WWE Ritorno al passato: WWF 1992 (Giugno-Agosto)

WWE Ritorno al passato: WWF 1992 (Giugno-Agosto)

4Giugno comincia con un nuovo voodoo perpetrato da Papa Shango, questa volta ai danni di Mean Gene Okerlund, nella puntata di superstars del 6

Il 13, sempre durante superstars, vengono annunciati i primi match per Summer Slam: Machoman dovrà difendere il titolo WWF da Ultimate Warrior, mentre (ma viene momentaneamente affermato solo nella versione per il Regno Unito) i Money Incorporated dovranno affrontare i Legion of doom, con in palio i titoli di coppia, e Bret Hart si scontrerà con suo cognato British Bulldog in un match valido per il titolo intercontinentale. E il ppv si svolgerà proprio in Inghilterra, nel mitico stadio Wembley

Il 30 giugno, all’età di 54 anni, scompare Uncle Elmer, mid carder negli anni 85-86

Il 6 luglio, a Prime time wrestling, Berzerker ottiene una bella vittoria in una battle royal a 40 uomini

Durante l’edizione di Prime time wrestling del 20 luglio vediamo Rick Martel ad un passo dallo strappare il titolo IC a Bret Hart ma, mentre quest’ultimo era imprigionato nella Boston Crab, Shawn Michaels interviene a colpirlo, causando sì la vittoria di “The model”, ma solo per squalifica. Questo provoca la reazione di Martel, che sfida l’HBK

L’edizione del 25 luglio d WWF superstars è caratterizzata dall’intervista di Okerlund a Savage e Warrior, durante la quale il campione afferma che quello che è accaduto tra loro appartiene al passato. Successivamente Warrior si allontana, ma interviene Mr. Perfect ad offendere Savage, per poi attaccarlo assieme a Flair, fino a quando Ultimate Warrior ritorna in aiuto del suo futuro avversario, che però non prende bene l’interferenza .

Viene anche annunciato che i Natural Disasters hanno sconfitto i Money Inc,. diventando i nuovi tag team champions, trasformando il match tra gli ex detentori e i LOD in un match senza cinture in palio (questo, nella realtà, perchè i Legion of doom si sarebbero poi allontanati dalla WWF). L’incontro, non trasmesso in tv, si può comunque trovare nella vhs “Grudges, gripes & grunts”

Oltre alle vignette dell’imminente debutto di Razor Ramon, sono definiti altri 2 match per il pay per view estivo, e cioè: Undertaker vs Kamala e Shawn Michaels vs Rick Martel

Il primo agosto, sempre durante superstars, vengono resi noti gli sfidanti dei Natural Disasters per i titoli di coppia, e questi si rivelano i Beverly Brothers, mentre Virgil se la dovrà vedere con Nailz

La settimana seguente si assiste al debutto di Razor Ramon, che sconfigge un jobber con la sua mossa finale, la Razor’s Edge

Altri 7 giorni dopo Big Boss Man fa il suo ritorno sul ring, sconfiggendo facilmente Skinner, mentre Sensational Sherri annuncia che l’incontro tra il suo assistito Shawn Michaels e Rick Martel prevede che nessuno dei 2 possa colpirsi sul volto. Questa stipulazione è stata voluta dalla stessa Sherri, sempre più attratta anche da Martel, che vuole preservare la bellezza di entrambi i contendenti

Il 9 agosto va in scena a Memphis un house show, durante il quale Jeff Jarrett e Jerry “the king” Lawler, i maggiori rappresentanti della USWA, federazione con sede proprio a Memphis, sono presenti nelle prime file, indispettiti da quella che considerano un’invasione della WWF. Durante l’evento, Jarrett lancia una sfida aperta ai wrestlers WWF. Successivamente, Bret Hart dichiara che, se fosse uscito vincitore da Summer Slam, avrebbe accolto la sfida di Jarrett, la prossima volta che la WWF fosse tornata in zona.

Il 23 agosto va in onda lo speciale “Summer Slam Spectacular”, durante il quale Ric Flair sconfigge El Matador con la figura 4, al termine di un lungo e piacevole incontro.

Ma l’incontro clou vede Warrior & Savage fare coppia contro i Nasty Boys. Dopo una decina di minuti, la vittoria va ai protetti di Jimy Hart, per count-out. Infatti, dopo l’interferenza di Flair e Perfect, Warrior si allontana per inseguirli nel backstage, permettendo ai Nastys di colpire Savage fuori ring. Questo provocherà nuove tensioni tra i due rivali per il titolo mondiale, con Machoman che accusa Warrior di averlo abbandonato.

Si arriva con queste premesse al 29 agosto, in una delle più belle cornici mai viste per uno show di wrestling, davanti a 80 mila persone, alla quinta edizione di Summer Slam

L’edizione sarà leggermente diversa tra il mercato televisivo britannico e quello statunitense, sia per i match non trasmessi in ppv (dark match), sia per il fatto che negli USA andò in onda non in diretta, ma ben due giorni dopo.

L’evento segnò anche il ritorno del wrestling sugli schermi italiani, dopo qualche mese di pausa.

Nel dark match iniziale, Jim Duggan e i Bushwhackers sconfiggono The Mountie e i Nasty Boys. L’incontro verrà poi trasmesso durante l’edizione di Prime time del 14 settembre (in Italia fu fatto vedere, invece, qualche giorno dopo la trasmissione di Summer Slam)

Lo show si apre con l’apparizione a sorpresa di Rowdy Roddy Piper che suona, assieme a dei professionisti, “Scotland the brave” con le cornamuse.

Si passa poi al primo match, che vede Papa Shango trionfare su El Matador. Anche questo incontro non fu trasmesso in ppv  negli USA, ma solo nell’episodio di Prime time del 21 settembre (gli italiani poterono vederlo sempre dopo il ppv durante le puntate settimanali)

Summer Slam entra nel vivo con l’incontro tra i Legion of doom e i Money Inc. Come detto sopra, l’incontro avrebbe dovuto essere l’occasione per gli LOD di riprendersi rivincita e titolo da coloro che li avevano battuti a febbraio, ma la sconfitta di IRS & Dibiase contro Earthquake & Typhoon, stravolse i piani.

La vittoria arrivò comunque per Hawk & Animal: dopo uno scontro tra l’uomo del fisco e il miliardario, Animal ne approfittò infatti per mettere a segno una powerslam e poi il conteggio vincente.

Nailz distrusse facilmente Virgil, e poi toccò a Michaels e Rick Martel affrontarsi.

Il match fu molto particolare, in quanto entrambi erano heel, e perciò osteggiati dal pubblico. I due arrivarono quasi a colpirsi al volto, causando lo “svenimento” di Sherri, interessata ad entrambi. Per accorrere la donna, i due avversari finirono per essere entrambi contati fuori ring. Il post match vide i due cercare di far risvegliare Sherri, ottenendo però di farla cadere svariate volte dalle loro braccia.

I campioni di coppia Natural Disasters difesero con successo le cinture dai Beverly Brothers, ai quali va comunque riconosciuta un’ottima prova.

Crush sconfisse Repo Man con la mossa di sottomissione alla testa. L’incontro fu trasmesso solo nel mercato ppv USA, e non in quello britannico (e non fu visto neppure in Italia)

Con un pubblico eccezionalmente partecipe, si arrivò al match per il titolo WWF.

L’attesa era aumentata anche dal fato che, nei giorni precedenti, Flair e Perfect offrirono i servigi di quest’ultimo ai due contendenti, facendo poi intendere come uno dei due avesse accettato.

Machoman fu il primo ad entrare sul ring, e di Perfect non c’era traccia, lasciando così dichiarare a Bobby Heenan che quindi era Warrior ad aver scelto il suo aiuto.

Ma anche il guerriero entrò da solo. I due si guardarono, poi un’incomprensione durante la stretta di mano fece riscattare le scintille.

Il match si rivelò molto intenso, con un tifo incredibile. Dopo una decina di minuti, ecco comparire Flair e Perfect che, poco dopo essere giunti a bordoring, colpiscono Savage, facendo pensare ad un turn di Warrior (che in effetti era previsto, ma fu rifiutato dal diretto interessato)

Poco dopo però colpirono anche lo sfidante, facendo capire che il loro obiettivo era indebolire ed infastidire entrambi, in quanto chiunque avesse trionfato, avrebbe poi comunque dovuto sfidare Flair con il titolo in palio.

Le intromissioni favorirono entrambi, con Flair posizionato da un lato del ring, e Perfect dall’altro.

Poi, con Warrior al tappeto, Savage era pronto per andare per il suo elbow drop dalle corde. Ma decise di girarsi e colpire Ric Flair fuori ring, con un volo dal paletto. Purtroppo per lui, il Nature Boy si rese conto del pericolo, riuscendo a colpirlo con una sedia. Queso risolse il match in count-out a favore di Ultimate Warrior, ma lasciando Machoman campione.

Flair e Perfect si accanirono su Savage, cercando di indebolirlo ancor di più alla gamba, in modo di lasciarlo senza forze per il match in cui avrebbe difeso il titolo, oltretutto in un punto su cui concentrare la terribile figure 4 leglock.

L’intervento di Warrior fece fuggire i due, ma il danno era comunque fatto. L’abbraccio tra gli sfidanti chiuse gli screzi tra i due.
Undertaker entrò a bordo di un carro funebre per il suo match contro Kamala, che lo vide trionfare per squalifica dopo nemmeno 5 minuti.

Nel penultimo match Tatanka sconfisse Berzerker col samoan drop. (Anche questo incontro non fu trasmesso nel ppv USA, ma solo durante Prime time del 28 settembre. E neanche in Italia lo vedemmo)

L’onore del main event spettò quindi al beniamino di casa, Davey Boy Smith, in cerca del suo primo titolo da singolo nella federazione (avrebbe dovuto sfidare lui Mr. Perfect a Summer Slam ’91, ma un lieve infortunio lo fece rimpiazzare proprio da Bret Hart , con lui relegato ad un match 3 vs 3)

Bulldog fu accompagnato al ring dal campione olimpico di boxe Lennox Lewis (che successivamente vinse vari titoli mondiali) tra l’ovazione del pubblico inglese, ma anche Bret Hart dimostrò di avere numerosi fans.

In prima fila, Diana Hart Smith, sorella di Bret e moglie di Bulldog, si dimostrava combattuta su chi parteggiare.

Le interviste prima del match fecero capire che nessuno dei due si sarebbe risparmiato, e così fu, dando vita ad un match epico.

Continui capovolgimenti di fronte, tecnica sopraffina, Bret che resistette alla “schiacciata accompagnata”.

L’incontro si concluse dopo 25 minuti, con Bulldog bravissimo ad imprigionare Bret, bloccandogli un tentativo di sunset flip, laureandosi così nuovo campione intercontinentale.

A fine match Bret, deluso, rifiutò di stringere la mano a Bulldog, tra i fischi del pubblico, ma poi ci ripensò, e Summer Slam si chiuse col loro abbraccio, e Diana che si mise in mezzo ai due, alzando loro le braccia.

Debutti: Razor Ramon

Addii: nessuno

Classifica giugno – agosto: 1) Machoman; 2) Ultimate Warrior; 3) British Bulldog; 4) Bret Hart; 5) Undertaker; 6) Shawn Michaels; 7) Ric Flair; 8) Tatanka; 9) Nailz; 10) Rick Martel

parziale: 1) Machoman; 2) Ric Flair; 3) Ultimate Warrior; 4) Undertaker; 5) Bret Hart; 6) British Bulldog; 7) Hulk Hogan; 8) Shawn Michaels; 9) Sid Justice; 10) Rowdy Roddy Piper

coppie giugno – agosto: 1) Natural Disasters; 2) Legion of doom; 3) Money Inc.; 4) Beverly Brothers; 5) Nasty Boys

parziale: 1) Natural Disasters; 2) Money Inc.; 3) Legion of doom; 4) Beverly Brothers; 5) Nasty Boys

Summer Slam 1992
voto 8

Papa Shango sconfisse El Matador  5.5

Legion of Doom (Hawk and Animal) batterono Money Inc (Dibiase and IRS) 7

Nailz sconfisse Virgil 6

Shawn Michaels e Rick Martel furono entrambi contati fuori dal ring 6.5

The Natural Disasters (Earthquake and Typhoon) sconfissero The Beverly Brothers (Beau and Blake) e rimasero Campioni WWF di Coppia 6.5

Crush sconfisse Repo Man per sottomissione 5

The Ultimate Warrior sconfisse il Campione WWF Randy Savage per countout. Il titolo non cambiò mano 8.5

The Undertaker sconfisse Kamala 5.5

Tatanka sconfisse Berzerker  5.5

The British Bulldog battè Bret Hart conquistando il Titolo Intercontinentale WWF 9

 

Daniele Fusetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *