TNA Against All Odds 2012 Review

TNA Against All Odds 2012 Review

La TNA ci presenta una card davvero solida per Against All Odds. Ottimi match e molteplici sviluppi all’orizzonte, in un futuro che sembra dir bene ad Orlando.

AGAINST ALL ODDS 2012 – Report 12/02/2012

Universal Studios, Orlando, Florida.

Al commento: Mike Tenay e Jeremy Borash.

Al timone di comando il vostro Giacomo “The Stinger TNA” Lipari.

Backstage: Un video ci mostra un Jeff Hardy sorridente, il quale arriva nell’arena.

Parte adesso un altro video che ci riassume la card dell’evento.

Mike Tenay e Jeremy Borash ci danno il benvenuto al ppv introducendoci subito senza indugi al primo match in programma.

Primo match della serata valido per il #1 contender al TNA X Division Title di Austin Aries: Zema Ion vs Jesse Sorensen. Zema Ion vince questo breve scontro quando l’arbitro fa terminare la contesa con il classico gesto della X in seguito all’infortunio che avrebbe riportato Sorensen causato da un Moonsault fuori dal ring da Zema Ion.

Backstage: Christy Hemme è con il campione TNA Bobby Roode il quale proclama la sua indiscussa superiorità rispetto ai suoi avversari, dicendo a Sting che stasera anche lui capirà il suo valore una volta che il match sarà terminato.

Robbie E è sul ring in compagnia di Rob Terry, sicuro più che mai delle sue capacità lancia una sfida a chiunque volesse affrontarlo in un match valido per il TV Title che viene raccolta da … Shannon Moore!

Secondo match della serata valido per il TV Title: Robbie E (c) vs Shannon Moore. Robbie E vince il match e mantiene salda a se la cintura grazie alla sua patentata finisher. Da segnalare durante il match la solita quanto scontata interferenza di Rob Terry.

Terzo match della serata valido per il TNA Knockouts Title : Gail Kim (c) vs Tara. Gail Kim vince il match grazie alla sua Eat Defeet e mantiene il titolo al termine di un match ben combattuto dove Tara ha accusato dei problemi ad un ginocchio nelle fasi finali.

Backstage: Christy Hemme è con James Storm, il quale si dice pronto in vista del suo match a quattro per il titolo TNA.

Quarto match della serata valido per i TNA World Tag Team Titles : Crimson & Matt Morgan (c) vs Samoa Joe & Magnus. Incredibile! Samoa Joe & Magnus vincono il match e sono i nuovi campioni di coppia della TNA! Il match è terminato quando Crimson ha colpito involontariamente Morgan con una spear, i due hanno poi spedito Crimson fuori dal ring con Magnus che esegue il pin vincente sull’esanime Morgan.

Backstage: Christy Hemme è con Bully Ray, il quale prende parola e ricopre la dolce Hemme con parole pesanti quanto offensive, infine passa a parlare del match che stasera lo vedrà protagonista mettendo in guardia i suoi avversari.

Quinto match della serata valido per il TNA X Division Title: Austin Aries (c) vs Alex Shelley. Austin Aries vince questo bel match grazie alla sua Brainbuster seguita da una manovra di sottomissione cui lo stesso Shelley si trova a cedere.

Un video ci riassume la faida in corso tra AJ Styles e Kazarian, controllato da Daniels.

Sesto match della serata: AJ Styles vs Kazarian (con Daniels). Il tre prima dello svolgersi del match scambiano qualche parola, con il pubblico che esprime tutto il proprio dissendo nei confronti di Daniels, poi finalmente il match può iniziare. Kazarian vince questo buon match grazie alla sua Fade To Black ottenendo così il pin vincente.

Backstage: Christy Hemme è con Eric Bishoff e Gunner, ad Eric non piace per nulla che Hulk Hogan si intrometta nei suoi affari di famiglia, Hogan non capisce quanto la faccenda sia complicata, per questo Gunner distruggerà Garett stasera, per far capire a tutti come stanno le cose e per finire quello che aveva iniziato tempo fa.

Settimo match della serata: Garett Bishoff vs Gunner. Gunner alla fine riesce a vincere questo estenuante match grazie alla sua DDT quando Hulk Hogan, che è stato presente tutto il match in aiuto di Garett, stava buttando l’asciugamano a terra. Garett ha impedito ad Hogan tale gesto, peccato che però il giovane si sia distratto, così quando si è girato Gunner ha avuto gioco facile nel farlo cadere sotto la potenza della sua DDT.

Backstage: Christy Hemme è con Sting, il quale ci ricorda che sarà lui l’arbitro speciale della contesa a quattro valida per il titolo dei pesi massimi della TNA. Sting sembra essere sicuro di se e dei suoi mezzi come sempre, infine esclama che stasera sarà SHOWTIME!!

Ottavo match della serata valido per il TNA World Heavyweight Title: Bobby Roode (c) vs Jeff Hardy vs James Storm vs Bully Ray. Incredibile! Bobby Roode vince il match e si conferma essere il campione TNA contro ogni pronostico della vigilia! Il finale del match è molto caotico come sempre e poco chiaro, in quanto a decidere il match è stato Sting, che strappando la cintura dalle mani di Roode, colpisce poi accidentalmente Jeff Hardy, quindi Roode trovatosi la strada spianata si precipita a coprirlo ottenendo così il pin vincente, con un riluttante Sting che si trova costretto suo malgrado a contare lo schienamento ed a proclamarlo ancora campione, dopo che in precedenza i due avevano avuto da ridire.

Con queste immagini si chiude lo show.

Saluti dal vostro caro Giacomo “The Stinger TNA” Lipari. Ciaoooooooo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *