John Cena e Ryback si affrontano in un 3 Stages Of Hell, Chris Jericho sfida CM Punk nella sua città natale, Dolph Ziggler difende finalmente la sua cintura e AJ Lee arriva alla resa dei conti con Kaitlyn

WWE Payback 2013 Report: 16/06/2013

Chicago, Illinois

Pre-show

Gli opinionisti sono Josh Matthews, Big Show, R-Truth e Cody Rhodes.

Pre-Show Match: Sheamus vs Damien Sandow

Sheamus comincia benissimo, con una spallata, una powerslam e una shoulder block dal paletto, ma Sandow è bravo a crearsi un break uscendo fuori dal ring, per poi mandare l’irlandese contro il paletto e colpirlo con un big boot. Inizia una fase di dominio da parte di Damien, che Sheamus interrompe brevemente con un lancio dalla terza corda, ma Sandow riprende il controllo con una russian leg sweep. L’Irish Warrior esce dalla morsa del rivale con una electric chair, poi va on fire e sferra i suoi soliti pugni alle corde; a nulla vale la perfetta esecuzione della finisher da parte di Sandow, che dopo aver subito tre irish curse e un brogue kick, viene definitivamente sconfitto.

Vincitore: Sheamus

Pay per view:

WWE Intercontinental Title Match: Wade Barrett vs The Miz vs Curtis Axel

Inizialmente, The Miz si scaglia contro entrambi i suoi avversari, mandando Curtis Axel fuori ring, per poi riportarlo dentro. Barrett esegue una pumphandle slam su Axel, poi un big boot su Miz, sul quale inizia a lavorare. Curtis si prende una pausa fuori dal quadrato, e quando rientra è bravo a mandare a vuoto Barrett, facendolo rimanere a cavalcioni sulle corde. Axel si fa valere, con un bel dropkick e un saito suplex su The Miz, ma quest’ultimo si gasa non appena Barrett rimette piede sul quadrato, mandando l’inglese alle corde e gettandogli contro il Paul Heyman guy. Tenta la figure four su Wade, ma subisce una winds of change; Axel intrappola Barrett nel perfect suplex, ma Miz interrompe il conteggio e colpisce Curtis con la skull crushing. L’epilogo del match lo abbiamo quando Miz chiude finalmente Wade nella figure four leg lock, ma Axel ne approfitta per schienare il wrestler britannico e aggiudicarsi la sfida! Il nuovo campione intercontinentale alza gli occhi al cielo e dedica la vittoria al padre.

Vincitore e nuovo campione Intercontinentale: Curtis Axel

Prima del secondo match, va in onda un promo che annuncia l’imminente ritorno di Mark Henry.

WWE Divas Title Match: AJ Lee vs Kaitlyn

Kaitlyn rifila subito un ceffone alla sua rivale, la spedisce fuori ring e la fa schiantare contro il tavolo

dei commentatori spagnoli. AJ si riprende con un dropkick dall’apron e domina questa fase del match, con alcune prese statiche e un neckbreaker. Kaitlyn esce dalla sua morsa con un dropkick, per poi andare a segno con una serie di spallate e clothesline. Quando riesce a eseguire la gutbuster, AJ si divincola e si aggrappa alle corde, creando scompiglio e approfittando della distrazione dell’arbitro per colpire l’avversaria con una cintura borchiata. Kaitlyn si libera al conto di due, poi abbranca l’avversaria dal paletto, ma finisce intrappolata nella black widow; la campionessa è brava a riversarla in una sidewalk slam, poi connette con la spear, ma perde troppo tempo a sfogare la propria rabbia sull’avversaria, mandandole un bacio e ri-sbattendola a terra, anziché andare a chiudere subito l’incontro. AJ approfitta di tutto questo, fa in modo che la seconda spear di Kaitlyn si infranga sul paletto e la intrappola nuovamente nella black widow. La bionda lottatrice non ha altra scelta che cedere: AJ è la nuova campionessa! Kaitlyn scoppia a piangere, e viene consolata da Layla sullo stage, per essere poi raggiunta da Natalya e da Alicia Fox nel backstage.

Vincitrice e nuova Divas Champion: AJ Lee

Dopo un promo di Money In The Bank e dell’imminente debutto della Wyatt Family, si passa al terzo incontro.

WWE US Title Match: Dean Ambrose vs Kane

Dean prova ad attaccare per primo, ma viene steso da Kane, che lo colpisce con un suplex e una side slam, prima che Ambrose gli rifili un dropkick sulla gamba. Il membro dello Shield comincia a lavorare sull’arto del rivale, connettendo anche con un elbow smash dalla seconda corda. Kane prova ad aprirsi uno spiraglio con un dropkick basso, ma Ambrose lo intrappola tra le corde e lo colpisce con un dropkick assai più devastante; commette però l’errore di andare per la ropewalk, venendo lanciato via dal rivale. Kane si riprende e si infuria, attacca ripetutamente il rivale e lo stende con una sidewalk slam, una clothesline dal paletto e, quando Dean va sull’apron, con un big boot. Una volta fuori dal quadrato, la Big Red Machine prepara il tavolo dei commentatori spagnoli, ma dà il tempo a Ambrose di riprendersi e di buttarlo giù con un ddt. Dean rientra sul quadrato, Kane non riesce a farlo prima del conto di dieci, regalando all’avversario una vittoria per count out.

Vincitore: Dean Ambrose

Va in onda un promo nel quale viene annunciato ufficialmente che RVD ha firmato un contratto con la WWE! Il wrestler tornerà in azione a Money In The Bank

WWE World Heavyweight Title Match: Dolph Ziggler vs Alberto Del Rio

Dolph inizialmente scappa, poi prova a sferrare il primo attacco, ma si prende una tilt a wirl backbreaker. Alberto inizia con gli attacchi alla testa, Ziggler reagisce con un dropkick, ma viene poi lanciato fuori dal quadrato. Del Rio gli sbatte per due volte la testa sul tavolo dei commentatori, mandando su tutte le furie Big E Langston, che rifila una spinta al messicano e per questo viene allontanato dall’arbitro. Alberto continua a prendere il suo avversario a calci in testa, ma inizia a temporeggiare troppo e finisce intrappolato nella sleeper hold di Ziggler, che poi però viene colpito nuovamente alla testa. Del Rio va a segno con la backstabber, va per la rio grande ma subisce prima un neckbreaker, poi una fame asser eseguita un po’ male. Dolph sale sul paletto, ma si prende l’ennesimo calcio dal rivale, che poi ci regala una specie di reverse ddt dalla terza corda. I colpi alla testa diventano talmente tanti che Ziggler è costretto a uscire dal ring e a farsi vedere da un medico, ma Del Rio non vuole fermarsi ed esegue una baseball slide, poi riporta il rivale sul ring e lo stende con un enzeguiri. Dolph tira fuori dal cilindro la sua zigzag, ma è troppo disorientato per procedere allo schienamento; stavolta, il calcio in testa di Del Rio è fatale, e il titolo passa di mano. Ziggler viene portato via dai sanitari, AJ Lee piange, e Alberto Del Rio si pavoneggia, facendo un piccolo promo dove dice di aver dimostrato di meritare il titolo e di aver fatto tutto questo per i suoi fans, chiedendo per due volte gli applausi del pubblico.

Vincitore e nuovo World Heavyweight Champion: Alberto Del Rio

Chris Jericho vs CM Punk

Si comincia con un po’ di mat wrestling, poi Punk esegue un dropkick e i due si scambiano delle chop, finché Jericho non manda fuori l’idolo locale con una clothesline. Dopo una baseball slide, Y2J va per lo springboard dropkick, ma Punk è bravo a evitarlo; si torna sul quadrato e viene fatto ancora un po’ di mat wrestling. Jericho connette col bulldog, ma il suo lionsault viene evitato da Punk, il quale gli rifila una ginocchiata all’angolo, ma non riesce a concludere il running bulldog, subendo il lionsault, stavolta messo a segno, dell’avversario. Y2J intrappola lo Straight Edge nella sua Walls, ma poi resta vittima della anaconda vice. Punk prova due volte la gts, ma entrambe le volte non va a segno, e si prende una codebreaker. Soltando dopo una serie di calci, una clothesline e un flying elbow smash, il wrestler di Chicago riesce a eseguire la go to sleep, ma ottiene solo un conto di due. Dopo alcune reversal, Punk riesce a mandare Jericho fuori ring, per poi balzargli addosso con una suicide dive. Una volta che il canadese rientra sul quadrato, Punk va per lo springboard, ma viene intercettato con una codebraker; anche il suo tentativo di frankensteiner va a vuoto, e lo Straight Edge finisce nuovamente nella Walls Of Jericho. Quando riesce a liberarsi, però, non ce n’è più per nessuno: due gts e Y2J è ko.

Vincitore: CM Punk

WWE Tag Team Titles Match: The Shield vs Daniel Bryan & Randy Orton

Dopo essere stato colpito dalla tipica serie di calci di Daniel Bryan, Roman Reigns riesce a stenderlo con una clothesline, tenendolo all’angolo insieme a Rollins fino a quando non riesce a liberarsi e a dare il tag a Randy Orton. Quest’ultimo va subito on fire: powerslam su Rollins, silverspoon ddt su Reigns e poi di nuovo una powerslam, stavolta al volo, su Seth, che subisce anche lui la silverspoon ddt. Quando Randy va per la rko, Rollins è bravo a rotolare fuori, e mentre The Viper si sporge per prendere l’avversario, viene colpito da un devastante pugno in corsa di Reigns. Lo Shield ora tiene all’angolo Orton: da segnalare un samoan drop di Reigns e un calcio alto di Rollins. E’ proprio quest’ultimo a prendersi un exploder suplex dall’ex Legend Killer, che aveva appena mandato a vuoto Reigns e per questo riesce a dare il cambio a Daniel Bryan. L’American Dragon esegue diversi dropkick e manda lo Shield fuori dal ring, ma quando va per il suicide dive, la coppia si sposta, facendo in modo che Bryan colpisca Orton! Reigns mette Daniel nella torture rack, ma questi si libera e ci regala una splendida butterfly superplex ai danni di Rollins, che viene poi chiuso nella no lock. Roman interrompe la presa, Orton risale sul ring ma fa in modo che Bryan venga colpito dalla devastante spear di Reigns! Randy colpisce il mastodontico nemico con la rko, ma viene buttato fuori dal ring da Rollins, il quale poi mette a segno la blackout vincente su Bryan.

Vincitori: The Shield

WWE Title 3 Stages Of Hell: John Cena vs Ryback

Lumberjack Match

Ryback parte bene, andando subito a segno con una powerslam e una fall away slam, ma quando va per la spear, finisce contro il paletto. Dopo una fisherman buster, Cena subisce la reazione del rivale, che domina anche grazie all’aiuto dei lumberjack, che sembrano propensi a colpire il campione quando ne hanno l’occasione. John manda a segno la protobomb, ma poi Ryback lo abbranca e lo manda fuori ring con una gorilla press slam. Quando è lo sfidante a finire fuori ring, spintona via Antonio Cesaro e fa partire una rissa: Cena vuole essere della partita, sale sulla terza corda e si getta in mezzo alla mischia. Quando i due contendenti tornano sul ring, John chiude il rivale nella stf, ma Ryback è bravo a sollevarlo e a fargli la shell shocked, aggiudicandosi il primo incontro.

Tables Match

Dopo aver eseguito una devastante spear al paletto, Ryback va fuori dal ring e prende un tavolo; i due si scambiano una serie di reversal, e Cena va molto vicino all’esecuzione dell’attitude adjustment, ma Ryback è bravo a spostare il tavolo prima di finirci contro. Lo sfidante si impossessa dei gradoni d’acciaio e con questi colpisce John, ma quando glieli lancia, va a colpire il tavolo; la scena si ripete poco dopo, con un altro tavolo. Cena connette con la protobomb e la five knuckle shuffle, ma Ryback si rialza subito e stende l’avversario prima con una spinebuster, poi con la meathook. Quando, però, tenta di far schiantare l’avversario sul tavolo con la shell shocked, Cena è bravo a ribaltare la situazione, ed è lui a mandare Ryback contro il tavolo con la attitude adjustment.

Ambulance Match

Ryback attacca il campione ancora prima che suoni la campana, eseguendo su di lui una powerbomb sul tavolo dei commentatori. Il match si sposta nei pressi dell’ambulanza, con Cena che manda Ryback contro il veicolo. John prende una stampella dalla vettura e colpisce il rivale, poi lo abbranca e lo fa schiantare contro una fiancata dell’ambulanza, infine lo lancia contro la portiera, che si rompe. Cena prende la portiera e con questa colpisce Ryback, ma poi si becca la reazione dello sfidante, che lo lancia contro il cofano. Stavolta è Ryback a staccare un pezzo di parafango e a colpire Cena, che per tutta risposta sale sul tetto dell’ambulanza, stacca la sirena e la usa come oggetto contundente. Dopo essersi ripreso dal colpo, Ryback raggiunge il rivale sul tettuccio, ma la stampella di cui si era munito gli viene sottratta all’istante: Cena gli rifila una stampellata e poi gli fa la attitude adjustment, facendogli sfondare il tettuccio! Poiché Ryback finisce dentro l’ambulanza, John Cena ottiene la vittoria.

Vincitore: John Cena

 

Alessandro Bogazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *