Turning Point 2020: il Pagellone di World of Wrestling

Turning Point 2020: il Pagellone di World of Wrestling

Nella notte tra sabato 14 novembre e domenica 15 novembre si è disputato Impact wrestling Turning Point 2020, l’eventuale si è tenuto agli Skyway Studios di Nashville in Tennessee. Vediamo risultati, voti e analisi di questo evento.

EDDIE EDWARDS B. DAIVARI VOTO: 6
È stato il match di apertura della serata, non mi aspettavo un grande spettacolo da questo incontro, ha pagato anche una non costruzione della rivalità. Ma devo dire che i due wrestler, hanno mostrato di avere una buona tecnica. Daivari ha usato molte scorrettezze che per assurdo, hanno reso il match più interessante. Eddie Edwards conferma di potersi adattare a qualunque tipo di avversario, confermando una buona affidabilità. Mi è piaciuto il fatto che entrambi i wrestler abbiano cercato diverse mosse di sottomissione. Certo il match non  è stato veloce, però l’incontro non è stato per niente brutto. Anzi un buonissimo match di apertura. La vittoria di Edwards era comunque scontata.

ROSEMARY E TAYA VALKYRIE B. TENILLE DASHWOOD E JORDYNNE GRACE VOTO: 6,5
Il match di coppia femminile, come l’incontro di apertura, non ha avuto nessuna costruzione e nessun tipo di storyline. Anche per il fatto che questo match era stato annunciato solo nell’ultimo episodio di Impact wrestling. Una contesa davvero interessante, molto ben combattuta. 4 lottatrici di grandissimo livello tecnico, probabilmente tra le migliori di Impact wrestling. Devo aggiungere in questo caso, che le contendenti hanno tutte e 4 ben figurato, uscendo a testa alta. Lo schienamento vincente lo ha effettuato Rosemary, anche in questo caso una sorpresa comunque gradevole e piacevole. Un match che fa ben sperare in vista della rinascita dei titoli di coppia femminili.

BRIAN MYERS B. SWOGGLE VOTO: 6
Sarà che mi aspettavo un match davvero terribile, ma è stato anche questo un incontro divertente. Una classica sfida, Davide contro Golia. Swaggle ha posto una resistenza importante, ma nulla ha potuto contro lo strapotere fisico di Myers. Nel finale, non è stato male neanche Myers che voleva infierire su Swaggle. Ma è arrivato Crazzy Steve che ha messo in fuga Myers. Tra i due potrebbe esserci una rivalità in vista.

CHRIS SABIN E JAMES STORM B. XXXL VOTO: 6+
Il ritorno di James Storm è stata una bella notizia per Impact wrestling. La coppia formata da Storm e Sabin può essere davvero molto interessante. Anche questo  match è nato solo pochi giorni prima dell’evento. Nella prima parte sono stati Acey Romero e Larry D, ad avere il controllo del match. Sabin ed stato in difficoltà per diversi minuti. Poi e venuto fuori Storm che è stato autore di una buona prova. Ecco è chiaro che Sabin e Storm, devono ancora trovare la giusta intesa, ma sono sulla strada giusta. Un malinteso tra il Team XXXL, ha permesso una vittoria preziosa e importantissima per Storm e Sabin. Ad effettuare lo schieramento vincente è stato Sabin. In una contesa comunque discreta e accettabile.

ROHIT RAJU (C) B. CUOSIN JAKE (CON CODY DEANER) VOTO: 6,5
L’ Open Challenge per il titolo X Division, ha visto Rohit Raju difendere il titolo contro Cousin Jake, membro dei The Deaners. In questo match, Rohit Raju ha lottato davvero bene, dimostrando di essere un buon wrestler, non solo un personaggio divertente e simpatico. Merito di un avversario, Cousin Jake, che ha messo in difficoltà il campione. Rohit ha ottenuto una vittoria convincente e pulita. Certo non stiamo parlando di un  match spettacolare e entusiasmante, ma è stato un incontro interessante. Il dopo match ha visto uno scenario inaspettato, con l’arrivo di Eric Young e del neo arrivato Joe Doering che hanno attirato i The Deaners. Un segmento che aumenta di più l’attenzione, per tutto il roster di Impact.

WILLIE MACK B. MOOSE PER SQUALIFICA VOTO: 6
Il match tra Moose e Willie Mack, poteva essere il più bello dell’intera serata. E per lunghi tratti è stato davvero così, non è mancato nulla intensità, tecnica e velocità. I due si sono trovati a loro agio, dimostrando un’ottima intesa, rendendo il match piacevole. Il superplex di Moose è stato qualcosa di devastante. Il finale però ha lasciato un po’  a desiderare, con Moose che ha continuato a prendere a pugni Mack che era ormai svenuto da diversi minuti, l’arbitro prima lo ha dichiarato vincitore per KO tecnico. Ma la vittoria è durata pochi minuti, poiché Moose ha continuato nella sua opera di distruzione. Costringendo il direttore di gara a cambiare la decisione, chiamando la squalifica. Un finale che forse nelle logiche di una storyline, che dovrebbe proseguire può anche starci. Però va a rovinare un match spettacolare, con Moose che conferma di essere in grande ascesa, credo che un finale differente, sarebbe stato migliore per tutti. Sarebbe stato un 7,5 ma il finale convulso abbassa inevitabilmente il giudizio complessivo.

THE GOOD BROTHERS B. THE NORTH CONQUISTANDO I TITOLI DI COPPIA DI IMPACT VOTO: 7
Sicuramente uno dei match più emozionanti e brillanti di tutto quanto l’evento. I Good Brothers hanno cercato di vincere i titoli di coppia di Impact, in tutti i modi con i The North che hanno ribattuto a tutti gli attacchi degli sfidanti, e sono riusciti a difendersi alla grande. Una contesa davvero coinvolgente e con molti ribaltamenti di fronte. Il match è stato intenso e incerto fino alla fine. Lo schieramento decisivo lo ha ottenuto Doc Gallows su Ethan Page. Non è mancato proprio nulla, c’è stato anche un cambio di titolo inaspettato e per certi versi sorprendente. I Good Brothers ora sono i nuovi campioni di coppia di Impact wrestling.

DEONNA PURRAZZO B. SU YUNG CONQUISTANDO IL TITOLO KNOCKOUTS IN UN NO DISQUALIFICATION MATCH. VOTO: 7
Un match davvero ottimo, la stipulazione scelta, ovvero il No Disqualification match, ha reso il tutto ancora più appassionante e eccellente. Tanti i momenti elettrizzanti, come il Pedigree di Su Yung sulla Purrazzo avvenuto sullo stage. Anche Deonna è stata brava, con una presa al collo con l’aiuto della sedia. Alla fine sembrava che la campionessa mantenesse il suo titolo. Deonna sembrava spacciata e senza più forze. Su Yung ha eseguito la sua mandible Claw, ma la sfidante ha reagito. Deoona ha reagito ha connesso la sua finisher ed è riuscita a conquistare il suo secondo titolo Knockouts, da quando si trova ad Impact.

RICH SWANN B. SAMI CALLIHAN MANTENENDO L’ IMPACT WORLD CHAMPIONSHIP VOTO: 7
Il main event dello show, ha visto Rich Swann mantenere il titolo di Impact contro Sami Callihan. I due hanno dato vita, ad un match davvero molto ben combattuto. Sami Callihan ha provato in tutti i modi a riconquistare il titolo mondiale, ma Rich Swann è riuscito a difendersi bene. Un match vibrante e scintillante fino alla fine. Interessante anche il segmento in cui Ken Shamrock ha cercato di distrarre Swann, ma prontamente è giunto Eddie Edwards a scacciare via Shamrock. Rich Swann ha confermato di essere un ottimo wrestler, con una serie di Spinning Kick che hanno stordito Callihan. Con Rich Swann che alla fine è rimasto meritatamente campione di Impact. Un test superato ampiamente per Rich Swann. Una dimostrazione di forza che farà ricredere e zittire i molti detrattori di Swann. Un match e un main event bellissimo.

VOTO Al PPV: 7
Un evento davvero interessante, due cambi di titolo e un  main event da applausi. Nonostante non fosse un vero pay-per-view, a tratti è sembrato di assistere a un evento di quel tipo. Tanti i momenti intensi, mi è piaciuto specialmente il lottato, si è visto del vero wrestling. È importante che la federazione abbia trovato i Good Brothers dopo l’addio dei Rascalz. Il ritrono di Eric Young con Joe Dering è un’altra buona notizia. Forse mi aspettavo qualcosa di diverso dal match di Moose vs Willie Mack, ma solo il finale di quel match è da rivedere. Per il resto un evento buono, solido, concreto e piacevole. Uno show che viene ampiamente promosso.

ANGELO SORBELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *