Wrestling & Cinema: Presa Mortale (The Marine) con John Cena - World of Wrestling

Scheda Tecnica

Titolo originale: The Marine
Titolo italiano: Presa Mortale
Anno di Produzione: 2006
Origine: U.S.A.
Regia: John Bonito
Sceneggiatura: Michelle Gallagher
Produzione: WWE Films Inc.
Durata: 93’

Cast: John Cena (John Triton), Robert Patrick (Rome), Kelly Carlson (Kate Triton), Anthony Ray Parker (Morgan), Abigail Bianca (Angela), Jerome Ehlers (Van Buren), Manu Bennett (Bennett)

Trama
Un gruppo di trafficanti di diamanti in fuga rapisce la moglie di John Triton, un ex-marine ormai in congedo, che si ritrova ad attraversare tutto il Sud Carolina per salvare la consorte e fare strage dei criminali che tentano di fermarlo…

Recensione
Il “plot” piuttosto scarno che avete appena letto è la trama (vista e rivista mille volte) della seconda produzione della WWE Fims dopo l’horror truculento e splatter “See No Evil” (in Italia noto con il titolo di “Il Collezionista di Occhi”, già a suo tempo stroncato senza pietà dal web e dalla carta stampata) e, come si può facilmente intuire, si tratta più o meno di una rivisitazione delle numerose pellicole stile “Rambo” e cloni vari dove l’eroe di turno, diventato un docile agnellino dopo gli orrori della guerra, decide di svestire i panni del buon samaritano per tornare a fare il soldato indistruttibile vendicando così il torto subìto o salvando l’amico / la fidanzata / la famiglia.

The Marine, che ha superato di gran lunga lo scarso successo del già citato horror con Kane, non è esattamente una pellicola che può piacere a tutti, non è di sicuro l’Harry Potter dagli incassi stellari che fa impazzire i ragazzini nel periodo natalizio e non ha nemmeno la forza mediatica di un “Codice Da Vinci” o di un “Avatar”, ma riesce a presentarsi decentemente per quello che è, cioè un semplice, onesto e divertente action movie per famiglie, con tanto di attore massiccio adatto al ruolo (che, per fortuna di Cena, non richiede doti recitative particolari) ed un cast di comprimari degni di nota. Una pellicola con poche pretese quindi, da gustare senza aspettarsi chissà quale logica e realismo nella vicenda, in grado di regalare un’ora e mezzo di intrattenimento spensierato (pur nella banalità di certe situazioni) grazie a un ritmo serratissimo infarcito di esplosioni che non annoia mai.

Nel cast spicca anche il nome del mitico Robert Patrick, faccia dura e legnosa del piccolo e grande schermo (molti lo ricorderanno nei panni del cattivissimo T-1000, il cyborg spietato e tecnologicamente avanzato visto in Terminator 2: Judgement Day) qui purtroppo ancorato a un personaggio incapace di sfruttare nemmeno la metà delle sue capacità ma che, malgrado una sceneggiatura a tratti lacunosa, riesce comunque a dimostrarsi un antagonista di Cena abbastanza convincente.

L’interpretazione di John Cena
Cena non è un grande attore anzi, non è nemmeno un attore e molto probabilmente non lo diventerà mai, perciò è abbastanza inutile pretendere da lui quel qualcosa in più in grado di dare spessore a un personaggio già monolitico di suo: The Marine è e resta infatti una pellicola che basa tutto o quasi sull’azione, John con i suoi muscoli e la sua mascella monoespressiva si limita a sparare e menare le mani senza fare una piega dall’inizio alla fine, mentre i cattivi non fanno altro che crollare a terra uno dopo l’altro dopo una breve comparsata come quelli di un videogioco, il resto è per ovvie ragioni secondario e trascurabile, doti recitative del protagonista incluse. Dopotutto, se si guarda The Marine, non lo si fa certo con l’intento di individuare il prossimo nome per una potenziale nomination all’Oscar ma solo per vedere Cena che spacca tutto e tutti peggio di quando è sul ring…

Francesco “Zamo” Zamori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *