le News
11 Dec 17 - 08:52:08 - Roman Reigns parla della sua carriera in WWE, di come ci si sente a essere il volto della federazione e dice che essere nel main event di WrestleMania...
11 Dec 17 - 08:13:07 - EVOLVE 97 (10/12): risultati
11 Dec 17 - 08:08:56 - Rich Swann è stato scarcerato
10 Dec 17 - 23:42:51 - Kevin Owens lancia un messaggio contro il bullismo sostenendo un giovanissimo fan
10 Dec 17 - 21:51:28 - DDT Wrestle Tonkotsu 2017: risultati
10 Dec 17 - 21:36:21 - Nuova *foto* sexy di Lana
10 Dec 17 - 21:32:53 - WWE Canvas 2 Canvas: Randy Orton *video*
10 Dec 17 - 20:20:43 - Aggiornamento sullo show da diecimila spettatori di Cody Rhodes
10 Dec 17 - 20:13:53 - PROGRESS Chapter 59 (10/12): risultati
10 Dec 17 - 19:56:44 - *Foto* recentissima di Undertaker
10 Dec 17 - 19:21:32 - La WWE intende cambiare le theme song di diverse superstar
10 Dec 17 - 19:02:59 - Kevin Nash tornerà a Raw
10 Dec 17 - 19:00:22 - Woken Matt Hardy ride per dieci ore di fila *video*
10 Dec 17 - 17:30:06 - Rich Swann sospeso dalla WWE
10 Dec 17 - 15:48:09 - BJW Big Japan Full Metal 2017: risultati
10 Dec 17 - 15:19:06 - Wrestle-1: risultati del 10/12
10 Dec 17 - 13:42:19 - EVOLVE 96 (9/12): risultati
10 Dec 17 - 11:42:00 - Goldberg sarà in un importante serie TV
10 Dec 17 - 11:40:35 - Dragon Gate The Gate Of Evolution 2017 Day 2 (9/12): risultati
10 Dec 17 - 11:28:43 - Chris Adonis parla della situazione di Impact e la WWE
10 Dec 17 - 11:23:01 - John Cena parla del brand WWE
10 Dec 17 - 11:16:25 - Aggiornamento su
10 Dec 17 - 11:05:18 - Arrestata una star di 205Live
10 Dec 17 - 09:51:23 - Nuova *foto* di Paige
10 Dec 17 - 09:22:51 - Cage Of Death XIX (9/12): risultati
10 Dec 17 - 09:20:40 - David Otunga apparirà a Clash Of Champions
10 Dec 17 - 09:12:21 - Wrestler indipendente arrestato per omicidio
10 Dec 17 - 09:07:02 - Seth Rollins e Dean Ambrose hanno imitato Hulk Hogan
10 Dec 17 - 09:03:59 - Ember Moon sarà a NXT questo mercoledì *video*
10 Dec 17 - 09:00:17 - Nuovo ruolo cinematografico per Batista

WWE Ringside #196


Benvenuti in questa nuova edizione del Ringside, la rubrica interamente dedicata all’universo della WWE. Payback è stato consegnato agli archivi, e ora è il turno di Smackdown, con la card di Backlash che si sta pian piano delineando. Ci troviamo in un periodo di transizione, in cui la federazione sta andando avanti con il freno a mano tirato in attesa dell’estate, dove la Road To Summerslam potrà esprimersi in tutto il suo potenziale e regalare finalmente ai fan le storyline che stanno aspettando. Fino ad allora, comunque, l’obiettivo è quello di mantenere alto il livello del lottato, regalandoci di tanto in tanto qualche perla e proponendo qualche sorpresa non rivoluzionaria, ma comunque d’impatto. Vedremo se questa strategia pagherà, o se la WWE sarà costretta a correre ai ripari prima del periodo estivo: in ogni caso, con un roster del genere, non sarà mai difficile metterci una pezza.

Braun Strowman: la consacrazione passa per Roman Reigns

Braun Strowman si trova attualmente sul tetto del mondo ed è senza dubbio il personaggio gestito meglio dell’intero roster. Il Monster Among Men ha potuto intraprendere un percorso di crescita graduale, e i rari scivoloni, come quello di Wrestlemania, non hanno intaccato il suo status, permettendogli di diventare una delle attrazioni principali di Raw. La sua è una vera e propria oasi in un mare di booking schizofrenico, dove le superstar vengono lanciate nel main event da un giorno all’altro per poi essere ricacciate nelle zone più basse della card nel giro di uno o due mesi. Per il momento, Braun non corre questo rischio, e solamente una serie costante di sconfitte e umiliazioni potrebbe, col tempo, farlo retrocedere: con la vittoria di Payback, Strowman si è consacrato come solido uppercarder in grado di effettuare incursioni nel main event senza sfigurare. Al momento è meritatamente in lizza per una shot a quel titolo Universal detenuto da Brock Lesnar, che verrà difeso solamente a luglio nel corso del pay per view denominato Great Balls Of Fire. Il gigante avrà quindi altri due mesi per rafforzarsi ulteriormente, ma ormai ha già compiuto il passo più importante, e per questo deve ringraziare colui che fino a questo momento è stato il suo più grande rivale.

Roman Reigns gli ha infatti concesso un job importantissimo, e lo ha fatto nel momento più critico della propria carriera. L’ex Shield è sempre più contestato dai fan, che non gli perdonano il successo ottenuto contro The Undertaker, che ha portato il Phenom al ritiro. Paradossalmente, dopo la vittoria più importante della carriera di Reigns è arrivata la sconfitta più netta: Roman è uscito con le ossa rotte dal feud con Strowman, e anche se in futuro riuscirà a ribaltare la situazione, il suo avversario verrà comunque visto come colui che ha annientato il Roman Empire. Braun aveva bisogno di distinguersi dai tanti monster heel che, una volta arrivati nel match più importante, non riuscivano a imporsi, e il trionfo di Payback gli permette di intraprendere un cammino diverso rispetto ai suoi predecessori e più simile a quello del primo Big Show, che in WCW esordì conquistando il titolo massimo, seppur in maniera controversa. La vittoria pulita contro il wrestler di punta della WWE, nonché colui che ha fatto ritirare The Undertaker, regala a Strowman un’aura di invincibilità e gli permetterà di affrontare Brock Lesnar in uno scontro alla pari: insomma, a differenza di altre top star, Reigns non ha tarpato le ali al suo avversario, ma si è messo al suo servizio, permettendogli di ottenere quella consacrazione che a tanti altri è stata negata.

Breezango e Aiden English: le due facce del comedy

Salgono le quotazioni dei Breezango, che sono stati letteralmente catapultati nel giro dei tag team titles, aggiudicandosi una title shot che sfrutteranno a Backlash. La WWE ha voluto sfruttare il successo riscosso dal duo tra segmenti e post sui social media, e ora li propone come avversari di transizione per gli Usos, in attesa della riscossa degli American Alpha. Fandango e Tyler Breeze hanno comunque una grande occasione, e se lavoreranno bene sia sul ring che coi promo, la federazione gli darà sicuramente un’altra chance. Il loro comedy, con la gimmick dei poliziotti che ormai ha preso piede, sta funzionando alla grande: i loro segmenti sono a dir poco esilaranti, e il pubblico ha apprezzato la capacità del duo di reinventarsi, abbandonando le rispettive gimmick per proporre qualcosa di nuovo. Resta da vedere come risponderanno gli Usos alla sfida di due avversari così bizzarri, che sono arrivati addirittura ad aprire un’indagine su di loro in vista del match di Backlash. Le prossime settimane dovranno essere sfruttate per far crescere il feud di intensità, ed è probabile che i Breezango ridicolizzino i loro avversari con qualche divertente trovata. L’approdo dei New Day a Smackdown fornirà nuovi spunti comici, e ora come ora ci sono i presupposti per una clamorosa alleanza.

Precipita, invece, la situazione di Aiden English, le cui speranze di ricevere un push dopo la fine dei Vaudevillains si sono rivelate vane. Il wrestler, rimasto orfano del licenziato Simon Gotch, ha fatto un passo indietro, riprendendo la gimmick che aveva già adottato nel primo stint a NXT, ma i risultati per il momento sono a dir poco disastrosi. Aiden non solo è uscito con le ossa rotte dal confronto con Tye Dillinger, ma ha subito un’ulteriore umiliazione nel backstage, dove si è presentato in lacrime ed è stato inserito nella Lista di Chris Jericho. La WWE sembra volersi muovere proprio in questa direzione, dandogli il personaggio del “crybaby” simile a quello che rischiò di seppellire Christian nel 2002; l’Instant Classic fu salvato dalla propria bravura e da un rebranding arrivato al momento giusto, ma dovette comunque lavorare molto per riacquistare credibilità. Il comedy proposto da English, fatto di canzoni e di pianti isterici, non sembra destinato a far breccia nel cuore dei fan, che ridono di lui anziché ridere con lui, e il suo ruolo sta diventando sempre più marginale; se non avverrà una svolta, presto o tardi lo vedremo raggiungere Gotch nelle federazioni indipendenti.

Dal turn di Cesaro & Sheamus al ritorno dei Broken Hardyz

Tra i momenti di Payback che meritano di essere ricordati per molto tempo c’è sicuramente l’heel turn di Sheamus e Cesaro, autori di un brutale attacco nei confronti degli Hardy Boyz al termine del match valido per i titoli di coppia. Il duo europeo ha poi rincarato la dose a Raw, con un promo d’impatto che fa segnare un miglioramento per quanto riguarda le mic skills di entrambi. In particolare, è stato Cesaro a dare il meglio di sé, fornendo una delle migliori prestazioni al microfono della sua carriera: sembra, dunque, che lo svizzero abbia lavorato tanto per colmare la sua più grande lacuna. Un nuovo passo avanti per una coppia che negli ultimi mesi ha trovato una maggiore sintonia, e che si presenta finalmente con un attire ben definito. Quello che sembrava un sodalizio breve si è dunque trasformato in un piano a lungo termine, e questo turn permetterà a Sheamus e a Cesaro di avere una vita più lunga e di concedersi qualche soddisfazione, prima dello split che servirà a rilanciare la carriera di entrambi. Il percorso che stanno seguendo è ottimo, e questo stint da heel si preannuncia molto interessante, soprattutto per lo svizzero, che avrà la possibilità di confrontarsi con avversari che non ha affrontato nel lungo periodo da face. Anche per questo motivo è possibile che in futuro sia Cesaro a tradire Sheamus, e non il contrario; al momento, comunque, la riconquista dei titoli tag appare quasi scontata, così come la vittoria nel turmoil che si svolgerà domani a Raw.

Gli Hardy Boyz stanno riuscendo, grazie al loro grande carisma e all’effetto nostalgia, a nascondere i loro attuali limiti sul quadrato, ma è arrivato il momento di compiere il passo successivo. Il pubblico si è espresso in modo abbastanza esplicito: tutti vogliono il ritorno dei Broken Hardyz, la gimmick sopra le righe che ha superato i confini della TNA per raggiungere i fan di tutto il mondo. I riferimenti a questi personaggi si sprecano sia sui social, dove Matt continua a usare parole come “delightful” e “obsolete”, sia sul quadrato, dove il gesto “delete” viene ripetuto più e più volte. Tuttavia, per il momento stiamo assistendo a una versione “soft” di Broken Matt Hardy, perennemente costretto a rivestire i panni di un personaggio che ormai non lo rappresenta più: il Team Xtreme appartiene al passato, e i due fratelli sembrano svogliati ogni volta che devono compiere i gesti dei vecchi Hardyz, mentre si trovano a proprio agio quando fanno riferimenti ai loro nuovi character. Per la WWE è il momento di osare, e lo shock provocato dal turn di Cesaro e Sheamus e dall’eventuale perdita dei titoli potrebbe offrire il giusto pretesto per un definitivo cambio di direzione. Difficilmente vedremo Vanguard One, King Maxel e il Senor Benjamin, ma se la WWE permetterà a Matt di esprimere un po’ della sua genialità, verrà sicuramente ripagata, visto il successo della gimmick che, di fatto, ha rilanciato una carriera che sembrava finita.

Wrestler of the Week: Chris Jericho

Non poteva esserci una conclusione migliore per lo stint di Chris Jericho, che nell’ultimo anno e mezzo è riuscito a reinventarsi e a diventare uno degli atleti più over dell’intero roster. Y2J è uno dei grandi successi del brand di Raw, dove si preferisce una costruzione graduale e lineare agli exploit improvvisi tipici di Smackdown: il wrestler canadese è andato sempre in crescendo, e ha trovato nella storyline con Kevin Owens un modo per sfruttare al meglio le sue trovate. Le sue nuove catchphrase, comprese quelle fatte di una o due parole, hanno fatto breccia nei cuori dei fan, mentre la lista ha letteralmente rubato la scena, imponendosi come uno dei tormentoni più graditi degli ultimi anni. Chris ha fatto valere la sua grande creatività, ma non si è certo risparmiato sul ring, dove ha sempre offerto prestazioni più che dignitose, per quanto il suo stato di forma non sia più quello di un tempo. Jericho ha funzionato benissimo sia da heel che da face, e negli ultimi mesi ha avuto un ruolo chiave per la carriera di Owens, che dopo lo squash subito contro Goldberg è riuscito a rilanciarsi proprio aggiudicandosi il feud contro l’Ayatollah Of Rock’N’Rolla. E’ stato proprio Kevin a dargli il benservito nell’ultimo episodio di Smackdown, sconfiggendolo per poi massacrarlo, ma prima di allora, Chris è riuscito a togliersi un importante sfizio.

La WWE ha voluto premiare il grandissimo lavoro di Jericho facendolo entrare per l’ennesima volta nella storia: con la vittoria di Payback, infatti, Y2J è diventato il primo wrestler della storia a laurearsi per due volte grand slam champion. Chris è stato in grado di conquistare per almeno due volte tutti i titoli della compagnia, un primato invidiabile che dimostra la sua capacità di adattarsi a qualsiasi situazione e di far crescere il valore di ogni cintura conquistata. Jericho è il primo Undisputed Champion della storia, ma il suo nome è legato anche al titolo intercontinentale, che ha vinto per ben nove volte, e ai tag team titles, conquistati con cinque partner diversi. Insomma, è la pedina perfetta nella scacchiera della WWE, capace di far bene in qualunque punto della card. Sono stati tanti i suoi feud memorabili nell’ultima annata, da quello con AJ Styles, che ha rappresentato la prima rivalità di spessore del Phenomenal One, a quello con Dean Ambrose, il quale si è così ripreso dalla batosta di Wrestlemania e ha raggiunto lo status adatto alla conquista del titolo massimo, passando per Seth Rollins e per il sopracitato Kevin Owens. A differenza degli stint precedenti, però, Chris è riuscito ad aiutare i suoi avversari senza uscire affossato dai vari confronti, e ad evitare scivoloni come quello di Wrestlemania 29. Avendo lavorato così bene, Jericho sarà sicuramente richiamato non appena sarà libero dagli impegni legati ai mille progetti che sta portando avanti: il suo ultimo match deve ancora essere disputato, e merita un avversario e una cornice d’eccezione.

Per oggi è tutto, il Ringside tornerà domenica prossima, sempre e solo su World Of Wrestling.

If you don’t know… Now you know!

Alessandro Bogazzi


Le altre Edizioni


commenti

ATTENZIONE dalla data 26/06/2015 si applicheranno i BAN su Disqus per i seguenti motivi :

- Minacce, violenza verbale gratuita e generalizzata
- Blasfemia, odio razziale
- SPAM

Per diatribe personali gli utenti sono invitati a risolvere privatamente le questioni oppure rivolgersi alle autorità competenti qualora ritengano di essere stati diffamati.
Non si interverrà rimuovendo commenti se non su ordine delle autorità competenti.

L'autore dell'articolo è Servatis a Maleficum

Servatis a Maleficum

L'autore di questo articolo è Servatis a Maleficum
che ha pubblicato qui su #worldofwrestling 640 articoli

Altri articoli di Servatis a Maleficum

^ Torna su