WWE Money in the Bank 2014 Review - World of Wrestling

29/06/14: La WWE cerca un nuovo campione a Boston! Chi sarà la nuova Face of the Company? E chi sarà il nuovo possessore dell’ambita valigetta?

WWE Money in the Bank 2014

Boston, Massachusetts

Pre-Show:

Vengono annunciati i commentatori del panel di questo PPV: Renee Young insieme a Booker T, Alex Riley e Christian. I 4 discutono dei match nella card e viene annunciato che Bad News Barrett non farà parte del Money in the Bank match a causa del suo infortunio.

Nel ring fa capolino Daniel Bryan intervistato da Micheal Cole.  L’ex campione del mondo informa il pubblico che la riabilitazione non sta andando come previsto e che forse ci sarà bisogno di una nuova operazione, ma che tornerà più forte di prima e vincerà nuovamente il titolo. Bryan viene interrotto da Bo Dallas solo per essere pubblicamente preso in giro con molti giochi di parole sul suo nome e tra il tripudio generale finisce il pre-show.

Pay-Per-View:

Tag Team Championship Match: The Usos vs The Wyatt Family 

L’incontro inizia in maniera molto equilibrata con cambi veloci da entrambe le parti. Un errore di Jay Uso indirizza il match dalla parte della Family che ne rallenta i ritmi isolando il campione. Solo dopo molti minuti, Jay da il cambio a un carichissimo Jimmy che mette a segno due Samoan drop e due superkick su Harper, che quasi capitola. Una distrazione creata da Rowan da però l’opportunità al partner di riprendersi e Jimmy rischia di far perdere la squadra allorché è vittima di una sitout powerbomb è una manovra combinata degli sfidanti. Solo il rientrante Jay riesce a salvare il fratello ribaltando completamente la situazione: i due connettono consecutivamente con due Samoan Splash e fanno loro il match!

Vincitori e ancora campioni: The Usos

Nel backstage Ambrose giura vendetta al suo ex compagno e promette che in più farà anche sua l’ambita valigetta.

Divas Title Match: Paige vs Naomi

A sorpresa è la sfidante a partire forte guadagnando il controllo del match fin dalle prime fasi. La contesa è molto figlia del gioco di sguardi tra le due Funkodactyls, quasi ai ferri corti. Paige prova in più riprese a rientrare nel match ma è ancora Naomi ad andare vicina alla conquista del titolo con la sua Butt Drop. Quest’ultima rischia il tutto per tutto tentando uno springboard moonsault parato dalla campionessa, che immediatamente dopo mette a segno una double Underhook DDT che a sorpresa chiude la contesa.

Vincitrice e ancora campionessa: Paige

Al panel vengono introdotti nuovamente gli ospiti riassumendo cosa è successo nel pre-show.

Adam Rose vs Damien Sandow 

Sandow arriva sullo stage vestito da Paul Revere scimmiottando il pubblico di Boston per la sua secondaria importanza rispetto a New York.
Il match è breve, in larga parte dominato dallo stesso Sandow che va vicino alla vittoria con la sua Silencer, che gli regala solo conto di due. Rose si riprende e mette fine alle ostilità con un’improvvisa Party Foul.

Vincitore: Adam Rose

I partecipanti al Money in the Bank spiegano a turno perché vinceranno il match

Money in the Bank Ladder Match: Seth Rollins vs Dean Ambrose vs Dolph Ziggler vs Rob Van Dam vs Jack Swagger vs Kofi Kingston 

Ambrose, ultimo entrato, arriva subito alle mani con l’ex compagno, mentre nel ring è Kofi a far subito piazza pulita. Il ghanese prova subito a vincere, ma quando rinviene Ambrose e lo catapulta dalla scala fuori dal ring, abbatte volontariamente gli altri avversari all’esterno. Si ripete lo scontro tra i due vecchi membri dello Shield ed è ancora Rollins a farne le spese. Rientrano tutti i partecipanti e questa volta è RVD a estromettere a turno tutti i contendenti mettendo a segno un Rolling Thunder su una scala e la sua Frog Splash su Jack Swagger. RVD viene fermato da Kofi che ha però vita breve, presto abbattuto proprio da Swagger. L’azione si sposta sulla scala dove Rollins è con Van Dam e resiste a un tentativo di Superplex. L’ex ECW è addirittura vittima di una Super Powerbomb di Swagger, mentre Rollins, ancora sulla scala, cade grazie al Superplex mirabolante di Ambrose.
Tornano sul ring tutti i contendenti ma dopo un gran marasma sono ancora Ambrose e Rollins a giocarsi la vittoria. L’architetto dello Shield ha nuovamente la peggio e solo un repentino intervento di Swagger ferma Ambrose, che mette comunque a segno una tornado DDT. La manovra molto rischiosa fa però infortunare il lottatore al braccio, ed è costretto dai medici ad abbandonare la contesa.
Nonostante Rollins abbia gran vantaggio sugli altri, è Kofi ad andare vicinissimo alla conquista della valigetta, ma rinviene improvvisamente Ziggler, che resiste alla Patriot Act solo per essere massacrato dalle sediate di Rollins. Quest’ultimo è ormai certo della vittoria finale, quando torna a sorpresa Ambrose! Con l’aiuto della sedia mette fuori dai giochi l’acerrimo rivale, si appresta a vincere ma… Arriva Kane!! Il Big Red Monster annichilisce Ambrose con la Chokeslam e regge la scala per la salita conclusiva di Rollins, che fa suo il contratto.
Sullo stage si presenta anche l’Authority per congratularsi con il nuovo Mr. Money in the Bank.

Vincitore: Seth Rollins

Nel backstage viene intervistato Randy Orton che promette una sua certa vittoria e fa i suoi complimenti a Rollins per il recente trionfo.

Rybaxel vs Goldust & Stardust

Stardust comincia alla grande confermando il grande feeling con il fratello. Goldust è tuttavia vittima del gioco sporco dei rivali, restandone inesorabilmente vittima. La sua sofferenza dura un bel po’ di minuti, ma con scaltrezza riesce a dare il cambio a Stardust. Quest’ultimo è on fire e da solo mette in seria difficoltà gli avversari, andando vicinissimo alla vittoria con la Cross Rhodes. Il trionfo è solo preannunciato, infatti Stardust manda a scontrare Axel e Ryback e chiude la contesa con un rapido roll up.

Vincitori: Stardust & Goldust

Ci spostiamo dietro le quinte per un’intervista a 3 tra Fandango, Layla e Summer Rae, preannunciando il loro match.

Big E vs Rusev

Big E inizia con grande impeto il match mettendo in seria difficoltà il rivale. Va vicino alla vittoria con una STO e connette con un pregevole over the head Belly to Belly suplex, seguito da una Spear attraverso le corde. L’attacco dell’afroamericano è però un fuoco di paglia, allorché un superkick del bulgaro lo manda k.o.  A nulla serve la resistenza alla conseguente Bulgarian Clutch, che da la vittoria a Rusev.

Vincitore: Rusev

Breve passaggio al panel dove si pronostica il risultato del main event, mentre negli spogliatoi le gemelle Bella vengono interrotte da Stephanie McMahon. Il membro dell’Authority non si spiega la presenza di un ex dipendente all’interno dell’edificio. Brie allora mostra la scena in cui Stephanie viene umiliata da Vickie, venendo inesorabilmente scortata fuori dalla Security

Special Guest Referee (Fandango) Match: Layla vs Summer Rae

Il match ruota tutto intorno alle due ragazze che tentano di corteggiare l’arbitro, molto distratto dalla situazione. Tra il vociare di un pubblico infastidito, in ogni caso Layla fa suo l’incontro con un Roundhouse Kick.

Vincitrice: Layla

WWE World Heavyweight Championship 8-Men Ladder Match: Randy Orton vs Alberto Del Rio vs Sheamus vs John Cena vs Roman Reigns vs Cesaro vs Bray Wyatt vs Kane

Dopo un promo che riassume come si sia arrivati al match per il titolo vacante, l’Authority si accomoda a bordo ring.
L’inizio del main event è ovviamente caotico, con la coppia Kane-Orton che prova a sopraffare i nemici. Sheamus e Reigns provano ad abbattere il Big Red Monster, ma restano vittime di due Chokeslam che aprono la via alla prima scalata di Orton, salvaguardato da Kane.
È Reigns a mettere la parola fine al tentativo, immediatamente raggiunto dagli altri partecipanti. Sulla scala restano però solo Cesaro e Sheamus che restano però senza l’appoggio e sorvolano il ring attaccati alle cinture! Quando la gravità li richiama giù, Cesaro viene colpito dalla Senton di Bray Wyatt. Fuori dal ring Orton prende una maxi scala che fa da ponte tra il ring e il tavolo dei commentatori. Sheamus ne fa presto la conoscenza venendo abbattuto dalla Silver Spoon DDT, ma quando Orton porta la scala sul ring ormai tutti i contendenti sono ritornati e solo Kane prova a tenerli a bada. Un rientrante Celtic Warrior fa però piazza pulita mettendo a segno tutte le sue manovre preferite, culminando con il Brogue Kick su Cena. Prova a questo punto la salita ma torna anche Cesaro, incastrando un’altra scala per fare da appoggio, e mentre i due si danno nuovamente battaglia, Reigns con una grande prova di forza solleva la struttura non riuscendo però a farla crollare. L’ex membro dello Shield entra in Berserk Mode colpendo con la Spear Kane e rifilando i Superman Punch agli altri contendenti, prima di uno showdown finale con John Cena. La rissa diretta fra i due viene nuovamente vinta da Reigns, a cui però Orton mette i bastoni tra le ruote. Viene messo in piedi uno straordinario effetto a catena dove ogni lottatore viene quindi fermato dal prossimo con la sua finisher, terminando il ciclo ancora con Reigns e Orton. I due ingaggiano una battaglia all’ultimo sangue (letteralmente, visto il copioso sanguinamento dell’Apex Predator) a cui rimedia ancora una volta Kane, grazie alla sua Chokeslam patentata su Reigns. La vittoria sembra di Orton e di tutta la Authority, ma dalle ceneri si rialza incredibilmente John Cena, che mette k.o. prima Kane e poi l’ex campione per provare la scalata finale, quella che lo decreta nuovo campione del mondo!!!

Vincitore e nuovo campione: John Cena

A cura di Vincenzo “It Factor” Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *