WWE: il Pagellone di WrestleMania Backlash

WWE: il Pagellone di WrestleMania Backlash

Nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 marzo 2021 si è disputato il PPV WrestleMania Backlash vediamo insieme i risultati, le analisi e i voti di questo evento.

SHEAMUS SCONFIGGE RICOCHET E CONSERVA LO US TITLE VOTO: 6,5
Un match inserito veramente all’ultimo minuto con l’irlandese che, nel preshow, indice una Open Challenge per il titolo degli Stati Uniti. A raccogliere la sfida è Ricochet, che nonostante l’ottima prestazione non riesce a superare l’irlandese. Il match non è durato molto ed è stato meglio così. Pochi minuti, ma ben combattuti, interessante il post match con Ricochet che attacca Sheamus prendedogli il cappello e la pelliccia. Può essere l’inizio di una rivalità anche piuttosto interessante e di cui entrambi i wrestler avrebbero bisogno. Dunque un ottimo opener.

RHEA RIPLEY SCONFIGGE ASUKA E CHARLOTTE FLAIR CONSERVANDO IL TITOLO MONDIALE FEMMINILE DI RAW VOTO: 6,5
Un po’ a sopresa è stato questo il match che ha aperto ufficialmente il PPV di Wrestlemania Backlash. Devo essere sincero, mi aspettavo qualcosina di più da questa sfida, in virtù anche del fatto che vedevamo in azione 3 signore lottatrici. Fin dalla fasi iniziali si è capito che il match sarebbe stato troppo confuso, con alcune fasi poco chiare e che hanno rispecchiato una rivalità costruita in maniera caotica. La seconda fase del match è stata di un buon livello, dove abbiamo assistito a delle ottime azioni sul ring, con dei momenti molto concitati e con un finale per la verità un po’ troppo scontato, con la Ripley che ottiene il successo e si conferma campionessa schienando Asuka. Resto dell’idea che Rhea Ripley, pur essendo molto brava, è ancora acerba e poco esperta per essere campionessa e la leader della categoria femminile di Raw, ma la Ripley ha dimostrato di saperserla cavare egregiamente. Lo dimostra il post match, dove Rhea Rilpey provoca Charlotte Flair. Tra le due ho la sensazione che ne vedremo delle belle.

REY E DOMINIK MYSTERIO SCONFIGGONO ROODE E ZIGGLER CONQUISTANDO I TITOLI DI COPPIA DI SMACKDOWN VOTO: 7,5
Non credo di esagerare sul fatto che sia stato uno dei migliori match della serata. Non mi è dispiaciuta nemmeno la premessa, con Dominik Mysterio apparentemente messo fuorigioco e con Rey che come sempre coraggioso e generoso, cerca di vincere i titoli di coppia presentandosi da solo sul ring. Nella fase finale è arrivato Dominik, e sono state scintille. Davvero emozioni e colpi di scena a ripetizione. Tanti voli e tante azioni combinate che hanno reso il match vivace e divertente. Nonostante sia stato un match forse un po’ troppo lungo è stato ben gestito e ben lottato, da entrambe la parti. E’ la prima volta che un padre e un figlio vincono i titoli Tag Team. Adesso occhio però agli Usos.

DAMIEN PRIEST SCONFIGGE MIZ IN UN LUMBERJACK MATCH VOTO: 5
È stato decisamente un brutto incontro, breve e senza un senso logico. I lumberjack attorno al ring erano degli zombie che sono serviti a pubblicizzare il prossimo film di Batista. Ma come sempre dico: non deve prevalere il lato comedy e trash in un match e in uno spettacolo di wrestling. Inoltre, la rivalità era già stata costruita e gestita male, perché fare queste cose senza senso? Se davvero la WWE vorrà il push di Damien Priest si dovrà gestirlo in maniera decisamente migliore. Una brutta parentesi in questo Backlash.

BIANCA BELAIR SCONFIGGE BAYLEY E CONSERVA IL TITOLO MONDIALE FEMMINILE DI SMACKDOWN VOTO: 6
Per questo match, vale un po’ lo stesso discorso fatto per il Triple Threat match valido per il titolo mondiale femminile di Raw. Mi aspettavo qualcosa di meglio, considerato anche il finale pasticciato, con Bianca Belair che effettua male il roll up vincente, e il conto di tre effettuato nonostante Bayley avesse alzato le spalle. Peccato, anche perché nonostante qualche fase un po’ troppo statica e lenta, il match non stava andando poi così male. Anche se come detto la sfida non era così entusiasmante e spettacolare c’era un discreto interesse in questo incontro. Credo che si sia evidenziato che Bayley è un’avversaria di passaggio, in attesa del ritorno di Sasha Banks. Quello che mi preoccupa è che Bayley passa da un 2020 da super protagonista a un ruolo di secondo piano e di comprimaria, una cosa piuttosto strana. In quanto a Bianca Belair, la sua costruzione ha molte lacune. Come nel caso di Rhea Ripley si vede che è ancora impreparata per gestire il ruolo di campionessa e di dominatrice della categoria femminile. Spero che in questo senso la WWE farà qualcosa.

LASHLEY SCONFIGGE DREW MCINTYRE E BRAUN STROWMAN CONSERVANDO IL TITOLO MONDIALE WWE DI RAW VOTO: 7,5
È stato un incontro coinvolgente e interessante, devo dire che mi sono divertito molto. È stata infatti una sfida senza esclusione di colpi. Quasi 15 minuti piacevoli e gradevoli, da guardare e da rivedere. Anche se non è stato un match dai ritmi frenetici e veloci c’è stata grande violenza e intensità, per merito di un Braun Strowman che si è dimostrato davvero molto deciso e agguerrito. Ma alla fine Lashley è riuscito a rimanere ancora campione mondiale WWE di Raw. Un successo che rafforza il suo regno da campione che già stava subendo delle critiche. Un buon match che mi ha soddisfatto e penso che non ci si possa lamentare. Spero che per Lashley questo sia una sorta di nuovo inizio, per un regno da campione mondiale che può risultare più interessante del previsto. Peccato per Drew Mcintyre, per il quale prevedo un futuro difficile da decifrare, per un po’ di tempo forse lo scozzese rimarrà fuori dal main event.

ROMAN REIGNS SCONFIGGE CESARO E RIMANE CAMPIONE UNIVERSALE VOTO: 7
È stato un buon match, anche se onestamente 30 minuti mi sono sembrati davvero troppi come durata della contesa. Dopo una fase iniziale di studio, il match è stato equilibrato e ben combattuto, forse c’è stata qualche mossa un po’  troppo ripetitiva. Ma al di là di questo Roman Reigns alla fine ha conservato il titolo universale regolarmente e senza aiuti esterni di Jey o Jimmy Uso. Questo anche per mettere a tacere quei fan sempre un po’ troppo critici nei confronti di Roman Reigns che denunciavano il fatto che Roman fosse avvantaggiato da troppi aiuti esterni. Inoltre ha vinto senza favori, proprio contro Cesaro che aveva avuto finalmente la sua grande opportunità titolata. Come detto il match non è stato nulla di eccezionale, ma neanche poi così male. Ora sono curioso di capire chi sfiderà per il titolo universale Roman Reigns è in particolare chi potrà togliergli il titolo. E poi chissà se rivedremo a breve Edge o Daniel  Bryan. Inoltre è stato intrigante quello che è successo nel post match, con Jey Uso che sembrava volesse attaccare Cesaro per essere poi interrotto dall’arrivo di Seth Rollins. Tutto questo che cosa vorrà dire? Solo le prossime puntate di Smackdown potranno chiarirci questi dubbi.

VOTO AL PPV: 6.5
Un solo match insufficiente, quindi un PPV che non è stato negativo. L’unica nota stonata è che abbiamo avuto dei match con epiloghi e esiti davvero troppo scontati e già scritti, mi aspettavo qualche ritorno improvviso per rimescolare la carte in tavola, ma la WWE forse si riserverà dei rientri inaspettati e improvvisi probabilmente quando ci sarà di nuovo la presenza del pubblico nell’arena. Un cambiamento di titolo per certi versi storico, con Rey e il figlio Dominik che scrivono una bella pagina essendo la prima coppia padre e figlio a vincere i titoli Tag Team. Due match femminili dal quale forse ci si poteva aspettare di più, ma che comunque si sono lasciati guardare. Un buon main event senza nulla di eccezionale, ma che comunque è stato coinvolgente. Il main event avrebbe potuto essere tranquillamente il Triple Threat match per il WWE Championship. Un Wrestlemania Backlash dunque più che sufficiente e un show di cui non possiamo lamentarci.

ANGELO SORBELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *