Scandali, risse, tragedie e bufale nella storia del wrestling

Scandali, risse, tragedie e bufale nella storia del wrestling

Nel corso degli anni siamo stati abituati a tristi vicende relative al mondo del wrestling, su tutte quelle di Eddie Guerrero e Chris Benoit. Ma anche negli anni ’80 e ’90 ci sono stati avvenimenti extraring, alcuni poco conosciuti, che hanno fatto parlare del nostro sport spettacolo. In questi speciali (questo è solo la prima parte) cercherò di ricordare alcuni scandali, tragedie, risse e bufale accadute lontano dal quadrato.

-) Andrè the giant attacca un cameramen . E’ il 21 agosto 1989, in un house show Andrè ha appena perso l’ennesimo match in 20 secondi contro Ultimate Warrior, ma questa volta un cameraman locale di nome Ben Hildebrand ha ripreso la scena, nonostante gli fosse stato proibito. Il gigante francese lo attacca, e per questo viene arrestato. Se la caverà con 1200 dollari di multa.

-) Aggressione ai Nasty Boys. Ci troviamo a Peoria, è il 5 gennaio 1992, e i Nastys, assieme ad Irs, stanno ritornando in hotel, quando notano un’auto che fa lo slalom nel traffico, fino a fermarsi al loro fianco. Brian Knobbs scende dall’auto ma viene accoltellato da uno dei 3 ragazzi, che danno man forte all’amico prima di dileguarsi. Per questo motivo solo Jerry Sags prenderà parte alla Royal Rumble.

-) David Sammartino picchia un fan. Al termine di un house show, il figlio del leggendario Bruno viene infastidito da un tifoso, e per tutta risposta lo aggredisce, prendendolo a calci in bocca. Il fan, Martin Gallagher, otterrà un risarcimento non specificato dalla WWF, mentre David verrà licenziato per sempre dalla federazione.

-) Bruiser Brody rovina Wrestlemania 1??? Uno dei rumors maggiori riguarda la presunta offerta fatta da alcuni promoter a Bruiser Brody, conosciuto per il suo carattere duro, di irrompere a Wrestlemania 1 e aggredire Mister T. Nessuna fonte attendibile ha mai dato ulteriori dettagli al riguardo, anche perché la presenza della security, oltre a quella di 6 wrestlers e di Pat Patterson e Mohammad Alì non avrebbe permesso a Brody nemmeno di avvicinarsi al ring

-) Lex Luger campione a WM 10??? Leggenda metropolitana tra le più diffuse, secondo la quale Luger avrebbe dovuto vincere il titolo contro Yokozuna, salvo poi perderlo contro Bret Hart, ma questo non accadde perché l’ex Horsemen spifferò tutto la sera prima ad un giornalista in un bar, che lo scrisse su un giornale locale. Peccato che nessuna notizia risulti in nessun giornale, e che lo stesso Luger abbia sempre smentito la vicenda

-) Butch Reed campione IC??? Un’altra bufala internettiana narra che il lottatore designato a sconfiggere Ricky Steamboat dovesse essere Reed, ma questi non si presentò allo show e fu quindi rimpiazzato all’ultimo dal sosia di Elvis. Questo è sempre stato smentito dai protagonisti, e oltretutto si può vedere Reed festeggiare la vittoria di Honky assieme agli altri heel negli spogliatoi

-) Iron Sheik pagato per rompere la gamba di Hulk Hogan??? Questa volta la fonte è reale, ma definire l’iraniano attendibile è azzardato. Secondo quanto affermato da lui stesso, il proprietario della AWA, Verne Gagne, gli avrebbe offerto 100 mila dollari per rompere la gamba di Hogan durante il match del 23 gennaio 1984, in modo da bloccare l’ascesa di Vince McMahon e punire Hogan per aver lasciato la AWA. Nessuno ha mai confermato il fatto, mentre Bobby Heenan ha dichiarato che l’offerta di Gagne era relativa a far andare Sheik in AWA col titolo WWF, ma anche questa variante non ha trovato conferme

-) Bruiser Brody vs Lex Luger. Gennaio 1987, house show della Championship Wrestling from Florida, appartenente al circuito NWA. Luger è un giovane “face” in rampa di lancio, mentre Brody è un “heel” affermato. I due si affrontano in uno steel cage match, ma ad un certo punto Brody inizia a non “vendere” più le mosse dell’avversario, costringendo l’arbitro Bill Alphonso ad improvvisare una squalifica. Ci sono varie versioni sull’accaduto: che Luger non volesse perdere, facendo così arrabbiare Brody; oppure che Brody volesse mettere in imbarazzo la federazione, con la quale aveva dei contrasti.

-) Gli spoiler della WWF. Come sapete, negli anni ’80 e ’90 la WWF registrava 3 episodi degli show tv nella stessa serata. Spesso, questo rivelava i risultati dei ppv ancora da svolgere. Nell’agosto 1988 Ultimate Warrior sconfigge diverse volte il campione IC Honky Tonk Man durante gli house show, rilasciando poi delle interviste da mandare in onda dopo Summerslam. Questo rivela quindi l’esito del match titolato del ppv.
Il 12 marzo 1991 si svolgono i tapings di Challenge da irradiare dopo Wrestlemania VII, e la Hart Foundation affronta i Legion of doom. I canadesi, allora campioni, non vengono annunciati come tali, e si presentano sul ring senza le cinture, facendo capire l’esito del match contro i Nasty Boys. L’incontro in questione non sarà poi trasmesso in tv, ma solo in vhs.
Non dimentichiamo poi quanto accaduto prima di The Main Event del 5 febbraio 1988, quando diverse pubblicità di Wrestlemania IV annunciavano così: “Riuscirà Hulk Hogan a riconquistare la cintura?” e poi, prima del ppv, circolava già la copertina del WWF Magazine, con Savage indicato come campione.

-) Koji Kitao vs Earthquake. E’ il primo aprile 1991 e ci troviamo a Kobe, in Giappone, per una tappa del tour che vede la collaborazione tra la WWF e la federazione nipponica SWS. Kitao, che aveva partecipato anche all’ultima Wrestlemania, si rifiuta di collaborare nel match, e cerca di colpire violentemente Earthquake. Il giapponese infine esce dal ring, prende un microfono e dice ai tifosi che il wrestling è tutta finzione, prima di andarsene negli spogliatoi

-) L’arresto di Bobby Heenan. Il primo gennaio 1991 Heenan sviene su un aereo. Più tardi gli vengono trovate addosso marijuana ed altre sostanze proibite, e per questo verrà arrestato. Il rilascio, tuttavia, avverrà poco dopo

-) Haku contro tutti. Haku è sempre stato considerato il wrestler più pericoloso del mondo. Sono diversi gli episodi che l’hanno visto protagonista, sia contro altri lottatori sia contro personaggi extraring. Una volta, Brutus Beefcake andò a lamentarsi dalla dirigenza per i colpi troppo duri subiti dall’isolano: quest’ultimo lo venne a sapere e affrontò Beefcake sotto la doccia, colpendolo violentemente. Solo l’arrivo di Hulk Hogan, rispettato dal backstage, riuscì a calmarlo.
Nel 1987 si trovò a discutere con Jimmy Jack Funk (vero nome Jesse Barr) in quanto quest’ultimo, mentre camminavano a Porto Rico, tirò un calcio in faccia senza motivo ad un operaio che stava scavando. Alle lamentele di Haku, Funk rispose in malo modo, sfidandolo, e Haku lo colpì fino ad arrivare a fargli uscire un occhio, costringendo Barr ad utilizzare un occhio di vetro. Haku, anni dopo, rivelò che il fatto lo rendeva ancora molto triste,
In un’altra occasione, lui e Sivi Afi furono avvicinati da 5 uomini in un bar dell’aeroporto di Baltimore, e indicati e derisi come quelli che lottavano per finta. Haku iniziò a pestare tutti e i 5, causando la rottura del naso ad uno di loro. Questo provocò, a seguito della causa legale, una notevole perdita di denaro per il futuro Meng

-) Dynamite Kid vs Rougeau Brothers. Nel 1988 I British Bulldogs e I Rougeau Brothers si devo affrontare a Summerslam 1988, e la vittoria è prevista per I due canadesi. Ma Dynamite Kid, che riteneva i due rivali arroganti, si rifiutò, e arrivò all’accordo di far concludere il match in parità al raggiungimento dei 20 minuti di tempo limite. Successivamente, Curt Hennig (Mr. Perfect) fece uno scherzo ai Rougeaus, e la colpa cadde sui britannici, conosciuti nel backstage per questi comportamenti. Jacques affrontò a muso duro Dynamite, che per tutta risposta lo colpì, e fece lo stesso con Raymond, che era intervenuto. Passarono diversi giorni, dove sembrava tutto finito, finchè durante un house show vide i due parlare con Pat Patterson, e quindi abbassò la guardia pensando che non avrebbero fatto niente con un alto dirigente lì a fianco. Ma Jacques lo colpì di sorpresa con un tirapugni, facendogli saltare quattro denti. Bad News Brown arrivò di corsa ad evitare l’intervento anche di Raymond, e Patterson cacciò i Rougeaus dall’arena, diede un po’ di soldi a Kid invitandolo ad andare in ospedale. In seguito Kid fu invitato da McMahon a non continuare la rivalità, in quanto i Rougeau avevano “brutte conoscenze” a Montreal. Allora si arrivò ad un accordo: nonostante avesse già pagato la WWF l’interventro del dentista, i Rougeau diedero altri soldi a Kid, e così la situazione si concluse. Le due squadre si ritrovarono contrapposte a Survivor Series, ma i Rougeaus furono subito eliminati dalla Hart Foundation, evitando così di trovarsi insieme sul ring con gli inglesi, che subito dopo il ppv lasciarono la federazione. In seguito Dynamite se la prese anche con Davey Boy Smith, per aver raccontato alle loro famiglie di aver salvato lui il cugino dall’attacco dei canadesi.

-) Dynamite Kid vs Davey Boy Smith. I due ex British Bulldogs avevano frizioni da anni, addirittura Davey chiamò la All Japan per dire che Dynamite era morto, in modo da provare a guadagnarci in visibilità. Nel 1994 i due si ritrovarono, e Kid era intenzionato a colpire l’ex compagno, che però fu informato e riuscì quindi a rinchiudersi negli spogliatoi e a chiamare la polizia, che scortò Dynamite fuori dall’edificio

-) Koko B. Ware vs Jim Troy. Durante la tournee in Europa del 1989, la WWF fa tappa a Bruxelles, capitale del Belgio. In hotel scatta una rissa tra Koko B. Ware e il dirigente esecutivo Jim Troy. Il lottatore di colore fu dapprima licenziato, ma poi rimesso sotto contratto quando si accertò che fu Troy ad istigarlo

-) Vader arrestato in Kuwait. Nell’aprile del 1997 la WWF sta svolgendo una tournee in Kuwait, e Vader è ospite del programma “Good Morning Kuwait” assieme a The Undertaker, quando il presentatore, Bassam Al Ottham, gli chiede se il wrestling è finto. Il colosso allora attacca il conduttore, e per questo viene incarcerato per una settimana, prima di cavarsela con soli 200 dollari di multa, mentre il conduttore otterrà un risarcimento dalla WWF.
L’incidente verrà anche menzionato negli show televisivi della federazione.

-) Jerry the king Lawler accusato di stupro. Poco prima di Survivor Series 1993, una ragazzina di 15 anni accusa Jerry Lawler di averla violentata e sodomizzata. The king, che avrebbe dovuto affrontare nel ppv la squadra dei fratelli Hart, fu sospeso in via cautelare dalla WWF, sostituito da un rientrante Shawn Michaels. Poco prima del processo, la ragazza ammette di aver inventato tutto, e così Lawler può rientrare in federazione.

-) Gli incidenti d’auto con Eddie Gilbert. Nel 1983 Gilbert è un giovane lottatore che combatte per la WWF, quando gli occorre un brutto incidente in macchina, che lo rende schiavo degli antidolorifici e delle droghe.
Anni dopo, Hot Stuff (il soprannome che prese) iniziò un feud con Jerry Lawler nella USWA di Memphis, e in un segmento investì The King, ma senza preoccuparsi troppo di proteggere il rivale. L’impatto fu tremendo, e diversi spettatori chiamarono la polizia e l’ambulanza, costringendo la federazione di Memphis ad usare tutte le proprie capacità per convincere gli agenti della storyline. Purtroppo, a causa della dipendenza dalle droghe, Gilbert morì nel 1995, all’età di 34 anni. La sua vicenda fu utilizzata tra i principali capi d’accusa verso il dottor Zahorian e lo scandalo steroidi

-) Wendy Richter e l’original screwjob. Il 25 novembre 1985, al MSG, la campionessa femminile nonché uno dei simboli della Rock’n’wrestling, deve affrontare una misteriosa lottatrice, chiamata The Spider. Prima dell’evento avviene un litigio tra Wendy e Vince McMahon, che chiede quindi a Fabulous Moolah (molti nel backstage rimangono sorpresi nel vederla, visto che non era nella card) di interpretare The Spider, e schienare improvvisamente la campionessa, con la complicità dell’arbitro. La Richter abbandona subito la World Wrestling Federation, e ci farà ritorno solo nel 2010 per essere introdotta nella Hall of fame. Anche se alcuni furono convinti del “work”, la realtà è che, 12 anni prima di quello di Montreal tra Michaels e Bret Hart, si è svolto il primo “screwjob” nella WWF

-) L’arresto di Barry Orton. La famiglia Orton è composta da un altro lottatore, poco conosciuto, ma che ha lottato in WWF col nome di Barry O. Costui, fratello di Cowboy Bob e zio di Randy, fu coinvolto nel 1987 in un incidente d’auto, nel quale morì la donna che viaggiava con lui, che probabilmente era la sua amante. Orton, che trascorse 2 settimane in ospedale, fu arrestato e processato, oltre che licenziato dalla WWF, nella quale tornerà nel 1991, per poi andarsene ed accusare alcuni suoi dirigenti di molestie sessuali (avvenute però anni prima nella NWA)

-) Gli scandali sessuali nella WWF. Barry Orton accusò Pat Patterson e Terry Garvin, noti omosessuali, di averlo molestato nel 1978, quando lui aveva 19 anni e lottava nel circuito NWA. Il 13 marzo 1992 Vince McMahon andò al Larry King Live della CNN per difendere i suoi attuali dirigenti, quando Barry chiamò in diretta ribadendo le accuse. Altri ragazzi raggiunsero un accordo con la WWF per far cadere le incriminazioni, magari ottenendo un contratto dietro le quinte, come nel caso di Tom Cole, un ragazzo quindicenne che allestiva i ring, prima licenziato per aver rifiutato le avances di Garvin, e poi riassunto. Questo abbattè Orton che, ritrovandosi isolato, sospese la sua battaglia, pur continuando negli anni a ribadire quanto avvenuto. L’unico ad essere licenziato per gli abusi fu il ring announcer Mel Phillips.
La prima arbitro donna della WWF, Rita Chatterston, ospite di un programma tv, accusò invece Vince McMahon di averla violentata sui sedili posteriori della limousine del capo della federazione, ma il tutto si esaurì per mancanza di prove, oppure per un possibile accordo extragiudiziale.

E con questo è tutto. Appuntamento a breve per la seconda parte, dove saranno protagonisti, tra gli altri: Sid & Arn Anderson, Ken Patera & Masa Saito, la famiglia Windham, Jimmy Snuka, i Von Erichs, Nailz e tanti altri.

Daniele Fusetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *