WWE TLC 2015 Review - World of Wrestling

Tutti i titoli sono in palio nell’ultimo pay per view del 2015, dove Roman Reigns affronta Sheamus in un TLC Match

WWE TLC 2015

Boston, Massachusetts (13/12/2015)

Pre-Show:

All’inizio del pre-show, gli Usos e i Lucha Dragons ricevono dei regali di consolazione per aver provato a vincere le cinture: il merchandise dei New Day!

Ric Flair viene provocato nel backstage da Paige, ma le risponde a tono, facendola andare via infuriata.

Sasha Banks vs Becky Lynch

Prima del match, il Team B.A.D. canta una canzone natalizia, adattandola alle situazioni della WWE e concludendo con la parola “unity”. Dopo le prime prese statiche, Sasha prova il pin dopo un monkey flip, poi entrambe le lottatrice tentano le loro prese di sottomissione, fallendo. Becky lavora sul braccio sinistro della rivale, lanciandola più volte e imprigionandola in varie submission moves. Dopo aver messo a segno un calcio spettacolare, la Lynch viene distratta da Naomi, Sasha ne approfitta e la manda contro il paletto. In seguito, la Banks va a segno con la sua combinazione backstabber-bank statement: Becky riesce, dopo quasi un minuto di sofferenza, a liberarsi, e va on fire con una serie di clothesline e una legdrop. Dopo un momento abbastanza equilibrato, la Lynch intrappola l’avversaria nella dis-arm-her, ma Tamina distrare l’arbitro e Naomi colpisce Becky con un calcio. A questo punto, per Sasha diventa un gioco da ragazzi connettere nuovamente con la sequenza backstabber-bank statement, che le vale la vittoria.

Vincitrice: Sasha Banks

Nel backstage, Sam Roberts è con Alberto Del Rio, che in risposta ai Tweet dei fans, dice di essere tornato perché la WWE è la major league del wrestling, afferma di non temere Jack Swagger, e spiega di essersi unito alla League of Nations perché è formata dai migliori wrestler della WWE, e dominerà per anni. Il messicano parla male di Zeb Colter, prima di togliersi il microfono e andarsene.

La League Of Nations si riunisce intorno a un tavolo, promettendo un dominio totale a TLC. Secondo Sheamus, questa sarà una serata trionfale per tutti loro.

Pay per view:

Tag Team Titles Triple Threat Ladder Match: New Day vs Lucha Dragons vs The Usos

I New Day prendono in giro i fans di Boston e si definiscono il volto della tag team division, deridendo i loro avversari. Gli Usos e i Lucha Dragons provano a portare le scale sul ring, ma Big E glielo impedisce, permettendo a ì Kofi Kingston a portare l’oggetto sul quadrato. I Dragons lanciano i New Day fuori ring…. doppio moonsault!! Gli Usos prendono la scala e colpiscono i Dragons, poi lanciano l’oggetto ai due team e infine eseguono un doppio suicide dive. Kofi rientra, ma viene lanciato fuori ring da Jimmy e Jey; Big E riprende in mano la situazione, con tanto di belly to belly suplex su uno dei due Usos contro la scala, e i New Day dominano per qualche minuto, mentre Xavier Woods suona il trombone. Sin Cara si lancia dal paletto con la scala su Kingston, poi esegue una swanton bomb fuori ring, colpendo entrambi gli Usos con l’oggetto contundente; i Dragons provano poi a prendere i titoli, ma Big E fa cadere la scala. Gli Usos neutralizzano Kalisto, eseguono un doppio superkick su entrambi i New Day, seguito da un doppio dropkick al paletto su Big E, sopra il quale avevano anche posizionato la scala. I Dragons riescono poi ad atterrare Jey Uso, e Sin Cara lancia Kalisto sopra di lui con una monkey flip che si trasforma in una 450 splash! Kingston rientra e crea un ponte con le scale, ma ci finisce contro dopo una head scissors di Kalisto. Quest’ultimo combatte poi con Jimmy Uso in cima alla scala… salida del sol sopra il ponte, che viene distrutto! Sin Cara esegue poi la sua swanton bomb su Jimmy. Big E prova a rientrare nel match, ma Jey lo manda fuori ring, lo atterra con una baseball slide e poi gli salta addosso dalla terza corda. Kalisto sta per prendere le cinture, ma Xavier Woods gli lancia addosso il trombone, permettendo a Kofi di atterrarlo e di prendere i titoli.

Vincitori e ancora campioni di coppia: New Day

Ryback vs Rusev

Rusev parte subito all’attacco, ma Ryback ribatte colpo sul colpo, lo manda contro le transenne e poi lo stende con una mossa dal paletto e con una gorilla press. Il bulgaro si riprende e inizia a lavorare sul collo del rivale, con colpi diretti e prese statiche. I due provano più volte a eseguire un suplex, ma alla fine è Ryback a vincere questa particolare prova di forza, per poi mandare a segno una serie di spallate e un dropkick dalla seconda corda. Il Big Guy vola ancora, con un crossbody dal paletto, ma quando va per il meathook, Rusev esce dal ring e minaccia di lasciare il match. Mentre Ryback prova a riportarlo sul quadrato, il bulgaro lo spinge contro Lana, che ancora una volta finge di inforunarsi, permettendo a Rusev di connettere con il superkick. Ryback prova a reagire, ribaltando l’accolade in un tentativo di shell shocked, ma il Bulgarian Brute evita la mossa, connette con un altro calcio letale e intrappola il Big Guy nell’accolade vincente.

Vincitore: Rusev

Roman Reigns è nel backstage con Dean Ambrose, e promette di conquistare la cintura stanotte. Il Lunatic Fringe dice che alla fine del ppv saranno entrambi campioni.

US Title Chair Match: Alberto Del Rio vs Jack Swagger

I due provano invano a colpirsi con le sedie, poi Swagger manda Del Rio fuori dal ring e gli fa sbattere più volte la testa contro gli oggetti contundenti. Il messicano evita la swagger bomb e inizia a dominare, colpendo l’avversario con diverse sediate e connettendo con la backstabber. Quando va per il suo calcio letale, però, Swagger gli lancia addosso una sedia, seguita da una serie di clothesline e di attacchi al paletto. Del Rio ribalta un tentativo di patriot lock in un tilt-a-whirl backbreaker, poi manda Jack fuori ring e gli butta addosso parecchie sedie; Swagger si riprende evitando la rio grande, mandando l’avversario contro il paletto ed eseguendo la patriot lock con tanto di sedia sulla caviglia del messicano, il quale si salva riuscendo a raggiungere l’esterno del ring. Al terzo tentativo, Jack connette con la swagger bomb, dopodiché porta diverse sedie sul ring, ma è lui a finirci sopra, dopo aver subito la double footstomp di Del Rio, che vale la vittoria a quest’ultimo.

Vincitore e ancora campione US: Alberto Del Rio

JoJo intervista i Dudley Boyz, Tommy Dreamer e Rhyno. Bubba Ray ricorda che questa è una guerra, ed è per questo che ha scelto Rhyno e Tommy come compagni; Dreamer e D-Von si dicono pronti a combattere.

Elimination Tables Match: The Wyatt Family vs The Dudley Boyz, Rhyno & Tommy Dreamer

Gli ex ECW hanno la meglio nelle fasi iniziali di brawl, grazie a Tommy Dreamer che porta sul ring bidoni della pazzatura e mazze da kendo. Strowman abbatte tutti con spallate e calci, ma quando prova il big boot in corsa colpisce il tavolo, venendo intrappolato e neutralizzato. Rowan prova a farsi valere, ma dopo una swanton a vuoto e una ddt rifilatagli da Dreamer, viene sbattuto sul tavolo con la 3-D, venendo eliminato per primo. Wyatt esegue una senton in corsa su Rhyno, mentre Bubba lotta con Strowman fuori dal ring; belly to belly di Rhyno su Harper, ma dopo un tentativo di gore su Wyatt andato a vuoto, il man beast viene mandato contro il tavolo da un big boot di Harper. Quest’ultimo è poi vittima della doomsday device dei Dudleyz, ma poi è D-Von a essere eliminato da Bray Wyatt. Dopo che Braun Strowman è vittima di numerosi attacchi con gli oggetti contundenti, Harper con una suicide dive su Tommy Dreamer, facendolo schiantare contro un tavolo ed eliminandolo. Bubba Ray stende Bray con un big boot, per poi cercare dare fuoco a un tavolo, ma viene colpito dal superkick di Harper e poi eliminato dalla chokeslam di Strowman.

Vincitori: The Wyatt Family

Intercontinental Title Match: Kevin Owens vs Dean Ambrose

Prima del match, Kevin Owens si prende gioco del pubblico di Boston, e dice che la sconfitta patita contro Ambrose a Survivor Series non conta niente. Dean si scatena subito, con calci, pugni e testate, ma poi è Owens a prendere in mano l’incontro e a chiudere il rivale più volte nella headlock. Backdrop del Lunatic Fringe, che poi manda il campione fuori dal ring e si lancia su di lui con un suicide dive. Owens però si riprende ed esegue una fall away slam con cui fa schiantare Ambrose sulle transenne, seguita da una senton splash. Kevin prova a ripetere quest’ultima mossa sul ring, ma Dean contrattacca sollevando le ginocchia; l’ex Shield va poi a segno con la sua rebound clothesline. German suplex di Owens, elbow dalla terza corda di Ambrose, F-Cinq dal paletto di Owens, dirty deeds di Ambrose, con Kevin che si salva toccando la corda. Tuttavia, poco dopo il Lunatic Fringe coglie la vittoria, ribaltando un tentativo di pop up powerbomb in un roll up.

Vincitore e nuovo campione intercontinentale: Dean Ambrose

Divas Title Match: Charlotte vs Paige

Charlotte offre la mano a Paige, che la respinge e ribalta anche le prime offensive dell’avversaria, colpendola con una serie di ginocchiate e mandando un bacio a Ric Flair. Dopo aver subito un superkick, Charlotte crolla a terra imitando il flairdrop del padre, poi si rifugia fuori dal ring e si fa scudo proprio col Nature Boy. Grazie a questa strategia, la campionessa comincia a dominare, va a segno con un neckbreaker e intrappola Paige in una headlock. Dopo un knee drop, Charlotte inizia a lavorare sulla gamba sinistra dell’avversaria, mentre il Team B.A.D. guarda il match dal backstage. Paige riesce a mandare la rivale contro il paletto e finalmente inizia a contrattaccare, colpendo la campionessa con ginocchiate e calci letali e arrivando perfino ad applicare la figure four leglock. Big boot di Charlotte, che va vicina alla vittoria con una variante del moonsault; è poi Paige a sfiorare il trionfo con un fisherman suplex, ma poi la campionessa connette con un ddt molto particolare. Ric Flair evita poi la sconfitta della figlia, posizionando il suo piede sulla corda dopo che aveva subito la rampaige; mentre l’inglesina litiga col Nature Boy, Charlotte smonta uno dei sostegni, per poi far incocciare la testa di Paige sul metallo e schienarla.

Vincitrice e ancora campionessa: Charlotte

Nel backstage, Becky Lynch chiede spiegazioni a Charlotte, che le fa capire che il fine giustifica i mezzi, e alla fine stringe il mignolo al padre anziché all’irlandese.

WWE World Heavyweight Title TLC Match: Sheamus vs Roman Reigns

Inizio equilibrato, con tanto brawling e attacchi da entrambe le parti, poi Roman prova a prendere in mano il match, ma Sheamus gli lancia contro una scala e in seguito lo manda contro le transenne. Reigns, però, esegue su di lui un back body drop, seguito, dopo un botch abbastanza clamoroso di entrambi, da una clothesline. L’ex Shield crea un ponte posizionendo la scala tra il ring e il tavolo dei commentatori, ma Sheamus lo colpisce con due sediate, per poi portare un tavolo sul quadrato; Reigns si riprende e lo manda nuovamente fuori ring con una clothesline. Ora si combatte sulla rampa, con Roman che lancia Sheamus contro una pila di tavoli e sedie; tuttavia, è proprio il samoano a finire due volte contro un tavolo, prima subendo una backbody drop, poi un suplex. Il Celtic Warrior lancia una scala contro l’avversario, ma in seguito viene mandato contro i gradoni d’acciaio; Roman vorrebbe eseguire il suo dropkick sull’apron, ma il suo attacco viene neutralizzato con una clothesline. Sheamus porta Reigns sui gradoni d’acciaio… white noise contro il tavolo! Roman si vendica sollevando il rivale da terra e facendolo schiantare contro la scala, poi lo manda fuori ring e ed esegue il superman punch servendosi di una sedia. Backbreaker e serie di pugni al petto da parte di Sheamus, samoan drop di Roman sopra il ponte creato a inizio match con la scala. Reigns prova a prendere la cintura, ma Sheamus glielo impedisce per due volte, venendo poi colpito dal superman punch. Il Celtic Warrior vanifica il terzo tentativo abbattendo la scala, ma quando va lui a prendere la cintura, viene colpito da un altro superman punch e si schianta contro un tavolo. Rusev e Alberto Del Rio attaccano Roman, col messicano che lo tramortisce con un superkick e il bulgaro che lo intrappola nella accolade. Reigns si libera e colpisce entrambi col superman punch, ma viene steso dal brogue kick di Sheamus, che finalmente riesce a prendere il titolo.

Vincitore e ancora campione: Sheamus

La League Of Nations porta in trionfo il campione, ma Reigns li colpisce con la spear, per poi tempestarli di sediate. Arriva l’Authority, e Triple H prova a far calmare Roman, per poi andare a sincerarsi delle condizioni di Sheamus…. superman punch di Reigns su HHH, che poi viene colpito da una serie devastante di sediate! Non pago di ciò, l’ex Shield abbranca Triple H ed esegue su di lui una powerbomb contro il tavolo dei commentatori, dopodiché si lancia su di lui con un elbow drop in corsa! Non è finita: mentre The Game viene portato via dallo staff, Roman decide di punirlo ancora, colpendolo con una spear! Stephanie urla di tutto, mentre lo show si conclude.

A CURA DI ALESSANDRO BOGAZZI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *