WWE Hell in a Cell 2022: il Pagellone - World of Wrestling

Nella notte tra domenica 5 e lunedì 6 giugno 2022 si è disputato l’evento di Hell in a Cell. Vediamo insieme i risultati e i voti di questo show targato WWE.

Bianca Belair ha sconfitto Asuka e Becky Lynch ed ha mantenuto il titolo mondiale femminile di RAW.
L’inserimento di Asuka ha reso il match davvero molto interessante. L’ennesima sfida Bianca vs Becky sarebbe stata pesante. La nipponica ha dato alla sfida un livello tecnico e una qualità notevole e forse avrebbe meritato anche la vittoria. Il successo di Bianca, che aveva bisogno di un match importante per riprendere quota era piuttosto prevedibile. Proprio per questo avrei voluto dare un voto più alto, ma la vittoria annunciata di Bianca penalizza la valutazione.
Voto: 7

LASHLEY HA SCONFITTO MVP E OMOS IN HANDICAP MATCH
Sarà che mi aspettavo un match terribile, ma devo dire che alla fine la contesa non mi è affatto dispiaciuta. Anche la solita Spear che abbatte la balaustra è stata coinvolgente. L’intromissione di Cedric Alexander che aiuta un po’ a sorpresa Lashley è stato un altro elemento in più. Omos è ancora lontano dall’essere un wrestler affidabile e questa sconfitta non so che scenari può offrirgli. Su Lashley, le voci che lo vogliono come sfidante di Roman sono davvero concrete.
VOTO: 6

MOSS  HA SCONFITTO CORBIN
Un match che è andato al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Con degli scambi piuttosto intensi e violenti. Moss ha ottenuto una vittoria importante che potrebbe aprirgli la strada verso scenari futuri da non sottovalutare. Su Corbin qualche timido passo in avanti si è visto, purtroppo credo che ci sarà un ennesimo cambio di gimmick, che non so onestamente a cosa porterà.
Voto: 6,5

THEORY HA SCONFITTO MUSTAFA ALI E RESTA CAMPIONE DEGLI STATI UNITI
Un incontro che ha divertito molto. Ci sono state diverse manovre aeree acrobatiche e spettacolari. Tutte queste azioni hanno appassionato il pubblico che all’inizio non sembrava molto coinvolto in questa sfida. Successo per Theory. Credo che però questi titoli secondari siano da gestire e da sfruttare meglio.
Voto: 6,5

KEVIN OWENS HA SCONFITTO EZEKIEL
Senza infamia e senza lode, forse non era un match da pay-per-view, sicuramente più adatto per gli show settimanali. Ezekiel ha eseguito alcune buone azioni e ci ha messo la buona volontà, ma il successo è andato giustamente a Owens che aveva bisogno come il pane di questa vittoria. Ora per il canadese mi auguro che ci siano delle rivalità e dei piani più seri rispetto a questa faida che è stata solo comedy e trash.
Voto:6+

JUDGEMENT DAY HA SCONFITTO FINN BALOR, AJ STYLES E LIV
Tre contro tre misto ad Hell in a Cell 2022 in una sfida davvero divertentissima. Grandissima azione e ottimo ritmo con tante belle combinazioni tra i quattro uomini e le due donne. Liv in particolare è apparsa in grande spolvero ed ha sfruttato l’opportunità di poter lavorare al fianco di due wrestler del calibro di Finn Balor e AJ Styles. Liv ha regalato dei buonissimi scambi con Rhea. Poco più di un quarto d’ora adrenalinico e ben apprezzato anche dal pubblico con un finale decisamente incandescente. Finn pronto al Coup de Grace si ferma vedendo davanti ai suoi occhi Rhea Ripley, nonostante l’arrivo di Liv Morgan gli attimi di esitazione sono fatali e permettono ad Edge di schivare la mossa e connettere la decisiva Spear. Il Judgment Day vince in maniera netta e inequivocabile.
Voto: 7,5

CODY RODES HA SCONFITTO SETH ROLLINS IN UN HELL IN A CELL MATCH
Un grande main event. Avevo il timore che l’infortunio patito da Rodes potesse rovinare questo match e in alcune fasi questo problema ha un po’ influito. Ma il match tra i due è stato ancora una volta spettacolare. Una grande violenza e una serie di spot impressionanti. Ho pensato ad un certo punto che Rollins potesse farcela a vincere. Ma la vittoria è andata a Rhodes, che tra l’altro ha trasmesso con la psicologia dell’infortunio una serie di emozioni incredibili. Finale degno di un evento e di una rivalità. Nonostante la sconfitta, occhio al futuro di Seth Rollins, che può essere molto stuzzicante in vista di Money in the Bank, soprattutto ora che Cody sarà fuori dalle scene a lungo.
Voto 8

Voto all’evento 6,5
Non è stato un evento particolarmente positivo, perché al di là del match iniziale, del 3 vs 3 misto e del main event non abbiamo avuto altri incontri scintillanti. Ma non è stato nemmeno uno show così negativo. Un Hell in a Cell gradevole e piacevole. Mi aspettavo il ritorno di Bray Wyatt che però non è arrivato. Peccato. Le assenze di Roman Reigns, degli Usos e degli RKO Bro si sono sentite. Poco più di un evento di transizione, anche se comunque abbiamo avuto 3 match solidi e da ricordare.

ANGELO SORBELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *