Uno dei personaggi più strani nella storia del wrestling: The Boogeyman

Uno dei personaggi più strani nella storia del wrestling: The Boogeyman

Di personaggi strani nella storia del wrestling ne abbiamo visti tanti, ma The Boogeyman è probabilmente la gimmick più assurda e bizzarra del wrestling moderno. Marty Wright che interpreta questo personaggio è riuscito a interpretare alla grande “L ‘uomo nero”.

Ispirato al film dell’orrore, Boogeyman debutta in WWE con alcuni promo della WWE, nell’agosto del 2005 a Smackdown, mostrando una somiglianza con Papa Shango. Per vedere il suo esordio, bisogna aspettare del tempo a causa di alcuni problemi fisici. Infatti Boogeyman lo vediamo apparire solo in alcune vignette e in alcuni promo.

Alle Survivor Series interferisce nel match tra i due general manager Eric Bischoff e Theodor Long, aiutando  quest’ultimo a vincere il match in favore di Smackdown. Il suo debutto vero e proprio arriva nel dicembre 2005, nello show azzurro dove supera in pochi minuti Simon Dean. Quello che balza agli occhi di tutti i fan è la sua gimmick. Il suo volto è pitturato, gli mancano alcuni denti, nella sua entrata si spacca una sveglia in testa, ma la cosa più disgustosa e che mangia i vermi.

Nonostante  questo scenario a tratti disgustoso, il pubblico tifa per lui in maniera davvero calorosa. Appare con frequenza sempre maggiore a Smackdown, a inizio 2006 comincia una rivalità con Jbl.

Al PPV della la Royal Rumble, Boogeyman sconfigge Jbl nel giro di pochi minuti. Dopo è protagonista di una faida con Booker T e la moglie Sharmell e a Wrestlemania 22, l’uomo nero della WWE sconfigge i due in un handicap match, nel giro di pochi istanti.

In seguito si deve fermare per diversi mesi, a causa di un serio infortunio al bicipite sinistro. Fino a quel momento Boogeyman era ancora imbattuto. La WWE in questo periodo gli rescinde il contratto, perché le sue condizioni fisiche non convincevano i dirigenti di Stamford.

Nel mese di ottobre la WWE, a sorpresa lo riassume, torna a Smackdown alla fine di ottobre del 2006, dove ha una faida con Miz. A dicembre 2006, i due si affrontano al PPV di Armageddon e Boogeyman vince in meno di 3 minuti.

Il 22 dicembre a Smackdown attacca a sorpresa il Ring Annoucer Tony Chimel, sembra che Boogeyman passi dalla parte degli heel. Ma non sarà così, perché a inizio 2007, è protagonista di un feud con il top heel di Smackdown, ovvero Finlay ed il midget Hornwoggle. Ed è qui che farà la comparsa il suo piccolo clone Little Boogeyman. Intanto Finlay a Smackdown infliggera’ a Boogeyman la sua  prima sconfitta. Il duo irlandese, supererà  Boogeyman e il suo piccolo aiutante sia a No Way Out e sia Saturday Night’s main event.

In seguito le sua apparizioni saranno sempre meno frequenti. Ad aprile 2007, in coppia con Kane sconfiggono il duo inglese composto da William Regal e Dave Taylor. A giugno passa in ECW, dove rimedia delle pesanti sconfitte con Big Daddy V, ovvero Viscera. Poi è costretto a fermarsi per un infortunio.

Ritorna dopo oltre un anno di assenza, sempre in ECW spaventando in un promo Miz e Morrison. I risultati non sono però molto positivi e dopo una netta sconfitta contro Kane nel marzo 2009, lascia la WWE. Non mancano alcune sue apparizioni sporadiche, come alla Royal Rumble match del 2015, dove viene eliminato da Bray Wyatt in pochi secondi. Nello speciale di Raw del gennaio 2018, nel backstage è protagonista di un divertente siparietto con il New Day.

Nonostante sia un wrestler che in WWE non ha mai conquistato nessun titolo,  Boogeyman rimarrà per sempre, uno dei personaggi più strani e assurdi che abbiano mai calcato un ring di wrestling.

ANGELO SORBELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *