WWE Extreme Rules 2016 Review - World of Wrestling

WWE Extreme Rules 2016 (22/05/2016)

Newark, New Jersey

Pre-Show: 

Al panel di commento sono ospiti di Renee Young i soliti Booker T, Corey Graves e Baron Saxton. Il quartetto commenta la card dell’evento con i pronostici di rito prima di dare la linea al ring, dove sta per andare in scena il kick-off match.

Baron Corbin vs Dolph Ziggler

Match figlio della forte rivalità che vede coinvolti i due lottatori e che inizia con una rissa molto sentita. Corbin va vicino allo schienamento con una powerbomb in rotazione, ma all’ultimo Ziggler riesce a liberarsi dallo schienamento. Lo Show-Off sembra pronto a chiudere la contesa con il suo Superkick, ma il Lone Wolf lo evita e colpisce con un low blow che spezza le difese avversarie. Corbin sfrutta al meglio la situazione e va a connettere con la End of Days che chiude definitivamente il match.

Vincitore: Baron Corbin

Appena prima dell’inizio ufficiale dell’evento segmento completamente dominato da Big Cass, che incrocia le armi ancora una volta con i Dudley Boyz. Cassidy si sbarazza con relativa facilità degli acerrimi rivali, mostrandosi definitivamente in rampa di lancio.

Pay-Per-View: 

Tornado Tag Team Match: The Usos vs The Club

Il match inizia praticamente sin dall’ingresso dei due wrestler provenienti dalla NJPW, con i samoani che passano immediatamente all’attacco schiantando gli avversari e diventando padroni del quadrato. All’esterno Anderson scaglia Jey tra la folla per poi concentrarsi sul fratello, ma il suo ritorno con tanto di volo oltre le corde riporta il match nelle loro mani. Dura poco il vantaggio degli Usos, visto che Gallows spazza via gli avversari ed esegue il Boot of Doom contro le transenne ancora su Jey, mentre al centro ring il gemello finisce vittima del gioco di squadra degli heel. Dominio totale del Club dopo aver tirato fuori dall’azione Jimmy, che però evita al fratello un nuovo Boot of Doom e insieme a lui va a segno con un doppio Superkick. Il tentativo di Samoan Splash in stereofonia finisce nel vuoto per l’intervento di Anderson e ne segue una reazione a catena di ottime manovre offensive, con solo quest’ultimo in piedi sul ring prima di essere schiantato da un Superkick di Jey, che fa seguire un running hip attack. Ancora Gallows decisivo per la sua squadra abbattendo con una clothesline uno degli Usos e tentando di colpire con il gong l’altro, evitando poi lo Splash dopo aver subito un Superkick. L’errore di Jimmy si rivela fatale per il team, visto che nelle fasi immediatamente successive va a finire nella Magic Killer del Club, che porta allo schienamento decisivo.

Vincitori: The Club

U.S. Championship Match: Kalisto vs Rusev

Kalisto prova ad iniziare con grande impeto lo sfidante che però presto fa valere il suo strapotere fisico con tanto di buzzsaw kick al volto e elbow drop in rincorsa. Tanti minuti di sofferenza per il messicano, vittima anche di una bear hug per svariati minuti e poi in seguito di una torture rack, prima di riuscire a ribaltare il tutto in una sleeper hold spezzata solo da uno sforzo di Rusev. Quest’ultimo sembra però essere uscito male dallo scontro subendo anche una tornado DDT e una headscissor brutale, per poi finire fuori dal ring dove viene schiantato contro i gradoni d’acciaio con la medesima manovra, seguita da una frog splash in springboard. Tentativo di Salida del Sol evitato da Rusev, che però non trova il break tanto voluto e viene colpito anche fuori dal ring, prima di riuscire a ritrovare il giusto appiglio mandando il campione ad impattare contro l’apron. Il bulgaro non ha intenzione di aspettare l’arrivo del fisioterapista per scelta dell’arbitro ed applica una Accolade estrema che gli regala la vittoria!

Vincitore e nuovo campione: Rusev

Tag Team Championship Match: New Day vs Vaudevillains 

Inizio ottimo per Xavier Woods, chiamato a lottare al posto di Kofi Kingston, che però lo vede presto vittima dell’offensiva rivale, trovandosi isolato contro i cambi rapidi dei Vaudevillains. Tanti minuti di sofferenza per il campione, fermo al suolo senza riuscire a trovare una giusta controffensiva prima che un buon calcio in salto gli liberi lo spazio per il cambio fondamentale. Due belly to belly di Big E sugli avversari per poi colpire con il suo splash in rincorsa, ma sbaglia la Spear attraverso le corde e quasi subisce il conto di tre per lo schienamento di English. Quest’ultimo si distrae e quasi finisce nella manovra conclusiva del New Day, ma risulta decisivo l’intervento di Gotch per salvarlo. Dopo il caotico susseguirsi delle azioni Xavier Woods, diventato uomo legale subisce la mossa combinata dei Vaudevillains, ma si libera ad un passo dal conto di tre! Nuovo ingresso di Big E che asfalta English con la Spear attraverso le corde e lascia la scema proprio a Woods, che va a segno con lo Shining Wizards che regala la vittoria ai campioni in carica.

Vincitori e ancora campioni: New Day

Negli spogliatoi AJ non vuole commentare l’ennesima insinuazione di un intervento di Gallows ed Anderson nel main event, perché riuscirà da solo a risultare fenomenale.

Intercontinental Championship Fatal 4-Way Match: Kevin Owens vs Sami Zayn vs Cesaro vs The Miz

Clamoroso avvio dell’incontro: Helluva Kick su Kevin Owens, immediatamente mandato fuori dal ring! Non si fa attendere Cesaro che fa fare la stessa fine a The Miz via european uppercut, prima che i due face si giochino il match tra di loro. Lo svizzero in forma strepitosa mette a segno un tilt-a-whirl back breaker, ma Zayn non si fa attendere e dopo aver neutralizzato anche Miz va a colpire entrambi con un salto verso l’esterno del ring. Rientrati tra le corde la scena viene a sorpresa dominata dal campione in carica che connette con il Discuss Punch sul canadese, ma dal nulla arriva il ritorno di Kevin Owens, che si rimette in gioco nel miglior modo possibile spazzando via gli avversari e concentrandosi in maniera crudele sull’acerrimo rivale. Senton in corsa per KO, che si libera anche di Cesaro usando come oggetto contundente lo stesso Sami, chiudendolo il tutto schiantandolo contro le corde. Tentativo di Frog Splash stroncato sul nascere da The Miz prima e poi ancora da Zayn, entrambi pronti a colpire con un doppio superplex, trasformato da un rientrante Cesaro… IN UNA TRIPLA POWERBOMB!! Spettacolare azione dello svizzero che però poi finisce vittima della Blue Thunder Bomb!! 1….2…. The Miz interrompe lo schienamento ed è pronto per l’exploder suplex, ma di nuovo Cesaro stupisce tutti con un german suplex che a catena abbatte entrambi. Non finisce il momento di quest’ultimo, che quindi elargisce european uppercut a tutti gli avversari prima di tentare la sua Swing, interrotta dal german suplex di KO. Owens non vuole essere da meno e lesina un po’ a tutti svariate Cannonball ma al tentativo di Pop-Up Powerbomb su Zayn fallisce, ma per quest’ultimo arriva comunque un Super European Uppercut di Cesaro, che a sua volta subisce la SKULL CRUSHING FINALE!!! 1……2……. NO!! KICK-OUT!! Lo svizzero non sembra aver sentito il dolore della manovra e va a segno con il roaring elbow e la Swing, prima di applicare la Sharpshooter!! The Miz trascina Marysa all’interno del ring e mentre l’arbitro si distrae cede, non subendo le conseguenze della resa. Inarrestabile Cesaro che schianta anche Owens con LA NEUTRALIZER!! 1….2…. ARRIVA ZAYN!! Incontro dai ritmi forsennati, con Sami che sfiora a sua volta la vittoria con una sunset flip powerbomb per poi provare l’Helluva Kick, intercettata dall’european uppercut. La manovra sembra pronta ad esplodere ma viene stroncata ancora dal Superkick di Owens, che poi connette con LA POP-UP POWERBOMB SU CESARO!!! 1…..2….. Decisivo Miz che trascina il canadese fuori dal ring e lo abbatte con la Skull Crushing Finale per poi schienare Cesaro! 1……2…… NO!! ANCORA KICK-OUT!! Lo svizzero evita un attacco in rincorsa ma SUBISCE L’HELLUVA KICK!!! 1………2…….. OWENS TIRA FUORI ZAYN!! Quest’ultimo si distrae per distruggere nuovamente il nemico e lascia campo aperto a The Miz, che va a schienare Cesaro per la vittoria finale!!!

Vincitore e ancora campione: The Miz

Al panel di commento su analizza lo strepitoso match appena concluso e si fanno gli ultimi commenti sulla parte finale della card.

Asylum Match: Dean Ambrose vs Chris Jericho

Ambrose, creatore ufficiale della stipulazione, fa valere il suo vantaggio iniziando al meglio facendo fare la conoscenza della struttura di metallo all’avversario. Y2J tenta la scalata verso gli oggetti ma viene immediatamente intercettato, prima di finire nuovamente contro la gabbia in più di un’occasione. I due battagliano ad alta quota, il che permette ad Ambrose di far sua la scopa che subito diventa oggetto di tortura per il rivale. Jericho però riesce a sfruttare il titubare avversario per rientrare nella contesa, trovando anche lo spazio per una nuova scalata, ma ancora una volta ha la peggio venendo schiantato da un back body drop. I due riescono ad impugnare entrambi un nuovo oggetto contundente: nunchaku per Dean, una versione raffazzonata di Barbie per Chris. Ha la meglio nuovamente il Lunatic Fringe, che costringe alla fuga il rivale ma sbaglia nel rincorrerlo in cima alla gabbia, dove viene colpito più volte dalla kendo stick. Momento di dominio per Y2J, che fa sua anche una cinghia con cui letteralmente frusta il nemico più volte, prima di esagerare e venir abbattuto da quest’ultimo, che presto si vendica somministrando la stessa medicina. Dean sfrutta la confusione di un avversario che comunque riesce a fare sua una camicia di forza che gli regala la possibilità di colpire con l’enzuigiri ed evitare il colpo d’estintore che stava per sopraggiungere. Contesa a ritmi davvero bassi che vede il Lunatic Fringe quasi venir chiuso nella suddetta camicia, ma all’ultimo riesce a reagire e ad andare a segno con il bulldog in rincorsa. Ambrose alza l’asticella e dalla cima della struttura va a colpire con un elbowdrop!! 1…..2…. Kick-out di Jericho! Clamorosa entrata in scena delle puntine da disegno che scatenano il boato di un pubblico un po’ annoiato. Tentativi da una parte e dall’altra di mandare l’avversario sulla nuova, dolorosa superficie, tutti falliti. L’ultimo in ordine temporale è quello di Dirty Deeds, che però viene ribaltata nella Walls of Jericho!! Ambrose riesce a divincolarsi grazie all’uso della kendo stick. Il canadese evita un nuovo elbowdrop grazie all’uso dell’estintore… e colpisce con il Codebreaker!! 1…..2….. Ambrose si rialza!! Non finisce però la sofferenza di Dean, che viene colpito anche dalla mazza col filo spinato, ma nel momento più drammatico evita una nuova Codebreaker e scaraventa l’avversario sulle puntine!! Dirty Deeds immediata e schienamento vincente!!

Vincitore: Dean Ambrose 

Women’s Championship Submission Match: Charlotte vs Natalya

Avvio molto convinto della sfidante che inizia a lavorare bene alle gambe della rivale, prima che questa riesca a ribaltare una manovra di sottomissione ed applicarne una a sua volta, anche se per breve tempo. Natalya, decisamente sicura dei suoi mezzi, va a colpire con un dropkick in rincorsa e poi con la bow and arrow, per poi chiudere la sequenza con la sua clothesline in giravolta. Charlotte riesce dopo parecchi minuti a colpire con un big boot importante che fa da preludio ad un primo tentativo di Figure-4, immediatamente ribaltata in una armbar. Tanta sofferenza per la campionessa, che però trova in una powerbomb la giusta contromossa per uscire dalla manovra ed applicare una versione in reverse della sua sottomissione preferita, dalla quale la rivale riesce ad uscire grazie al ropebreak. L’offensiva della Flair però non si ferma e fa seguire uno slingshot suplex seguito da un perfetto moonsault dalla terza corda che poi porta ad una boston crab, spezzata solo da una grande reazione della canadese. Natalya riesce ad eseguire la Sharpshooter, ma improvvisamente risuona la theme song del Nature Boy con tanto di cosplayer rivelatasi poi Dana Brooke, che distrae quel tanto che basta la sfidante per lasciare il campo al ritorno di Charlotte. Quest’ultima sfrutta al meglio la situazione ed esegue la Figure-8 che costringe l’avversaria alla resa.

Vincitrice e ancora campionessa: Charlotte 

WWE World Heavyweight Championship Extreme Rules Match: Roman Reigns vs AJ Styles 

Proprio come la sfida precedente le prime fasi dell’incontro sono molto equilibrate, con Reigns che sembra rinforzato dalla contestazione totale e va a colpire in modo nudo e crudo costringendo il rivale alla ritirata. Styles prova ad utilizzare immediatamente una sedia ma viene intercettato dal campione che a sua volta fa suo l’oggetto e rientra tra le corde, andando però a vuoto nell’attacco decisivo in più di un’occasione. AJ sfrutta al meglio la situazione e sgombera il tavolo di commento, prima di spazzare via l’avversario con un clothesline che lo manda direttamente tra il pubblico. I due battagliano proprio tra la folla con grande veemenza arrivando addirittura in zona panel, con il Phenomenal che finisce presto ad impattare contro il tavolo prima occupato dalla Young, prima di sfruttare la superficie come base di lancio per un crossbody. Ne sussegue il ritorno all’esterno del ring, con lo sfidante che prova la sua Clash conclusiva sul suolo precedentemente scoperto, ma la manovra non arriva fino in fondo e Roman ritorna in gioco sgomberando anche il secondo tavolo di commento, non riuscendo però a sfruttarlo con una powerbomb. AJ tenta a sua volta una nuova Styles Clash e dopo aver provato un attacco in rincorsa viene distrutto attraverso il tavolo con back drop, rischiando la sconfitta per lo schienamento immediatamente successivo. Grande manovra del campione che va a segno con una Crucifix Sit-Out Powerbomb!! 1…..2….. KICK-OUT DI AJ!! Evitato anche il Superman Punch, quest’ultimo manda il rivale contro il paletto via suplex ma finisce poi nelle sue grinfie con Reigns CHE LO SCHIANTA CONTRO IL TAVOLO CON UNA POWERBOMB!!! Styles è ormai in frantumi, ma riesce ad evitare la Spear e manda il campione attraverso la barricata, che viene distrutta dall’impatto. Tentativo di Phenomenal Forearm nel ring che finisce dritto nel Superman Punch, prima che Roman vada segno anche con la Spear all’esterno del quadrato!! Imminente l’arrivo del Club CHE COLPISCE CON IL BOOT OF DOOM!! Schienamento immediato 1……2……. NO!! REIGNS RESISTE!!! Arrivano anche gli Usos che sbaragliano i nemici e asfaltano anche Styles con il SAMOAN SPLASH!!! 1……2…… ANCHE STYLES NON SI ARRENDE!!! Roman carica la Spear dopo aver colpito Anderson con il Superman Punch… MA FINISCE NELLA STYLES CLASH!!! 1…….2…… INCREDIBILE KICK-OUT!! Il match aumenta il ritmo in maniera inverosimile e il Phenomenal One va a connettere CON LA STYLES CLASH SULLA SEDIA!! AJ viene interrotto dagli Usos e allo schienamento non arriva il tre, allorché decide di distruggere tutti e tre i samoani prima di tentare il Phenomenal Forearm… SPEZZATO IN DUE DALLA SPEAR!!! 1………2……..3!!! Reigns mantiene il titolo!!

Vincitore e ancora campione: Roman Reigns 

Il WWE Champion impegnato nei festeggiamenti non si accorge DEL RITORNO DI SETH ROLLINS!!! Pedigree immediato dell’ex campione del mondo che lancia un messaggio a colui che ne ha usurpato il trono, con il pubblico che impazzisce per il suo nuovo beniamino.

A cura di Vincenzo “It Factor” Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *