WWE Night of Champions 2015 Review - World of Wrestling

Seth Rollins costretto a difendere i suoi due titoli dagli assalti di Sting e John Cena, mentre Reigns e Ambrose cercano rivalsa sulla Wyatt Family.

WWE Night of Champions 2015 (20/09/2015)
Houston, Texas
Pre-Show: 
Al panel di commento sono ospiti di Renee Young i soliti Byron Saxton, Booker T e Corey Graves, che discutono sulla folta card dell’evento, dove Rollins dovrà difendere ben due titoli e si vedrà finalmente il compagno di Ambrose e Reigns.
Stardust & The Ascension vs Neville & Lucha Dragons
Match portato avanti dai face che vanno ad un passo dalla vittoria con la Red Arrow, ma Stardust fa impattare Viktor contro l’inglese  e connette con la Cross Rhodes conclusiva.
Vincitori: Stardust & The Ascension
Pay-Per-View

WWE Intercontinental Championship Match: Ryback vs Kevin Owens

Inizio particolarmente positivo per il campione in carica, che solleva il rivale e lo scaraventa letteralmente fuori dal ring. Owens reagisce allora dopo svariati minuti di sofferenza sfruttando un errore dell’avversario e cominciando ad infierire sul braccio sinistro. Il lavoro del canadese continua per svariati minuti, mettendo a segno in particolare una one-arm DDT, che non fa che peggiorare le condizioni del Big Guy. Il primo accenno di reazione arriva dopo tanto tempo dall’inizio del match, e dopo svariati bracci tesi arriva anche una Spinebuster che dovrebbe preparare la Meat Hook, intercettata però dal superkick di Kevin. La speciale clothesline di Ryback arriva subito dopo, con il tentativo di Shell Shocked evitato però da Owens, che con una culla va vicino al 3. Il canadese prova una manovra di sottomissione, ma viene schiantato al suolo dal rivale, che prova ancora la sua manovra conclusiva, ma viene colpito negli occhi da KO, che esegue nuovamente un roll-up e va a vincere il titolo!!

Vincitore e nuovo campione: Kevin Owens

Nel backstage Rusev si rifiuta di rispondere alle domande sulla questione di Ziggler, mentre Summer Rae indossa gli orecchini che le ha regalato il biondo di Cleveland.

Dolph Ziggler vs Rusev 

Le prime fasi vedono un Dolph che di furbizia ha la meglio sul rivale, fino a quando con uno spinning kick il bulgaro prende definitivamente il controllo delle operazioni. I tentativi di reazione dello Show-Off trovano troppe volte un Rusev senza errori, anche se quest’ultimo viene distratto in più di un’occasione dai cori del pubblico. È così che Ziggler sfrutta un errore del nemico per rimettersi in gioco e connettere con un neckbreaker prima e il suo tipico standing elbow drop. Finisce però anche lui per sbagliare un attacco all’angolo e subire la one-handed slam del bulgaro. Ziggler però si riprende e mette a segno con la Fameasser, ma trova solo il conto di 2. Dopo aver provato una reazione Rusev sbaglia il superkick, rimanendo vittima della sleeper hold prima e della jumping DDT. Ziggler tenta il superkick prima e la Zig Zag poi, ma dopo averle sbagliate entrambe viene colpito dal superkick che sembra conclusivo, tant’è che Rusev inizia ad esultare prima di essere smentito dall’arbitro. Il tentativo di Accolade però finisce anch’esso nel vuoto e con il superkick successivo è quasi Dolph a trovare il conto di tre. A questo punto fa il suo ingresso nella contesa Summer Rae, che viene presto espulsa dall’arbitro e per errore colpisce il suo protetto, lasciandolo in pasto alla Zig Zag conclusiva di Ziggler.

Vincitore: Dolph Ziggler 

WWE Tag Team Championship Match: New Day vs Dudley Boyz

Aprono la contesa D-Von e Kofi, con il ghanese che ha presto la peggio, costretto dagli sfidanti a chiamare un time out con gli altri partner. Big E prova allora a fare la voce grossa, ma anche lui finisce per subire l’enorme esperienza nei match a squadre dei Dudleys. Bubba Ray soprattutto sembra in grande spolvero, connettendo con un superplex sul rivale, sbaragliando poi tutto il team fino a che le continue interferenze lo condannano a svariati minuti di isolamento. L’errore di Kingston spezza però il buon momento dei campioni, finendo dritto nella Bubba Bomb e dando la possibilità a D-Von di prendere il cambio e asfaltare l’intero New Day. Con Big E fuori dai giochi arriva la 3-D che sembra conclusiva, ma ad un passo dal conteggio finale ecco che l’intervento di Xavier Woods fa scattare la squalifica che lascia i titoli nelle loro mani. Nel post match il tentativo di schiantare gli sfidanti sul tavolo finisce con lo stesso Xavier vittima della 3-D attraverso quest’ultimo.

Vincitori: Dudley Boyz

WWE Divas Championship Match: Nikki Bella vs Charlotte

Subito tegola per la sfidante, che ricadendo dall’apron subisce un brutto impatto al ginocchio sinistro, che regala un facile bersaglio a Nikki, sfruttato sin da subito. Tanti minuti di sofferenza per la rampolla della famiglia Flair, che resta vittima addirittura della Figure-4 sul paletto di sostegno della campionessa. Piccole fratture intanto per il Team Bella, con Nikki innervosita dal tentativo di intervento delle compagne, mentre Charlotte riesce a reagire approfittando del caos creato e connette con il solito neckbreaker e un pregevole big boot. Nikki continua a mostrare diverse manovre innovative sfruttando ancora l’infortunio dell’avversaria. Il salto dalla terza corda della campionessa diventa però un suicidio sportivo, lasciandola vittima della Spear prima e della Figure-8 poi!! Nikki resiste tempo 0 e cede, incoronando finalmente una nuova campionessa!!

Vincitrice e nuova campionessa: Charlotte

Nel backstage Owens nega qualsiasi scorrettezza ed elogia il suo trionfo.

Al panel di commento si commenta quanto andato in onda fino ad ora e si fanno gli ultimi pronostici per l’evento.

Ancora nel backstage si assiste ai festeggiamenti del Team PCB, con l’ennesima gratificazione per la nuova campionessa, elogiata dal padre per il successo ottenuto.

The Wyatt Family vs Roman Reigns, Dean Ambrose & Chris Jericho 

Ingresso con tanto di boato per Y2J, che fa esplodere l’arena con il suo arrivo a sorpresa. L’avvio per i face, galvanizzati dal tifo del pubblico, è ottimo, tanto che Jericho prima prova ad erigere le sue mura e poi colpire con l’enziguri kick su Harper. Arriva però l’esordio in PPV di Strawman, che nonostante si ritrovi contro Ambrese e Reigns riesce ad abbatterli entrambi, per poi schiantare Jericho contro i suoi nuovi partner. A ridare speranze al Lunatic Fringe è per assurdo l’ingresso di Wyatt, che con sufficienza gli dà la chance di dare il cambio a Reigns che presto ha la meglio su Harper, con tanto di Sit-out Powerbomb. La distrazione perpetrata dagli altri due membri della Family fa però cadere vittima il samoano del superkick, che rimette nelle loro mani il controllo del match. Reigns, dopo tanti minuti di isolamento, riesce a dare il cambio a Jericho che improvvisamente sbaraglia gli avversari e mette Wyatt nelle Walls of Jericho!! Ad un passo dalla sottomissione ecco l’intervento di Harper, presto abbattuto da Ambrose, diventato uomo legale, che colpisce anche Bray con la sua clothesline. Entrano sul quadrato Reigns e Strawman, che viene clamorosamente colpito dal Superman Punch e poi dalla Spear!! Jericho si prende il cambio e connette con il Lion Sault, ma il conto si ferma clamorosamente al 2. Strawman si rialza e blocca il Codebreaker, per poi andare a segno con la sua manovra conclusiva, seguita dal suo speciale Bear Hug che costringe Y2J alla resa!

Vincitori: The Wyatt Family

A fine match Jericho va via lasciando da soli i due ex membri dello Shield.

Negli spogliatoi Seth Rollins viene caricato dall’Authority, confermandosi pronto ai suoi match di cartello.

WWE U.S. Championship Match: Seth Rollins vs John Cena 

Grande impatto del campione, che immediatamente va a segno con un flying neckbreaker, prendendo subito il controllo del match, colpendo poi con un foot stomp all’angolo. Rollins però si distrae giocando col pubblico, che intanto si diletta con la ola, e quasi finisce sconfitto da un rapido roll-up. Tentativo di 5-knuffle shuffle proprio del campione, che però naufraga nella protobomb di Cena, che poi esegue la sua taunt move, anche questa intercettata dallo sling blade. Addirittura Seth tenta un improbabile Pedigree, ma subisce ancora una protobomb e la powerbomb in rotazione del rivale, che poi prova anche la AA, neutralizzata però grazie all’aiuto delle corde. Nuova manovra tipica, stavolta di Seth, che vede trasformata la sua powerbomb all’angolo in una headscissor dal nulla, segue allora il nuovo tentativo di AA, ma Rollins cade in piedi e colpisce con l’Avada Kedavra, con conto solo di 2. Seth sembra in un grande momento, connette con il pescado fuori dal ring, ma poi va completamente a vuoto con la Frog Splash dalla terza corda. Numero clamoroso del campione in carica, che va a segno con il superplex e poi senza fermarsi con una nuova proiezione, facendo esplodere la platea. Seth abbassa però la guardia e improvvisamente cade vittima della STF, salvandosi in Ropebreak e subito dopo evitando la AA per alzare di peso l’avversario e colpire con la turnbuckle powerbomb. Ancora Rollins che sembra un passo avanti e prova addirittura la Attitude Adjustment, ma in un nulla il campione crolla, subendo prima il flying legdrop e poi la AA che porta il conto di 3!!

Vincitore e nuovo campione: John Cena 

Seth prova a scappare col titolo, ma è ancora Cena a fermarlo con tanto di ennesima Attitude Adjustment fuori dal ring!

WWE World Heavyweight Championship Match: Seth Rollins vs Sting

Il match rischia di diventare uno squash dello sfidante, che va a segno subito con lo Stinger Splash e quasi con la Scorpion Death Drop, ma Seth riesce a salvarsi. Sting non lascia però spazio al campione di riprendersi, con quest’ultimo che tenta addirittura di colpire con il monitor per farsi squalificare. Contesa completamente a senso unico, con il Vigilante che prova a schiantare il nemico sul tavolo dei commentatori ma con un errore clamoroso finisce egli stesso attraverso la superficie, ridando possibilità ad un Rollins che prova a scappar via con il titolo, ripensandoci però subito e volendo infierire sullo sfidante, cercando anche lo schienamento vincente. Sling Blade dell’Architect, che poi va a segno con uno splash all’angolo e il michinoku driver, a cui segue anche la turnbuckle powerbomb, con conto solo di 2. Il tentativo di Pedigree diventa però nuovamente disastroso per Seth, che finisce fuori dal ring con un impatto notevole, ridando chance allo sfidante. Ben due Stinger Splash, che poi tenta il tutto per tutto con un crossbody dalla terza corda verso l’esterno, connettendo poi con la Scorpion Death Drop!! 1…2…Seth mette il piede sulla corda e si salva! Ancora uno Stinger Splash, ma subito dopo si lancia nelle grinfie della turnbuckle powerbomb, con Stimg che crolla al suolo rischiando di perdere la contesa per forfait. Il match continua nonostante tutto e al tentativo di Pedigree arriva clamorosamente la Scorpion Death Lock!! Seth si salva per miracolo grazie alle corde, ma al nuovo tentativo di Pedigree LA SCENA SI RIPETE!! Seth però ribalta tutto con un roll-up… 1….2….3!! SETH ROLLINS MANTIENE IL TITOLO!!

Vincitore e ancora campione: Seth Rollins

Risuona la musica di Sheamus… CHE CONNETTE CON IL BROGUE KICK!!! L’irlandese sembra pronto ad incassare ma scoppiano le fiamme ed ARRIVA KANE!! Il Big Red Monster entra nel ring… E COLPISCE CON LA CHOKESLAM ROLLINS!! Sheamus sembra pronto per vincere il titolo del mondo.. MA ARRIVA LA CHOKESLAM ANCHE PER LUI!! Kane non sembra averne abbastanza e va con la Tombstone su Rollins!!! L’evento si chiude con il Devil’s favourite Demon pronto alla vendetta sul campione.

A cura di Vincenzo “It Factor” Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *