WWE WrestleMania 33 Review (02/04/2017) - World of Wrestling

WWE Wrestlemania 33 

Orlando, Florida 

Pre-Show: 

Lo show più importante dell’anno in casa WWE si apre con il classico panel di commento condotto da Renee Young. Suoi ospiti per giudicare la card dell’evento e prodursi nei pronostici di rito, il trio di Hall of Famer: Lita, Jerry Lawler e Booker T.

WWE Cruiserweight Championship Match: Austin Aries vs Neville 

Inizia con grande fiducia nei suoi mezzi il campione in carica, che con il rivale scambia le prime prese al suolo. Primo tentativo di Last Chance per Aries, che costringe al timeout fuori dal ring Neville prima di proseguire nell’offensiva all’interno del ring e colpire con un flying elbowsmash che gli concede solo un conto di due. La reazione dell’inglese arriva però immediatamente dopo, intercettando il suicide dive dello sfidante e connettendo subito dopo con un missile dropkick dalla terza corda. Dopo svariati minuti di controllo assoluto delle operazioni e sventando più tentativi di comeback, Neville va però a vuoto con il corkscrew 450º splash regalando la possibilità all’avversario di riprendersi e connettere con un suicide dive all’esterno del quadrato. Dal nulla arriva però il bicycle kick del campione che gli apre la strada ad un tentativo di superplex finito nel vuoto e trasformato in un flying dropkick. Un incontro che prosegue molto lentamente e vive delle fiammate improvvise dei due lottatori, come nel caso di Neville che connette con un superkick seguito da un german suplex pregevole, ma il conteggio si ferma nuovamente al 2. Austin Aries sembra non averne più dopo la pesante offensiva rivale, ma dal nulla trova la forza per subire un enzeguiri e colpire immediatamente con una clothesline in giravolta. AA sfrutta allora al meglio la situazione sulla terza corda e va a segno con una super hurricanrana, seguita dalla 450º Splash!!! 1…..2…… NEVILLE SI RIALZA!!! Neanche il tempo di riprendere fiato che arriva LA LAST CHANCE!!! Il campione sembra ad un passo dalla resa ma con un’azione da codice penale riesce a liberarsi dalla sottomissione e A CONNETTERE CON LA RED ARROW!!! 1………2……..3!!! Neville è ancora campione!!!

Vincitore e ancora campione: Neville

Si ritorna al panel di commento per proseguire nella strada che ci porterà a Wrestlemania con una vera e propria sostituzione: fuori Lita e dentro Mr. Wrestlemania in persona, Shawn Michaels.

André The Giant Memorial Battle Royal 

Iniziò ovviamente nel caos più totale, con i primi eliminati che rispondono ai nomi di Kalisto, Simon Gotch, Jimmy Uso, Heath Slater e Goldust. Primo faccia a faccia tra Strowman e Show che viene interrotto da tutti gli altri partecipanti ma non impedisce a Braun di eliminare il diretto rivale… prima di essere eliminati a sua volta!!! Immediatamente due grandi sorprese per questa Battle Royal!! Nuovo momento di stallo dovuto all’estremo numero di superstar sul ring, spezzato per un attimo dall’eliminazione di R-Truth perpetuata da Ziggler. Protagonisti in positivo ed in negativo diventano a questo punto gli American Alpha, che fanno valere l’alchimia di squadra eliminando Aiden English, Curtis Axel e Jey Uso, ma dal nulla si ritrovano contro gli altri partecipanti che presto eliminano entrambi. Dopo l’uscita di scena anche dei Breezango e di amaro Henry, il ring inizia a svuotarsi considerate anche le eliminazioni del cinese Bin Wang e di Epico, dopo l’Helluva Kick di Zayn. Buon momento allora per Mojo Rawley, che non solo lancia fuori Bo Dallas ma anche Dolph Ziggler immediatamente dopo. Arriva una nuova sorpresa clamorosa: Titus O’Neil elimina Luke Harper!! Dopo che anche l’ex membro dei Prime Time Player finisce fuori dal ring eliminato ecco ancora un colpo di scena, con Zayn che viene eliminato da Killian Dain!!! Sul ring restano solo quest’ultimo, Jinder Mahal e Mojo Rawley quando ecco che arriva un momento inaspettato, il tight end dei New England Patriots Rob Gronkowski battibecca con Mahal e decide di salire sul ring per abbattere letteralmente il wrestler!! Rawley, gasato dalla situazione allora accelera al massimo e prima elimina Dained infine proprio Mahal per la vittoria finale!!

Vincitore: Mojo Rawley 

WWE Intercontinental Championship Match: Dean Ambrose vs Baron Corbin

Tentativo di avvio aggressivo da parte di Corbin, che però viene sorpreso dalla risposta del campione, autore immediatamente di un suicide dive. Una diagonale sbagliata da Dean però gli costa il vantaggio iniziale, con l’avversario che ha quindi la chance di colpire il più duramente possibile fin dalle prime fasi. Dopo svariati minuti di difficoltà per il Lunatic Fringe, stavolta una diagonale nel vuoto va a suo vantaggio per ribaltare la situazione ma solo fino al flying elbowsmash sbagliato, che quasi non gli costa il match. Ambrose viene nuovamente intercettato anche all’esterno del ring, ma quando sembra dover subire un attacco in rincorsa sfrutta al meglio la situazione per far schiantare Corbin contro i gradoni e connettere successivamente con una flying clothesline. Ritornati tra le corde la situazione sorride però al Lone Wolf, che va a segno prima con un neck breaker e poi con un big boot, che gli aprono la strada verso la Deep Six per un conto molto vicino al tre. Il campione in carica nel momento di maggiore difficoltà trova la forza di ribaltare ancora il tutto con la sua clothesline in rimbalzo, per poi provare il Dirty Deeds, che naufraga però in una devastante Powerbomb subita. Ambrose sorprende ancora tutti quando con una magia evita la End of Days è CONNETTE CON IL DIRTY DEEDS!! 1……2……..3!!

Vincitore e ancora campione: Dean Ambrose

Pay-Per-View:

Lo show ha il suo inizio ufficiale con l’arrivo sul ring dei nostri presentatori per l’edizione numero 33 dello Showcase of Immortals, il New Day! Dopo aver interagito con la grande platea e aver ricapitolato quanto ci aspetta, i tre ex campioni di coppia abbandonano la scena una volta terminata l’introduzione all’evento.

AJ Styles vs Shane McMahon

Avvio molto convinto del Phenomenal One, che trova subito il tempo per sbeffeggiare il rampollo della famiglia McMahon, che risponde però con una serie di hip toss e takedown che spiazzano inizialmente l’avversario. Con le continue provocazioni tra i due passano via le fasi iniziali, spazzate via dalla prima vera manovra ad impatto messa a segno da AJ, che con una baseball slide scaraventa Shane contro il tavolo dei commentatori. Momento di dominio molto ampio per l’ex WWE Champion, che però sbaglia l’attacco in springboard a causa della reazione a sorpresa del rivale, che prova ad infliggere più fanno possibili con una serie di colpi diretti seguiti da un back bodydrop e addirittura da una olympic slam. Dura poco il comeback del commissioner di SmackDown, che viene presto abbattuto dal fireman’s carry neckbreaker e in seguito anche messo dentro la Calf Crusher! Shane reagisce nuovamente e ribalta tutto applicando una serie di manovre di sottomissione che mettono momentaneamente in difficoltà AJ prima che una clothesline di incontro azzeri la differenza tra i due. Il Phenomenal One prova ad alzare l’asticella tentando una 450º in springboard, ma l’intenzione naufraga in una Triangle Choke!! Momenti di sofferenza per Styles, che comunque riesce a liberarsi della manovra E AD ESEGUIRE LA STYLES CLASH!!! 1……..2……. NO!! Non è finita!! Nei momenti concitati successivi AJ colpisce erroneamente l’arbitro mandandolo k.o. e sfruttando al meglio la situazione introducendo nella contesa un bidone per emulare la Coast to Coast di Shane… CHE LO ABBATTE IN VOLO!!! Sembra essere arrivato il momento per l’originale Coast to Coast… CHE VA A SEGNO!!! 1…………2……… NO!!! CLAMOROSO KICKOUT DI AJ!!! McMahon decide allora di continuare sulla strada intrapresa e adagia il rivale sul tavolo dei commentatori per il flying elbowsmash… NEL VUOTO!!! Styles riporta Shane sul ring per il Phenomenal Forearm BLOCCATO DA SHANE!!! O’MAC VUOLE LA SHOOTING STAR PRESS….. ANCORA NEL VUOTO!!! Momento decisivo dell’incontro, con AJ che vuole il Phenomenal Forearm CHE ARRIVA FINO IN FONDO!!! 1……….2……….3!!! AJ STYLES TROVA LA PRIMA VITTORIA A WRESTLEMANIA!!!!

Vincitore: AJ Styles 

WWE United States Championship Match: Chris Jericho vs Kevin Owens

Dopo l’entrata spettacolare di Y2J con tanto di sciarpa illuminata e di lista gigante sullo stage, si parte in quarta con immediatamente le Walls of Jericho dalla quale KO si salva grazie al ropebreak. Dopo un avvio un po’ in difficoltà, si riprende immediatamente Kevin, che prima colpisce con un superkick e poi con due Cannonball consecutive, prima di portare l’azione al suolo per una serie di manovre volte a spezzare il fiato dell’ex migliore amico. Tentativo di reazione del campione in carica, che va a segno con un dropkick in springboard, evitando anche la powerbomb all’esterno del ring abbattendo nuovamente il rivale. Rientrati sul ring arriva la variante del package piledriver di Owens, che però sbaglia a salire sulla terza corda e viene brutalmente punito dalla hurricanrana devastante di Jericho, che prosegue con un facebuster ma viene a sua volta abbattuto da un nuovo superkick improvviso. KO sale nuovamente sulla terza corda per un tentativo di Frog Splash parato dalle ginocchia avversarie, con la scena che si ripete consecutivamente prima con il Lion Sault e poi con una Senton dello sfidante. Kevin prova ad usare la carta della Pop-Up Powerbomb ma si rivela per il momento inefficace, laddove il campione U.S. la evita abilmente e va a segno finalmente con il suo tradizionale Lion Sault. Primo momento topico del match immediatamente dopo, quando il Prize Fighter che dal nulla applica le Walls of Jericho!!! Momenti di sofferenza per Y2J, che però non solo riesce a spezzare la manovra ma evita anche la cannonball trasformandola nelle originali Walls of Jericho!!! KO sembra sul punto di cedere ma la salvezza proviene ancora dal ropebreak e sul ribaltamento di fronte CONNETTE CON LA POP-UP POWERBOMB!!!! 1……..2……. NO!! JERICHO C’È ANCORA!! Owens è ormai in preda alla rabbia e riprova la manovra conclusiva… CHE SI TRAMUTA NEL CODEBREAKER!!! 1…….2…….. KEVIN SI SALVA METTENDO UN SOLO DITO SULLE CORDE!!!! Lo sfidante sfrutta al meglio la situazione e colpisce con un superkick alla gamba e CON LA POWERBOMB SULL’APRON!!! Schienamento sul ring, 1…….2……….3!! KEVIN OWENS È IL NUOVO CAMPIONE!!

Vincitore e nuovo campione: Kevin Owens

WWE Raw Women’s Championship Fatal 4-Way Match: Bayley vs Charlotte vs Sasha Banks vs Nia Jax 

Ad avviare la contesa nella maniera più dominante possibile è la samoana Nia Jazz, che spazza via in quattro e quattr’otto tutte le rivali, avendo la meglio fisicamente in modo netto anche contro Charlotte. Di fronte al suo predominio arriva la scelta clamorosa delle horsewomen di coalizzarsi e abbattere finalmente la monster heel con una manovra combinata, seguita addirittura da una TRIPLE POWERBOMB!!! Tutte e tre le lottatrici la schienano contemporaneamente per il conto di tre a sorpresa!!! L’azione dopo l’eliminazione della Jax ha un’improvvisa impennata grazie al volo verso l’esterno di Sasha e il corkscrew somersault di Charlotte, mentre sul ring ARRIVA LA BANK STATEMENT SU QUEST’ULTIMA!!! La manovra di sottomissione a sorpresa dura però poco ma non termina la battaglia tra le due lottatrici, con Sasha che connette con la doppia ginocchiata E DI NUOVO CON LA BANK STATEMENT!! Ancora una volta Charlotte trova la forza per liberarsi dalla manovra e a mandare la rivale contro il paletto precedentemente privato della copertura!!! 1……..2……3!!! COLPO DI SCENA, SASHA È FUORI FAL MATCH!! Restano quindi soltanto Charlotte e Bayley, con quest’ultima che quasi non trova la vittoria dopo il Moonsault nel vuoto. La Nature Girl però reagisce immediatamente e sfrutta l’errore della campionessa per applicare LA FIGURE-8!!! Momenti di gigantesca sofferenza per Bayley, che però trova la salvezza nelle corde, riuscendo poco dopo a sfruttare al meglio un’azione dalla terza corda e mandare ad impattare la sfidante ancora sul paletto scoperto. Bayley si ritrova davanti il match point E CON IL FLYING ELBOWSMASH NON SBAGLIA!!! 1…….2……..3!!! Bayley difende la cintura nella sua prima Wrestlemania!!

Vincitrice e ancora campionessa: Bayley 

Dopo il match per la categoria femminile di Raw arriva un video riepilogativo della nottata dedicata all’Hall of Fame, seguito dall’arrivo sullo stage della classe del 2017.

Quando mancano solo pochi istanti all’inizio del match per i titoli di coppia di Raw, fa capolino sullo stage il New Day per quello che sembra l’annuncio del loro ingresso nella contesa, ma invece questo diventa sì un Fatal 4-Way… CON GLI HARDY BOYS!!! L’ARENA È LETTERALMENTE ESPLOSA!!!

WWE Raw Tag Team Championship Fatal 4-Way Ladder Match: The Club vs Enzo & Big Cass vs Cesaro & Sheamus vs Hardy Boys

Inizio col botto per il Ladder Match, che vede assoluti protagonisti proprio gli Hardys abbattendo tutti gli altri avversari. Arrivano anche le scale sul quadrato per il primo tentativo di scalata di Jeff interrotto da Gallows che lo fa carambolare giù prima di schiantarlo al suolo con una delle scale. Il Club ha però un breve momento di gloria perché presto sono Cesaro e Sheamus ad ostacolarli raggiunti presto da Big Cass e Enzo, con questi ultimi che riescono a dominare finalmente la scena pur non arrivando ad effettuare un tentativo di vittoria. Dopo un fatale errore degli italoamericani, sono ancora Cesaro e Sheamus ad alzare l’asticella connettendo con la Swing e i Ten Beats of The Bodhrán in stereofonia sui campioni in carica, continuando l’offensiva anche sugli altri sfidanti prima di provare la scalata decisiva con Sheamus che però viene ancora infastidito da Gallows ad alta quota, chiudendo il segmento con Enzo che li scaraventa giù entrambi. Amore lentamente prova a staccare le cinture aiutato dal compagno di squadra ma quando vengono bloccati, è proprio Big Casa ad avere la peggio essendo mandato a schiantare contro una scala. Nuova lotta in cima tra Enzo e Anderson, con il primo che tuttavia nella caduta trova anche l’European Uppercut di Cesaro. Nel mentre si sviluppa l’ennesima lotta per la supremazia sul ring che si conclude con una Super Twist of Fate di Matt su Anderson, all’esterno del quadrato c’è un momento semplicemente folle: Jeff direttamente dalla cima di una scala gigante distrugge un Cesaro adagiato su un’altra scala spaccandola in due. Dopo questa scena memorabile, si concretizza il momento magico per gli Hardys… CON MATT CHE AFFERRA LE CINTURE E PORTA A CASA LA VITTORIA!!!

Vincitori e nuovi campioni: Hardy Boys

The Miz & Maryse vs John Cena & Nikki Bella 

Grande sorpresa per l’inizio dell’incontro, che vede un Mizanin idolo indiscusso del pubblico mentre Cena e la compagna vengono inizialmente rigettati dalla platea. L’Awesome One galvanizzato dalla situazione domina letteralmente la prima fase del match, con tanto di Discuss Punch seguito da un attacco aereo a segno. Momento clamorosamente sfavorevole per l’ex campione WWE, che subisce una serie di big boot in rincorsa riuscendo a reagire solo dopo una diagonale sbagliata dal rivale, anche se un intervento esterno di Maryse ai danni di Nikki rende il tutto inutile e anzi lo lascia scoperto per il Reality Check. Goffo tentativo di Attitude Adjustment da parte di John, facilmente neutralizzato è tramutato immediatamente in una DDT letale, con il conto dell’arbitro che si ferma al due. Arriva quindi il momento degli Yes Kick tra la gioia della platea, ma successivamente Miz prova a sbeffeggiare Nikki rimediando uno schiaffo ed un back bodydrop di Cena, che sfrutta al meglio l’occasione per dare il cambio alla compagna. L’ingresso della Bella cambia totalmente l’incontro portando addirittura al 5 knuckle shuffle in stereofonia e alle manovre conclusive dei due, per il conto definitivo di tre.

Vincitori: John Cena e Nikki Bella 

Con un lungo discorso introduttivo dopo la fine dell’incontro, John Cena decide di fare il grande passo e chiedere la mano di Nikki in un ambiente surreale, ricevendo in risposta il Sì che aspettava.

Unsanctioned Match: Triple H vs Seth Rollins

Dopo due ingressi spettacolari è inevitabile posare lo sguardo sull’evidente rinforzo al ginocchio destro di Rollins, che non si presenta al culmine della forma fisica. Parte però bene l’Architect con il giusto impeto spostando immediatamente l’azione tra il pubblico dove continua la sua aggressione ai danni dell’ex maestro, che non riesce in nessun modo a reagire nei primi minuti di match. Seth decide allora di aumentare vertiginosamente la posta in palio sgomberando il tavolo dei commentatori ma la prima manovra incassata è tra le peggiori: DDT devastante proprio su questa superficie. Ha inizio quindi il lavoro metodico del Celebral Assassin sul ginocchio malandato del rivale, distrutto in più occasioni tramite l’utilizzo di una sedia prima di atterrare sullo stesso con un jumping kneedrop. Rientrati tra le corde Rollins prova ad interrompere il suo calvario invano in più occasioni, prima di trovare una reverse DDT sul paletto per riprendere un minimo di spazio di manovra. La battaglia si sposta sulla terza corda dove Seth prova follemente la powerbomb che lo infortunò la prima volta, fallendo miseramente a causa dei danni riportati. Un Triple H troppo spavaldo però sottovaluta l’avversario e nonostante riesca ad evitare un tentativo di Pedigree, subisce comunque la Turnbuckle Powerbomb che cambia radicalmente il vento del match, visto che immediatamente dopo arriva anche un crossbody verso l’esterno del ring. The Game viene mandato ad impattare per due volte contro i paletti di sostegno prima che il suo rivale posizioni un tavolo e svariate sedie, connettendo infine con una Frog Splash tra le corde. Quando arriva il momento di un decisivo attacco con le sedie però HHH attacca nuovamente il ginocchio infortunato andando a segno poi anche con una Spinebuster, sfruttando inizialmente il vantaggio conseguito ma dilapidandolo con la scelta di salire sulla terza corda, dove viene raggiunto e abbattuto dal superplex seguito dal michinoku driver. Nel momento di rivalsa di Seth, in cui sembrava essere arrivata l’ora del Phoenix Splash, un intervento decisivo di Stephanie regala la chance al marito di infliggere ulteriori danni al ginocchio. Fa la sua entrata in scena lo Sledgehammer che però Triple H non riesce ad usare a causa della reazione di Seth, immediatamente punito da una clothesline devastante. Rollins sembra essere arrivato al capolinea ma con le ultime forze rimaste evita ancora l’impatto con lo Sledgehammer E ANZI È LUI AD IMPUGNARLO!! Ancora una volta è Stephanie a salvare HHH, che CONNETTE CON IL PEDIGREE!!! 1……..2……. SETH NON SI ARRENDE!!! Il Celebral Assassin prova addirittura un Super Pedigree ma viene respinto E ABBATTUTO DAL PHOENIX SPLASH!!! 1………..2……… KICKOUT ALL’ULTIMO ISTANTE!!! Scambio di tentativi Pedigree da una parte è dall’altra tutti finiti nel vuoto fino a quando un Superkick di Seth manda ad impattare Triple H contro Stephanie… CHE SI SCHIANTA SUL TAVOLO!!! THE GAME È DISTRATTO E SUBISCE IL PEDIGREE DI ROLLINS!!! 1………2……..3!!!! 3!!!! 3!!!!!! SETH FREAKIN’ ROLLINS VA A VINCERE!!!!!!

Vincitore: Seth Rollins

WWE World Heavyweight Championship Match: Bray Wyatt vs Randy Orton 

Il fresco vincitore della Royal Rumble prova subito a pescare il jolly con l’RKO, ma non solo Bray la evita ma dopo averlo abbattuto dà sfoggio dei suoi poteri evocando un pavimento di vermi sul quadrato. Un inizio di match quantomeno particolare, visto che la scena si ripete nuovamente con immagini sempre più raccapriccianti, seguite dalla Uranage Slam e da una running senton devastante. Un Legend Killer davvero irriconoscibile man mano che passano i minuti, sballottato da una parte all’altra del quadrato fino a quando VA A SEGNO CON LA RKO FUORI DAL RING!!! 1……..2……. Non basta ancora per tenere giù Bray!! Randy sembra essere pronto per il Punt Kick, ma una volta fallito il tentativo ripiega prima sul suo classico backbreaker e poi alla Silver Spoon DDT. È tutto pronto per la seconda RKO… MA ARRIVA LA SISTER ABIGAIL!!! 1………2…….. ORTON NON SI ARRENDE!!! Wyatt ancora una volta con i suoi poteri sovrannaturali evoca immagini di insetti sempre più da brividi per caricare una nuova Sister Abigail CHE NAUFRAGA NELLA RKO!!! 1……..2………..3!!! ABBIAMO UN NUOVO CAMPIONE WWE!!!

Vincitore e nuovo campione: Randy Orton

WWE Universal Championship Match: Goldberg vs Brock Lesnar

Avvio mostruoso del match, con tre German Suplex consecutivi di Brock, che però abbassa troppo presto la guardia e VIENE ABBATTUTO DA UNA SPEAR!!! E POI UN’ALTRA!!! E POI UN’ALTRA ATTRAVERSO LE CORDE!!! Tentativo di Jackhammer evitato da Lesnar CHE SUBISCE UNA QUARTA SPEAR!!! E POI LA JACKHAMMER!!! 1………2…….. BROCK ESCE DALLO SCHIENAMENTO!!! Goldberg carica una nuova Spear ma finisce nel vuoto e arriva la sentenza definitiva con SEI Suplex consecutivi E LA F-5!!! 1…….2……..3!!! BROCK LESNAR È IL NUOVO CAMPIONE UNIVERSALE!!!

Vincitore e nuovo campione: Brock Lesnar

WWE SmackDown Women’s Championship Match: Alexa Bliss vs Becky Lynch vs Mickie James vs Carmella vs Natalya vs Naomi

Inizio molto molto caotico della contesa come prevedibile visto il numero di atlete in ballo, con subito molto vicine alla vittoria prima Carmella dopo l’Hurricanrana sulla Lynch e poi Alexa dopo la tornado DDT su Natalya. Momento da protagonista anche per James Ellsworth suo malgrado, visto che finisce nelle grinfie di Becky, che lo schianta al suolo con l’exploder suplex. Grande occasione per Natalya che applica addirittura una doppia Sharpshooter su Naomi e Carmella, non riuscendo a costringere alla resa nessuna delle due a causa dell’intervento di Mickie. Tutti i riflettori si spostano allora sulla padrona di casa Naomi, che prima va a segno con la Rear View su Alexa, poi abbatte tutte le altre avversarie con un volo dalla terza corda ed infine applica proprio sulla campionessa la sua sottomissione che porta all’inesorabile resa della Bliss!! Naomi riconquista la cintura!!

Vincitrice e nuova campionessa: Naomi

Arriva quindi il momento dell’annuncio, da parte del New Day, dell’affluenza ufficiale di Wrestlemania, di poco superiore ai 75000 paganti, per battere il record del Camping World Stadium.

No Holds Barred Match: The Undertaker vs Roman Reigns 

Avvio impetuoso dell’Undertaker, che costringe due volte Roman Reigns alla ritirata in pochi istanti con contorno un’atmosfera surreale. Il samoano prova a reagire, ma al contrario sbaglia l’attacco in rincorsa e viene mandato ad impattare contro i gradoni d’acciaio. Rientrati però sul quadrato arriva la prima reale offensiva di Roman, che connette col samoan drop prima di far schiantare il Deadman contro il paletto e chiudere la sequenza con il Juggernaut Kick. Scambio di colpi diretti tra i due wrestler vinto presto dalla leggenda vivente, che va ad eseguire prima lo snake eye, seguito dal big boot e dal leg drop, prima di distruggere sul nascere un nuovo tentativo di Juggernaut Kick. Roman prova a reagire ancora una volta e per un attimo sembra contrastare il rivale, ma preso dalla foga finisce dritto nella Chokeslam sul tavolo dei commentatori! Il samoano dal nulla trova però le forze per rialzarsi e CONNETTERE CON LA SPEAR ATTRAVERSO IL TAVOLO!! Tra i fischi del pubblico con cui si ritrova a battibeccare The Guy, Taker si rialza alla sua maniera e prova a tornare sul ring venendo però intercettato e reso vittima della serie infinita di clothesline all’angolo. Nel momento forse più difficile per il Deadman ARRIVA LA LAST RIDE POWERBOMB!! 1……..2……. Roman non si arrende! Taker però non vuole lasciare nulla al caso e dopo aver impugnato una sedia inizia a fracassarla sulla schiena dell’avversario, che sembra comunque poter riprendersi con due Superman Punch, anche se al terzo FINISCE NELLA CHOKESLAM SULLA SEDIA!! 1…….2……. ANCORA NON È FINITA!!! Undertaker chiama la conclusione dell’incontro, è tutto pronto PER LA TOMBSTONE PILEDRIVER!!! 1……..2………. REIGNS RESISTE ANCORA!!! Nuovo tentativo di Tombstone, che però a tratti non viene ribaltata da un Roman che solo per mancanza di energie non riesce nell’intento, virando infine sull’ennesimo Superman Punch… E COLPENDO CON LA SPEAR!!! The Guy vorrebbe andare allo schienamento MA FINISCE NELLA HELL’S GATE!!! Momenti drammatici per l’ex membro dello Shield, che riesce a raggiungere la terza corda (anche se in realtà il match era senza squalifiche). Dei due ad uscire peggio dalla situazione è comunque Undertaker, distrutto dalle svariate sediate dell’avversario CHE CONNETTE CON UNA NUOVA SPEAR!!! 1……..2…….. NON ARRIVA IL TRE!!! Undertaker si rialza MA SOLO PER SUBIRE UNA TERZA SPEAR!!!! 1………….2…………..IMPOSSIBILE!!! NON ARRIVA PIÙ IL TRE!!!! Reigns non vuole credere a quello che sta vedendo e colpisce con un nuovo Superman Punch. Taker prova a rialzarsi ma non ci riesce, le forze lo hanno abbandonato e subisce una quarta Spear, che chiude definitivamente il match.

Vincitore: Roman Reigns 

A fine incontro l’Undertaker riceve la meritata standing ovation, in quello che sembra essere ad oggi il suo ultimo match a Wrestlemania.

A cura di Vincenzo “It Factor” Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *