WWE Ritorno al passato: WWF annata 1993 completa

WWE Ritorno al passato: WWF annata 1993 completa

Dopo un fantastico 1992, iniziamo il racconto di un anno molto importante per la WWF. Per la prima volta la federazione si ritrova senza la sua stella principale, Hulk Hogan, ma ha perso anche Ultimate Warrior (dopo un breve ritorno), British Bulldog, Jake the snake Roberts, Sid Justice. Il titolo è nelle mani di Bret Hart, lottatore eccellente, ma molto diverso dai personaggi ai quali eravamo abituati, sia per peso, sia per carisma. Sono rimasti Undertaker, Machoman (a mezzo servizio), Ric Flair, è rientrato Mr. Perfect, c’è Shawn Michaels in rampa di lancio, ed è arrivato il temutissimo Yokozuna.

GENNAIO

Si comincia con la puntata di superstars del 2 gennaio, dove il clown prima ripropone a Marty Jannetty lo scherzo fattogli qualche tempo prima, ma stavolta il secchio col quale gli aveva gettato dell’acqua addosso è vuoto. Il pagliaccio cattivo dovrà invece subire le ire di Crush, che lo infortuna al braccio per punirlo per aver colpito un bambino con una palla. Bobby Heenan annuncia che alla Royal Rumble svelerà al mondo l’identità di una nuova grande superstar, per ora denominata solo “The Narcissist”, mentre veniamo informati che al ppv ci sarà l’incontro tra Beverly Brothers e Steiner Brothers, che debuttano il giorno dopo a Challenge. Sempre durante Challenge, Razor Ramon attacca Owen Hart, per provocare il fratello Bret in vista del loro match titolato che avrà luogo alla Rumble. Per finire, assistiamo ad un’intervista condotta da Mean Gene Okerlund durante la quale Harvey Whippleman e Kimchee umiliano Kamala, causando l’intervento di Slick, che sprona il gigante ricordandogli che lui è un uomo, e deve essere trattato come tale.

A Prime time invece, va in scena un altro match heel vs heel (dopo quello tra Repo Man e Papa Shango). A prevalere è il campione intercontinentale Shawn Michaels, che sconfigge Skinner.

Il 4 gennaio, durante le registrazioni per le puntate di Challenge di fine mese – inizio febbraio (all’epoca si registrava un mese prima circa, e da una serata ne uscivano 3-4 episodi) Bret Hart sconfigge Yokozuna per squalifica, essendo stato colpito con la bandiera giapponese da Mister Fuji (l’incontro si può trovare nella vhs dedicata a The Hitman), Mister Perfect schiena Ric Flair grazie al perfect plex (questo si trova in “Invasion of bodyslammers”) mentre Undertaker prevale su Razor Ramon per count-out, in un match che è stato trasmesso anche da Tele+ 2 e poi inserito in “Smack’em whack’em”

Il 9 gennaio, invece, Bret Hart sconfigge Ric Flair mantenendo il titolo WWF al termine di un iron man match di 60 minuti. Col punteggio di 3 a 2 si porta a casa la vittoria nel primo vero incontro con questa particolare stipulazione (come nel caso del ladder match, anche questo sarà causa di rivalità tra Bret e Shawn Michaels negli anni, per la paternità della stipulazione in WWF) Sempre nella stessa serata, i Nasty Boys sconfiggono i Money Incorporated vincendo le cinture. Tuttavia, l’incontro verrà fatto riprendere a causa di irregolarità nello stesso, e Dibiase/Irs riescono ad avere l’ultima parola (in molti house show del periodo i Nastys e i Money Inc. disputeranno incontri con questo finale)

La settimana successiva scopriamo,grazie ad un’intervista fattagli da Raymond Rougeau, che il clown si chiama Doink. Quest’ultimo si presenta con un braccio ingessato, conseguenza dello scontro avuto con Crush sette giorni prima.

Kamala viene nuovamente offeso dai suoi due manager, ma finalmente si ribella dopo che Kimchee ha colpito Slick. Shawn Michaels vs Marty Jannetty viene ufficializzato per la Royal Rumble, col titolo IC in palio, e Sensational Sherri in un angolo neutrale. Lunedì 11 gennaio è una data storica per il wrestling: in sostituzione di “Prime time wrestling” va infatti in onda “Monday Night Raw”, che ha la particolarità di essere in diretta (anche se non tutti gli episodi lo saranno).

Andiamo al 16 gennaio, la trasmissione è superstars, e Crush ha appena sconfitto un jobber. Doink gli si avvicina, e come gesto di distensione gli offre un fiore. Questa volta non sembrano essere scherzi dietro l’angolo, e infatti è così… purtroppo per l’hawaiano accade qualcosa peggiore di uno scherzo: Doink si toglie l’ingessatura, con la quale attacca alle spalle il rivale, colpendolo più volte alla nuca. Il pubblico è ammutolito, Crush viene portato fuori in ambulanza, e sarà costretto a saltare la rissa reale, nella quale nutriva ottime speranze.

Harvey Whippleman dichiara che non gli interessa di Kamala, in quanto la WWF non sarà più la stessa dopo che lui avrà gettato la “grande bomba” Il giorno successivo, a Challenge, Mr. Perfect ha un confronto con Ric Flair, e lo accusa di averlo tenuto nell’ombra e di essere un codardo Nel secondo episodio di Raw vediamo Mr. Perfect attaccare Flair, mentre il Nature Boy sta affrontando El Matador. Ric sfida quindi Perfect ad un incontro da disputare la settimana seguente a Raw, col perdente che dovrà abbandonare la WWF, ricevendo ovviamente il consenso del rivale (nonostante non ci fosse ancora internet, era risaputo che Ric fosse pronto a tornare in WCW, infatti addirittura Dan Peterson durante la telecronaca italiana lo affermava). Il 23 gennaio va in onda WWF mania e, durante il match tra Virgil ed Iron Mike Sharpe, il pubblico si scaglia contro il primo, gridando “Virgil sucks” e “Let’s go Mike”. E’ il momento del ppv: Doink sconfigge Jim Powers nel dark match, mentre nel primo match trasmesso in tv, gli Steiners battono i Beverlys. L’incontro per il titolo intercontinentale vede prevalere Shawn Michaels, che sfrutta un errore di Sherri, che colpisce Jannetty nel tentativo di mettere ko l’ex assistito. A fine match i 3 si daranno battaglia anche nel backstage. Marty Jannetty, il 25 gennaio, viene trovato privo di sensi in stanza durante un house show, subendo così un nuovo licenziamento. Apparirà tuttavia in tv per una settimana ancora, nei match registrati prima dell’allontanamento. Bam Bam Bigelow sconfigge facilmente Big Boss Man, e Bret Hart costringe Razor Ramon a cedere alla sharpshooter, dopo essere riuscito a liberarsi dalla Razor’s edge, divincolandosi con le braccia. Bobby Heenan rivela a tutti che Narcissist, colui che è oltre la perfezione, è in realtà Lex Luger, che concentrerà le sue attenzioni su Mr. Perfect. La rissa reale inizia con Ric Flair come primo partecipante, peggio ancora dello scorso anno, mentre il numero 2 è Bob Backlund, in una sfida che sa di amarcord. I migliori momenti si hanno al 18° minuto, quando Mr. Perfect entra ed elimina Flair, poco prima di essere estromesso anche lui, per mano di The king Jerry Lawler (che era stato però già eliminato proprio da Perfect), ed al 30° minuto quando Undertaker si trova di fronte quella che si rivela essere la “grande bomba” annunciata da Harvey Whippleman: non annunciato, non iscritto alla rissa reale, sconosciuto anche ai telecronisti, ecco comparire un uomo di 2.30 metri, che abbatte facilmente Undertaker, lo elimina dalla rumble, e lo attacca continuamente fuori ring, lasciandolo esanime. Il becchino si riprenderà solo dopo l’intervento di Paul Bearer e della sua urna. La vittoria va a Yokozuna, che getta oltre la terza corda prima Bob Backlund (l’ex campione WWF stabilisce il nuovo record di permanenza sul ring) dopo aver comunque rischiato la clamorosa eliminazione, e poi Randy Savage che, forse preso dalla stanchezza, cerca di schienare il mastodonte giapponese, subendo come risposta una forte spinta che lo scaraventa da terra direttamente fuori ring. Yokozuna si guadagna così l’opportunità di sfidare il campione WWF Bret Hart a Wrestlemania IX, al Ceasar’s palace di Las Vegas, grazie all’apposita stipulazione, inserita per il primo anno per il vincitore della rumble (a torto si pensa che la stipulazione fosse in vigore dal 91, in quanto Hogan affrontò Slaughter a WM 7 dopo aver trionfato nella rissa reale, ma la scelta di Hulk fu fatta da Jack Tunney durante Main Event n° 5 del febbraio 1991, dopo sver scelto da una rosa che comprendeva anche Warrior, Savage e Duggan) Il giorno dopo, a Raw (registrato però nella serata dell’episodio precedente, quindi addirittura prima della Rumble) Mr. Perfect sconfigge Ric Flair col Perfect plex al termine di un ottimo match, costringendolo a lasciare la federazione, che perde quindi un ulteriore main eventer.

Il 27 gennaio è una data triste per tutti gli appassionati di wrestling, e non solo: a 46 anni si spegne infatti Andrè the giant, colpito da infarto durante il sonno. Nella stessa giornata, durante la conferenza stampa a Las Vegas, Bret Hart afferma che Ric Flair è sopravvalutato (questo darà il via a continui botta e risposta tra i due durante gli anni) Il giorno prima, invece, a Fresno, Vince McMahon rilascia un’intervista ai media giapponesi, durante la quale afferma che il grande campione nipponico Genichiro Tenryu, parteciperà a Wrestlemania 9 (dopo aver già preso parte alla settima edizione, ed alla recente Royal Rumble) e che la WWF ha stretto un contratto di collaborazione con la WAR, federazione del sol levante.

Il 31 gennaio, durante Challenge, si assiste al debutto sul ring di Doink ,che sconfigge Bob East per sottomissione, e vi è la sfida di Jim Duggan a Yokozuna, prontamente accettata dal manager Mr. Fuji.

FEBBRAIO

Il primo febbraio torna live Raw, col saluto ad Andrè the giant, e il ritorno di Brutus Beefcake che, intervistato da VinceMcMahon, ringrazia Hulk Hogan per averlo aiutato nelle difficoltà, specialmente dopo l’incidente alla faccia che l’aveva quasi paralizzato, e si dichiara pronto per tornare a combattere. Successivamente, nonostante i tentativi di Jimmy Hart di farlo tornare sui suoi passi, Ted Dibiase sfida Beefcake ad un match, da disputarsi nella puntata del 15 febbraio (l’8 febbraio Raw non andò in onda)

Si assiste poi al debutto sul ring di Lex Luger, che distrugge uno sparring partner Durante superstars del 6 febbraio, Hacksaw Jim Duggan riesce a trionfare su Yokozuna, in un match che prevedeva che Duggan avrebbe dovuto fare cadere al tappeto il gigante, con attacchi stile football americano. Purtroppo per lui, nonostante sia riuscito nell’impresa, deve subire gli attacchi del giapponese, che lo colpisce con tre banzai drop, costringendolo ad uscire in barella

Il 10 febbraio, a Dortmund in Germania, durante un tour di qualche giorno in Europa, combatte il suo ultimo match in WWF Ric Flair, sconfitto da Bret Hart. Dopo l’annuncio avvenuto qualche tempo prima, il 12 febbraio si aprono le prevendite per il tour WWF in Italia del 1993, che si sarebbe svolto il 25 aprile al Forum di Assago di Milano Nell’episodio di superstars del 13 febbraio, vengono annunciati due match per Wm9: Crush (che rientra proprio in questa puntata) vs Doink, e Giant Gonzalez vs Undertaker. Tatanka schiena il campione intercontinentale Shawn Michaels, purtroppo per lui la cintura non era però in palio. (Durante questo match vi è il debutto della nuova canzone di Shawn, nella quale è lui stesso a cantare, al posto di Sherri)

Per completare, Giant Gonzalez vince un 3 contro 1 handicap match contro tre jobber. A challenge, dopo aver sconfitto Typhoon, Razor Ramon sfida Mr. Perfect, provocando la reazione di quest’ultimo, ed innescando quindi una rissa tra i due. In un dark match avvenuto sempre durante la stessa serata (registrata il 26 gennaio) i fratelli Hart, Bret & Owen, riescono a prevalere sui campioni di coppia Money Inc., ma senza che il titolo fosse in gioco. A Raw (live) deve andare in onda una battle royal a 16 uomini, ma da questa viene escluso Giant Gonzalez, dopo che gli altri partecipanti hanno minacciato di non prendervi parte nel caso ci fosse il gigante. La vittoria va a Razor Ramon, che approfitta dell’interferenza proprio di Gonzalez che, come alla Rumble, elimina gli avversari (questa volta Tatanka ed El Matador) pur non essendo un regolare iscritto. Ramon riesce invece a sfuggire dall’attacco del protetto di Whippleman.  In questa battle royal va segnalata l’eliminazione di Michaels ancora ad opera di Tatanka.

Il ritorno sul ring di Brutus the barber Beefcake va nel peggiore dei modi: viene infatti attaccato da Irs, e poi colpito al volto (ricostruito dopo un reale incidente accaduto nell’agosto 1990 mentre faceva sci acquatico) dalla valigetta dell’esattore del fisco, nonostante Jimmy Hart abbia cercato di evitare il pestaggio. Questo porterà alla separazione tra i Money Inc. e il loro manager, mentre a fine show viene annunciato che Beefcake non ha subito grossi danni, e che il suo amico Hulk Hogan sarà presente la prossima settimana a Raw.

Il 18 febbraio un’altra morte scuote il mondo del wrestling, quella di Texas Tornado Kerry Von Erich, suicidatosi sparandosi un colpo in testa all’età di 33 anni. Da sempre vittima dell’abuso di droghe, questo aumentò dopo un terribile incidente in moto, durante il quale perse un piede. Nonostante l’amputazione, continuò a lottare con un piede artificiale, ma i fortissimi dolori rendevano necessarie continue assunzioni di droghe e antidolorifici. (Per una coincidenza, la sua scomparsa combacia col ritorno di Brutus, che fu sostituito proprio da Tornado nel match contro Perfect valido per il titolo IC a Summerslam 90, quando Beefcake subì l’incidente) A superstars, il 20 febbraio, un report speciale informa che Beefcake si è rotto il naso, e sarà al fianco di Hogan due giorni dopo a Raw.  La moglie di Duggan invece, rilascia un’intervista dove afferma che non vuole che il marito torni a lottare, dopo l’infortunio provocatogli da Yokozuna Mr. Perfect vs The Narcissist; Shawn Michaels vs Tatanka con in palio il titolo intercontinentale, e Steiner Brothers vs Headshrinkers sono ufficializzati per wrestlemania.  Bam Bam Bigelow sconfigge Earthquake per count – out, dopo che il canadese colpisce il paletto del ring nel tentativo di eseguire uno splash (per Earthquake sarà l’ultima apparizione per un anno circa)  Durante challenge i Money Incorporated difendono le cinture dall’assalto degli High Energy: dopo pochi minuti Koko B. Ware si infortuna ad una gamba e deve lasciare la contesa, accompagnato nel backstage da due arbitri. Owen vincerà l’incontro per squalifica, in quanto i campioni in carica continueranno a colpirlo contemporaneamente in 2 contro 1. Solo l’intervento di Bret Hart interrompe l’attacco. Ed eccoci a Raw del 22 febbraio, data che segna il ritorno sulle scene di Hulk Hogan, osannato dai fans. Durante l’intervista condotta sul ring da Vince McMahon, Hulk annuncia che è tornato in WWF per restarci! Introduce poi Brutus Beefcake, e dopo aver elogiato quello che ha sempre considerato un nemico, Jimmy Hart, lo ringrazia pubblicamente, dichiarando che i fan saranno shockati, perchè annuncia che Jimmy Hart è il loro nuovo manager! Hart fa il suo ingresso e dichiara che firmerà dei contratti per dei match singoli e di coppia tra loro e i Money Incorporated. Inoltre, Hogan afferma che il team tra lui e Brutus prende il nome di MegaManiacs.

Nella stessa puntata, Tatanka schiena ancora Shawn Michaels, questa volta in match 3 vs 3, in coppia con i Nasty Boys contro Shawn e i Beverly Brothers. L’incontro tra Undertaker e Skinner vede prevalere il primo, ma la trasmissione termina prima che l’incontro finisca (verrà fatto vedere a superstars e nella puntata successiva di Raw) Superstars del 27 febbraio segna l’ultimo match di Big Boss Man per oltre 5 anni. Il poliziotto vince il match contro Doink con una decisione rovesciata. Il clown aveva infatti vinto il match, ma dopo aver gettato una strana sostanza verde sulla faccia di Boss Man. L’arbitro, vedendo la faccia di quest’ultimo, ha quindi capito la situazione e squalificato Doink

MARZO

Marzo inizia con una puntata di Raw, dove i Money Incorporated sfidano Hogan & Beefcake ad un match da disputarsi a Wrestlemania. Nell’episodio di superstars seguente, i MegaManiacs accettano la sfida lanciata loro da Dibiase & Irs, con i Nasty Boys che rinunciano volontariamente al loro diritto di affrontare i campioni durante il ppv, consentendo così ad Hogan & Brutus di avere una chance titolata Viene inoltre annunciato Bob Backlund vs Razor Ramon sempre per wrestlemania Il 9 marzo, durante le registrazioni di challenge, i MegaManiacs sconfiggono i Beverly Brothers, dopo che Hogan ha colpito Beau con il megafono di Jimmy Hart, dimostrando di essere pronti ad utilizzare ogni mezzo per portarsi a casa la vittoria. L’incontro verrà trasmesso in Italia dopo wrestlemania, e si può trovare nella vhs “Grudges, gripes & grunts” Il giorno prima, mentre si svolgevano i taping di superstars, Bret Hart aveva schienato Bam Bam Bigelow con un victory roll (lo stesso che userà poi nella data di Milano e a king of the ring), e Undertaker aveva prevalso su Yokozuna per squalifica, dovuta al fatto che il giapponese aveva lanciato ripetutamente il sale negli occhi di Taker.  Il primo match è contenuto nella vhs “bret Hart: his greatest match”, il secondo in “Bashed in the USA”, “The Undertaker: His Gravest Matches”, e in “German Fan Favorites” L’11 marzo scompare anche Dino Bravo, ucciso in Quebec da una banda di sicari, probabilmente per motivi riconducibili ad un contrabbando di sigarette. Aveva 44 anni. A challenge del 14 marzo va in onda un segmento con i MegaManiacs, e si nota Brutus Beefcake con una maschera protettiva, che sarà utilizzata a Wrestlemania per difendersi da eventuali attacchi portati con la 24 ore di Irs. Hogan, come prova, colpisce Brutus al volto con una valigetta simile a quella del rivale. Anche Kamala contro Bam Bam Bigelow viene ufficializzato per l’evento in pay per view (non andrà poi in onda a causa della mancanza di tempo) Harvey Whippleman dichiara che Giant Gonzalez avrebbe dovuto affrontare tra i 10 e i 30 wrestlers in questa puntata, ma tutti sono fuggiti Il 22 marzo, durante Raw, viene proiettato un video tratto dai Michael Landon’s award (un premio dedicato all’attore, scomparso due anni prima, e conosciuto per le serie “La casa nella prateria”, “Bonanza” e “Highway to Heaven”) durante il quale Hulk Hogan presenta Vince Mc Mahon come suo eroe e suo capo, mentre viene consegnato al proprietario della federazione un premio speciale in memoria dell’attore

Viene anche annunciato che Andrè the giant è il primo introdotto nella hall of fame della WWF.

Il match nel quale i Bushwhackers battono Damien Demento & Repo Man, diventerà l’ultimo match lottato da quest’ultimo. Lo special March to Wrestlemania IX, in onda il 28 marzo, vede Yokozuna e Bret Hart siglare il contratto per il match valido per il titolo WWF. Dopo le firme, Yoko scaglia il tavolo contro Bret, per poi continuare a colpirlo e a schiacciarlo col Banzai drop. Il tutto sotto gli occhi di Jack Tunney. Yokozuna dimostrerà ancora la sua forza poco dopo, schienando Machoman con un belly to belly suplex e, a match concluso, chiudendo anche lui nel banzai drop.

APRILE 

Al Ceasar’s palace di Las Vegas, in una cornice degna dell’antica Roma,  vi è il debutto di Jim Ross al tavolo dei telecronisti, affiancato da Randy Savage e Bobby Heenan. Tutto è pronto per la nona edizione di Wrestlemania. Il primo match vede Tatanka andare all’assalto della cintura intercontinentale, dopo aver avuto la meglio del campione Shawn Michaels in 3 distinte occasioni (a riguardo vi rimando al numero precedente). Un match molto intenso, che vede il nativo americano prevalere, ma solo per count-out, lasciando quindi la cintura nelle mani dell’HBK. Un vero peccato, visto che era riuscito a mettere a segno anche la sua mossa finale, ma purtroppo qualche istante dopo la decisione arbitrale. A fine match, Luna Vachon, debuttante in WWF ed accompagnatrice di Michaels, assale Sensational Sherri, mettendola KO.  Il secondo match vede trionfare i fratelli Steiner contro gli Headshrinkers, grazie alla Frankensteiner messa a segno da Scott. Da segnalare una fantastica mossa aerea di Rick che, posizionato sulle spalle di Samu per subire la finisher ad opera di Fatu, ribalta al volo l’attacco in un belly to belly suplex. Al termine dell’incontro si vedono immagini dal pronto soccorso dell’arena, e Luna Vachon che prosegue l’attacco contro Sherri. Tocca poi a Crush tentare di prendersi la rivincita contro il clown Doink, per una vittoria che lo lancerebbe nel main event della federazione. Ma Doink continua a rifugiarsi sotto il ring, come alla ricerca di qualcosa. Il piano si rivela poco dopo: Crush riesce ad applicare la sua head vice all’avversario, ma costui colpisce l’arbitro in modo non del tutto involontario. A quel punto da sotto il ring spunta un secondo Doink che, armato del braccio finto che infortunò Crush a gennaio, colpisce l’hawaiano, permettendo al clown originale di ottenere il conteggio vincente. A nulla servono le indagini sotto il ring di un secondo arbitro accorso per sincerarsi dell’accaduto, in quanto il secondo pagliaccio è svanito Razor Ramon sconfigge facilmente Bob Backlund, usando la tecnica, ed approfittando dei cori a suo favore intonati dai fans. Al termine, viene annunciato che Lex Luger ha attaccato il campione WWF Bret Hart durante un pranzo nella giornata precedente il ppv, e che quindi il canadese non è in perfette condizioni, per una prova che appariva già prima proibitiva Si arriva così la primo dei main event: i Megamaniacs (Hogan & Beefcake) sono pronti a far proprie le cinture di coppia.  Ma non tutto va come sembrava prevedibile: i Money Inc. riescono infatti a strappare la maschera protettiva a Brutus, indebolendolo poi con dei colpi ben assestati. Poi utilizzano la stessa tattica dell’anno prima, abbandonando il ring. Tuttavia, l’arbitro fa annunciare che, se non torneranno a combattere, verranno privati delle cinture. Dopo essere rientrati sul ring, riescono comunque a mantenere i titoli, grazie ad un parapiglia generale che porterà l’arbitro KO, e Jimmy Hart ad eseguire lo schienamento a favore dei suoi assistiti, dopo essersi messo una giacca da arbitro. Ovviamente il pin non può essere considerato valido ed, inoltre, giunge un secondo direttore di gara, che informa Earl Hebner del fatto che Hulk ha colpito gli avversari con la maschera protettiva di Beefcake, facendo così terminare l’incontro per squalifica. Per Beefcake sarà l’ultima apparizione in tv nella WWF, mentre Hogan avrà ancora da dire la sua in questo evento. Da segnalare come l’Hulkster avesse un evidentissimo occhio nero. I telecronisti affermarono che il tutto era dovuto ad un attacco perpetrato dagli scagnozzi dei Money Inc., mentre nella realtà vi sono due versione: la prima riguarda un colpo inflitto da Machoman ad Hogan, per vecchie ruggini (che andranno avanti negli anni) dovute a Miss Elizabeth, l’altra una botta ricevuta facendo sci acquatico. In entrambi i casi ci fu la paura che Hogan non potesse lottare, bloccato dalla commissione medica del Nevada. Nell’incontro successivo, The Narcissist vede proseguire la sua scalata verso la vetta della federazione, sconfiggendo Mr. Perfect, seppur grazie ad una svista arbitrale, in quanto i piedi di Hennig erano appoggiati sulle corde. A fine match ci fu pure la beffa per Perfect, che subì prima l’attacco di Luger col suo gomito “bionico” e poi, in cerca di rivincita anche nel backstage, l’assalto contemporaneo di Luger e di Michaels. Tocca quindi a Giant Gonzalez ed Undertaker affrontarsi, e forse per la prima volta, il becchino non parte favorito. Gonzalez viene però squalificato per aver anestetizzato Taker col cloroformio, costringendolo ad abbandonare il ring svenuto in barella. Poco dopo però, quest’ultimo fa un trionfale rientro, assalendo Gonzalez e mettendolo in fuga Per mancanza di tempo viene cancellato il match tra Bam Bam Bigelow e Kamala, e si passa quindi al match per il titolo WWF. Prima però, Hogan viene intervistato da Mean Gene Okerlund, ed annuncia che Bret è pronto per la sfida, sta bene e godrà dell’appoggio dei suoi Hulkamaniacs. Lancia poi una sfida a colui che uscirà campione dal main event. Con una prova superlativa, Bret ribalta gli sfavori del pronostico, mettendo la tappeto Yokozuna ed addirittura imprigionandolo nella Sharpshooter. Il pubblico è pronto ad esultare, ma l’ennesima controversia (caratterizzante questa edizione di wrestlemania) avviene: Mr. Fuji lancia dei sali negli occhi di Bret Hart che, accecato, molla la presa, e rimane vittima del più semplice degli schienamenti. Yokozuna chiude quindi Wrestlemania da campione… Ma arriva Hogan, che soccorre Bret ed informa l’arbitro di quanto accaduto, volendo lo stesso metro di giudizio che è stato usato con lui nel match per i titoli di coppia. L’arbitro con cambia la decisione, ma Fuji prende il microfono ed afferma che Yokozuna accetta la sfida lanciata prima da Hulk, e il match può aver luogo in questo istante! Hogan sembra soprassedere, ma spinto dai tifosi e da Bret sale sul ring, pronto a fare giustizia. Purtroppo per lui, viene sopraffatto dai colpi del gigante nipponico, che poi lo imprigiona tra le braccia. Fuji lancia nuovamente i sali, ma Hogan si sposta, colpisce il manager, attacca uno Yokozuna accecato, esegue il legdrop, l’arbitro conta… 1 – 2 – 3!!! Hogan è campione per la quinta volta… Un Dan Peterson incontenibile lascia partire le sue urla: “nooooo, roba da pazzi, roba da cinema!!!” e la storia è scritta. Ed ecco qui sotto proprio il commento di Dan Peterson, preso dalla mia personale collezione

Se ne sono dette tante su questo fatto, e su ciò che accadrà dopo, ma questo momento è stato ed è tuttora di una inaudita emozione. Il giorno dopo va in onda Raw, con Fuji che chiede a Jack Tunney di annullare la vittoria di Hogan, in quanto il match era avvenuto senza un regolare contratto. Nella stessa puntata, Jerry Lawler debutta in un match in free-tv, sconfiggendo Jim Powers, e prendendo poi di mira Randy Savage. La stessa sera vengono registrate delle puntate di Wrestling challenge e, negli incontri non trasmessi in tv, sono da sottolineare i debutti degli Smoking Gunn’s e di Lightning Kid (Sean Waltman), oltre alla vittoria del titolo IC da parte di Mr. Perfect. A fine serata però, il presidente Jack Tunney dichiara che Michaels era da squalificare per l’attacco all’arbitro, e che il conteggio eseguito da un secondo arbitro non era quindi regolare, e perciò il titolo non cambia di mano. L’8 aprile la WWF fa tappa a Parigi, con incontri trasmessi da Canal+ ( e alcuni anche in Italia su Tele+ 2), il giorno dopo si va in Inghilterra, a Bournemouth, e poi il 10 aprile a Exeter, mentre l’11 tocca a Sheffield, con l’evento, denominato UK Rampage 93, irradiato in diretta da Sky Sports. Anche in quest’ultimo caso, alcuni incontri furono passati su Tele+ 2. La data di Madrid del 12 aprile viene invece cancellata Il 10 aprile, durante WWF superstars, Jack Tunney riconosce ufficialmente Hogan come campione, in quanto il match ha avuto un contratto verbale, nato dalla sfida partita da Fuji. Torna inoltre sul ring Jim Duggan, dopo 2 mesi di assenza Il 12 aprile, va in onda in diretta Monday Night Raw, in un episodio caratterizzato dalle continue risse tra Luna Vachon e Sensational Sherri, e dalla vittoria di Scott Steiner su Irs, avvenuta per squalifica dovuta all’interferenza di Dibiase. A fine match, i Beverly Brothers attaccano gli Steiners ma, per errore, colpiscono anche i Money Inc.  Successivamente, i Beverlys sfidano il duo Irs/Dibiase, con questi ultimi che accettano il match per la prossima puntata di Raw. http://www.assoc-amazon.co.uk/e/ir?t=thhiofwwco-21&l=ur2&o=2  C’è anche il debutto di Friar Ferguson, un frate, che disputerà il suo unico match lottato

La puntata del 17 aprile di superstars vede trionfare Bam Bam Bigelow contro Owen Hart, i due Doink effettuare un promo contro Crush, e Sean Mooney fare la sua ultima apparizione in tv L’episodio di Raw del 19/4 vede Ferguson salvare un jobber dall’attacco di Bigelow, in quella che sarà la sua seconda ed ultima apparizione televisiva I Money Inc. sconfiggono, in un match non titolato, i Beverly Brothers A superstars, il 24 aprile, va in onda un’intervista di Raymond Rougeau a Bam Bam Bigelow, interrotta da una Sensational Sherri in cerca di rivincita contro Luna Vachon, che sfida ufficialmente ad un match. Bigelow va su tutte le furie per l’intromissione e, dopo una poco cordiale risposta di Sherri alle sue lamentele, passa a minacciarla, causando l’intervento di Tatanka, e una rissa tra i due. Poco dopo, Tatanka dovrebbe sfidare un jobber, ma viene rinvenuto privo di sensi nello spogliatoio, vittima di un duro attacco di Bam Bam, che gli taglia addirittura i capelli.

Mr. Hughes batte l’ennesimo jobber, e stavolta è Harvey Whippleman ad effettuare un promo nel quale si dichiara pronto a fargli da manager Il tour europeo della federazione tocca anche Aberdeen e Glasgow in Scozia, Bruxelles in Belgio, lo stadio Wembley a Londra (però con soli 9 mila spettatori),  Norimberga, Francoforte ed Essen in Germania, Dublino in Irlanda, Belfast in Nord Irlanda, varie città inglesi, fino ad arrivare il 24 aprile a Barcellona e, finalmente, il 25 aprile al Forum di Assago di Milano. La card italiana, trasmessa alle ore 18 su Tele+ 2 in diretta, è stata la seguente: Scott Steiner schiena Irs (incontro non trasmesso da Tele+ 2, ma presente nelle vhs: “best of heroes of the squared circle” e “Global warfare”) Virgil schiena Terry Taylor (questo nè trasmesso, nè presente in vhs) Doink schiena El Matador usando un trucco (a Barcellona l’incontro finì per squalifica per il medesimo trucco) Steiner Brothers battono Money Inc. per squalifica Undertaker batte Yokozuna per squalifica, dovuta all’utilizzo del secchio dei sali Tatanka schiena Papa Shango  Bushwhackers schienano Beverly Brothers Bret Hart schiena Bam Bam Bigelow con un victory roll (stesso finale di Barcellona, presente nel dvd “best there is, there was and there ever will be”, e che poi si realizzerà a KOTR)

Il 25 aprile, durante challenge, Jack Tunney dichiara che Lex Luger dovrà proteggere il proprio gomito con un’apposita fasciatura, in modo da non poter usare come arma impropria contro i suoi avversari, visto che all’interno di esso è presente una placca metallica. Nella stessa serata Luger afferma che i suoi colpi hanno indebolito Bret Hart, causandone la perita della cintura Il 26 aprile, a Raw, Lex Luger sconfigge Crush per count out, dopo averlo colpito con una gomitata, sfruttando la distrazione portata dai due Doink.

MAGGIO

Il primo maggio, Mr. Perfect e Doink lottano a superstars  in un match di qualificazione a King of the ring, un nuovo pay per view, con un tabellone in stile tennis, che andrà in onda nel mese di giugno, con la campanella che suona, per limiti di tempo, proprio mentre Perfect ha imprigionato Doink nel perfect plex.

Il 2 maggio, a challenge, Luger sconfigge Bob Backlund nel match di qualificazione a KOTR, e viene annunciato che per l’evento  Bret Hart ha ottenuto il passaggio del turno di diritto, in conseguenza dei fatti avvenuti a Wrestlemania.  Il vincitore del torneo verrà poi dichiarato primo sfidante al titolo WWF. Il titolo sarà difeso da Hogan proprio contro Yokozuna durante quello che diventa quindi il 5° ppv della federazione. Il torneo si svolgeva già negli anni passati, ma sempre in house show Durante Raw del 3 maggio (registrato una settimana prima) Jim Duggan sconfigge Shawn Michaels per conteggio fuori, non conquistando perciò la cintura, ma guadagnandosi un’altra opportunità la settimana seguente in un lumberjack match Sean Waltman fa il suo debutto in tv, col nome di Kamikaze Kid, cedendo alla mossa di sottomissione di Doink the clown, mentre Lou Albano si fa rivedere in federazione dopo 6 anni, commentando il match tra Headshrinkers e due sparring partners A Fukuoka, in Giappone, davanti a più di 50 mila spettatori, il campione WWF Hulk Hogan sconfigge il campione IWGP Great Muta grazie al suo lariat, dopo che l’avversario era uscito dal legdrop. Nessuno dei due titoli era in palio.

A fine incontro, Hogan dichiara di voler conquistare il titolo IWGP, e che il titolo WWF è solo un giocattolo, e che vorrebbe lottare nuovamente contro Antonio Inoki Sempre lo stesso giorno, a Memphis, in una delle consuete collaborazioni WWF/USWA, Papa Shango (accompagnato da Scotty Flamingo, conosciuto in futuro prima come Johnny Polo, e poi come Raven) sconfigge Jerry Lawler ottenendo il titolo USWA.

Il 5 maggio, durante i taping di challenge, Tatanka sconfigge Bam Bam Bigelow per conteggio fuori, ma subirà nuovamente il taglio dei capelli nel post match. L’incontro, stranamente, non sarà trasmesso in tv, ma verrà incluso nella vhs “1993: year in review”, uscita anche in Italia col titolo: “1993, un anno di spettacolo” L’8 maggio, durante superstars, Razor Ramon sconfigge El Matador, entrando nel tabellone di king of the ring Il 9 maggio è Hacksaw Jim Duggan a qualificarsi per il torneo, schienando Papa Shango Nella puntata di Raw del 10/5,  Mr. Perfect e Shawn Michaels si scontrano fuori dall’arena, Bam Bam Bigelow si qualifica a KOTR schienando Typhoon, Mr. Hughes (accompagnato per la prima volta da Whippleman) sconfigge quello che ora si fa chiamare Cannonball Kid, mentre Shawn Michaels difende con successo il titolo intercontinentale, battendo per squalifica Jim Duggan in un lumberjack match. In un incontro non trasmesso, Des Wilkes (che anni dopo interpreterà “The Patriot”) effettua un provino, utilizzando la gimmick di un mago, Del Rios (anticipando quindi Phantasio)  La puntata di superstars del 15 maggio regala un nuovo qualificato, Tatanka, che batte per squalifica Giant Gonzalez Il 15 maggio vi è anche la prima apparizione televisiva degli Smoking Gunn’s che, a WWF Mania, sconfiggono l’inedita coppia composta da Damien Demento e da Brooklyn Brawler Il 16 maggio viene annunciato il tabellone di King of the ring, e i primi due match: Bret Hart vs Razor Ramon, e Bigelow vs Duggan L’incontro di qualificazione tra Mr. Perfect e Doink si conclude ancora con un pareggio per limiti di tempo. I Nasty Boys fanno la loro ultima apparizione, battendo due sparring partner,  mentre Mr. Hughes sconfigge un jobber, conquistandosi le attenzioni di Mr. Fuji La puntata live di Raw del 17 maggio passa alla storia: The Kid, il ragazzino finora sempre sconfitto, diventa colui che ottiene la rivincita per tutti i jobber battuti dalle superstars in tanti anni, schienando Razor Ramon dopo un moonsault dalla terza corda, tra il tripudio e la sorpresa generale.

Durante un segmento iniziale, si vede un uomo misterioso arrivare all’arena. Questa stessa persona sale sul ring durante un’intervista che Vince McMahon sta effettuando a Shawn Michaels, nella quale il campione IC lancia una sfida aperta a chiunque, ovunque, in qualsiasi momento, volesse sfidarlo. Michaels all’inizio deride il ragazzo, fin quando questi si rivela essere Marty Jannetty!  Marty e Vince chiedono a Shawn di mantener fede alle proprie parole e, nonostante le scuse addotte dal campione, Jannetty ottiene un match valido per la cintura. L’incontro si dimostra molto veloce, Michaels si sente però troppo superiore, e si permette di prendersi gioco di Mr. Perfect, giunto a bordo ring.  Questa distrazione si dimostra però fatale, in quanto Perfect lancia il proprio asciugamano contro Shawn, che diventa poi bersaglio per lo sfidante, che conquista il pin vincente, la cintura IC, e una rivincita attesa da un anno e mezzo.

Nell’episodio del 22 maggio di superstars, Crush e Shawn Michaels lottano fino ad un doppio count-out in un match di qualificazione a KOTR, viene annunciato che al ppv vi sarà la sfida tra Steiners & Smoking Gunns vs Money Inc & Headshrinkers, e vi è il debutto di Adam Bomb, accompagnato da Johnny Polo Challenge del 23 maggio porta un nuovo qualificato al torneo: Mr. Hughes, che batte Kamala per count-out, grazie all’interferenza di Kimchee Raw del 24 maggio (registrato il 17)  vede Mr. Perfect e Doink affrontarsi nel loro 3° match valido per le qualificazioni al torneo di KOTR. Il clown viene sostituito a match in corso dal secondo Doink, fresco e riposato, ma Perfect riesce comunque ad ottenere la vittoria grazie al perfect plex, dopo ben 15 minuti di incontro. Nel  post match, i due Doink attaccano Perfect, fuggendo però all’arrivo di Crush.

I Money Incorporated, prima di un match contro dei jobber, offrono 100 dollari a chi volesse pulir loro le scarpe. Quando un fan accetta, Dibiase gli dà i 100 dollari, ma Irs ne riprende 70 come tassa. Durante superstars del 29 maggio, The Kid rifiuta i 2500 dollari offerti da Razor Ramon per avere un rematch, che quindi rialza a 5000 dollari.  Viene annunciato che Crush sfiderà Shawn Michaels a king of the ring Durante All American Wrestling del 30 maggio, Bob Backlund ottiene un risultato di prestigio, pareggiando per limite di tempo con Bam Bam Bigelow Il 31 maggio, durante l’edizione (live) di Raw, Marty Jannetty difende con successo il titolo IC contro Bigelow, che viene contato fuori ring dopo aver gettato sul quadrato il campione, ma senza riuscire a rientrare lui stesso, a causa dell’interferenza di Sherri.  A fine match Bigelow attacca duramente Jannetty, e Sherri sfida Luna. Sia Bam Bam sia Luna si preparano ad attaccare l’ex campionessa femminile, fino a quando Tatanka non arriva in sua difesa

GIUGNO

Il 5 giugno, The Kid viene rinominato 1-2-3 kid, e rifiuta anche i 5000 dollari offerti da Razor Durante Raw del 7 giugno, Michaels viene introdotto come nuovo campione intercontinentale, e lui stesso presenta colui che definisce una “polizza assicurativa”: Diesel (alla sua prima apparizione in tv). All’annuncio che il match di KOTR tra Michaels e Crush diventa quindi un match con in palio il titolo IC, Michaels effettua un promo nel quale afferma che Vince Mc Mahon è geloso di lui (un altro riferimento sulla vera proprietà della WWF, anni prima dell’attitude, dello screwjob, ecc.) L’house show del 12 giugno, svoltosi al Madison Square Garden di New York, è da ricordare per 2 motivi: Tito Santana, battendo Papa Shango, disputa il suo ultimo match in questa gloriosa arena, mentre Bob Backlund subisce al suo interno la sua prima sconfitta pulita, schienato da Bret Hart dopo ben 30 minuti Nella puntata di superstars del 12 giugno, Paul Bearer e Undertaker vengono attaccati da Mr. Hughes e Giant Gonzalez, che colpiscono Bearer alla testa e fuggono con l’urna;  viene affermato che Shawn Michaels, ora accompagnato dal bodyguard Diesel, ha riconquistato il titolo intercontinentale, battendo Jannetty in un house show e 1-2-3 kid rifiuta nuovamente i soldi di Razor, arrivato ad offrire 7500 dollari

Domenica 13 giugno è il momento del nuovo pay per view targato World Wrestling Federation: King of the ring Il primo turno viene superato da Bret Hart, che schiena Razor Ramon; Mr. Perfect, che batte per squalifica Mr. Hughes, reo di averlo colpito con l’urna di Undertaker; e da Bam Bam Bigelow, che schiena Duggan.  The Narcissist Lex Luger e Tatanka pareggiano invece dopo 15 minuti per sopraggiunto tempo limite, permettendo a Bigelow l’accesso diretto alla finale. In quella che diventa quindi l’unica semifinale, Bret Hart sconfigge Mr. Perfect al termine di un match sensazionale, degno di quello avvenuto due anni prima a Summer Slam. L’incontro è stato preceduto da dichiarazioni di Bret che, affermando di preferire Hughes come avversario, ha fatto imbufalire Perfect.  L’incontro si conclude con un small package rovesciato e, dopo un attimo di esitazione, i due si stringono la mano. Questa data viene ricordata per essere stata definita per molto tempo quella della fine dell’Hulkamania. Infatti, nonostante un’ottima prova, Hogan viene sconfitto e privato del titolo da Yokozuna, che approfitta di una specie di palla di fuoco partita dalla fotocamera di un finto fotografo presente a bordo ring (nonostante non sia mai stato rivelato, costui era Harvey Whippleman) che colpisce l’Hulkster in pieno volto. Hogan dovrà poi subire numerosi banzai drop, senza che nessuno intervenga in suo aiuto, e abbandonerà il ring tenuto in piedi da diversi arbitri. Smoking Gunn’s & Steiner Brothers sconfiggono Headshrinkers & Mone Inc., grazie allo schienamento  messo a segno da Billy Gunn su Ted Dibiase Michaels batte Crush, effettuando il pin decisivo dopo che il ragazzo di Kona è rimasto nuovamente distratto dai due Doink.  La finale del torneo si svolge tra Bret Hart (che vinse l’ultima edizione in house show, quella del 1991) e Bam Bam Bigelow.  La bestia dell’est ottiene il pin vincente dopo un attacco subito da Bret ad opera di Luna Vachon ma, a differenza di quanto avvenuto durante il match tra Hulk e Yokozuna, interviene un secondo direttore di gara, che informa l’arbitro ufficiale dell’accaduto, facendo poi ripartire il match La vittoria sorride poi a Bret Hart, che schiena il colosso grazie ad un victory roll (come successo nelle tournee europee, usate quindi come prova) Durante la premiazione, Jerry the king Lawler irrompe in scena, proclamandosi l’unico vero re della federazione. Dopo la replica di Bret, che chiede a Lawler dove fosse mentre gli altri combattevano nel torneo, e lo apostrofa come “Burger King” (la tipica catena di fast food stile Mc Donald), the hitman viene attaccato con lo scettro e la corona da Lawler, e lasciato disteso a terra Finalmente, il giorno dopo a Raw,  Razor Ramon riesce ad ottenere un rematch con 1-2-3 kid, che accetta l’offerta del bad guy, arrivata a 10 mila dollari. Il match si svolgerà la settimana seguente a Raw. Nella stessa puntata del 14/6, Fuji e Yokozuna annunciano di voler celebrare la vittoria del titolo WWF sfidando gli atleti americani a schiacciarlo a terra, in uno speciale evento che si svolgerà su una porta aerei americana, ancora da annunciare A superstars del 19 giugno fa il suo debutto Bastion Booger (interpretato da colui che fece due apparizioni come Friar Ferguson,  oltre che Norman the Lunatic in WCW e Makhan Singh alla Stampede di Calgary… quindi tutte gimmick piuttosto oscene). A mia memoria nessuno, jobber esclusi, hanno mai debuttato con una sconfitta, ma Booger fu l’eccezione, schienato niente meno che da Virgil.

Durante wrestling challenge, il 20 giugno, viene annunciato che gli Steiners hanno sconfitto i Money Inc. il 14 giugno, durante un house show, conquistando i titoli, ma che questi sono stati rivinti da Irs/Dibiase il 16 giugno, sempre durante un house show A raw, il 21 giugno, va in scena un match al meglio delle 3 cadute, con protagonisti Doink e Marty Jannetty: la prima caduta è a favore di Doink, Jannetty pareggia il conto, ma il clown ottiene il terzo e decisivo schienamento.

Tuttavia, Randy Savage accorre ad informare l’arbitro che un secondo Doink, nascosto sotto il ring, ha interferito.  Machoman riesce a scovare l’impostore, portando Earl Hebner a dare la vittoria a Jannetty per reverse decision L’attesa rivincita tra Razor Ramon e 1-2-3 kid si conslcude in modo inatteso, dopo che Kid prende il sacco contenente i 10 mila dollari, e fugge fuori dall’arena, dove scappa su una macchina che era pronta ad attenderlo La settimana seguente, a superstars, Bastion Booger riesce a prendersi la rivincita su Virgil, ma in un modo o nell’altro il suo nome rimarrà scolpito nelle statistiche del wrestling L’ultima puntata di superstars di giugno, include, inoltre: l’annuncio dei cambi di titoli di coppia nelle precedenti settimane, che sono diventati 3 dopo la nuova vittoria degli Steiners; la sfida lanciata da Yokozuna agli atleti americani, che dovranno tentare di eseguire una bodyslam sul campione WWF il 4 luglio, sulla porta aerei USS Intrepid; e la dichiarazione d’amore effettuata da Bam Bam Bigelow a Luna Vachon Nella puntata di Raw del 28 giugno, Diesel dimostra la sua forza, mettendo KO Kamala con un pugno in volto, al termine di un match perso dal gigante ugandese contro Shawn Michaels.  Ted Dibiase invece, si lascia andare a commenti irrisori nei confronti  di Razor Ramon, dovuti alla sua sconfitta contro 1-2-3 kid

LUGLIO

Il 4 luglio, giorno della festa d’indipendenza americana, sulla porta aerei “USS intrepid”, si svolge la “stars & stripes challenge”, durante la quale il campione WWF sfida gli atleti americani a sollevarlo e schiacciarlo al suolo. Ci provano vari campioni di football, oltre a lottatori WWF. Nonostante Crush riesca ad alzarlo, non riesce ad abbatterlo al suolo, mentre tutti gli altri falliscono più nettamente. Mentre si sta per proclamare Yokozuna vincitore, compare un elicottero, e viene annunciato un nuovo sfidante. Tutti si aspettano Hulk Hogan, e partono anche i cori a suo nome, ma a presentarsi è Lex Luger, che abbandona il personaggio di Narcissist e, dopo aver allontanato Bobby Heenan (che l’aveva portato in WWF) si mette faccia a faccia col mastodonte. Afferma che è da king of the ring che aspetta l’occasione per affrontarlo, in quanto non sopporta le sue dichiarazioni anti americane e, poco dopo, lo colpisce, lo lancia all’angolo e successivente esegue su di lui la bodyslam. Pur non avendo rispettato il regolamento (la bodyslam si sarebbe dovuta effettuare senza ulteriori colpi) viene dichiarato trionfatore.

Il 5 luglio, nel proseguimento della collaborazione tra WWF e USWA, Jerry Lawler sconfigge Owen Hart tornando campione nel territorio di Memphis Il 5 luglio, a Raw, Yokozuna e Mr. Fuji, per dimostrare la propria sicurezza dopo la bodyslam effettuata da Luger, lanciano una open challenge per il titolo WWF. Questa viene accettata da Crush ma, una volta arrivato sul ring, il campione e Fuji se ne vanno A superstars, il 10 luglio, viene ufficializzato il match tra Bret Hart e Jerry the king Lawler (quindi Bret non sfrutta, oppure non gli viene concessa, la chance titolata conquistata vincendo il torneo king of the ring) e sono irradiate immagini dalla “Stars & stripes challenge”. Vi è poi il debutto dei Men on a mission (Mabel & Mo) e la vittoria di Crush contro Doink per count out, con quest’ultimo che riesce però ad avere la meglio nel post match, grazie all’intervento del secondo Doink. Addirittura, prima dell’incontro, si intravedono ben 16 clown. Durante challenge dell’11 luglio, Bam Bam Bigelow e Headshrinkers sconfiggono Tatanka & Smoking Gunns, con il finale del match trasmesso la settimana seguente, a causa dello sforamento dello spazio televisivo. L’incontro si svolgerà poi anche a Summerslam: probabilmente quello programmato era tra Bigelow & Luna vs Tatanka & Sherri, ma l’uscita dalla federazione di quest’ultima cambierà i piani, con il match che verrà ufficializzato durante challenge dell’8 agosto. L’incontro tra Yokozuna e Crush si svolge nella puntata di Raw di lunedì 12 luglio (registrata assieme a quella della settimana precedente) Yokozuna riesce a vincere, grazie anche all’intervento di Fuji, che colpisce Crush col bastone. A fine match, Yokozuna esegue ben tre banzai drop sull’hawaiano, fino all’intervento di Tatanka, che però viene colpito lui stesso, permettendoal campione di eseguirne un quarto. Crush riuscirà a fuggire al quinto grazie a Machoman, che abbandona la postazione di commento e lo trascina fuori ring. Crush lascerà il ring in barella, e starà assente per 3 mesi circa.

Nella puntata del 17 luglio di superstars, si vede Lex Luger viaggiare sul bus Lex Express per chiedere una petizione per avere un match titolato contro Yokozuna, i campioni Steiner Brothers sconfiggono i Money Incorporated per reverse decision, dopo che Irs aveva colpito Scott permettendo a Dibiase di ottenere lo schienamento e i titoli.  Arriva la conferma che Undertaker e Giant Gonzalez si affronteranno durante il ppv estivo, e sarà un “rest in peace match”, con la stipulazione conosciuta solo dal becchino. Il 19 luglio, a Raw, Dibiase lancia la sua sfida a 1-2-3 kid, mentre Marty Jannetty torna all’assalto del titolo intercontinentale. Riesce nell’impresa dopo 5 minuti, ma Bobby Heenan e Diesel fanno vedere all’arbitro un replay, dimostrando che Shawn aveva il piede sulla corda. Il match viene così ripreso, e dopo altri 20 minuti sensazionali (l’incontro verrà dichiarato match dall’anno dal PWI) il campione mantiene il titolo, schienando l’ex partner.

La settimana successiva, il presidente WWF Jack Tunney concede a Lex Luger il match per il titolo, con la condizione che dovrà tenere il gomito protetto. Nello stesso episodio assistiamo al debutto di Ludvig Borga e dei Quebecers. Il 25 luglio, a challenge, Lawler si prepara alla sfida con Bret battendo il fratello minore Owen Hart. Durante la puntata di Raw del 26 luglio, Doink sfida Machoman ad un match per la settimana successiva, e Bam Bam Bigelow riesce a sconfiggere Bret Hart per conteggio fuori, scaturito dal volontario allontanamento dal ring del canadese, che va sulle tribune ad affrontare Jerry Lawler, che stava infastidendo i suoi genitori. Tuttavia, the king scappa prima. L’ultima puntata di superstars di luglio, è da ricordare per l’ultima apparizione di Sensational Sherri, che lotta contro Luna Vachon. Il match finisce in “no contest” per l’intervento di Bam Bam Bigelow e di Tatanka. Arriva anche l’annuncio del match valido per il titolo intercontinentale a Summerslam: il campione Shawn Michaels difenderà la cintura dal rivale Mr. Perfect. Tra il 29 luglio e il 6 agosto, la WWF effettua una tournee in Europa, toccando Vienna, Berlino, Offenbach, Dortmund, Edimburgo, Londra, Tolone e Sheffield. Durante questo tour, Hogan sconfigge sempre Yokozuna, ma solo per squalifica e, il 6 agosto a Sheffield, farà il suo ultimo incontro in WWF per circa 9 anni. Anche Brutus Beefcake farà quello che diventerà il suo ultimo match nella federazione.

AGOSTO

Il primo agosto, nell’episodio di challenge, va in scena la sfida tra Ted Dibiase e 1-2-3 kid, dopo le continue derisioni da parte del million dollar man nei confronti di Razor Ramon, sconfitto a maggio dal kid. Ma, anche per l’interferenza del bad guy, sarà proprio Dibiase ad uscire sconfitto Il 2 agosto, a Raw, gli Steiners lanciano una open challenge per i titoli a Summerslam, e assistiamo al debutto di Jim Cornette, che annuncia che gli Heavenly Bodies sfideranno i campioni Steiner Brothers durante il ppv, e poi dibatte con Bobby Heenan su chi sia il più grande manager della storia del wrestling.Cornette dichiara che gli Heavenly Bodies debutteranno la prossima settimana, ma che lui avrà un’altra sorpresa in serbo

Machoman sconfigge Doink, con l’aiuto di “Macho midget” che evita le scorrettezze del clown. Durante il proseguo della puntata, Heenan e Mc Mahon discutono sugli Armstrong Brothers e sui Rock’n’roll express, principali rivali degli Heavenly Bodies nella Smoky Mountains Wrestling (dando il via alla collaborazione tra le due federazioni) Il 7 agosto è il momento di ufficializzare 1-2-3 kid vs Irs e Razor Ramon vs Ted Dibiase, mentre debuttano i Well Dunn (sconfitti però dagli Smoking Gunn’s) e Tito Santana, sconfiggendo Barry Hardy, effettua il suo ultimo incontro trasmesso in televisione. Il 9 agosto viene firmato il contratto tra Luger e Yokozuna, e la sorpresa annunciata prima da Cornette di rivela essere lui stesso, nuovo portavoce del campione, che annuncia di aver inserito nel contratto una clausola particolare: se Lex non riuscirà a vincere il titolo, non avrà altre opportunità per la cintura. Debuttano, come preannunciato, gli Heavenly Bodies, che sconfiggono BobbyWho e Mike Bucci (all’epoca ventenne, che anni dopo sarà conosciuto come Nova in ECW, e Simon Dean in WWE)  7 giorni dopo, anche Steiner Brothers vs Heavenly Bodies, valido per i titoli di coppia, e Marty Jannetty vs Ludvig Borga vengono aggiunti alla card del ppv. Il 13 agosto, in un house show, Tito Santana sconfigge Damien Demento, nel suo ultimo match  Sempre a Raw del 16 agosto, 1-2-3 kid sconfigge Ted Dibiase per squalifica, dovuta all’intervento di IRS. Saranno gli Steiners ad aiutare 1-2-3 kid dall’attacco dei Money Inc. Il 17 agosto, durante i taping di superstars a White Plains, Shawn Michaels sconfigge Marty Jannetty in un match titolato, riuscindo a fuggire dalla porta della gabbia d’acciaio, mentre lo sfidante è bloccato da Diesel durante la scalata dalla gabbia stessa (l’incontro si può trovare nella VHS “Bloopers, bleeps & bodyslams” e nel dvd “Bloodbath: wrestling’s most incredible steel cage matches”) Durante challenge del 22 agosto, Lex Luger ammette di sver usato steroidi in passato, quando erano legali, ma di non utilizzarli adesso, e che nessun atleta in WWF ne fa uso (queste dichiarazioni sono da contestualizzare nello scandalo steroidi nel quale è stata chiamata in causa la federazione)  Il 23 agosto, Raw viene sostituito da SummerSlam spectacular, durante il quale Shawn Michaels schiena Bob Backlund, Yokozuna schiena Jim Duggan, e gli Steiner Brothers sconfiggono i Money Incorporated in uno steel cage match. Questo sarà l’ultimo match insieme dei Money Incoporated  A challenge, in onda il 29 agosto, fa la sua ultima apparizione WWF, per 3 anni, Mr. Hughes Il 29 agosto, giorno prima di Summerslam, a Memphis in USWA, Jerry Lawler sconfigge Bret Hart in uno steel cage match, dopo un’interferenza di Giant Gonzalez che colpisce accidentalmente Bret. A fine match, Bret, Owen e Gonzalez lottano contro Lawler e Jeff Jarrett (le alleanze tra i lottatori WWF non rispettavano gli status di face ed heel che c’erano in WWF) Il 30 agosto è il giorno di Summerslam: nel primo match, Razor Ramon schiena Ted Dibiase, in quello che diventerà l’ultimo incontro dell’uomo da un milione di dollari.  Nel secondo, i campioni di coppia rimangono gli Steiner Brothers, che sconfiggono gli Heavenly Bodies al termine di un match strepitoso. Il match tra Shawn Michaels e Mr. Perfect, atteso da tutti con grandissime aspettative, delude sia dal lato lottato, sia nel finale, col campione che prevale per count-out, provocato dall’interferenza di Diesel. Dopo il match, in un segmento che verrà trasmesso solo in home video, i due avversari continueranno a battagliare anche nel backstage. Irs pone fine al periodo d’oro di 1-2-3 kid, schienandolo dopo pochi minuti. Bret Hart sale sul ring, pronto al suo match, valido per il titolo di re indiscusso della WWF, contro Jerry Lawler. The king esce dagli spogliatoi in stampelle, affermando che non può lottare, e verrà quindi sostituito da Doink the clown. Nonostante le proteste, e i tentativi di assalire Lawler, Bret  se la deve vedere col “pagliaccio di corte”. Il match è molto piacevole, dimostrando ancora una volta che l’abito non fa il monaco nel caso di Doink. Quando Bret ha appena ottenuto la vittoria con la sharpshooter, ecco intervenire Lawler, che colpisce il rivale con la stampella, dimostrando come fosse tutta una finzione. Interviene quindi Jack Tunney, che intima a Jerry Lawler di affrontare subito Bret Hart, pena la sospensione immediata. L’incontro in programma riesce così a svolgersi, e la vittoria, nonostante la stanchezza per l’incontro precedente, va al canadese, che sottomette anche Lawler con la sharpshooter. Nonostante la vittoria, Bret si rifiuta di mollare la presa, e neppure l’intervento di numerosi arbitri lo convincono. A questo punto viene annunciato che l’incontro, per reverse decision, dovuta al protrarsi della presa di Bret sul nemico, viene vinto da Jerry Lawler, che ottiene così il titolo di unico king della WWF Nel match successivo, Ludvig Borga ottiene una facile vittoria su Jannetty, sottomettendolo alla torture rack Undertaker sconfigge Giant Gonzalez per schienamento, nel “rest in peace match”, le cui regole vengono annunciate solo durante l’introduzione dei lottatori (il match deve avere un vincitore chiaro e definitivo, quindi non ci saranno squalifiche o count-out)  A metà match assistiamo al ritorno di Paul Bearer, assente da quasi 2 mesi, metre al termine dello stesso, Gonzalez si ribella al suo manager Harvey Whippleman Tatanka &  Smoking Gunns sconfiggono Bam Bam Bigelow & Headshrinkers, con lo schienamento di Tatanka su Samu L’incontro per il titolo WWF si apre con gli inni nazionali dei due paesi, e con Machoman come ring announcer. Savage introduce Lex Luger indicandolo come “the next world wrestling federation champion” mandando su tutte le furie l’entourage di Yokozuna Luger riesce a vincere il match, ma solo per count-out, dopo aver eseguito una bodyslam ed aver colpito il campione col gomito non protetto (mentre l’arbitro era distratto). Lex si lascia andare ad un’esultanza incredibile, portato in trionfo dagli altri lottatori della WWF, in un episodio del quale non si capirà mai il senso, visto che la cintura rimane a Yokozuna ed, inoltre, per la stipulazione aggiunta da Cornette, il beniamino del pubblico non avrà rematch.

SETTEMBRE

Settembre si apre con Luger che, nonostante la clausola che non gli permette una nuova chance per il titolo fin quando Yokozuna sarà il detentore della cintura, dichiara che arriverà il giorno in cui diventerà campione WWF (fatto che invece non accadrà mai) e con la sfida dei Quebecers agli Steiners L’undici settembre vengono trasmesse immagini esclusive dal backstage di Summerslam, durante le quali si vede Ludvig Borga confrontarsi con Luger, dichiarandosi per nulla impressionato dal suo match. Nella stessa serata, gli Headshrinkers sconfiggono Marty Jannetty & Virgil, autori però di una buona prova.  Il 12 settembre, durante All American Wrestling, Marty Jannetty sconfigge 1-2-3 kid per countout. A fine incontro i due si stringeranno la mano, dando il via ad un’alleanza che li accompagnerà nei mesi a seguire Il 13 settembre, in USWA, Tatanka schiena Jerry Lawler, divenendo campione. Una settimana dopo, Lawler schienerà il nativo americano in un match 4 vs 4, con la stipulazione che gli permette di riprendersi il titolo (per Tatanka sarà la prima sconfitta, seppur non in WWF)  Nell’episodio di Raw del 13 settembre, i Quebecers (al loro fianco debutta Johnny Polo, cioè il futuro Raven, come manager)  vincono le cinture dagli Steiner Brothers, che vengono squalificati per aver colpito i campioni con la mazza da hockey di Johnny Polo. Il titolo cambia padroni in quanto il match è stato disputato con le regole della provincia del Quebec, che prevedono il passaggio di titolo anche per squalifica o count-out (e la squalifica può avvenire anche per aver effettuato un piledriver, o gettando l’avversario oltre la terza corda)

Assistiamo poi al passaggio a face di Doink che, istigato da Heenan a colpire con una secchiata d’acqua il pubblico, reagisce gettandola proprio contro Bobby the brain L’episodio del 18/9 di superstars è da segnalare per l’ultima apparizione tv (per 8 anni) di Mean Gene Okerlund in WWF A raw, il 20/9, Irs viene schienato dal jobber PJ Walker, che approfitta della distrazione dell’agente delle tasse (infastidito dalla presenza di Razor Ramon a bordo ring) Scott Steiner schiena Pierre dei Quebecer con la frankensteiner, ottenendo, come da contratto, un rematch per il titolo di coppia. Tuttavia, i Quebecers dichiarano che lo otterranno, ma solo dopo che i canadesi avranno affrontato gli altri tag team che hanno la precedenza. Il 25 settembre, invece, assistiamo alle dichiarazioni dei Quebecers, che affermano che non daranno un rematch agli Steiner Brothers, in quanto vi sono altri team con la precedenza. Anche Mr. Fuji e Jim Cornette si lasciano andare a dichiarazioni, nello specifico riguardo il fatto che ora non vi è più competizione per Yokozuna. Ma, poco dopo, le luci si spengono, e quando tornano vi sono Undertaker e Paul Bearer alle spalle di Cornette, pronti a lanciare la propria sfida al campione WWF Il 26 settembre, durante challenge, Doink rafforza la sua nuova immagine face, attaccando Jerry Lawler, mentre Undertaker sconfigge il jobber Steve Moore, che sarà poi conosciuto col nome Al Snow. Durante Raw del 27 settembre, assistiamo al ritorno di Rick Martel e di Jimmy Snuka, mentre Jack Tunney ci informa che Shawn Michaels è stato privato del titolo intercontinentale, per il fatto di non averlo difeso negli ultimi 30 giorni (in realtà Michaels fu sospeso per aver fallito un test antidoping) Verrà così combattuta una battle royal a 20 uomini la prossima settimana, e gli ultimi 2 rimasti si affronteranno 7 giorni dopo in un match 1 vs 1. Bobby Heenan crea zizzania, telefonando a Crush, pronto per il rientro, e domandandogli come mai Savage parteciperà alla battle royal, mentre lui è stato ecluso.

OTTOBRE

Il 2 ottobre, in un house show, Yokozuna sconfigge Undertaker in un casket match, prova dell’incontro che sosterranno poi alla rissa reale. Ci saranno altri match tra di loro con questa stipulazione negli house show, ed anche tra Machoman e Crush in vari falls count anywhere match (che andrà poi in scena a wrestlemania 10)

A ottobre la WWF fa tappa in Europa, toccando Bournemouth, Bielefeld e Dusseldorf

Il 2 ottobre, a superstars, viene annunciato che Shawn Michaels non è più campione intercontinentale, in quanto non ha difeso il titolo come previsto dal contratto, e che a Raw ci sarà una battle royal a 20 uomini, con gli ultimi 2 rimasti che si daranno battaglia la settimana seguente per riassegnare la cintura

Doink, invece, concentra i suoi scherzi su Bam Bam Bigelow e Luna Vachon.

Il 4 ottobre, a Raw, Razor Ramon e Rick Martel sono i trionfatori della battle royal, e si affronteranno per il titolo IC sette giorni dopo. Il match vede tra i partecipanti anche Giant Gonzalez, subito eliminato grazie all’unione di tutti gli altri contendenti, ed il debuttante MVP (non quello dei giorni nostri)

L’11 ottobre, Razor Ramon si laurea nuovo campione intercontinentale, schienando Martel; Lex Luger interrompe un’intervista di Vince McMahon a Ludvig Borga; Harvey Whippleman fa il suo debutto al fianco di Adam Bomb; e debuttano anche i campioni della Smokey Mountains Wrestling: i Rock’n’roll Express (Ricky Morton & Robert Gibson)

Durante superstars del 16 ottobre, vengono confermati i primi 2 match per le survivor series: gli All Americans capitanati da Luger affronteranno i Foreign Fanatics di Yokozuna, mentre Jerry Lawler e i suoi misteriosi cavalieri se la vedranno con i fratelli Hart

Ludvig Borga si scontra negli spogliatoi con Tatanka, mentre i Quebecers danno l’opportunità titolata a due jobber, Mike Davis & Jerry Seavey, che vincono il match per squalifica dopo i ripetuti mancati schienamenti portati dai campioni

Il 18 ottobre, a Raw, Crush attacca brutalmente Randy Savage, dopo un confronto che sembrava aver chiarito le posizioni dei 2 amici, e si schiera dalla parte di Mr. Fuji e Yokozuna, coloro che l’avevano infortunato gravemente.
Poco prima, durante un match di Tatanka, Savage aveva dichiarato di non voler rovinare la sua amicizia con Crush, menzionando anche l’intervista avuta due sere prima a Radio WWF, durante la quale aveva criticato Hulk Hogan definendolo una prima donna.

Il 23 ottobre vengono ufficializzati anche i match tra Bam Bam Bigelow, gli Headshrinkers e Bastion Booger vs. quattro Doinks; e Razor Ramon, Mr. Perfect, Marty Jannetty & 1-2-3 Kid vs. IRS, Adam Bomb, Rick Martel, & Diesel; mentre Borga vs Tatanka andrà in onda nell’episodio successivo di superstars

Il 24/10, a challenge, i MOM interrompono l’intervista al King’s court dei Quebecers, sfidandoli ad un match titolato, con Johnny Polo che accetta la sfida per la settimana prossima.
Adam Bomb sconfigge un jobber, ma a fine match deve fuggire dopo l’intervento di Giant Gonzalez

Il match tra i due amici Marty Jannetty e 1-2-3 kid del 25/10 finisce in doppio count-out, dovuto alle interferenze di Johnny Polo. A fine match, i due avversari si vendicano del manger dei Quebecers

Il 30/10 Ludvig Borga pone fine all’imbattibilità del nativo americano, che durava dal suo debutto avvenuto a gennaio dell’anno prima, grazie anche alle interferenze di Yokozuna. Luger riuscirà a trarre in salvo l’amico troppo tardi, dopo essersi liberato dai Quebecers che l’avevano attaccato nel backstage. Tatanka uscirà in barella, e sarà costretto a rinunciare al ppv

Durante challenge del 31 ottobre, i Men on a mission riescono a trionfare sui Quebecers, ma solo per count-out, non ottenendo le cinture.

NOVEMBRE

Nella puntata di superstars del 6 novembre, viene annunciata una sorta di competizione tra i fan e Jerry Lawler, coi dettagli che saranno rivelati la settimana seguente, ma poi il tutto verrà accantonato per i problemi legali di Lawler.

L’8 novembre, a Raw, Ludvig Borga e Scott Steiner lottano fino alla doppia squalifica, mentre il match tra Crush e Dan Dubiel non va in scena, a causa dell’aggressione all’hawaiano portata da Machoman, che era seduto al tavolo del commento.
Il match tra Bob Backlund e Barry Horowitz non viene invece ripreso, in quanto le telecamere si soffermano su una nuova rissa tra i due ex amici

Durante superstars del 13 novembre, Randy Savage viene sospeso dal commento per il suo attacco a Crush, mentre Luger e gli Steiners introducono Undertaker come 4° partner in sostituzione di Tatanka. A fine segmento, il becchino apre la propria vestaglia, mostrando la bandiera americana

Il 15 novembre, viene annunciato che Jerry Lawler è sospeso per motivi legali, e sarà rimpiazzato dal rientrante Shawn Michaels (Lawler era stato denunciato per strupro da una ragazzina, ma le accuse cadranno qualche mese dopo)

Lex Luger, che la settimana prima aveva vinto un sondaggio telefonico lanciato per scegliere l’avversario di Quebecer Pierre, sconfigge il campione di coppia, infortunandolo ed estromettendolo da Survivor Series

I 18 novembre 1993, Vince McMahon viene incriminato ufficialmente per possesso e distribuzione di steroidi. In questo momento, la moglie Linda diventa presidente della federazione

Il 20/11 debutta al commento Reo Rogers (Bruce Prichard) e viene introdotto Crush come sostituto di Quebecer Pierre (infortunato da Luger) nel team dei Foreign Fanatics

Il 21 novembre, va in onda Survivor Series showdown, con main event tra Yokozuna e Bret Hart valido per il titolo WWF. La vittoria va al giapponese, per squalifica. Pochi istanti prima, Bret aveva imprigionato il mastodonte nella sharpshooter, ma il campione si era liberato. Mr. Fuji, dopo aver gettato dei Sali negli occhi di Bret, con l’arbitro distratto come a wm 9, aveva quindi scatenato la furia di Owen Hart, giunto a bordoring, che, attaccando Yokozuna, si era reso responsabile della sconfitta del fratello.

Survivor Series 1993 va in scena il 24/11/93 al Boston Garden
Nel primo match, Razor Ramon sale sul ring ed annuncia che Mr. Perfect è talmente perfetto dall’aver abbandonato la squadra prima del match. Ma di non preoccuparsi, perchè ha trovato un partner migliore… Machoman Randy Savage
Savage elimina Diesel prima di essere schienato da IRS, dopo essersi distratto per l’arrivo di Crush a bordoring
Razor Ramon elimina IRS, ma mentre sta per eseguire la Razor’s edge su Rick Martel, viene colpito dall’umo delle tasse, e successivamente contato fuori ring.
La vittoria, con grande stupore, va comunque alla squadra del bad guy, con Marty Jannetty e 1-2-3 kid che riescono ad eliminare sia Martel sia Adam Bomb

I fratelli Hart eliminano abbastanza agevolmente i 3 cavalieri di Shawn Michaels. Dopo essersi ritrovato da solo, il capitano preferisce farsi contare fuori.
L’impresa dei fratelli Hart viene macchiata però dall’eliminazione di Owen, scontratosi fortuitamente con Bret. A fien incontro, Owen ritorna sul ring per affrontare il fratello maggiore, ed a nulla servono i chiarimenti suoi, dei fratelli, e del padre Stu.
I tre cavalieri erano Barry Horowitz, Greg Valentine e Jeff Gaylord (wrestler delle indies, che sostituì un prevsito Terry Funk)

Gli Heavenly Bodies conquistano i titoli di coppia della Smoky Mountains Wrestling, nel primo match di un’altra federazione mai trasmesso nei programmi WWF

Il match previsto tra Doink e i suoi sosia, diventa la più grande vergogna della federazione (io tolsi il match dalla vhs) dopo che vestiti da clown si presentarono i Men on a mission e i Bushwhackers, e neanche il Doink originale. Inoltre, fu tutto un comedy match osceno, con lottatori che scivolavano su banane, petti di pollo mangiati durante il match , e distrazioni varie. Questo era già accaduto durante survivor series showdown tra il vero Doink e Bastion Booger, ma in ppv con un signor lottatore come Bam Bam Bigelow, questo fu un insulto ai fans.

Nel main event invece, Ludvig Borga ottiene il primo schienamento per il suo team, schiantando al suolo Rick Steiner; il count-out di Crush (che si mette a lottare ancora con Savage) pareggia i conti; Luger schiena Jacques dei Qubecers; Yokozuna fa altrettanto con Scott Steiner, poi viene contato fuori ring assieme ad Undertaker, lasciando come ultimi Lex Luger e Ludvig Borga. Il campione americano diventa il primo a schienare il finlandese, ottenendo la vittoria.

A superstars del 27/11, è Stan Lane a debuttare come commentatore al fianco di McMahon, viene annunciato un torneo per assegnare il titolo femminile, vacante da alcuni anni; mentre Gorilla Monsoon conduce un’intervista telefonica con Owen Hart, che non vuole più essere definito come “il fratello di Bret”, in quanto quest’ultimo l’ha sempre tenuto nell’ombra

Adam Bomb sconfigge il jobber Mike Bucci (Nova in ECW e Simon Dean in WWF parecchi anni dopo) mentre il presidente Jack Tunney stabilisce che ci potrà essere un solo Doink the clown. Poco dopo, viene introdotto il midget Dink

Il 28 novembre, a challenge, va in onda un match heel vs heel, con Bastion Booger che sconfigge Rick the model Martel per squalifica, dovuta all’utilizzo del profumo Arrogance contro di lui

Il 29 novembre, durante Raw, Bret Hart viene eletto wrestler WWF dell’anno, con Lex Luger secondo classificato. Nella stessa serata, in un match non titolato, il campione IC Razor Ramon sconfigge Diesel per squalifica, dopo l’intervento di Shawn Michaels, mentre era tutto pronto per la Razor’s Edge. A fine match, 1-2-3 kid arriva ad aiutare l’ex rivale

Il 30 novembre, durante i taping di challenge (ma non trasmessi in tv) vengono combattuti due match validi per il torneo che avrebbe poi riassegnato il titolo femminile: Heidi Lee Morgan batte Black Venus, mentre Rusty Thomas schiena Angie Marino

DICEMBRE

Il primo dicembre, durante le registrazioni di superstars, Bret Hart sconfigge Shawn Michaels in un cage match. Entrambi stanno per uscire dalla gabbia, ma Michaels rimane intrappolato nella struttura (nel medesimo modo di Owen Hart durante SummerSlam 1994). L’incontro si può trovare nella vhs “Bret Hitman Hart”, uscita anche in Italia col commento di Dan Peterson

Il 4 dicembre, oltre al promo di debutto di Jeff Jarrett, ci sono le dichiarazioni di Shawn Michaels, il quale non riconosce Razor Ramon come campione IC, e che lui non è mai stato sconfitto, ma derubato del titolo.

La puntata di Raw del 6 dicembre passa alla storia per l’ultima apparizione (per oltre 7 anni) di Bobby Heenan in WWF, cacciato dall’arena da Gorilla Monsoon (suo arci nemico sugli schermi, ma miglior amico nella vita reale)

1-2-3 kid vs Shawn Michaels finisce in no-contest, per le interferenze di Diesel e Razor Ramon

L’11/12, fa il suo ritorno Tatanka; Owen Hart sfida Bret ad un match 1 vs 1, mentre viene annunciato che Yokozuna difenderà il titolo WWF alla Royal Rumble contro Undertaker, e l’incontro sarà un casket match: un combattimento senza squalifiche, dove la vittoria può avvenire esclusivamente mettendo l’avversario nella bara e chiudendola.

Il 14 dicembre, durante i taping di superstars, Ludvig Borga diventa campione IC, sconfiggendo Razor Ramon. Il match viene però subito ripreso, quando l’arbitro si accorge che Ramon ha un piede sulla corda. Borga ottiene un secondo schienamento, e questa volta arriva addirittura l’annuncio del ring announcer, che lo dichiara nuovo campione. Ma un secondo arbitro interviene, informando il primo che Sahwn Michaels aveva interferito, colpendo il campione con la sua falsa cintura, e riesce a far rovesciare la decisione ufficiale (la stessa cosa accadrà alla rumble contro IRS). Il match è contenuto nella vhs “Inside the WWF”

Nella stessa videocassetta, si può trovare la vittoria di Yokozuna contro Bret Hart in uno steel cage match valido per il titolo WWF, combattuto il 15 dicembre, durante le registrazioni di challenge.
Yokozuna riesce a fuggire dalla porta mentre Bret, che stava scalando la gabbia, viene bloccato da Mr. Fuji

Il 18 dicembre, Bret rifiuta la sfida di Owen.

La puntata pre-natalizia di Raw vede il debutto di Jeff Jarrett, vittorioso su un jobber, e il rematch tra Tatanka e Ludvig Borga, col primo vittorioso per squalifica, dovuta all’intromissione di Yokozuna, che aiuta Borga fino a quando Luger non arriva a pareggiare i conti

L’episodio di Natale di superstars vede la riappacificazione tra i fratelli Hart, e l’annuncio che sfideranno alla royal rumble i Quebecers, con in palio i titoli di coppia.

Nella puntata di All American Wrestling del 26 dicembre, Alundra Blayze (al debutto televisivo) sconfigge Heidi Lee Morgan, conquistando il vacante titolo femminile (non si sa nulla degli altri match)

A Raw del 27 dicembre, Johhny Polo schiena Marty Jannetty con l’aiuto di Pierre, e viene annunciato che IRS sfiderà Razor Ramon alla royal rumble, con in palio la cintura IC.

 

Daniele Fusetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *