comprendere i capitoli di "Essere e Tempo" di Heidegger sull'essere-per-la-morte.
DOTTOR ZIVAGO
Ottimo romanzo e narrazione davvero avvincente
RACCONTI DI PIETROBURGO
Mi ha fatto innamorare di Gogol, soprattutto "Il dipinto" e "Il mantello", due dei racconti più belli che abbia letto.
POESIE DI MAJAKOVSKIJ
Non le leggo da molto, ma mi sembrava ingiusto non inserirlo nella lista
LE NOTTI DI BIANCHE
La piccola perla sentimentale di Dostoevskij, da leggere RIGOROSAMENTE al chiaror di una candela prima di dormire (anche se non dormirete)
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 25879
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Colosso »

Questo sarebbe da fare nella sezione cultura, ma mi è venuta in mente ieri notte una classifica interessante.
L'Italia storicamente è un paese più di poeti che di scrittori di prosa, ma i nostri migliori romanzi non hanno niente da invidiare a quelli delle altre nazioni. In Inghilterra invece abbiamo un'infinità di romanzieri e drammaturghi ma meno poeti.
Ecco quindi la mia top 10 dei romanzi italiani di sempre:

1) I promessi sposi - Alessandro Manzoni
2) I Malavoglia - Giovanni Verga
3) La coscienza di Zeno - Italo Svevo
4) Il Gattopardo - Giuseppe Tomasi di Lampedusa
5) Il fu Mattia Pascal - Luigi Pirandello
6) Piccolo mondo antico - Antonio Fogazzaro
7) I vicerè - Federico De Roberto
8) Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana - Carlo Emilio Gadda
9) Confessioni di un italiano - Ippolito Nievo
10) Il piacere - Gabriele D'Annunzio
Immagine
Steam
Main Eventer
Messaggi: 915
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Steam »

Non faccio classifiche perchè non mi va di pensare alle posizioni ma metto una top 10

Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal
Cesare Pavese, La luna e i falò
Tommaso Landolfi, Cancroregina
Emanuel Carnevali, Il primo Dio
Antonio Tabucchi, Notturno indiano
Italo Svevo, La coscienza di Zeno
Primo Levi, Se questo è un uomo
Guido Morselli, Il comunista
Emilio Lussu, Un anno sull'altipiano
Pier Paolo Pasolini, Ragazzi di vita

Ora, io non sono proprio un amante della narrativa, ma per fare sta classifica c'ho dovuto mettere 3 autobiografie. Stilerei molto più agilmente una classifica di narrativa tedesca o di poesia italiana quindi mi pare un pensiero abbastanza lecito quello di credere la narrativa italiana minore per la storia della letteratura, al contrario della poesia.

Anzi visto che è nettamente più interessante e che sono un grande amante della poesia faccio una veloce top 10 dei poeti italiani

Dante Alighieri
Dino Campana
Giuseppe Ungaretti
Eugenio Montale
Salvatore Quasimodo
Vittorio Sereni
Mario Luzi
Maria Luisa Spaziani
Amelia Rosselli
Pier Paolo Pasolini

Non c'è paragone per quanto mi riguarda
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 25879
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Colosso »

Steam, com'è che non metti Leopardi fra i poeti italiani? E manca anche gente come Petrarca, Ariosto, Tasso, Parini, Foscolo, Carducci, Pascoli... Forse hai privilegiato i nomi del '900.
Per quanto riguarda la poesia credo che abbiamo la letteratura numero 1 del mondo.
Come narrativa bisogna ammettere che abbiamo meno quantità di paesi come Inghilterra, Francia o anche Russia.
Immagine
Steam
Main Eventer
Messaggi: 915
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Steam »

Sì, non sono un gran amante dei classici, il Novecento lo conosco decisamente meglio. Sui nomi citati ero in dubbio se mettere Foscolo, era in lizza con Ungaretti e Gozzano, lo amavo molto al liceo. Leopardi lo trovo sospetto, preferisco le Operette Morali.
Comunque era per dire che anche nella mia piccola prospettiva non c'era proprio paragone tra poesia e narrativa. Però ritengo la poesia in lingua tedesca un filo superiore (Holderlin, Goethe, Rilke, Trakl, Celan è una cinquina imbattibile)
Mr. Mackey
Main Eventer
Messaggi: 8284
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Mr. Mackey »

Colosso ha scritto: Come narrativa bisogna ammettere che abbiamo meno quantità di paesi come Inghilterra, Francia o anche Russia.
non sono d'accordo, se si guarda al 900' in poi secondo me alla Francia siamo decisamente superiori per dire, ma probabilmente anche rispetto l'URSS che aveva abilmente censurato i suoi miglior romanzieri. Anzi, ovviamente non ho un background nella letteratura mondiale adeguata per dirlo con certezza, ma azzarderei a dire che dal dopoguerra in poi in quanto narrativa siamo secondi solo agli States. Poi ovviamente è anche una questione di cosa ti arriva, traduzioni, etc... la mia è una riflessione molto superficiale basato su quel poco di letteratura mondiale che ho letto.

Ma per dire, noi dal dopoguerra in poi abbiamo fornito autori come: Moravia, Primo Levi, Carlo Levi, Buzzati (il mio preferito, l'unico di cui ho letto tutto), Calvino, Gadda, Flaiano, Bianciardi, Manganelli, Landolfi, Scascia, Testori, Guareschi, ecc... fino ad autori che io apprezzo un po' di meno ma indubbiamente importanti come Vittorini, Fenoglio, Pavese oppure Bassani.

Ora, per alcuni sembrerà una bestemmia, ma la Francia post-Proust mi sembra molto meno produttiva di qualità. Camus per dire io lo metto decisamente sotto questi autori sopracitati.

Nella poesia il linguaggio banalmente è più importante, dunque mi sono sempre limitato solo a poeti italiani o di lingua inglese, per questo non saprei fare una comparazione decente.
Steam
Main Eventer
Messaggi: 915
Iscritto il: 09/11/2018, 14:56

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Steam »

Vian, Céline, La Rochelle, Queneau, Duras, Klossowski, Bernanos, Blanchot, Montherlant, Brasillach, Genet, Robbe-Grillet, Yourcenar, Michaux, devo continuare?
Le distopie dei sovietici sono nettamente più importanti e studiate di qualunque roba italiana
Non andiamo neanche a parare nella letteratura tedesca del Novecento che diventa umiliante
Siete "troppo italiani"
Mr. Mackey
Main Eventer
Messaggi: 8284
Iscritto il: 19/10/2009, 23:27

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Mr. Mackey »

Sui sovietici si potrebbe parlare molto. Tolto Bulgakov (che credo sia irraggiungibile per tutti) apprezzo molto Brodskij e sto leggendo adesso Dovlatov. Ma secondo me per apprezzare in pieno la letteratura sovietica si dovrebbe padroneggiare il russo, oppure qualche lingua slava. Le traduzioni da russo all'italiano mi deludono quasi sempre. Per tedeschi chi ti riferisci?
Steam ha scritto:Vian, Céline, La Rochelle, Queneau, Duras, Klossowski, Bernanos, Blanchot, Montherlant, Brasillach, Genet, Robbe-Grillet, Yourcenar, Michaux, devo continuare?
Di questi ho letto giusto qualcosa di Vian, Klossowski (tra questi sicuramente il mio preferito), Celine (secondo me sopravvalutatissimo) e uno di Genet. è una comparazione difficile, come se dovessi confrontare il cinema italiano con quello francese. Io tendo a preferire quello italiano, ma magari hai ragione te ed è una questione di essere "troppo italiani".
Avatar utente
Colosso
Main Eventer
Messaggi: 25879
Iscritto il: 30/10/2009, 21:30

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da Colosso »

Cmq è vero che i nostri romanzieri del dopoguerra sono tanti e di ottimo livello.

Mackey non ha neanche citato gente come Pasolini, Pratolini, Malaparte, Cassola, Ginzburg, Morante, Eco.
Immagine
Avatar utente
ironmaiden
Main Eventer
Messaggi: 2628
Iscritto il: 28/08/2017, 21:48
Località: La loggia nera

Re: TOP 10 (Topic continuativo / versione non-wrestling)

Messaggio da ironmaiden »

io invece parlando di letteratura del passato, preferisco quella italiana, ma, con la sola eccezione di un po' di Pirandello, preferisco quelli precedenti il '900.
i classici li preferisco di più. se mi devo rileggere qualcosa rileggo solo loro (dagli albori fino a fine 800), con l'eccezione di Verga che sinceramente non ho mai gradito. Non mi piacevano però molto i barocchi.
Come romanzi, in generale, quello detto da Colosso è abbastanza, vero, io però onestamente di italiani ne ho letti pochissimi, che mi sono sempre piaciuti, ma è un genere letterario, il romanzo, di cui tendenzialmente invece preferisco i contemporanei e per di più stranieri.

però capisco che sono cose mooooooolto ma molto soggettive. ogni opinione alla fin fine è corretta…
come poesia straniera preferisco, tra quella antica soprattutto, quella inglese e latina, in quanto le uniche di cui riesco a capire il testo originale a fronte, altrimenti non mi attira un granché.
V.I.P. of:
- Hell In A Cell 2018
- TLC 2018
Rispondi