Come procede la Road to WrestleMania ?

Al PPV della WWE più importante dell’anno ovvero Wrestlemania, manca poco più di un mese. La Road To Wrestlemania è iniziata, con i suoi soliti alti e bassi.

È quasi ufficiale ormai il match tra il campione universale Roman Reigns e il vincitore della Royal Rumble Edge. Una sfida destinata a generare un grande interesse. Credo che la Rated R Superstar, per aver ragione di questo Roman Reigns, dovrà davvero essere perfetto. Il ‘Capo tribù’ sta attraversando il momento più importante della  sua carriera, da quando non fa più parte dello Shield. Un heel con i fiocchi, diventato bravo anche al microfono, è riuscito a trasformarsi nell’elemento trainante di Smackdown e della WWE. Peccato davvero che non ci sia il pubblico nell’arena, altrimenti sarebbe stato ancora tutto più appassionante.

Per Edge sarà dura, ci sono comunque tutte le carte in regola per vedere un gran bel match ed una bella rivalità che potrebbe proseguire ancora dopo Wrestlemania.

L’ altro match quasi ufficiale è quello valido per il titolo femminile di Smackdown, dove la vincitrice della Royal Rumble femminile, Bianca Belair affronterà Sasha Banks, campionessa dello show azzurro. Potenzialmente anche questa può essere una sfida interessante. Però in questo caso vedo qualche problema, perché Bianca Belair è brava sul ring, ma non vorrei che per lei fosse ancora troppo presto per ottenere certi traguardi. Qualcuno forse avrebbe preferito un rematch tra la Boss e Bayley che però rischiava di essere ripetitivo. Altri avrebbero voluto vincitrice della Royal Rumble match femminile Rhea Ripley, dopo il grande lavoro fatto a NXT. Ecco perché la faida tra Sasha e Bianca rischia di avere delle lacune. Il coinvolgimento di Reginald e forse di Carmella, non so a che cosa porterà. La sfida tra le due ragazze ha un esito molto incerto e grazie a questo credo che Sasha Banks e Bianca Belair potranno mostrarci un degno spettacolo.

A Raw le cose procedono più a rilento, un po’ per creare interesse, un po’ è per le idee non sempre chiare e poi il fatto che i piani a lungo termine mai come adesso è difficile compierli. Sul WWE Championship l’incasso di Miz, la perdita del titolo di Drew Mcintyre e l’improvviso push di Lashley ha rimescolato le carte in tavola. Quello di Miz potrebbe essere un regno passeggero, perché come detto sembra arrivato il grande momento per Lashley, in attesa del ritorno ai vertici di Drew Mcintyre. Però anche in questo caso qualche critica c’è ed è inevitabile. Lashley e Miz sono davvero credibili per dei match titolati e da main event a Wrestlemania,  lo show più importante della WWE. Inoltre, possiamo lasciare fuori dalla lotta per il titolo AJ Styles, Sheamus e Braun Strowman. The Phenomenal secondo alcuni rumor, potrebbe avere un match contro HHH e Strowman invece avrebbe un incontro con Shane McMahon. Due sfide che danno l’idea più di un riempitivo per le due serate di Wrestlemania e non di due contese importanti. Tornando al WWE Championship il lavoro fatto con Miz e Lashley è apprezzabile, la Hurt Business è una delle cose migliori viste a Raw negli ultimi mesi. Però su Lashley campione mondiale i dubbi sulla sua credibilità sono tanti, specie se come sembra rischia di essere un premio ed un contentino alla sua lunga carriera nel wrestling professionistico. Ripeto, il tentativo è apprezzabile, ma il match rischia di finire nel mid carding.

La cosa che mi fa dispiacere e vedere ancora una grande campionessa come Asuka senza una rivale importante. Forse sarà Charlotte che si è liberata (ed è il caso di dire finalmente ) della faida con il padre Ric Flair e Lacey Evans. Asuka vs Charlotte sarebbe un ottimo  incontro, per rilanciare l’immagine di un titolo quello femminile di Raw che merita di più.

Al momento la sfida che vedo più interessante a Raw è quella tra Randy Orton e ‘The Fiend’ Bray Wyatt, con l’inserimento di Alexa Bliss che ha generato un grande interesse. Devo dire che Orton e Wyatt già dalla fine del 2020 e dopo il PPV TLC, sono riusciti a fare un lavoro eccezionale. Una rivalità che è andata oltre ogni previsione. Non credo di esagerare sul fatto che Bray Wyatt e Randy Orton può essere il main event della prima serata di Wrestlemania, con Edge vs Roman Reigns che sarebbe il main event della seconda serata dello Showcase of Immortal. C’è ancora modo e tempo per parlarne, manca più di un mese e ancora diverse cose possono accadere, con la speranza, pandemia permettendo, di vedere più pubblico possibile al Raymond James Stadium, di Tampa Bay in Florida.

Spero di vedere valorizzati anche altri personaggi. Oltre ai nomi già citati mi piacerebbe vedere in un incontro coinvolgente Jey Uso che se esistesse il premio nella WWE sul wrestler che si è migliorato di più, se lo aggiudicherebbe senza problemi. Invece accadrà molto probabilmente un match tra Seth Rollins e Cesaro che sarà forse interessante, ma che rischia di essere un replay della sfida che lo scorso anno a Wrestlemania vide protagonisti Seth Rollins e Kevin Owens. Inoltre, vedrebbe quest’anno Rollins nell’insolito ruolo di vittima sacrificale, per favorire il tanto agognato push di Cesaro. Lo svizzero nel ruolo di face non so quanto potrà essere credibile per un push. Per un’eventuale faida futura con un Roman Reigns ormai lanciatissimo, penso che ci voglia qualcosa di meglio.

Come sostengo da mesi un Seth Rollins riportato tra i face come rivale del vecchio amico e collega Roman ai tempo dello Shield, sarebbe l’ideale. Ma la WWE forse ha solo rimandato questa sfida. Intanto, la Road To Wrestlemania prosegue con i suoi soliti alti e bassi. Con la speranza di avere due serate a Wrestlemania fatte di vero wrestling. Mi auguro di vedere nel prossimo mese delle costruzioni adeguate, per avere una Wrestlemania 37 appassionante e coinvolgente.

ANGELO SORBELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *