The Wrestling Boot #24 – Il 2011 Secondo …. (15/01/2011) - World of Wrestling

Primo numero dell’anno per Wrestling Boot che per cominciare il 2011 decide di lasciare spazio e voce a chi la scena italiana la vive da protagonist: abbiamo infatti chiesto a diversi GM e atleti delle Fed italiane di raccontarci il loro 2010 e della loro federazione e di dirci cosa si aspettano dal 2011.

A tutti abbiamo rivolto queste quattro domande:

1) Come è stato il 2010 per te e la tua federazione;

2) La cosa migliore e peggiore del 2010 della scena italiana;

3) Cosa ti aspetti dal 2011;

4) Chi sarà secondo te il protagonista del 2011 del Wrestling italiano,

 MANUEL ORLANDI (G.M ICW)

Manuel Orlandi, General Manager e principale Ring announcer della ICW

1) Il 2010 è stato un anno molto soddisfacente per la ICW, sia dal punto di vista qualitativo, sia dal punto di vista del miglioramento complessivo del prodotto. C’è stata una crescita notevole di molti talenti provenienti dalle varie ICW Academy e abbiamo visto fare passi da gigante ai veterani della Federazione, con la ciliegina sulla torta della partecipazione di Kaio alla Chikara Young Lions Cup.

Siamo riusciti poi a consolidarci in territori lontani dalla nostra base storica (in Puglia, in Abruzzo, in Toscana ecc.) e abbiamo aumentato le partnership con i promoter locali, portando il wrestling in città e in aree completamente nuove.

Siamo poi molto soddisfatti delle relazioni legate con colossi come Radio DeeJay (Nientology, Pinocchio), Mediaset (Show dei Record, Vivere Meglio) e con Zelig, che ci sta permettendo, nella figura di Daniele Raco, di dar vita al progetto Kombat Komedian.

Dal mio punto di vista, quindi, un 2010 estremamente soddisfacente, ma sono convinto che il 2011 sarà ancora meglio.

2) La cosa migliore è stata senza ombra di dubbio il debutto di Kaio in Chikara.
La cosa peggiore per la ICW è stato il maltempo, che ci ha fatto saltare due Eventi importantissimi, quello di Limbiate e quello di Iseo.

3) Da questo 2011 mi aspetto una crescita fortissima delle nostre rete di partnership con promoter e televisioni e il consolidarsi di quelle già esistenti. L’obiettivo deve essere quello di arrivare in pochi anni ad avere un Evento alla settimana, ogni weekend in un palazzetto o in una piazza diversa d’Italia. La base qualitativa e quantitativa (intesa come ampliezza e disponibilità del roster) c’è. Serve la piattaforma su cui poter allargare a macchia d’olio la presenza del nostro prodotto sul territorio nazionale. Siamo sulla buona strada, ma c’è ancora tantissimo da lavorare e bisogna rimboccarsi le maniche.

4) Spero saranno molti i protagonisti di questo 2011. Ma visto come è iniziato l’anno, se devo dire un nome, ti dico quello di Kobra.

Anche perchè tra pochi mesi la ICW festeggerà l’Evento Numero 200 e, sempre quest’anno, festeggeremo i dieci anni di esistenza. Un traguardo davvero ragguardevole, che pochissime realtà in Europa sono mai riuscite a raggiungere

PIERPAOLO POLLINA (Fondatore RWA)

PierPaolo Pollina, atleta italiano e fondatore della RWA

1) Certamente è stato un anno importante e che ha visto la RWA entrare di prepotenza tra le “federazioni” italiane più in vista!
La Rome Wrestling Academy dal gennaio del 2010 al dicembre del 2010 ha creato ed organizzato 18 eventi tra Academy e Friday Night, ha avuto la possibilità di partecipare con atleti e dando l’Unica Accademia del Wrestling Italiano come sfondo al video di Matteo Amantia(ex cantante degli Sugarfree), ha collaborato con interviste e spettacoli con Dahlia TV e ha una produzione televisiva tutta RWA!

2) La cosa migliore del 2010 è stata la consacrazione della RWA con continuità e serietà (finalmente) al wrestling nostrano.
La cosa peggiore è stata la figuraccia grazie alla WWP col morto e alla IWD con quell’incapace di Rocco Laurita….però dicendo questo sarebbe come sparare alla croce rossa…quindi direi in definitiva, che la cosa peggiore del 2010 è tutto quello che non è targato Rome Wrestling Academy!

3) Questo 2011 la RWA riprende quello che ha terminato nel 2010 e cioè fare show e allenamenti con sempre più maggiore intensità e qualità, si deve sempre puntare più in alto!
Oltre i progetti già messi in piedi, ce ne sono altri in cantiere che ci consacreranno unica ed incontrasta realtà italiana!

4) Questo 2011 sicuramente avrà tante delusioni visti i tanti giocatori di wrestling , ma allo stesso modo vedrà certamente più di un protagonista, grazie al lavoro che la RWA sta facendo…e penso che ne avremo più di uno!
Comunque dato che so che ai lettori fanno piacere i nomi (ed anche a tutti quelli che fanno “wrestling” piace stare davanti agli schermi a leggere queste cose) posso dire che secondo me saranno più di un protagonista, e ne penso tre in particolare: “D3” Da Dirty Diamond, Karim Brigante e Kaio!

NICHOLAS EDWARD WAVE (Atleta e Responsabile 2PW)

Nicholas Edward Wave, atleta e fra i responsabili del Direttivo 2PW

1) il 2010 per la 2PW è stato un’anno di rinascita e di definitivo passaggio di consegne all’interno della federazione.
Ovviamente questo ha comportato un minore numero di spettacoli , infatti sono stati fatti solo 2 “live”.
Ciònonostante gli sforzi collettivi fatti per mettere in piedi il progetto ” Lavori in Corso” mi rassicurano sulla stabilità della nostra piccola (in ambito di materiale umano) ma solida federazione.

2) Non saprei dire qual’è stata la cosa migliore del wrestling italiano del 2010, sicuramente più d’una, ad esempio ho seguito con interesse l’avventura di Kaio in Chikara, ma spero che anche il nostro evento ” Il Giorno del Giudizio” possa essere annoverato tra queste;
Per le cose negative considero soltanto il riscontro mediatico locale o nazionale , e in questo caso, purtroppo, lo spettacolo potentino IWD e il “caso Facchini” sono i candidati al tapiro d’oro…..

3) Per la 2PW sicuramente è l’anno della prova del 9, il nostro quarto anno in attività e il primo interamente senza Federico ( al quale comunque dobbiamo molto).
Il pubblico di Internet ,dal 20 gennaio, potrà vedere attraverso youtube il nostro nuovo webshow a cadenza bisettimanale ” Lavori in Corso” , e sarà il sommo giudice dei nostri sforzi .
In qualunque caso i progetti in cantiere sono molti e la voglia di farsi vedere da parte dei ragazzi c’è, per cui…. only time will tell! 🙂

4) Non saprei per le altre realtà , ma in 2PW non c’è dubbio che il protagonista assoluto del 2011 sarò io! Rafael è un campione di carta e a Cascina ha riportato dei danni -ben gli sta- che gli impediranno di essere al 100% per molto tempo,forse per sempre.
Tempesta,Joe e Fenix nemmeno mi impensieriscono: i primi due troppo acciaccati e il terzo ancora troppo ingenuo sul quadrato.
Per la categoria pesi medi invece spero che Veleno riconquisti il titolo, è sicuramente uno dei migliori pesi leggeri in circolazione e non gli manca personalità (non a caso è stato mio compagno di scorribande per un bel pò!!!!).

MARCELLO CRESCENTI (Fondatore e presidente XIW)

Marcello

1) Lo valuto molto positivo per le novità apportate dalla XIW nel mondo del wrestling italiano. In primis Sprint con la telecronaca in diretta web ed i fans che intervengono durante ogni puntata. Thunder Storm ha vinto gli Slammy Awards 2010 e Fire Angel gli Italian WRestling Awards 2010… La seconda edizione di XtremeMania ha portato 2800 fans a bordo ring in una cornice davvero molto spettacolare e la popolarità della federazione si è raddoppiata rispetto agli anni precedenti.

2) La cosa migliore credo che sia la voglia di tutti di fare tanto, la cosa peggiore è che spesso non ci si riesce nel modo migliore.

3) Tanta ma tanta XIW!

4) Sarà il wrestling!

PIETRO MAZZARA (G.M TCW)

1) Un anno di transizione, dove abbiamo perso, per motivi vari, alcuni atleti. Spero che il 2011 sia migliore.

2) La cosa migliore credo sia l’affermazione della RWA. La cosa peggiore, ovviamente, il caso Facchini.

3) Un anno pieno di spettacoli e che il nome della TCW torni dove merita.

4) Non saprei, se mi devo sbilanciare dico Kaio.

E infine per ultimo, ma non per importanza, un parere su questo 2010 e su come sarà da parte di un mio amico e collega che tratta spesso di Wrestling europeo e italiano, Tiziano “Taitanus” Girletti di XWM:

TIZIANO “TAITANUS” GIRLETTI (Editorialista XWM)

1) Alla luce di quello che abbiamo passato, un anno di assoluta transizione. La ICW ha cercato di aumentare il suo raggio d’azione in Italia e un po’ in Europa, cercando di esportare i suoi talenti, ma per il resto poco da ricordare. La XIW, dopo un buon inizio, si è dedicata ad altri progetti. La RWA sta crescendo, la 2PW si è riformata. Il resto è trascurabile.

2) Credo la presenza di Kaio alla Chikara Cup sia una delle punte del nostro wrestling. Vorrei anche ricordare la festa per il ritorno di Bruno Sammartino in Italia. La vicenda WWP – Fabio Force è sicuramente il peggio di questo anno.

3) Mi aspetto un ritorno del wrestling nella vita italiana. Prima Andres Diamond a Radio Deejay, poi il la vittoria del Guinness World Record da parte del trio ICW, la presenza di show televisivi fissi come quella della RWA, i DVD della Gazzetta….il wrestling si sta sdoganando di nuovo nel nostro paese, non più come fenomeno da sfruttare, ma come realtà.

4)Odio queste domande…non so mai come rispondere! Vado sul sicuro dicendo Kaio e sperando per lui un nuovo booking all’estero. Tra le fed, mi aspetto un ottimo anno dalla RWA e dalla 2PW!!!!

E con questo si conclude il mio editoriale, appuntamento al prossimo numero.

Foto © ICW, RWA, 2PW, XIW, TCW

Enrico Bertelli “Taigermen”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *