Wrestling & Cinema: A testa alta / Walking Tall (con The Rock)

Wrestling & Cinema: A testa alta / Walking Tall (con The Rock)

SCHEDA DEL FILM
Titolo: Walking Tall
Titolo Italiano: A Testa Alta
Anno di Produzione: 2004
Luogo di Produzione: U.S.A.
Durata: 87’
Genere: Azione
Regia: Kevin Bray
Sceneggiatura: Mort Briskin & David Klass
Produzione: 20th Century Fox & WWE Films

Cast:
The Rock (Dwayne Johnson) – Chris Vaughn, Johnny Knoxville – Ray Templeton, Neal McDonough – Jay Hamilton, Kristen Wilson – Michelle Vaughn, Ashley Scott – Deni, Khleo Thomas – Pete Vaughn, John Beasley – Chris Vaughn Sr., Barbara Tarbuck – Connie Vaughn, Michael Bowen – Sceriffo Stan Watkins, Kevin Durand – Booth, Andrew Tarbet – Jimmy, Patrick Gallagher – Keith, John Stewart – Rusty, Eric Breker – Deputy Ralston, Ryan Robbins – Travis.



TRAMA

Chris Vaughn torna nella sua cittadina natale  dopo un lungo periodo nelle forze armate per rivedere la sua famiglia, riabbracciare la sorella e stare un po’ insieme ai suoi vecchi amici ma, purtroppo, le cose non sono così tranquille come sembrano: suo nipote sta rischiando infatti di entrare nel giro della malavita locale, la sua vecchia fiamma lavora come spogliarellista in un night club (gestito da un ex-amico coinvolto in un traffico droga) e lo sceriffo locale, Watkins, inizialmente molto disponibile, è in realtà implicato negli affari sporchi che vengono condotti in città. Dopo un turbolento scambio di vedute con gli scagnozzi del night club (che lo abbandonano mezzo morto sul ciglio della strada), all’ex-marine non rimane altro che rimboccarsi le maniche, prendere il suo 4×4 (un caratteristico bastone di legno uguale a quello che usava “Hacksaw” Jim Duggan nelle sue entrate sui ring della WWF) e portare il suo credo tra i cittadini onesti che lo eleggono nuovo sceriffo locale. Affiancato solo dall’amico fraterno Ray, Chris inizia così ad un’opera di “pulizia”, che lo porterà a scontrarsi con tutto e tutti…



RECENSIONE

Il film, prodotto dalla WWE Films, è il terzo film interpretato da The Rock dopo la breve apparizione nei panni del Re Scorpione in “La Mummia : Il Ritorno”, il suo relativo spin-off ,“Il Re Scorpione” e la non troppo fortunata action comedy “Il Tesoro dell’Amazzonia”. Walking Tall, letteralmente “camminando a testa alta”, deve molto della sua sceneggiatura al plot originale del film “First Blood” (Rambo) però, nonostante la poca originalità, riesce comunque a divertire e a non perdere quasi mai il giusto ritmo: Chris non viene certo dipinto come il classico eroe perfetto e senza macchia, i momenti d’azione (frequenti e molto spettacolari) sono alternati a dei momenti un po’ più introspettivi e, se i metodi di Chris fatti di sprangate di legno sulla schiena dei malcapitati possono apparire un po’ esagerati, la metafora del “chi fa da sè fa per tre” è comunque azzeccata e contribuisce a dare un minimo di concretezza a una storia altrimenti banale. Globalmente, Walking Tall passa quindi l’esame, malgrado una trama povera di novità e la scelta di qualche attore (essenzialmente di comprimari) dall’espressività non eccelsa che ne limitano in parte il risultato finale.

“Maestro” Francesco Zamori

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *