Nome e Cognome: Chris Candido

Altezza: 176 cm

Peso: 102 kg

Nato il: 21 marzo 1972

A: Cherry Hill, New Jersey

Deceduto il: 28 aprile, 2005

Mossa Risolutiva Finale: Blonde Bombshell

Debutto nel wrestling: 1986

Allenato da: “Pretty Boy” Larry Scarpe

Federazioni: IWCCW, WWA, CCW, SMW, WWF, ECW, PCW, WCW XPW, JCW, USA Pro Wrestling, WWSA, IWA Mid South, MSPW, NWA/TNA

Titoli vinti:

World Wrestling Association Junior Heavyweight title(2)

World Wrestling Association Tag Team titles

Smokey Mountain Wrestling/WWA Heavyweight Title

ECW World Tag Team titles(2)

Smokey Mountain Wrestling United States Title(2)

Smokey Mountain Wrestling Television Title(3)

California Creative Wrestling title

NWA New Jersey Title

PCW United States title

WWF Tag Team Titles

Xtreme Pro Wrestling Heavyweight Title

Jersey Championship Wrestling Television title

LWE World title

USA Pro Wrestling United States title(2)

NWA Midwest Heavyweight title

Nonostante non abbia mai vinto l’alloro massimo di una major e non sia mai stato un grande main eventer, Chris Candido merita di essere ricordato per sempre da chi ama il wrestling per la sua professionalità, per la sua dedizione per questo sport, per il modo in cui è sempre riuscito nel backstage a tenere alto il morale di quei compagni che considerava quasi come fratelli. Sempre sorridente e ottimista, ha affrontato da solo i suoi demoni ed è riuscito a vincerli senza mai diventare un peso per nessuno; anche sul ring è stato straordinario perché pur non essendo dotato di un grande fisico ha sempre dato il massimo ed è indubbio che quelli come lui siano da prendere come un modello per le nuove generazioni.

Chris debutta nel pro wrestling a soli 14 anni(il suo primo avversario risponde al nome di Black Gordman): inizialmente combatte nella IWCCW dove forma la stable chiamata “Heart Trob 4” insieme a Tom Brandi, Flex Lavender e Darren Wyse, poi passa alla WWA, federazione di proprietà del suo allenatore Larry Sharpe.  Il 3 giugno 1990 Chris strappa a Johnny Hot Body il WWA Junior Heavyweight Title, una cintura che rivince il 6 marzo 1992 sconfiggendo Chris Evans. Esattamente un anno dopo Candido e Evans combattono insieme e vincono i WWA Tag Team Titles battendo i Lords Of Darkness. Nell’aprile del 1993 WWA e la Smokey Mountain Wrestling si fondono e Candido viene designato come primo campione, in questo periodo Chris combatte anche nella ECW  e riesce a vincere i tag team titles insieme a Johnny Hot Body: i due si fanno chiamare The Suicide Blonds. Tra il 1993 e il 1994 Candido fa incetta di titoli: vince due volte il titolo US della Smokey Mountain Wrestling sconfiggendo in entrambe le occasioni Bobby Blayze, fa suo per due volte il titolo televisivo della stessa federazione, diventa il primo campione della California Creative Wrestling battendo Sabu, riesce a trionfare su Tracy Smothers nel torneo dove è in palio il titolo della NWA New Jersey, infine cattura il PCW United States Title. I dirigenti della WWF decidono di non farsi scappare un atleta così promettente e offrono un contratto sia a Chris che alla sua ragazza, quella Tammy Lynn Sytch che sta con lui da anni e lo accompagnerà per tutta la sua vita.

Chris è costretto a rendere vacante il titolo US della PCW, che aveva conquistato col nome che usa anche in WWF: Skip! Al ragazzo e a Tammy, il cui nome viene cambiato in Sunny, viene data la gimmick degli appassionati di fitness: i due si fanno chiamare The Bodydonnas. Skip esordisce in WWF il 6 giugno 1995 sconfiggendo Barry Horowitz durante una puntata di RAW; tre settimane dopo si ripete, stavolta contro Scott Taylor, il futuro Scotty Too Hotty. L’esordio in pay per view avviene ad In Your House 2 e in quell’occasione Skip ha la meglio su Aldo Montoya, un giovane ragazzo che anni dopo si laureerà campione ECW col nome di Justin Credible. Inizia poi la faida con Barry Horowitz: i primi match vengono vinti da quest’ultimo ma la resa dei conti se la aggiudica Skip l’8 settembre grazie alle interferenze di Sunny. Il personaggio di Skip non attira molto il pubblico, inoltre la WWF lo fa perdere contro chiunque, da Hakushi a Fatu a Marty Jannetty, poi decide di metterlo in tag team con Tom Prichard che per l’occasione cambia il suo nome in Zip….

I due tentano l’assalto ai titoli di coppia e inizialmente vengono respinti dagli Smoking Gunns che però nei primi mesi del 1996 sono costretti a rendere vacanti le cinture. Il 28 aprile a Wrestlemania XII i Bodydonnas affrontano e sconfiggono i Godwins vincendo così gli ambiti titoli! E’ la prima cintura per Candido in WWF ma anche l’ultima: il 27 maggio i rientranti Smoking Gunns si riprendono le cinture e Sunny decide di allearsi coi nuovi campioni interpretando il ruolo di una sensualissima cowgirl! I Bodydonnas assumono una nuova manageressa, Cloudy, ma vagano nel midcarding fino a settembre, mese in cui Candido lascia la federazione: la sua compagna decide invece di rimanere nella WWF dove diventa una delle divas più amate del periodo attitude. Candido firma un contratto con la ECW, federazione nella quale abbandona la squallida gimmick del guru del fitness e ricomincia a combattere col suo vero nome: il suo esordio avviene il 16 novembre 1996 a November To Remember, per l’occasione il buon Chris ha la meglio su Mikey Whipwreck. Chris Candido, Shane Douglas e Brian Lee formano una nuova stable, la Triple Treath: nel corso del 1997 Lee lascia la ECW e il suo posto viene preso da Lance Storm.

Candido ha un breve feud con Louie Spicolli che si conclude il 15 marzo 1997 durante il pay per view Hostile City Showdon: l’incontro è un bellissimo 2 of 3 falls match e viene vinto dall’ex Skip. Il 10 maggio a Chapter 2 si allea con Taz e i due riescono ad avere la meglio su Sabu e Rob Van Dam, circa un mese dopo a Wrestlepalooza Candido dà il primo assalto al titolo assoluto ma viene respinto da Terry Funk. Il 28 giugno a Orgy Of Violence Chris ritrova il suo ex compagno di coppia in WWF, Tom Prichard e lo sconfigge; dopo una breve e vittoriosa faida contro Chris Chetti, Candido tenta di conquistare il titolo televisivo ma il 17 agosto 1997 viene costretto a cedere per il dolore dal campione Taz. Chris decide allora di fare coppia fissa col compagno di stable Lance Storm e, dopo aver battuto per due volte consecutive Jerry Lynn e Tommy Rogers, il 6 dicembre a Better Than Ever i due vincono un triple treath match contro Doug Furnas&Phil Lafon e Axl Rotten & Balls Mahoney aggiudicandosi i tag team titles! Il 31 gennaio 1998 a  Hostile City Showdon i Triple Treath affrontano Taz e Bam Bam Biglelow: durante il match quest’ultimo tradisce il suo compagno ed entra a far parte dei Triple Treath.

Lance Storm viene buttato fuori dalla stable e inizia un feud con Candido(il primo match se lo aggiudica Storm il 21 febbraio), nonostante ciò però i due continuano a difendere i titoli di coppia e il loro regno dura fino al 27 giugno quando i due vengono battuti da Sabu e Rob Van Dam. Nel mese di luglio i Triple Treath vincono la faida contro il Blue World Order, ad agosto il feud tra Candido e Storm viene ravvivata dal ritorno di Tammy Sytch che all’inizio sembra essere dalla parte di Storm ma poi decide di allearsi con Chris! Il canadese non si dà per vinto e assume come manageressa Dawn Marie, che comincia a farsi chiamare col nome di Tammy Lynn Bytch per sbeffeggiare la rivale. I due danno vita a diversi bellissimi match dai quali Candido esce quasi sempre vincitore; a November To Remember 1998 la Triple Treath viene sconfitta da Sabu, Rob Van Dam e Taz, poco dopo Bigelow passa alla WCW e la storica stable si scioglie. Nei primi mesi del 1999 Chris cerca di strappare il titolo a Taz e lo affronta in tre diverse occasioni: il 16 gennaio ad House Party ottiene un no contest, il 3 aprile a Cyberslam e il 16 maggio ad Hardcore Heaven va incontro a sonore sconfitte. Dopo questo pay per view Candido sta fermo per qualche mese a causa di un infortunio, al suo rientro ha la meglio su Nova mentre a November To Remember viene battuto da Sabu. Candido decide allora di cambiare aria e insieme a Tammy Sytch raggiunge i suoi ex compagni di stable Bigelow e Douglas firmando un contratto che lo lega alla prestigiosissima World Championship Wrestling.

Prima di debuttare nella federazione di Atlanta, Candido fa qualche apparizione nella XPW dove riesce a conquistare anche il titolo dei pesi massimi sconfiggendo Damien Steele. Nei primi mesi del 2000 in WCW si forma una stable capitanata da Eric Bischoff e Vince Russo, il New Blood: Candido entra a far parte di questo gruppo diventando subito odiatissimo dal pubblico. A Spring Stampede Candido ha la meglio su The Artist, Juventud Guerrera, Shannon Moore, Lash Leroux e Crowbar e conquista il cruiserweight title, diventando uno degli ultimi detentori seri di quella cintura che nell’immediato futuro passerà nelle mani di gente come Madusa e Ed Ferrara. Candido è protagonista di un bel feud con The Artist che vede coinvolte anche le vallette dei due, Tammy e Paisley(che altri non è che Sharmell, la moglie di Booker T) e a Slamboree ottiene una bella vittoria. Durante l’estate i Triple Treath(Douglas, Candido e Bigelow) si riuniscono ma in un bidone della spazzatura nel camerino di Chris e Tammy vengono trovate alcune droghe e i due vengono licenziati. Finisce così l’avventura di Candido in WCW e inizia la lunga lotta per disintossicarsi dalle droghe.

Per anni Chris combatte nelle indies: l’8 settembre 2001 sconfigge Don Montoya e conquista il titolo televisivo della Jersey Championship Wrestling mentre nel febbraio del 2002 approda in Giappone e combatte per qualche mese nella NJPW e il 19 agosto vince lo United States Title della USA Pro Wrestling battendo Amazing Red. Il 17 settembre durante uno show della USA Pro Wrestling Tammy ha un alterco con Low Ki ma Candido interviene a calmare gli animi facendo anche leva sul grande rispetto che il ragazzo prova nei suoi confronti. Tra ottobre e novembre del 2002 Chris tenta invano di riconquistare il titolo massimo della XPW ma il suo ex compagno di stable Shane Douglas riesce ad imporsi prima in un match singolo poi in un triple treath alla quale partecipava anche Vic Grimes. Il 5 dicembre Candido batte Sandman e fa suo il titolo mondiale della Legacy Wrestling Enterprises; l’8 marzo 2003 durante un match in XPW contro Justice Pain viene tradito da Tammy che gli fa perdere l’incontro. Il 2004 è l’anno di svolta per Candido che riesce a risolvere i suoi problemi e torna in gran forma dando così prova della sua grandissima forza d’animo. Nel corso di quest’anno combatte moltissimo, inoltre gli viene proposto dalla WWE di fare un dark match contro Carly Colon(Carlito Caribbean Cool) ma Chris non si presenta e viene sostituito da Funaki.

Il 19 giugno Chris batte Mike Tobin e conquista per la seconda volta lo US Title della USA Pro Wrestling, una cintura che tiene fino al 19 novembre quando viene sconfitto da Trent Acid. Chris combatte molto spesso nella IWA Mid South, fa qualche apparizione in Inghilterra e si fa vedere anche nel circuito NWA, dove il 12 novembre vince l’ NWA Midwest Heavyweight title schienando Ken Anderson. Dusty Rhodes, booker della NWA/TNA, rimane colpito dal grande miglioramento di Candido e dal suo amore per il wrestling e convince i dirigenti della federazione a metterlo sotto contratto: fin dall’inizio però è chiaro che il suo ruolo è quello di lanciare le grandi star del futuro, un compito che Candido accetta con piacere contribuendo inoltre a tenere unito lo spogliatoio e facendosi subito voler bene dai colleghi. Chris esordisce durante la puntata di Impact del 7 gennaio 2005 disputando uno splendido match contro la stella numero uno del roster della Tna, Aj Styles! A Final Resolution, primo pay per view dell’anno, Chris batte Cassidy O’Reilly nel pre-show mentre il 18 febbraio a Impact ottiene la prima vittoria di spicco sconfiggendo Chris Sabin e Shark Boy in un triple treath match. In questo periodo Chris continua comunque a combattere nelle indies e il 26 febbraio partecipa a uno show della UXW battendo Jay Lethal e Mike Kruel e poi prendendo parte insieme alla moglie Tammy ad una piccola reunion della ECW voluta dal leggendario Mick Foley.

In Tna Chris si allea coi Naturals ed è grazie a lui che Stevens e Douglas riescono a tornare nei piani alti della federazione. A Destination X Chris partecipa ancora una volta al pre-show e in coppia con Douglas ha la meglio su Buck Quartermain e Lex Lovett mentre più tardi nella serata cerca di aiutare Chase Stevens a battere Chris Sabin ma fallisce nel suo intento e viene poi malmenato dall’esordiente Shocker. Il 15 aprile Candido partecipa ad un altro show della UXW e ottiene l’ultima vittoria della sua carriera sconfiggendo Homicide. Nove giorni dopo inizia il lungo e triste travaglio di Chris Candido: il wrestler è chiamato a sostituire Kid Kash, che ha abbandonato la Tna, al fianco di Lance Hoyt contro Sonny Siaki e Apolo nel match di apertura del pay per view Lockdown ma nei primi minuti, dopo un dropkick di Siaki, Chris cade malamente ed è costretto ad uscire dal ring in barella. Chris viene operato d’urgenza e sembra che sia andato tutto bene, due giorni dopo il ppv partecipa ai tapings di Impact e nonostante stia su una sedia a rotelle riesce ad aiutare i Naturals a conquistare i titoli di coppia contro gli America’s Most Wanted e viene portato in trionfo da Stevens e Douglas. Nascono però delle complicazioni dovute, a quanto si dice, alla formazione di un grumo di sangue: il 28 aprile Chris Candido si spegne facendo piombare i colleghi, i fans, i familiari ma soprattutto la moglie Tammy nella tristezza più totale.

Molti wrestlers si presentano al suo funerale e parlano di lui mettendo in risalto il fatto che Chris era davvero una bellissima persona; vengono organizzati diversi shows in suo onore mentre ad Hard Justice i fans della Tna urlano il suo nome durante il surreale match tra i Naturals e gli America’s Most Wanted. Sono proprio Stevens e Douglas a vincere e ad alzare il dito al cielo dedicando il loro trionfo all’amico scomparso. Sia durante ECW One Night Stand che nel corso di Hardcore Homecoming vengono ricordati alcuni lottatori deceduti, tra questi c’è anche Chris; la Tna nel mese di settembre organizza il “Chris Candido Memorial Tournament”, un torneo nel quale i veterani devono lottare in tag team con i giovani emergenti. Il trofeo viene vinto da Alex Shelley e Sean Waltman che ottengono una shot per i titoli tag ad Unbreakable: Waltman però non si presenta e viene sostituito dal fratello di Chris, Johnny Candido, che però non riesce ad ottenere la vittoria. A distanza di anni il ricordo di Chris resta vivo nei cuori degli amici, dei colleghi e di tutti i fans di wrestling che hanno avuto la fortuna di vederlo combattere almeno una volta.

 

Alessandro Bogazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *