Hall of Shame: The Black Scorpion - World of Wrestling

|

THE BLACK SCORPION
Indovina Chi? 

Questa volta vi propongo un qualcosa di inedito, qualcosa di cosi’ brutto che ho pensato di tenere sempre nascosto nelle tenebre della vergogna.
Vergogna: Shame. Questo e’ il motivo per cui non ho mai avuto il coraggio di presentarlo prima… Forse perche’ questo personaggio ai miei occhi e’ peggio dello Shockmaster, peggio di Bastion Booger…peggio persino di Zeus!
Questa volta e’ finalmente la volta buona che vi parli di “The Black Scorpion”.

Siamo nella WCW dei primi anni 90 e l’allora Campione dei Pesi Massimi, Sting assieme al “Nature Boy” Ric Flair stanno dominando le scene. Da troppo tempo. Lo Starrcade di quell’anno stava per avvicinarsi, e cosi’ le menti creative della WCW pensano bene i proporre uno sfidante degno di questo nome da contrapporre allo Stinger. Furono proposti parecchi nomi, ma decisero che se dovevano proporre un valido, doveva essere qualcuno di veramente nuovo e che sopratutto potesse rappresentare una vera e propria minaccia al titolo di Sting.

Venne cosi’ creata dal nulla, la sua vera nemesi, “The Black Scorpion”: colui che conosceva ogni cosa di Sting, i suoi segreti, le sue debolezze, i suoi punti di forza, ma sopratutto il suo passato.

Si, perche’ a quanto pare Black Scorpion e Sting sarebbero stati amici un tempo non specificato nel passato. Ad aggiungere pepe alla situazione, a quanto pare, Black Scorpion era invidioso dei successi di Sting e col passare degli anni, l’invidia nei suoi confronti divenne odio. Un odio cosi’ forte che lo spinse ad allenarsi nell’oscurita’ per sfidare ed umiliare una volta per tutte il suo piu’ grande nemico.

Mica male, no?

Lo si vedeva in TV sempre avvolto nell’oscurita’ piu’ totale. Nessuno poteva immaginare chi si nascondesse dietro quella maschera scura. Nessuno!

Nessuno!!! Nemmeno i Bookers!

Si, esatto, praticamente nel momento in cui avrebbero dovuto proporre qualcuno di nuovo nel main event, venne creata questa gimmick, ma il problema sarebbe rimasto invariato, non c’era nessuno nel roster che avrebbe potuto sfidare Sting!

Grande idea! Ma ormai la frittata era fatta!

Ok Black Scorpion andava in TV ed il fatto che lui e Sting si fossero conosciuti in passato era cosa ormai nota. Doveva essere qualcuno che conoscesse Sting.

Black Scorpion poi, faceva dei lunghi monologhi su come avrebbe distrutto Sting, parlando con una voce fuori campo, doppiato da Ole Anderson con lo stesso effetto vocale che poi verra riutilizzato per doppiare The Shockmaster, un altro capolavoro della WCW.

Non sapendo cosa fare con lui lo mandarono on screen per alcuni segmenti in cui mostrava al pubblico i suoi “poteri”! Roba da magia nera!!! Del tipo che durante un match di Sting, riusciva a comandare all’arbitro di attaccare il suo acerrimo nemico!!!
Ma della roba incredibile!! Del tipo che riusciva a trasformare un uomo in un LEOPARDO!!!! No no no no non capite!!!!! Poteva anche far rotare di 360 gradi la testa di un uomo! Scomparire!! Insomma! Un vero mago!! Roba da far morire d’invidia Papa Shango e Phantasio!
Mi chiedo come mai non abbiano deciso di mandare contro di lui direttamente David Copperfield!

Ehm..Cosa c’entrava tutto questo con Sting? Ah, ehm…gia’! Il passato…
Sting e Black Scorpion girarono l’America lottando in parecchi match dove Sting tentava di smarscherare la sua nemesi, ma per un motivo o per un altro non riusciva mai…
Ma chi lottava sotto il costume?
Il wrestler venne infatti interpretato da parecchie personalita’ del business…
L’idea iniziale sarebbe stata quella di farla interpretare ad “Angel of Death”, un vecchio compagno di Sting nei primi incontri della sua carriera. Beh, si, quello avrebbe avuto senso!
Peccato che in realta’ nessuno, a parte gli hardcore fans dell’epoca conoscessero Angel of Death! L’idea venne cosi’ accantonata.
Nei primi segmenti parlati venne interpretato da Ole Anderson, negli house show venne interpretato da una serie di wrestlers conosciuti e non, tra cui Ole Anderson, Al Perez, Jeff Ellis, Wild Bill Irwin, David Sheldon, Stan Pain, Barry Windham, Matt “the Cowboy” Hunter, Jumping Joey Janela e Randy Colley. Nessuno di loro era in grado di essere “The Black Scorpion”…o meglio, non avrebbe avuto alcun senso se BS fosse stato qualcuno di loro!
OK… allora ci siete? Siamo alle porte di Starrcade e i booker WCW hanno solo preso tempo, non hanno in mente nessuno da mettere sotto la maschera di Black Scorpion per un incontro contro Sting nel Main Event!

Ma che importa! L’importante e’ avere una straordinaria ASTRONAVE dal quale far uscire Black Scorpion durante il suo clamoroso ingresso verso il ring!
Si…un’astronave! Ora cosa c’e’ di strano????

Un’astronave che Dio solo sa quanto costo’ alla WCW. Un’astronave che i fans di wrestling non avrebbero mai piu’ rivisto.

Alla fine Sting e Black Scorpion si esibirono in match che agli occhi dei fans era vagamente familiare…
Come poteva finire questo match? Con Sting che smaschera il cattivone…e si rivelo’ essere: RIC FLAIR! Ric Flaiiir???????
Ma come?? Tutto questo era nato per evitare che Flair e Sting si scontrassero nuovamente!! E il passato di Sting??? L’astronave??? I suoi poteri????

Si dice che Flair accetto’ di interpretare The Black Scorpion e di salvare la faccia di Ole Anderson (capo booker) in cambio di un piccolo favore: sarebbe dovuto diventare presto nuovamente number one contender e schienare Sting per il titolo WCW.

 

Luca Celauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *