WWE Ritorno al passato: WWF Luglio – Settembre 1990

WWE Ritorno al passato: WWF Luglio – Settembre 1990

Bentornati a Ritorno al passato. Oggi rivivremo gli avvenimenti principali del trimestre del 1990 che va da luglio a settembre.

Si comincia subito con una tragica notizia: il 4 luglio a Lutz, in Florida, Brutus Beefcake è vittima di un grave incidente che gli mette a rischio la vita. Mentre sta facendo sci nautico con amici, tra i quali il wrestler B. Brian Blair dei Killer Bees, viene colpito fortuitamente in volto da un altro praticante, che gli rompe il naso e diverse ossa facciali, e ci vorranno molte placche metalliche per rimetterlo in sesto.

L’episodio del 7 luglio di Superstars presenta un’edizione del Brother Love show in cui l’ospite è Nikolai Volkoff, che viene interrotto da Hacksaw Jim Duggan,, il quale gli consegna una bandiera americana e gli dà il benvenuto in America.

C’è anche un aggiornamento su Hulk Hogan, che farà un annuncio la prossima puntata, riguardante il suo possibile addio, e diversi lottatori dicono la loro a tal proposito.

Bad News Bown sconfigge un jobber, annunciando di aver superato la sua paura dei serpenti grazie ad un ipnotizzatore di Harlem. Il jobber però gli mostra una borsa come quella di Jake Roberts, e Brown fugge, salvo poi tornare e distruggere il malcapitato.

Nella puntata di Superstars del 14 luglio, c’è il grande annuncio: Hulk Hogan urla un secco “hell no!” a chi gli domanda se si sarebbe ritirato, annunciando poi il suo ritorno sul ring per Summer Slam, dove affronterà Earthquake, ed avrà al suo fianco Tugboat.

Il Brother Love show ha la Hart Foundation in qualità di ospiti, ma c’è l’intervento dei Demolition, che fanno scattare una rissa fino nel backstage, costringendo numerosi arbitri a dividerli.

Un report speciale informa dell’incidente nautico accaduto a Brutus Beefcake, che sarà così costretto a saltare l’appuntamento di Summerslam contro il campione intercontinentale Mister Perfect. Questa volta l’infortunio, a differenza di quello del 1988, non è una storyline

Durante Superstars del 21 luglio, viene ufficializzato il match tra i Demolition e la Hart Foundation per Summerslam, coi titoli di coppia in palio in un best 2 out of 3 falls, dove solo 2 membri dei Demolition potranno essere presenti. Viene affermato che, nonostante l’infortunio a Brutus Beefcake, anche il titolo IC sarà in palio, mentre il match per il titolo WWF tra Warrior e Rude si disputerà in una gabbia d’acciaio. Rude e Heenan si presentano poi al Brother Love Show, dove dichiarano che Rude affronterà Warrior anche prima del ppv, e quindi si presenterà a Summerslam già da campione.

Puntata richissima di avvenimenti, visto che vediamo anche Sapphire ricevere un braccialetto da un misterioso ammiratore e il primo segmento del ritorno di Sergeant Slaugher, che si dichiara deluso dal fatto che la sua patria abbia accolto Nikolai Volkoff.

Ma non è finita: c’è il debutto dei Legion of doom, che distruggono due jobber, e il match tra Dino Bravo e Paul Roma, nel quale il primo, oltre a trionfare, infligge una sonora lezione all’avversario anche nel post-match, fino all’arrivo dei Rockers. Ma Roma non accetta l’aiuto, forse pensando di essere stato assalito da loro, e si ribella, facendosi aiutare da un’accorrente Hercules.

Nella puntata del 28 luglio di Superstars, i Legion of doom sono ospiti di Brother Love, che li etichetta come impostori, sosia dei Demolition, ma Hawk & Animal ribattono che sono gli attuali campioni i veri impostori.

Un aggiornamento su Paul Roma & Hercules ci informa che ora sono una squadra, chiamata Power & Glory, con Slick come manager. Viene ufficializzato il match tra Jake Roberts e Bad News Brown per Summerslam, con Big Bossman arbitro speciale.

Durante il match di Dusty Rhodes, Sensational Sherri si lamenta del fatto che lei non riceva regali, a differenza di Sapphire.

Nella 27a edizione di SNME, in onda il 28 luglio, viene ufficializzato il match tra Hulk Hogan ed Earthquake per Summerslam, con lo stesso Hogan che viene circondato dal rivale, e da Dino Bravo e Jimmy Hart, mentre sta effettuando un’intervista con Vince McMahon. L’intervento di Tugboat evita il peggio.

Rick Rude evita il pin contro Ultimate Warrior solo grazie all’intervento di Heenan, che fa terminare il match per squalifica, dopo che il campione WWF ha messo a segno la sua tradizionale combinazione di chiusura.

I Demolition mantengono le cinture di coppia in maniera controversa sui Rockers. Ax, non visto dall’arbitro, colpisce Michaels mentre quest’ultimo stava effettuando il pin, ed ottiene egli stesso lo schienamento su Shawn, pur non essendo nemmeno parte della contesa, che vedeva impegnati Smash e Crush. A fine incontro, sia la Hart Foundation sia gli LOD giungono a contestare l’accaduto.

Mister Perfect difende con successo il titolo intercontinentale schienando Tito Santana, nella rivincita della finale del torneo che assegnò la cintura vacante.

Per concludere, il debuttante Texas Tornado schiena Playboy Buddy Rose.

Qui sotto potete assistere allo show completo

A Superstars del 4 agosto, vengono ufficializzati i seguenti match per Summerslam: Dusty Rhodes vs. Randy Savage, Sapphire vs. Sensational Sherri, Rockers vs Power & Glory. Poi vediamo Sapphire ricevere nuovi doni, i Demolition ospiti del Brother Love show, e Nikolai Volkoff ottenere una medaglia dai boy scout americani per il suo contributo di pace.

Sgt. Slaughter fa quindi un promo in cui si dice disgustato da tutto questo.

Nella puntata di Superstars in onda l’11 agosto, ad essere ufficializzati per il ppv sono i match Tito Santana vs Rick Martel e Hacksaw Jim Duggan & Nikolai Volkoff vs Orient Express. Sergeant Slaughter dichiara che a Summerslam sarà ospite di un vero americano: Brother Love.

Lo stesso Love intervista nell’episodio Ultimate Warrior, che compare con una bambina che chiama Amanda Warrior.

Sapphire riceve questa volta un diamante a 19 carati, e per finire Mister Perfect si sbarazza di un jobber, con l’arrivo a fine match di Texas Tornado, che lo sfida ad un match titolato

Nella puntata di Superstars del 18 agosto c’è l’ultima apparizione sugli schermi WWF di Jesse the body Ventura, che si rivedrà nella federazione di McMahon solo 8 anni dopo.

Mister Perfect & Bobby Heenan accettano la sfida di Texas Tornado, ed annunciano che il match si svolgerà a Summerslam.

Tugboat sconfigge un jobber per squalifica dovuta all’attacco di Dino Bravo alle sue spalle. Arriva poi anche Earthquake ad attaccare il “marinaio”, fino all’arrivo di Big Bossman. Tugboat lascia il ring in barella, e non potrà stare all’angolo di Hogan al ppv estivo.

Il 19 agosto si svolge lo special SummerSlam Fever. Nei match principali, Demolition Smash schiena Jim Neidhart (che prese il posto di Bret Hart) sfruttando le corde come appoggio, e Jim Duggan batte Earthquake per squalifica, dopo l’interferenza di Dino Bravo. Arriva però Hulk Hogan, che usa la spranga di Hacksaw per mettere in fuga gli odiati rivali

Durante Superstars del 25 agosto, Roddy Piper sostituisce il licenziato Jesse Ventura al tavolo di commento, poi vediamo Hulk Hogan ospite del Brother Love show, dove introduce Big Bossman, il quale sostituirà Tugboat come suo guardaspalle a Summerslam.

Infine, viene annunciato che Rick the model Martel dovrà partecipare ad una sfilata a Parigi, e quindi non potrà sfidare Tito Santana al ppv.

La terza edizione di Summer Slam va in scena il 27 agosto 1990, dallo Spectrum di Philadelphia.

Nel dark match, Shane Douglas sconfigge Buddy Rose

Il primo match vede trionfare Power & Glory sui Rockers, sfruttando un attacco combinato a Shawn Michaels, che resta infortunato a bordo ring, permettendo ad Hercules & Roma di disporre agevolmente di Marty Jannetty

Sorpresa nell’incontro valido per il titolo intercontinentale, dove il rookie (per la WWF) Texas Tornado schiena Mr. Perfect dopo appena 5 minuti, portandosi a casa la cintura

Nel terzo match dovrebbero affrontarsi  Sensational Sherri e Sapphire, ma quest’ultima non si presenta, perdendo così per forfait

The Warlord sconfigge poi Tito Santana, schienandolo a seguito della sua tradizionale powerslam in corsa E’ arrivato il momento dell’atteso scontro tra i campioni di coppia Demolition e gli sfidanti Hart Foundation, in un match al meglio delle 3 cadute. Dopo varie speculazioni su chi sarebbero stati i due membri del team campione, sono Smash & Crush a presentarsi sul ring. La prima caduta è a loro favore, con lo schienamento su Bret Hart, colpito dalla decapitation. Il pareggio non tarda ad arrivare, quando Crush viene squalificato per aver colpito l’arbitro, che stava effettuando il conto di 3 su Smash. Non notato da nessuno, si nasconde sotto il ring Ax, ma dopo alcune sue interferenze, giungono a ristabilire l’ordine i Legion of doom, che colpiscono Ax, e poco dopo Bret Hart può mettere a segno il roll-up vincente su Crush, ponendo fine ad un bellissimo match

Tocca ora a Jake Roberts, che affronta Bad News Brown, con arbitro speciale Big Boss Man. L’atleta di colore, che si era presentato accompagnato da una mangusta, per compensare la presenza del serpente di Jake, viene squalificato per aver colpito il rivale con una sedia. Anche Bossman subisce l’ira di Brown, ma riesce poi a farlo fuggire

L’inedito duo formato da Nikolai Volkoff & Jim Duggan, sconfigge velocemente gli Orient Express, ma questo manda su tutte le furie Sergeant Slaughter, che fa il suo ritorno al Brother Love show, affermando come sia scandaloso che un nemico della patria come Volkoff si presenti con la bandiera americana, che lui ha invece sempre difeso senza venire tuttavia apprezzato. Inizia così il suo voltafaccia che lo porterà a schierarsi contro gli Stati Uniti

Dopo averla cercata inutilmente per tutto il ppv, Dusty Rhodes deve salire sul ring senza la sua manageressa Sapphire, per confrontarsi con Machoking Randy Savage. Ma ecco arrivare Ted Dibiase, che annuncia a Dusty il suo nuovo acquisto, presentando proprio l’ex amica, coperta di pellicce e gioielli, rivelando quindi di essere stato lui a farle avere tutti i regali visti nelle puntate di Superstars. Così facendo dimostra a Dusty che “tutti hanno un prezzo”. Rhodes, sconvolto, viene sconfitto immediatamente da Savage

Eccoci per il grande incontro tra il rientrante Hulk Hogan , accompagnato da Big Bossman, e il terribile Earthquake, che lo aveva infortunato 3 mesi prima. L’incontro si rivela molto difficile per l’Hulkster, che sembra soccombere di fronte al gigantesco rivale, ma riesce poi a trionfare, anche se solo per count-out, dopo aver sollevato il canadese, scagliandolo contro un tavolo presente (non si sa per quale motivo) fuori dal ring. Nel post-match, ci vogliono 3 sediate di Bossman per far fuggire Earthquake e Bravo

Nell’ultimo incontro, Rick Rude è ad un passo dalla vittoria contro il campione Ultimate Warrior ma, anziché uscire dall’estremità della gabbia su cui si trovava, preferisce gettarsi contro il rivale, permettendo però a quest’ultimo di colpirlo al volo, tra la disperazione di Bobby the brain. Warrior mette a segno la sua classica gorilla press slam, e può così uscire dalla gabbia ancora con la cintura di campione WWF

A Challenge del 2 settembre, Mean Gene sta effettuando un’intervista a Sgt. Slaughter, quand’ecco comparire Nikolaii Volkoff, che dopo aver piazzato davanti al sergente una bandiera americana, lo scaglia fuori dalla piattaforma delle interviste

Durante Superstars dell’8 settembre, Sensational Sherri viene intervistata da Brother Love, e lancia la sfida di Machoking al titolo di Ultimate Warrior, ma deve fuggire quando proprio il campione WWF si presenta sullo stage

Nikolai Volkoff schiena l’ex compagno (nome calzante anche vista la gimmick sovietica) Boris Zhukov durante Prime Time Wrestling del 24 settembre, ma deve poi fronteggiare l’aggressione di Sgt. Slaughter e del Gen. Adnan, interrotta solamente dall’intervento di diversi arbitri.

A Superstars del 29 settembre, proseguono gli insulti di Bobby Heenan e Rick Rude alla madre di Big Bossman Nell’episodio del 23/9 di Superstars, Seargeant Slaughter (intervistato da Okerlund) introduce il suo manager Gen. Adnan, affermando che è l’unico che potrà dargli degli ordini

Big Bossman sconfigge un jobber, e ha un confronto con Bobby Heenan, che ammanetta ad una transenna per poi gettare la chiave tra il pubblico.

Combattendo insieme ad un altro sparring partner contro i Power & Glory, fa la sua apparizione Ross  Hart, fratello di Bret, utilizzando però il nome Ross Lindsey. A fine show, Rick Rude insulta Bossman e cerca di liberare Heenan, ma lo show termina col manager ancora intrappolato.

 

Daniele Fusetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *