Flashback: WWE Spotlight #5 29/11/2009

Flashback: WWE Spotlight #5 29/11/2009

L’aspetto più importante scaturito da Survivor Series è la consacrazione definitiva di Kofi Kingston, Sheamus e Drew McNtyre. Tutti e tre si sono laureati come i veri trionfatori degli incontri ad eliminazione, una vera promozione per queste nuove leve che si sono dimostrate pronte a sostenere impegni importanti e a riscuotere successo chi come face e chi come heel dai noi fans. Ognuno di loro ha eliminato ben due avversari fornendo un ottima prestazione ma se devo fare un nome su tutti dico Sheamus….una vera macchina da guerra.

Batista ha fatto quello che tutti ci aspettavamo che facesse, massacrare Rey Mysterio e marcare ufficialmente la sua rinascita, il match delle divas è filato liscio come l’olio senza andare ad intaccare la buona qualità complessiva dell’evento mentre i due incontri a tre hanno contribuito ad alzare la media.

Undertaker è parso ancora lontano dalla forma perfetta ma la presenza di Chris Jericho e Big Show ha colmato questo handicap, l’andamento della contesa ha fatto sì che l’esito fosse realmente difficile da pronosticare così come è accaduto nel WWE Title match dove lo spettacolo è stato di quelli da numeri uno.
C’era molta curiosità sul comportamento da parte della DX e avevamo dei buoni motivi per averla tant’è che quando HBK ha fatto volare fuori dal ring HHH dopo averlo colpito con la Sweet Chin Music siamo tutti saltati dalla sedia!
Shawn Michaels è davvero unico, è stato il vero mattatore del main event, peccato che non abbia vinto ma vederlo dare il 100% ogni qual volta sale sul ring è un spettacolo.

Rispetto a gli ultimi anni Survivor Series si è rivelato un buon ppv dando spunti molto interessanti che nella settimana a venire si sono evoluti in maniera significativa.

Il 14 Dicembre seppur non è Capodanno la WWE sta preparando i fuochi d’artificio. A Stanford non useranno la bomba di Maradona ma bensì la bomba Sheamus! Da quanto tempo non vedevamo un esordiente che nel giro di pochi mesi da semplice mid carder diventa un main eventer andando a lottare per il massimo alloro? Dal 2002 quando “un certo” Brock Lesnar dopo cinque mesi dall’esordio è nel math principale di SummerSlam contro The Rock…stiamo assistendo all’esplosione della nuova “the next big thing”? Io credo proprio di sì, parallelamente sta ripercorrendo lo stesso cammino di Lesnar anche se la caratura dei wrestlers fino ad ora sconfitti e disintegrati è sicuramente inferiore ma ciò non toglie che Sheamus ha tutte le qualità per sfondare. Ad ogni show lascia il segno, a Survivor Series è stata la punta di diamante del team vincente eseguendo tra l’altro lo schienamento vincente.
Inoltre nell’ultimo Raw si è messo in evidenza per un ulteriore aspetto, quello della furbizia, aggiudicandosi la battle royal con il minimo sforzo possibile, e come ciliegina sulla torta una bella powerslam sun un tavolo a discapito di John Cena…e qui mi chiedo, non sarà mica prematuro lanciarlo per il WWE Title contro un wrestler del calibro di John Cena? Meglio rischiare, o la va o la spacca. Indipendentemente dall’esito dell’incontro Sheamus sarà il “vero” vincitore.
Confrontandosi contro un leader indiscusso alias John Cena, la sfida sarà molto interessante sia perché sarà un incontro inedito sia perché vedremo se il guerriero celtico ha le doti per un essere una main eventer a tutti gli effetti.

Jesse Ventura, guest host di Raw, ha detto di esser stanco di vedere sempre le stesse persone al vertice ed in effetti dar spazio a nuovi volti può essere una scelta vincente, staremo a vedere.
La rivalità tra Kingston ed Orton è destinata a continuare e molto probabilmente dopo gli ultimi fatti sarà inevitabile un confronto tra i due per il prossimo ppv dove invece avremo la certezze di assistere ad un incontro a cinque stelle tra il duo Jerishow e la D-Generation X. Finalmente la WWE sta riconsegnando ai titoli di coppia il giusto valore riconoscendola coma una vera e propria categoria su cui puntare, negli ultimi sette ppv è stato difeso per ben cinque volte, e nel prossimo evento a pagamento verrà messo in palio in un TLC match, cosa pretendere di più? Avere HBK e HHH campioni il che vorrebbe dire vederli esibire anche a Smackdown, non male direi!

Nello scorso numero avevo espresso il piacere di vedere Shelton Benjamin lottare ai vertici e magari essere assoluto protagonista come nuovo campione del brand ECW e con enorme soddisfazione cosa sentono le mie orecchie? Benjamin viene dichiarato nuovo sfidante al titolo per affrontare Christian al prossimo ppv.
Escludendo che Vince & soci abbiano letto la mia rubrica (magari fosse vero) non posso far altro che ringraziare la federazione, era da tempo che aspettavo questo momento e finalmente il mio desiderio si è avverato. Le probabilità di vedere un incontro pieno di spot da poter urlare e saltare sono alte, dare una scala a due atleti che hanno il “ladder” nel sangue è una garanzia.

Per concludere con l’ECW oltre al classico squash di Vance Varcher vi voglio raccontare un piccolo aneddoto. Venerdì sera ero disteso sul letto mentre mi accingevo a guardare il main event tra Regal e Yoshi Tatsu, il giapponese vince in pochi minuti, l’inglese parlotta con i suoi scagnozzi quando ad un certo punto Ezekiel Jackson mette ko Regal e Kozlov ed è allora che mi alzo dal letto con un scatto improvviso mostrando tutto il mio consenso! Avere Regal come chioccia è stato senz’altro un bene ma questo voltafaccia inatteso nasconde un qualcosa che la WWE ha intravisto in Jackson….si accettano scommesse.

Scommessa che invece non ha niente da vedere con CM Punk che da mesi ormai è un assoluta certezza eppure più volte gli è stato accusato di avere una scarsa presenza scenica con una mediocre mic skill. Ma facendo una piccola analisi è talmente evidente come l’atleta abbia fatto non un passo, ma bensì due passi in avanti proprio nel saper impossessarsi del microfono e intrattenere il pubblico.
La rivalità con Jeff Hardy è stata una delle migliori del 2009 e ora sembra riproporsi per l’anno a venire, quello a cui abbiamo assistito nell’ultimo Smackdown è una potenziale anteprima nel caso Jeff torni in in WWE nel periodo di Wrestlemania.
Chi potrebbe usufruire di questo momento magico è Festus, tornato in scena come un essere normale dopo essere stato aiutato ad uscire dal mondo della droga e dall’alcol proprio da CM Punk. Per Festus questa pare essere l’ultima spiaggia, se non funziona sarà la fine della sua carriera in federazione.

Chi sta vivendo un periodo positivo è senza ombra di dubbio Batista, per la stazza fisica e la figura imponente che ha deve per forza di cose apparire violento e aggressivo proprio come “una bestia”. Il suo essere animalesco pronto a distruggere tutto e tutti per riconquistare il world heavyweight title prosegue a gonfie vele, non è poi roba di tutti i giorni vedere Undertaker messo tremendamente ko da una serie di violente sediate.
Avendo sconfitto Kane sarà proprio Batista ad affrontare il Deadman a TLC e da quanto è successo nello show blu, inevitabilmente l’incontro sarà esclusivamente a base di sedie.

Per la categoria femminile c’è da segnalare il ritorno della bionda sexy Maryse, di conseguenza RAW ritrova una “vera” atleta e una “vera” antagonista per la campionessa Melina.

Nelle ultime settimane sono uscite delle voci di corridoio riguardanti un probabile declassamento di Ziggler e Swagger che ultimamente hanno collezionato molte sconfitte. Eliminazione lampo a Survivor Series e feud perso nettamente contro Morrison per Ziggler, annullamento come probabile primo contendente per l’US Title e parte integrante del team perdente sia al ppv che a Raw per Swagger.
Tutti questi dati fanno pensare ad una totale bocciatura ma in passato già ci sono stati casi simili e alla fine wrestlers che sembravano finiti in un baratro sono arrivati al successo.

Discorso diverso per il latino Escobar, promosso a Smackdown e bocciato nel giro di poche settimane, sarà stato un errore promuoverlo dalla federazione satellite alla federazione major ma d’altronde per sapere se qualcosa funziona o no bisogna pur sempre provarci.

Di solito l’ultimo ppv dell’anno suscita poco interesse regalando poco o niente. L’evento in se è stato spesso definito quasi inutile con incontri non esaltanti e dall’esito prevedibile, come se la WWE decide di farsi un riposino per ricaricare le batterie in vista dei primi mesi dell’anno nuovo dove tra Gennaio e Marzo si svolgono niente meno che la Royal Rumble e Wrestlemania. Ma quest’anno la storia è diversa, inanzi tutto Armageddon è stato sostituito con un più suggestivo TLC, nuovo ppv a tema, e questo già di per se è un passo in avanti e successivamente con i quattro incontri di cartello già ufficializzati mi viene l’acquolina in bocca!!!

A Dicembre mentalmente ci si proietta già verso la Royal Rumble, si comincia a pensare e ripensare chi possa vincere la rissa reale, se tra i trenta lottatori ci sarà una superstar del passato o un ritorno in grande stile ma quest’anno non si potrà far altro che pensare a TLC, teniamoci pronti perché l’anno si chiuderà con il botto.

Ah dimenticavo! E’ stato davvero divertente vedere il signor McMahon come ai vecchi tempi con quel papillon rosso, degno del miglior Santino Marella che ci regala ogni volta un motivo per poter sorridere.

 

Girolamo “The Great One” De Nicolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *