The Amazing Red: il Rey Mysterio delle indies

Vero nome: Jonathan Figueroa

Altezza: 170 cm

Peso: 66 kg

Nato il: 26 aprile 1982

A: Brooklyn, New York

Mossa Risolutiva Finale: Red Star Press

Debutto nel wrestling: 2000

Allenato da: Mikey Whipwreck

Federazioni: ECWA, UPW, ROH, ICW, OWF, NWA/TNA, NYWC, NWA Cyberspace, BCW

Titoli vinti:

ICW Heavyweight Title

PWF Lightheavyweight Title

ECWA Heavyweight Title(2)

USA Pro Wrestling United States title(2)

ROH Tag Team titles

TNA X-Division Title(3)

TNA World Tag Team Titles

NYWC Interstate title

House Of Glory Tag Team Titles

House Of Glory Heavyweight Title

House Of Glory Suicidal 6 Way Title

Amazing Red è considerato da molti il Rey Mysterio delle indies: i due hanno effettivamente molte cose in comune, dalla bassa statura alla grande agilità, dai salti mozzafiato all’uso della 619. Allenato da Mikey Whipwreck, Red muove i primi passi nel mondo del wrestling nella sua città natale, New York: nel 2000 fa il suo debutto contro il cugino Joel Maximo e, nonostante abbia soli 18 anni, riesce a sorprendere il pubblico con le sue mosse impressionanti. Il 28 aprile 2001 Red vince la sua prima cintura: si tratta dell’ICW Heavyweight Title che l’atleta ottiene sconfiggendo Xavier, lo stesso lottatore contro il quale vincerà nel 2002 lo USA Pro Wrestling Title per la prima volta e l’ECWA Heavyweight Title per la seconda volta(titolo che gli verrà strappato da Christopher Daniels il 18 gennaio 2003). Nel periodo tra il 2001 e il 2002 si segnalano anche la cattura del PWF Lightheavyweight Title e un grandissimo match nella Ring Of Honor dove Red ha fatto coppia col compianto Eddie Guerrero: il 27 aprile i due sconfiggono i fratelli Maximo in un match strepitoso.

Il 19 giugno 2002 la NWA/TNA apre i battenti e ben presto chiama Red e Maximos, che esordiscono in federazione col nome di The SAT(Spanish Announce Team): i tre vengono sconfitti il 7 agosto dai Flying Elvis’(Sonny Siaki, Jimmy Yang e Jorge Estrada) ma si rifanno sette giorni dopo battendo Kid Kash, Shark Boy e Slim J. Red viene inserito nella neonata X-Division e, dopo alcuni match contro Low Ki, Kid Kash e Shark Boy, l’atleta vestito di rosso ottiene una title shot sconfiggendo Kash, Elix Skipper e i fratelli Maximo. Il suo avversario è l’atleta di punta della federazione, colui che in breve tempo diventerà il primo triple crown winner della storia della Tna, ovvero The Phenomenal Aj Styles: i due danno vita ad un match a cinque stelle nel quale è Styles a trionfare. Il 20 novembre Red ha un’altra opportunità, stavolta il campione è Jerry Lynn ma il risultato è sempre lo stesso; tre settimane dopo però Red si prende una bella soddisfazione sconfiggendo il grande Aj Styles. Il 2003 inizia bene per Amazing Red che il 2 gennaio a Tokyo, col nome di Fuego Guerrero e con una maschera sul viso, combatte insieme a Jimmy Yang e i due hanno la meglio su Gran Naniwa e Super Dragon; in Tna Yang e Red sono rivali e si danno battaglie nella faida tra i SAT e i Flying Elvis’.

A febbraio Red parte in tour con la AJPW dove combatte col nome di Sprigun; tornato a marzo negli USA, il wrestler inizia una faida contro Kid Kash che coinvolgerà anche due ragazze, Trinity al fianco di Kash e Alexis Laree(Mikie James) dalla parte di Red. In circa un mese e mezzo l’atleta vestito di rosso conquista ben tre titoli prestigiosi: il 15 marzo insieme ad Aj Styles sconfigge Chris Daniels e Xavier conquistando i titoli tag della ROH(i due difenderanno le cinture più volte dall’assalto dei fratelli Briscoe), il 16 aprile in coppia con Jerry Lynn ha la meglio ancora su Daniels e su Skipper e vince gli NWA Tag Team Titles, infine il 30 aprile riesce finalmente a sottrarre il titolo della X-Division a Kid Kash! La sua gloria però dura poco, il 7 maggio Daniels si riprende i titoli tag sconfiggendo Lynn e Red da solo(una prestazione davvero fenomenale quella di The Fallen Angel), sette giorni dopo Chris Sabin vince una triple treath sempre contro Lynn e Red e inizia il suo regno come campione della X-Division. Ad agosto Red parte per un altro tour con la AJPW, dove combatte col nome di Red Misterio(un nome praticamente uguali a quello del suo “simile”) ma subisce un brutto infortunio al ginocchio che lo tiene lontano dai ring per diversi mesi durante i quali apre a Brooklyn una scuola di wrestling insieme ai fratelli Maximo.

Red torna a combattere nel mese di marzo del 2004 aggiudicandosi ben due 6-way dance, una in ROH e una in Tna; il 31 marzo si scontra con Frankie Kazarian per il vacante X-Division Title ma nonostante un’ottima prestazione non riesce a imporsi. A maggio Red e il bravissimo atleta indiano Sonjay Dutt si scontrano in 3 match per determinare il contendente numero uno per il titolo della X-Division: il primo match lo vince Dutt, ma la rivincita e la “bella” va a Red che non riesce però a strappare la cintura dalle mani di Kazarian. Il 7 luglio i Triple X sconfiggono Red& Chris Sabin e Petey Williams, una settimana dopo i primi quattro si alleano e sconfiggono il Team Canada. L’11 agosto si svolge un gauntlet match per l’assegnazione del vacante X-Division Title: Amazing Red e Petey Williams accedono alla finale ma è il canadese a spuntarla grazie alla sua canadian destroyer. Qualche settimana dopo la Tna abbandona i ppv settimanali per quelli mensili: a Victory Road il match di apertura è un invitational gauntlet al quale Red partecipa non riuscendo però a vincere: in questo periodo Dusty Rhodes diventa head booker e mette in disparte Amazing Red, che ben presto lascia la federazione.

Nel 2005 l’atleta combatte in varie indies ma principalmente nella New York Wrestling Connection dove il 27 agosto riesce a conquistare l’Interstate Title ai danni di Joey Braggiol; la cintura gli viene sottratta il 29 ottobre dal rivale di sempre Xavier in una 3 way dance nella quale era coinvolto anche un’altra vecchia conoscenza di Red, Jerry Lynn. L’atleta vestito di rosso fa anche un provino per la WWE combattendo contro CM Punk in un dark match a Smackdown!, partecipa al ppv Tna Slammyversary perdendo una 6-way dance e prende parte a qualche puntata di Impact come quella dell’8 dicembre nella quale viene massacrato da Samoa Joe. Red però si trova a combattere con l’avversario peggiore di tutti: un gravissimo infortunio alle ginocchia che, dopo il match disputato e perso contro Javi-Air nella New York Wrestling Connection il 28 gennaio 2006, lo tiene lontano dal ring per più di due anni. Nel mese di marzo del 2008 prende accordi con la Pro Wrestling Unplugged, ma si trova costretto a rimandare il suo ritorno poiché sua moglie aspetta un bambino; il 13 dicembre dello stesso anno finalmente mette di nuovo piede su un ring, partecipando al Best Of Light Heavyweights della Jersey All Pro Wrestling, che viene vinto da Archadia. Il 30 aprile 2009 Amazing Red fa il suo ritorno in TNA, partecipando insieme a Suicide(inizialmente era previsto che facesse coppia con Paul London, ma questi non è riuscito ad accordarsi con la federazione di Orlando) al torneo per decretare i primi sfidanti ai titoli tag ed eliminando i Motor City Machine Guns nei quarti di finale. I due perdono in semifinale contro la British Invasion, poi si affrontano nella puntata di Impact del 28 maggio per il titolo X-Division, ma è Suicide a spuntarla, nonostante Red sfoderi una prestazione fenomenale.

Nei mesi successivi, Red combatte solo in match di contorno, se si esclude lo Steel Asylum Match di Hard Justice, dove la vittoria arride a Daniels. La vera svolta arriva a ottobre: il primo giorno del mese a Impact, Amazing Red si aggiudica un ladder match contro Jay Lethal, Consequences Creed, Kyioshi e Sheik Abdul Bashir, diventando il primo sfidante al titolo X-Division detenuto da Samoa Joe. L’incontro titolato ha luogo nella successiva puntata di Impact e Joe domina la contesa, ma l’intervento di Bobby Lashley cambia radicalmente le sorti del match, permettendo a Red di eseguire la red star press e ottenere lo schienamento finale! Amazing Red torna sul tetto della X-Division dopo più di sei anni!

Red difende con successo la cintura a Bound For Glory in un Ultimate X, e viene “notato” da Don West, che diventa il suo manager. Dopo aver avuto la meglio su Homicide a Turning Point e su Brian Kendrick a Genesis 2010, il wrestler deve dire addio al titolo, dopo che Doug Williams incassa su di lui la valigetta del Feast Or Fired che era stata conquistata da Rob Terry. Amazing Red vince un’altra volta la cintura il 23 settembre, ma in un house show, sconfiggendo Jay Lethal, che però si riprende il titolo due giorni dopo. Red compare sporadicamente in tv ; il 23 dicembre, risponde alla sfida MMA di Jeff Jarrett, perdendo, dopodiché dice di avere un fratello più piccolo, che vuole affrontare Double J. Una settimana dopo, questo fratello si rivela essere Crimson, ma Amazing Red viene presto fatto fuori dalla storyline, poiché la TNA ha altre idee per lui.

Al fine di rispondere al colpo di mercato della WWE, che ha messo sotto contratto Mistico (il Sin Cara originale), la federazione di Nashville affida a Red la gimmick di Sangriento, lottatore messicano mascherato. Il personaggio non viene apprezzato dal pubblico e viene relegato a Xplosion. Red alterna le due gimmick, ma il 4 agosto annuncia l’addio alla TNA. Negli anni successivi combatte nelle indipendenti ed effettua qualche apparizione in ROH e in NJPW, dove nel 2019 prende parte alla Super J Cup. Nel 2014, inoltre, apre la sua scuola di wrestling, la House Of Glory, e una federazione con lo stesso nome.

 

Alessandro Bogazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *