WWE Ritorno al passato: WWF 1994 (Aprile-Giugno)

Nella puntata di Raw del 4 aprile debutta l’Heartbreak hotel di Shwan Michaels, Earthquake sconfigge nuovamente Adam Bomb, viene annunciato che i Men on a Mission hanno brevemente detenuto le cinture di coppia durante l’ultimo tour europeo, e la squadra formata da Rick Martel, IRS, Jeff Jarrett e gli Headshrinkers batte quella composta da Sparky Plugg, 1-2-3 Kid, Tatanka e gli Smoking Gunn’s, nel match che avrebbe dovuto svolgersi a Wrestlemania X.

L’11 aprile, a Raw, i Quebecers difendono con successo le cinture contro i M.O.M., decretati sfidanti dopo un sondaggio telefonico svoltosi la settimana precedente

Il 13 aprile, Jesse the body Ventura vince la causa contro la WWF, intentata a causa del mancato pagamento all’ex commentatore (e lottatore) dei diritti riguardanti la vendita di 90 home video. A Ventura vanno più di 800 mila dollari

Durante l’Heartbreak Hotel andato in onda a Superstars il 23 aprile, Mr. Perfect spiega che il suo comportamento contro Luger a Wrestlemania X è legato agli avvenimenti dell’anno prima (Lex, in versione Narcissist, sconfisse Perfect illegalmente, e poi lo aggredì con l’aiuto proprio di Hbk)

Dopo aver sconfitto Adam Bomb in un match non titolato, Razor Ramon risponde alle provocazioni di Jerry Lawler, che lo invita a concedere a Diesel un’opportunità per la cintura intercontinentale. Il bad guy accetta, sfidando il bodyguard di Shawn Michaels per la puntata successiva (il match contro Bomb si può trovare nella vhs “Razor Ramon: oozing machismo”)

Il 25 aprile, durante Raw, Razor Ramon difende il titolo IC contro Jeff Jarrett, ma il match finisce per squalifica dopo l’assalto di Shawn Michaels e Diesel al campione. Durante la serata, Jack Tunney concede il match titolato agli Headshrinkers, che avevano sfidato i campioni di coppia qualche settimana prima, mentre Mr. Perfect viene sospeso a tempo indefinito, e il suo posto negli incontri programmati contro Lex Luger viene preso da Crush

Il 30 aprile, nella puntata di superstars, Diesel si laurea nuovo campione IC, battendo il futuro compagno di NWO, grazie anche all’interferenza di Michaels. Ricordo che questo match fu trasmesso su Italia1 dopo la mezzanotte, al termine dello speciale sul giro d’Italia, che sforò di decine di minuti. E’ contenuto nella vhs: “1994 year in review” e nel dvd: “Greatest wrestling stars of the ’90s”

Nell’episodio di Raw del 2 maggio, Diesel (inarrestabile) sfida Bret Hart per il titolo WWF, Earthquake sfida Yokozuna, e gli Headshrinkers riescono a trionfare sui Quebecers, conquistando le cinture. Durante l’incontro, i campioni hanno cercato di farsi contare fuori ring, ma l’arbitro Earl Hebner li ha fatti rientrare dopo aver annunciato che in quel caso li avrebbe privati del titolo

La settimana dopo, Yokozuna, Mr. Fuji e Jim Cornette sono ospiti del King’s Court di Jerry Lawler, durante il quale accettano la sfida di Earthquake, ma a condizione che l’incontro sia di sumo e non di wrestling (Yokozuna veniva presentato come campione di sumo, mentre Earthquake lo aveva praticato realmente).

Razor Ramon sconfigge Kwang e si qualifica per il torneo di King of the ring

Durante l’house show di Yokohama, in Giappone, svoltosi il 7 maggio, Bret Hart mantiene il titolo WWF battendo Randy Savage con la sharpshooter, con Machoman che svolge il ruolo di heel.

Undertaker & Genichiro Tenryu battono invece Yokozuna e Bam Bam Bigelow, e la partecipazione di Taker è da sottolineare in quanto nelle storylines risulta scomparso dopo la sconfitta alla Royal Rumble.

Lo stesso becchino partecipa anche allo show di Osaka del 9 maggio, dove prima batte Jinsei Shinzaki (conosciuto poi in WWF col nome di Hakushi) e poi trionfa in un 18-man royal rumble match

Il 7 maggio, durante il match di qualificazione per King of the ring, fanno l’ultima apparizione televisiva in WWF gli Steiner Brothers, con Scott sconfitto da IRS, che accede così al torneo

La settimana successiva tocca a Mabel accedere alla serata finale di kotr, schienando Pierre dei Quebecers. Nella stessa puntata di superstars, viene annunciato che Bret Hart difenderà il titolo WWF dall’assalto del campione IC Diesel, mentre continuano le “apparizioni” misteriose di Undertaker

Earthquake sconfigge un jobber chiamato AC Conner, che successivamente si farà conoscere col nome D-Lo Brown

Il 16 maggio è Bam Bam Bigelow a qualificarsi per KOTR, dopo aver schienato Sparky Plugg.

Earthquake vince l’incontro di sumo contro Yokozuna, e Ted Dibiase presenta Nikolai Volkoff come suo ultimo acquisto

Il 21 maggio, a superstars, oltre all’ufficializzazione del match tra Rowdy Roddy Piper e Jerry the king Lawler, in programma per KOTR, si vede Ted Dibiase in un cimitero, dal quale annuncia di aver riottenuto un contratto con Undertaker (ricordiamo che il becchino debuttò alle Survivor Series 1990 come mystery partner della squadra del Million Dollar Man)

Durante l’episodio vi è il debutto di Duke the dumpster Droese, ma soprattutto l’incontro di qualificazione per KOTR tra Jeff Jarrett e Lex Luger. A sorpresa la vittoria va al “cantante” country, grazie alle interferenze di Mister Fuji e Crush, che costringono Luger al count-out. Prosegue così la parabola discendente di colui che avrebbe dovuto diventare il nuovo Hulk Hogan.

Il 23 maggio, a Raw, dovrebbe svolgersi l’incontro di qualificazione tra Owen Hart ed Earthquake, ma vengono mostrate delle immagini di un house show, durante il quale si vede Earthquake infortunato da Yokozuna e Crush.

Il suo posto è così preso da Doink, che viene schienato da Owen dopo che Jeff Jarrett, giunto a bordoring, lo distrae minacciando il piccolo Dink.

Ennesima sorpresa anche il 28 maggio, durante superstars, quando a qualificarsi è 1-2-3 Kid, che schiena il più quotato Adam Bomb a causa di una manovra errata del compagno di scuderia Kwang. Bomb turna così face e si prende la rivincita 7 giorni dopo, battendo il ninja per count-out.

Il 30 maggio, a Raw, Diesel colpisce Bret Hart con la powerbomb, mentre entrambi e Shawn Michaels sono intervistati da Jerry the king Lawler.

L’incontro tra Crush e Tatanka, valido per Kotr, termina in doppio count-out, e deve essere ricombattuto.

La settimana successiva, in un lumberjack match, Tatanka schiena Crush dopo quasi 20 minuti, grazie all’interferenza di Lex Luger, che non era neanche uno dei lumberjacks.

Nella stessa serata, Jerry Lawler irride Rowdy Piper, presentando un magrissimo fan sul ring e spacciandolo per l’Hot Rod.

A giugno, la WWF torna in Europa, toccando Svizzera, Germania e anche Italia.

Il 3 giugno è di scena al FilaForum di Milano, mentre il giorno seguente al PalEur di Roma.

Purtroppo la pubblicità agli eventi è scadente, e la partecipazione è scarsissima. Dopo vari anni di successi, le tappe italiane sono un flop, e questo provocherà, pochi mesi dopo, l’addio alle trasmissioni televisive (che termineranno a dicembre) e l’assenza di tourneè sul nostro territorio per parecchi anni.

Queste la card italiana, uguale per entrambe le date

Sparky Plugg batte 1-2-3 Kid
Adam Bomb batte Kwang
Yokozuna batte Mabel
TITOLO COPPIA: Headshrinkers battono Quebecers mantenendo le cinture
TITOLO WWF: Bret Hart batte Owen Hart e rimane campione

A superstars dell’11 giugno, Ted Dibiase si presenta all’Heartbreak kid annunciando di aver riportato Undertaker in WWF, e dimostra di dire la verità poco dopo, quando il deadman fa il suo ingresso in scena.

Nello stesso episodio, Yokozuna & Crush, che a King of the ring sfideranno gli Headshrinkers per i titoli di coppia,  sconfiggono gli Smoking Gunn’s

Nella puntata di Raw del 13/6, ridenominata “Counting to the crown”, gli Headshrinkers mantengono i titoli di coppia, sconfiggendo gli ex campioni Quebecers

Durante superstars del 18 giugno vengono trasmessi alcuni filmati tratti dalla prima cerimonia della Hall of fame, non ancora caratterizzata dagli sfarzi degli ultimi anni, mentre l’incontro principale è quello che vede trionfare Owen Hart sull’ex compagno di coppia, Koko B. Ware, sottomesso dalla sharpshooter sotto gli occhi di Tatanka, sfidante del minore degli Hart nel primo turno del torneo.

Questi i primi introdotti nella HOF, svoltasi all’hotel Harbor di Baltimore il 9 giugno: Chief Jay Strongbow, Arnold Skaaland, Bobo Brazil, Freddie Blassie, Buddy Rogers, Gorilla Monsoon, James Dudley

Il 19 giugno è tempo della seconda edizione (in ppv) di King of the ring.

Nel primo incontro, Razor Ramon schiena Bam Bam Bigelow, che l’anno precedente era stato ad un passo dalla vittoria,  e successivamente è IRS a rivelarsi l’avversario del bad guy, schienando Mabel dei M.O.M. grazie all’utilizzo dei piedi sulle corde

Tocca poi a Owen Hart schienare Tatanka, infliggendogli la prima sconfitta in pay per view, e la seconda televisiva (dopo quella subita da Ludvig Borga nell’autunno 1993)

Nell’ultimo match dei quarti di finale, 1-2-3 kid schiena Jeff Jarrett, ma a fine match deve subire l’attacco di double J, che non accetta il verdetto del ring. Questa aggressione mette in serio dubbio la partecipazione di Kid alle semifinali.

A metà serata si affrontano il campione WWF Bret Hart e quello intercontinentale Diesel, ma solo la cintura principale è in palio.

Nelle settimane precedenti Bret aveva annunciato che un membro della sua famiglia sarebbe stato a bordoring, per evitare le interferenze di Michaels. Questo membro si rivela essere l’ex compagno di coppia: Jim the anvil Neidhart.

E’ proprio Neidhart a costare la vittoria a Bret, attaccando Diesel che era pronto per la jacknife powerbomb. In questo modo, però, evita il cambio di titolo. Tuttavia, al suono della campanella, Diesel e Shawn proseguono l’attacco nei confronti di Bret, mentre Neidhart se ne torna negli spogliatoi, con un comportamento quindi anomalo

Tornando al torneo, Razor Ramon schiena IRS e si qualifica per la finale.

Successivamente, Owen Hart sembra ottenere l’accesso alla finale grazie al forfait di 1-2-3 kid ma, dopo una certa attesa, il suo avversario arriva sul ring, per quanto zoppicante.

Nonostante l’infortunio, ne esce un ottimo match, che purtroppo dura solo 4 minuti. Owen ottiene la vittoria grazie alla sharpshooter

Nell’incontro valido per i titoli di coppia, gli Headshrinkers mantengono le cinture contro Yokozuna e Crush. La vittoria arriva dopo lo schienamento di Fatu su Crush, distratto dalla presenza di Lex Luger a bordoring

Siamo così giunti alla finale del torneo, dove Owen Hart tenta l’impresa riuscita l’anno prima al fratello maggiore. Dopo qualche minuto, Jim Neidhart fa il suo ingresso ed attacca Razor, permettendo ad Owen di ottenere la vittoria.

Si rivela così il piano: Neidhart ha permesso a Bret di mantenere il titolo solo per poterglielo fare mettere in palio contro Owen, col quale si è schierato.

Durante l’incoronazione, che Owen ha voluto fosse effettuata proprio da Neidhart, il minore degli Hart si autoproclama anche King of Harts, giocando quindi con le parole (Re della famiglia Hart, ma anche Re di cuori, che ha la medesima pronuncia ma si scrive Hearts)

Il main event vede contrapposti Roddy Piper e Jerry Lawler, un incontro che sarebbe stato interessante 5-6 anni prima, e che ora è in contrapposizione alla politica della WWF, che effettua addirittura pubblicità sulla New Generation (e, oltre a questo, qualche mese dopo si avrà Bob Backlund campione assoluto)

L’incontro è da dimenticare, e vede il rientrante Piper vincitore festeggiare con colui che l’aveva “imitato” e deriso durante l’intervista di Lawler

Grazie alla vittoria su Nikolai Volkoff , a Raw del 20 giugno, 1-2-3 kid ottiene una shot al titolo WWF, da incassare nell’episodio di Raw del 7 luglio.

Sempre a Raw, Jimmy Del Ray degli Heavenly Bodies subisce un grave infortunio al bacino, mentre combatte in coppia contro i jobber Jim Powers e Ross Greenburg.

Il 25 giugno assistiamo al match di ritorno di Undertaker, ma anche al ritorno di Typhoon ed al debutto di un giovanissimo Jeff Hardy, sconfitto da 1-2-3 Kid (il match si può trovare nel dvd “My Life, my rules”)

Nell’episodio del 27 giugno di Raw, Luna Vachon fa la sua ultima apparizione a fianco di Bam Bam Bigelow, che entra nella scuderia di Ted Dibiase

 

Daniele Fusetto24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *