TNA Genesis 2012 Review

TNA Genesis 2012 Review

Primo ppv della TNA in questo 2012. Ottima card e febbrile attesa per i futuri sviluppi della compagnia di Orlando

GENESIS 2012 – Report 08/01/2012

Universal Studios, Orlando, Florida.

Al commento: Mike Tenay e Taz

Al timone di comando il vostro Giacomo “The Stinger TNA” Lipari.

Mike Tenay e Taz ci danno il benvenuto al ppv introducendoci subito senza indugi al primo match in programma.

Primo match della serata valido per il TNA X Division Title : Austin Aries (c) vs Zema Ion vs Jesse Sorensen vs Kid Kash. Austin Aries vince il match grazie alla sua patentata Brainbuster ai danni Jesse Sorensen e mantiene il titolo, ciò anche grazie all’interferenza in suo favore di Zema Ion a fine match, il quale era stato precedentemente eliminato nel match così come Kid Kash.

Backstage: Jeremy Borash è con i figli di Devon, Terence e Terrel i quali non si curano nemmeno del padre, non facendo altro che elogiare The Pope, il quale dice che anche se loro due sono giovani in realtà sono già uomini, ed è proprio grazie al loro aiuto che la sconfitta per Devon sarà ancora più amara.

Secondo match della serata : Devon vs The Pope. Incredibile! Devon vince il match e porta a casa la vittoria proprio grazie all’aiuto dei suoi figli, schienando The Pope ed abbracciandosi con loro a fine match ristabilendo così l’ordine in famiglia.

Backstage: Jeremy Borash è con Sting, i due vengono subito raggiunti da Velvet Sky che si impone, più che si propone, a Sting di essere lei a guidare la divisione femminile dopo il licenziamento di Karen Jarrett ed i falliti tentativi di Madison Rayne delle scorse settimane. Sting non riesce nemmeno a parlare data la furia di Velvet, ma poi Sting accetta quando la ragazza gli dice una cosa all’orecchio … Velvet quindi si allontana lasciando Sting con Jeremy Borash, i quali ancora storditi riprendono a parlare del main event, con Sting chiaramente dalla parte di Jeff Hardy dicendo che stasera sarà SHOWTIME!

Terzo match della serata : Gunner (con Ric Flair) vs Rob Van Dam. Gunner vince il match ottenendo lo schienamento sul ring dopo aver eseguito una DDT su Rob Van Dam sul cemento fuori dal ring, mentre l’arbitro era distratto dal Nature Boy. A fine match Ric Flair e Gunner festeggiano vittoriosi con RVD che viene messo sulla barella dai medici tra gli applausi del pubblico.

Backstage: Jeremy Borash è con Jeff Hardy il quale dice che non ripeterà più gli errori del passato (lo spero per lui anche se ci credo poco) ed incita la folla in suo favore.

Quarto match della serata valido per il TNA Knockouts Title : Gail Kim (c) (con Madison Rayne) vs Mickie James. Gail Kim vince il match per squalifica e mantiene la cintura in quanto Mickie James la colpisce con un tirapugni passato in precedenza Madison Rayne per la Kim. Da segnalare che ad inizio match Madison Rayne è stata chiusa in una gabbia e sollevata da terra come punizione in quanto lei soffre di vertigini.

Backstage: Jeremy Borash è con Bully Ray il quale è fiducioso delle sue capacità, dicendo infine che Abyss a fine match sarà costretto a tornare tra le fila degli Immortals chiedendo scusa a tutti per i suoi atteggiamenti delle ultime settimane.

Quinto match della serata (Monster’s ball match) : Abyss vs Bully Ray. Abyss vince il match grazie alla sua classica Black Hole Slam sul filo spinato ed ottiene così il pin vincente sul suo rivale al termine di un’ottima contesa hardocore piena di spot interessanti che hanno vista la presenza di molti oggetti contundenti. Anche il pubblico ha gradito molto, ottima prova per i due.

Backstage: Jeremy Borash è con Matt Morgan e Crimson, i quali non si dicono spaventati dai loro rivali di stasera, sottolineando che loro sono inarrestabili.

Sesto match della serata valido per i TNA World Tag Team Titles : Crimson & Matt Morgan (c) vs Samoa Joe & Magnus. Crimson e Matt Morgan vincono il match e mantengono le cinture grazie al pin eseguito successivamente ad una doppia Chockeslam su Magnus.

Backstage: Jeremy Borash è con James Storm il quale accompagnato come sempre della sua birra incita il pubblico a cantare YOU SUCK a Kurt Angle, dicendo infine che lo batterà senza problemi per la terza volta.

Settimo match della serata : James Storm vs Kurt Angle. Kurt Angle vince il match dopo aver colpito James Storm con un Low Blow quando l’arbitro era distratto, poi dopo gli ha rifilato un calcio alla testa come scherno alla sua mossa finale, coprendolo infine ottendendo così lo schienamento vincente.

Backstage: Bully Ray si medica le ferite che si è procurato durante il match di prima, dicendo che non sa dove si trovi Abyss.

Ottavo match della serata valido per il TNA World Heavyweight Title : Bobby Roode (c) vs Jeff Hardy. Jeff Hardy vince il match per squalifica quando Bobby Roode per far pendere la contesa a suo favore decide di dare un calcio violento all’aribitro, facendo scattare quindi la squalifica, ma di fatto mantenendo la cintura. A fine match Jeff Hardy sale sulla terza corda ed esegue la sua Swanton Bomb su Roode come punizione, facendolo rimanere steso al centro del ring, mentre Hardy alza la cintura al cielo.

Con queste immagini si chiude lo show.

Saluti dal vostro caro Giacomo “The Stinger TNA” Lipari. Ciaoooooooo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *