18 gennaio 2011

Non c’era modo migliore di iniziare questo 2011 se non con uno dei Pay Per View più attesi dell’anno, con la sua imprevedibilità e la sua particolarità che gli permettono ogni volta di vendersi da solo grazie al Royal Rumble Match. Una card forse più scarna rispetto a quelle degli anni passati, con soli tre match titolati (tra cui quello femminile) e la Royal Rumble stessa passata a quaranta partecipanti, dieci in più di quanto fatto sino ad ora. Ma andiamolo ad analizzare passo dopo passo!

EDGE batte DOLPH ZIGGLER e rimane World Heavyweight Champion: voto 6.5
E’ stato un buon match, molto intenso e ben combattuto. La presenza di Vickie Guerrero, uno dei personaggi più odiati della WWE attualmente imrpeziosisce qualunque incontro con la sua fantastica interazione con il pubblico che vorrebbe davvero strangolarla se potesse. Inoltre Edge può tranquillamente ritenersi un fenomeno e Dolph Ziggler è migliorato moltissimo da un anno a questa parte. Ne è uscito un match bello e convincente, con una storia semplice ma efficace, che ha visto la Rated R Superstar alla ricerca della sua Spear fino al momento tanto atteso da tutti dove questa è arrivata. Forse non tanto credibile la sequenza che ha portato Edge a connettere poi la sua Spear su Ziggler, ma in fondo era inevitabile che accadesse una cosa del genere, e l’unico modo per farlo era questo. Si aspettano notizie di Vickie Guerrero che sicuramente non starà zitta dopo quello che è accaduto. Un grande plauso va fatto ai due lottatori, ovviamente. Edge perchè ormai è diventato una delle maggiori stelle della compagnia, e Dolph Ziggler per i suoi impressionanti miglioramenti, e per il fatto che anche alal Rumble ha combattuto un ottimo match. Si prospetta un buon futuro per lui se continuerà così.

THE MIZ batte RANDY ORTON e rimane WWE Champion; voto 6
Un match che non va oltre la sufficienza e sfido chiunque a dire che si aspettava qualcosa di più da questo incontro. The Miz e Randy Orton sono due atleti con un carisma invidiabile, il primo particolarmente bravo al microfono, ed il secondo che riesce a catalizzare l’attenzione su di lui anche con un semplice sguardo, o con le sue movenze da serpente, come spesso ricordano i commentatori WWE. Ne è uscito un match intenso, ma che dal punto di vista lottato ha mostrato poco o niente. La cosa interessante è a cosa portare il risultato di questo match, con The New Nexus che ha attaccato brutalmente Orton facilitando così la vittoria di The Miz, e con lo stesso attuale WWE Champion che adesso, dopo che tutti lo davano per spacciato, si trova nel pieno della Road To Wrestlemania con la cintura ancora attorno alla vita, ed un brutto cliente che di nome fa John Cena. Probabilmente la WWE vuole proporre proprio un match fra i due nella prossima edizione di Wrestlemania, ragionamento che non è sbagliato ma che a questo punto non deve portare ad una vittora del Bostoniano. Molto meglio proseguire con The Miz per molto tempo a questo punto, per consolidarlo una volta per tutte con un lungo regno.

EVE TORRES batte MICHELLE McCOOL, LAYLA e NATALYA in un Fatal 4 Way match diventando WWE Divas’ Champion: voto 4
Non si capisce questo cambio di titolo dopo la convincente prova di Natalya come campionessa femminile. Quantomeno lei era capace di combattere e di mettere su dei match decenti. Quello della Rumble è stato un match non soltanto privo assolutamente di pathos, ma che ha visto le quattro atlete andare completamente a casaccio in quello che è stato veramente un’offesa al wrestling. Cose viste e riviste, trite e ritrite che alla fine non hanno portato a niente. La divisione femminile della WWE ha visto un breve periodo abbastanza buono con il dominio delle Laycool, subito finito però, perchè anche loro forse hanno fatto il loro.

ALBERTO DEL RIO vince il Royal Rumble match: voto 6.5
Questa Royal Rumble è stata caratterizzata da cose molto buone e da cose molto molto brutte. Alcuni storceranno il naso per la vittoria di Alberto Del Rio, in WWE da pochissimo e già vincitore di un premio così ambito come il main event di Wrestlemania, ma in fondo se si ragiona bene non c’erano molte scelte diverse da fare. Kane non poteva sfidare Edge per la miliardesima volta, e con ogni probabilità per lui c’è Undertaker alle porte. Orton e Cena l’hanno vinta recentemente e non hanno di certo bisogno di una vittoria della Rumble per rafforzare il loro personaggio o per andare per uno dei titoli a Wrestlemania. Alberto Del Rio è il nome giusto, in fondo. Spocchioso, testardo, faccia da schiaffi, bravo sul ring, un grosso feud con Mysterio alle spalle, ha messo fuori dai giochi Christian, insomma ha le sue garanzie, e quindi la sua vittoria, che porterà ad un match contro Edge a Wrestlemania, era meno imprevedibile di quanto si pensa, e soprattutto logica. Il personaggio adesso è pronto per essere lanciato. Per quanto riguarda il resto della rissa devo dire che l’esperimento di portare a quaranta gli atleti partecipanti è riuscito, anche perchè non si è vista molta differenza, anzi, un match del genere più dura meglio è. Forse si potevano evitare dei siparietti troppo lunghi come quello patetico di Hornswoogle e Cena, davvero divertente per i primi 10 secondi ma che poi ha subito rotto le scatole ed è andato avanti per troppo tempo. Piacevolissimo invece quello con CM Punk e il resto della New Nexus. Non ho capito invece come sono stati gestiti i ritorni di due grandi nomi come Booker T e Kevin Nash. E’ stata uan bella mossa riportarli in WWE, anche se non si sa ancora per quanto tempo, anche perchè il pubblico ha riservato grandi ovazioni per loro due, ma la loro gestione nella rissa è stata pessima. Non che nessuno di loro dovesse avere i riflettori addosso, ma farli entrare semplicemente per poi essere eliminati mi è sembrato una stupidaggine. Diesel avrà dato al massimo 3 pugni, mentre King Booka dopo qualche mossa del suo repertorio è stato subito eliminato dai Nexus. Secondo me si potevano gestire meglio. Anche altri lottatori sono stati gestiti pessimamente, come lo stesso Kane che è uscito quasi subito. Quindi va bene fare la Rumble a 40 lottatori, ma se poi significa fare siparietti infiniti come quello dei Nexus che hanno eliminato 5-6 atleti fino all’arrivo di Cena che poi li ha praticamente eliminati tutti, e lo stesso siparietto tra Cena e Hornswoogle a scapito di qualche bello spot che in questa Rumble è stato fornito solo ed esclusivamente da John Morrison (sempre più incredibile), allora è meglio pensarci prima un pò su. Insomma la vittoria di Del Rio è stata forse la cosa migliore di una rumble che ha sempre il suo fascino, e il suo appeal sul pubblico, ma che ha sprecato e di tanto le possibilità che aveva di dare uno spettacolo incredibile, limitandosi al semplice compitino. Inspiegabile anche la scena finale con Santino Marella che connette con il cobra su Alberto Del Rio per poi essere eliminato. Davvero inspiegabile come lasciare lui per ultimo e magari non un Mysterio (con il quale Alberto del Rio non è proprio amico del cuore) o magari un atleta di Raw come Orton o lo stesso Cena. Per lui si prospetta comunque un match per il titolo contro The Miz. John Cena contro The Miz main event di Wrestlemania, e l’altro Edge vs Alberto Del Rio. Ah Trips, Michaels, Jericho, Angle…..quando tornate?

Report a cura di Morbid Evil

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *