Hall of Shame: The Ding Dongs

E’ Natale e le campane suonano a festa! Ma non sono campane normali, sono i campanelli dei Ding Dongs che arrivano nella HALL of SHAME di Luca Celauro!

 

**CLASSIC HALL OF SHAME**
The Ding Dongs
State in campana…sopratutto durante il match!

 

“E se un giorno arrivassero sul ring degli avversari che non possono essere battuti per schienamento??”

Questa fu la grande idea di un booker della WCW prima di pensare ai Ding Dongs.

Questo booker pensò ad una coppia di wrestlers gobbi (si, gobbi…avete letto bene) che sarebbero arrivati sul ring portando sulle spalle una enorme campana.

Li avrebbero annunciati da Notre Dame, Parigi per sottolineare la loro letteraria ispirazione e avrebbero lottato in coppia, ma non sarebbe stato possibile sconfiggerli per schienamento.

Perchè?

“Non puoi schienare un gobbo! Nel momento in cui lo schieni, l’altra spalla resta alzata, quindi per questo motivo non è possibile schienarlo! Non puoi batterlo!”

Fermo restando che le regole del wrestling (fortunatamente) comprendono anche la vittoria per sottomissione, Ole Anderson, l’allora capo writer della WCW non fu tanto convinto della gimmick dei gobbi e bocciò il progetto.

Ora. Fermi tutti.

Ole Anderson. Ti sei fatto un nemico a vita: ME!

Avrei dato qualunque cosa per vedere questi wrestlers gobbi perdere ogni match per sottomissione!! Tu hai deciso di non darci il piacere di vedere una trashata simile!!! Nel nome del trash, ti rendi conto di cosa ci hai fatto perdere!?!?

Torniamo invece alla geniale mente che ha pensato a questa genialata.

Lui sapeva che quel progetto poteva essere la sua salvezza, sapeva che quella era la gimmick giusta, ma che l’odioso Ole Anderson non avrebbe accettato una cosa del genere, sapeva che il mondo del wrestling aveva bisogno del suo acume per potersi risollevare!

…Sapeva che avrebbe dovuto fare di meglio (cioè, di peggio) per impressionarlo.

Ed allora si mise all’opera, selezionò solo il meglio della precedente proposta. Il pezzo forte non era la gobba, come state pensando voi comuni mortali. No, era la campana!!! Si. E su quello basò la nuova gimmick.

Per questo motivo nacquero i Ding Dongs, forse i personaggi più ridicoli che la storia del wrestling abbia mai visto.

I Ding Dongs erano stati progettati per essere i preferiti dei bambini, che come sapete adorano le campane ed i campanelli.

Ah, no?

Il writer si era probabilmente documentato con un trattato sui giovani di almeno un secolo prima…ma niente paura, il costume dei due era il suo grande asso nella manica!

I due (poveri!) wrestlers che avrebbero interpretare i Ding Dongs, sarebbero stati costretti ad indossare un orrendo costume attillato colore arancio acceso con delle campanelle ricamate sulle gambe e sulle braccia. Il costume comprendeva anche una maschera dello stesso colore in stile “Uomo Radioattivo” dei Simpsons e …cosa davvero indispensabile: dei campanellini sulle braccia e sulle gambe, in modo da scampanellare durante la lotta sul ring!!! Era la grande idea!

E non ci crederete mai, ma la gimmick dei due scampanellari ottenne l’OK da parte di Ole Anderson e del team creativo della WCW!!!!

Si sa, in questo business, bisogna avere fegato più che cervello.

Pensateci un momento: Voi siete Ole Anderson, il vicepresidente della WCW e avete appena pensato che un tag team formato da due tizi in scampanellanti costumini arancio attillati potessero avere successo e portare soldi nella compagnia. Pensate ancora di essere in grado di poter esercitare la vostra carica di vicepresidente della WCW?

Certo…c’è anche da considerare la stessa gente che ha approvato i Ding Dongs sono stati gli stessi che hanno dato l’ok a gimmick come Arachniman e Johnny B. Badd… Non si può pretendere molto!

E così il dinamico duo debuttò scampanellando non solo grazie ai campanellini attaccati ai loro costumi, ma anche grazie ad una campana che portavano sul ring che l’uomo in attesa del tag suonava CONTINUAMENTE per la gioia di… Nessuno !

Già, anche perchè i Ding Dongs vennero etichettati come una grandissima str@*#ta dal pubblico della WCW che li fischiò all’inverosimile fino a farli scomparire del tutto dai programmi.

Purtroppo non c’è più molto da raccontare sui Ding Dongs che misero a tacere i loro campanelli per sempre…

Ridateci gli IMBATTIBILI GOBBI!! Avrebbero potuto funzionare!!!! AVREBBERO POTUTO FUNZIONARE!!! MALEDETTI…sob sob sob… :'(

 

 

Luca Celauro
www.lucapoisonhallofshame.com

*********************************************************

Banner forumqrcode

L’appuntamento con la Hall of Shame continua sul sito www.lucapoisonHallofShame.com dove troverete l’archivio generale di tutti i personaggi e le storie introdotte nell’arca della vergogna…ed inoltre news, speciali e tanto altro ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *