I Four Horsemen: la prima leggendaria stable nella storia del wrestling

Siamo nel 1985 nella gloriosa NWA, quando i campioni di coppia Arn e Ole Anderson, si uniscono al leggendario campione mondiale Ric Flair, aiutandolo a mantenere la cintura dagli assalti dei suoi accerrimi nemici Dusty Rhodes e Magnum TA.

Dopo l’evento Starrcade al gruppo si aggiungono anche Tully Blanchard ed il manager J.J. Dillon.

Lo scopo dei 4 wrestler era conquistare tutte le cinture della federazione aiutandosi l’un l’altro interferendo nei vari match o attaccando vigliaccamente i loro avversari lontano dal ring.

E così Arn Anderson nel marzo 86 annuncia al mondo intero il nome della stable, i “Four Horseman”, i 4 cavalieri dell’apocalisse, che ad ogni apparizione alzavano 4 dita della mano al cielo.

Nel 1986 Ric Flair difende con successo la massima cintura dagli assalti del suo più accerrimo nemico Dusty Rhodes, di Barry Windam e di Ricky Morton sempre grazie ai suoi compari e arriviamo così al tour Great american bash dove Flair sara’ costretto a difendere il titolo 13 volte in un mese.

Flair tra vittorie sporche grazie agli horseman e sconfitte per squalifica riesce a mantenere il titolo mondiale, fino all’ultimo match dove incontra Dusty Rhodes che riesce con successo ad ottenere un cage match, in modo che Flair non possa farsi squalificare o usufruire degli aiuti dei suoi alleati; Dusty sconfigge così Flair vincendo il titolo.

Sempre durante questo tour Tully Blanchard perde e vince contro Ronnie Garwin, mentre i 2 Anderson battono Sam Houston e Nelson Royal, e pareggiano contro i Rock & roll express.

Il regno di Rhodes dura solo 3 settimane scarse perchè Flair si riprende il titolo grazie anche agli Horseman che infortunano nei giorni precedenti il suo avversario alla gamba.

Nuovo avversario per Flair a Starrcade 86 è Nikita Koloff che viene sconfitto da Flair per squalifica, mentre i Rock & roll express battono Arn e Ole Anderson in uno steel cage match comfermandosi campioni di coppia, e Tully Blanchard batte Dusty Rhodes per il titolo TV sempre grazie alle interferenze del gruppo.

Nel 1987 il giovane Lex Luger sostituisce Ole Anderson nei 4 horseman, tradendo così l’amico Barry Windam, che viene battuto da Ric Flair.

Ad aprile si svolge la prima edizione della Crockett Cup, il torneo a coppie e gli Horseman vengono rappresentati da Lex Luger e Tully Blanchard, che battono al primo turno Bob e Brad Armstrong, Baba e Takagi al 2′ turno e vengono sconfitti in finale dalla coppia Dusty Rhodes e Nikita Koloff.

Al tour Great American Bash si svolgono i primi War Games della storia e il team face formato da Dusty Rhodes i Road Warriors, Nikita Koloff e Paul Ellering (il manager dei Road Warriors), ha la meglio sui 4 Horseman Flair, Arn Anderson, Blanchard , Luger e il manager Dillon.

A questo punto Arn Anderson comincia a fare coppia con Blanchard, i due vincono i titoli di coppia battendo i Rnr express, mentre Ric Flair perde il titolo assoluto contro Ronnie Garwin in uno steel cage match, e Luger conquista il titolo US battendo Nikita Koloff.

Arriviamo così a Starrcade dove Ric Flair riconquista il titolo assoluto in un altro steel cage match contro Garwin, Lex Luger viene sconfitto da Dusty Rhodes perdendo il titolo US, e Anderson e Blanchard vincono per squalifica in modo controverso contro i i più forti Road Warriors.

Alla fine dell’anno Lex Luger si rifiuta di far vincere una battle royal al manager Dillon e tradisce così gli horseman tornando dalla parte dei buoni.

Nel 88 al primo Clash of the champions Ric Flair pareggia contro il giovane Sting in un grande match, che segnera’ l’ascesa di questa nuova star, mentre nello stesso periodo Anderson e Blanchard perdono le cinture contro Lex Luger e Barry Windam, e le riconquistano dagli stessi avversari grazie al tradimento di Windam sullo stesso Luger; Windam entra così a far parte degli horseman con Flair , Anderson e Blanchard.

Ad aprile nella seconda Crockett Cup Anderson e Blanchard eliminano Italian Stallon e Kendall Windam al primo turno, poi ricevono un bye per le semifinali, dove battono “The Fantastic”, e in finale vengono sconfitti dai due nuovi giovani idoli delle folle, Sting e Lex Luger.

Al Great american bash tour Ric Flair sconfigge Lex Luger, grazie all’arbitro che impedisce a Luger di continuare il match per eccessivo sanguinamento, mentre Anderson e Blanchard pareggiano contro Sting e Dusty Rhodes, e successivamente contro Sting e Nikita Koloff.

Nell’estate 1988 Anderson e Blanchard lottano contro gli ex amici Midnight express e vengono sconfitti, dopodichè lasciano la federazione per andare alla WWF, e i 4 horseman vengono momentaneamente sciolti.

Nel dicembre del 89 Ric Flair si trovava negli insoliti panni di topface della federazione ed era alleato al giovane Sting ed in guerra contro The great muta, e viene attaccato da Muta e i suoi alleati, venendo salvato dagli amici di sempre Arn e Ole Anderson, il 1′ di questi di ritorno dalla WWF. Anche Blanchard doveva tornare nel gruppo ma i suoi problemi di droga lo costringono al ritiro.

A Starrcade si svolge un torneo a 4 tra il campione Flair, Sting, Luger e Great muta, con la seguente stipulazione; se Flair vince il torneo gli altri 3 non potranno chiedere title’s shoot.

Il torneo lo vince Sting battendo proprio Flair nel match finale, e i 2 Anderson salgono sul ring celebrando sportivamente la vittoria di Sting; ciò sancisce la rinascita dei 4 horseman, con Flair, Sting, Arn e Ole Anderson.

Nel febbraio del 90 a Clash of the champions Flair e i 2 Anderson ordinano a Sting di non sfidare Flair per il titolo, ma Sting rifiuta e viene attaccato e infortunato dagli altri 3.

Il posto di Sting negli horseman viene preso da Barry Windam, che aiuta Flair a mantenere il titolo contro Lex Luger, divenuto 1′ sfidante dopo l’infortuneo a Sting, mentre Ole Anderson diventa manager del gruppo dopo la sconfitta dei 2 Anderson contro gli Steiner brothers, e il suo posto viene preso dal poderoso Sid.

Arriviamo così a Great american bash dove Sid, Anderson e Windam vengono sconfitti per squalifica dagli amici di Sting, ossia El gigante, Paul Orndorf e Junkyard dog, mentre nel main event Sting batte Ric Flair conquistando così il titolo NWA., grazie anche ai suoi 3 amici che tengono gli horseman lontani dal ring, serataccia per i 4 cavalieri.

A questo punto Flair e Anderson cominciano una faida contro i campioni di coppia, i Doom e alla 1′ edizione di Halloween havoc lottano per un no contest, mentre nel main event Sting sconfigge Sid, mantenendo il titolo, mentre continuano i mind game di uno strano wrestler mascherato (Black scorpion) su Sting.

A starrcade Sting batte The black scorpion , dopodichè lo smaschera scoprendo che si trattava di Ric Flair.

Il 1991 si apre con la conquista del titolo NWA del solito Flair su Sting, grazie ai piedi sulle corde; successivamente Flair pareggia contro Scott Steiner e ai War games i 4 horseman Flair, Sid, Windam e Zybszko, battono il team di Sting, Steiner brothers e Phillman, quando Sid schiena Phillman. A fine match Sid continua ad infierire sul piccolo Phillman e el gigante arriva a salvarlo, cominciando così una rivalità contro Sid l’altro colosso.

A marzo Flair perde il titolo in Giappone contro Fujinami in modo controverso, ma a Maggio al 1′ Superbrawl lo riconquista battendo il giapponese; nello stesso ppv Windam batte Phillman, Anderson perde il titolo tv contro Eaton e Sid viene sconfitto da El gigante grazie ai suoi alleati.

Ma nel mese di giugno i 4 horseman vengono nuovamente sciolti, quando Ric Flair e Sid lasciano la neonata WCW per accasarsi alla WWF, e Flair rende così vacante il titolo.

Siamo nella WCW nel 1995, e Vader assistito di Ric Flair viene ripetutamente battuto da Hulk hogan; Flair lo riprovera e Vader stanco dei rimproveri sfida Flair (in declino visto i 46 anni) e Arn Anderson in un handicap match, vince Vader e tra Flair e il suo amico di lunga data scoppia una lite, e di conseguenza un match a Fallbrawl 95 vinto dal più giovane Anderson.

Anderson chiama sul ring Brian Phillman annunciandolo come nuovo horseman, e Flair sfida i 2 chiamando Sting a fargli da partner. Ma è una trappola visto che Flair tradisce Sting e si unisce agli horseman che di lì a poco reclutano il giovane Cris Benoit come 4′ membro.

A world war 3 Ric viene battuto da Sting, ma a Starrcade vince un triangle match contro Lex Luger e Sting, guadagnandosi una title’s shoot per il main event contro Machoman, e Flair grazie agli horseman rivince il titolo assoluto.

Flair perde la rivincita contro Machoman, ma a Superbrawl nel 96 si riprende il titolo grazie a Miss Elisabeth che tradisce Savage.

Nello stesso ppv Phillman dà l’addio alla WCW lasciando libero un posto negli horseman, e Flair interviene a fermare il match tra Anderson e Sullivan (leader della stable “dungeom of doom”) proponendo di unire le forze per contrastere l’hulkamania.

La proposta è accettata e a Uncensored 96 Hogan e Machoman hanno la meglio su Flair Anderson, Sullivan, Luger, Meng, Barbarian, Z Gangsta e ultimate solution.

Nell’aprile 96 Flair viene sconfitto da The giant che rompe la figure 4 leglock, nonostante l’aiuto degli horseman.

A great american bash Flair recluta come 4′ membro degli horseman Steve Mc michael, che tradisce Machoman.

A bash at the beach Flair sconfigge il campione USA Konnan ponendo fine alla faida tra Hrseman e Dungeon of doom.

Ma a questo punta una nuova minaccia si stagliava all’orizzonte per i wrestler WCW, vale a dire l’ NWO, capitanato da Hulk hogan.

Così i 4 horseman diventano face e uniscono le proprie forze a Sting e gli altri face della federazione.

A Fall brawl così Sting, Luger , Flair e Anderson (I 2 horseman più rappresentativi) lottano contro i membri del’NWO ma vengono sconfitti.

Poco dopo Flair si infortuna e rinuncia così al titolo USA, e il suo posto negli horseman viene preso da Jeff Jarret, che però viene malvisto dagli altri horseman; poco dopo Anderson lascia il mondo del wrestling, e il proprio posto negli horseman.

A superbrawl 97 Mc michael e Jarret si affrontano per un posto negli horseman, e vince Jarret, ma Flair decide di tenere comunque il perdente nel gruppo, e decide che Jarret si era guadagnato solo un posto temporaneo come sostituto di Anderson, mentre Benoit nello stesso ppv sconfigge Sullivan.

A Uncensored gli horseman tranne Flair si uniscono a Roddy Piper nei giochi a squadre, ma è il team NWO a vincere.

A questo punto Flair torna sul ring a far coppia con Piper, mentre gli altri horseman continuano le loro faide secondarie.

I 2 vengono battuti dagli Outsider, dopodichè litigano e si scontrano a bash at the beach e vince Piper, mentre nello stesso ppv Benoit batte Sullivan.

Nel frattempo Jarret tradisce Mc michael e Anderson ormai ritirato offre il suo posto a Curt Henning.

A fall brawl 97 nei giochi a squadre i 4 horseman affrontano il team NWO, ed è quest’ultimo team a vincere, per colpa del tradimento di Henning , che si unisce al NWO.

Flair comincia così una faida contro Henning, ma è quest’ultimo a spuntarla grazie a scorrettezze e ai membri del NWO.

A questo punto i 4 horseman si sciolgono definitivamente e questo pezzo di storia passa agli archivi.

I 4 horseman sono stati nelle prime 2 versioni una delle stable più potenti nella storia del wrestling, ed hanno sempre avuto come loro leader il leggendario pluricampione Ric Flair, sono sempre stati in 4 , con Flair in lotta per il titolo assoluto e gli altri 3 in lotta per i titoli di coppia e il titolo US., obbiettivi puntalmente raggiunti da questo gruppo che per anni nella NWA-WCW ha fatto il bello ed il cattivo tempo.

L’ultima versione, quella dal 95 in poi non era più paragonabile alle altre 2, causa l’età avanzata di Flair , causa membri non proprio all’altezza di quelli di un tempo, e per il fatto che c’era in WCW l’NWO , una stable di forestieri…

 

Andrea “Tigrato” Renzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *