WWE Payback 2017 Review (30/04/2017) - World of Wrestling

WWE Payback 2017

San José, California

Pre-Show:

Al panel di commento sono ospiti di Renee Young l’Hall of Famer Jerry Lawler e Sam Robert, che sin da subito iniziano ad analizzare la card dell’evento ed il primo match in programma, esclusivo del kickoff. La scena si sposta sul ring proprio per il suddetto incontro.

Enzo Amore & Big Cass vs The Club

Inizio decisamente problematico per gli idoli del pubblico, penalizzati dalla scelta di mandare avanti un Enzo per svariati minuti in completa balia degli avversari. Come suo solito però l’italoamericano trova la forza per liberarsi degli avversari e dare il cambio a Cass, che sbaraglia i rivali unendo la sua maggiore freschezza allo strapotere fisico. Ad andare vicini alla vittoria però sono gli ex campioni di categoria, ma nel momento decisivo un rientrante Amore riesce a buggerare letteralmente Luke Gallows e trovare il roll-up decisivo, per portare tra la sorpresa generale al successo il suo team.

Vincitori: Enzo & Big Cass

La linea torna al panel di commento, dove si continua con la sequela di pronostici di rito prima di lasciare nuovamente spazio al ring.

Arriva quindi il momento del Miz TV, con il nostro conduttore che invita subito sul ring l’ospite di serata: il primo Universal Champion, Finn Balor. L’Awesome One si lamenta immediatamente dell’esagerato tempo perso dal suo ospite e dei cori del pubblico, declinando immediatamente l’offerta di entrare nell’esclusivo Balor Club. Miz spinge sull’acceleratore e chiede all’irlandese se quest’ultimo ritenga un fallimento il suo regno da campione durato un solo giorno, anche se Finn non considera tale l’essersi infortunato in maniera così grave. Il suo obiettivo principale adesso che è tornato a competere è quello di riprendersi il titolo che non ha mai perso, anche se il campione è Brock Lesnar: ha affrontato i big men per tutta la carriera e non inizierà ad avere paura adesso. L’atmosfera si surriscalda e Balor propone due possibilità a Mizanin: entrare nel suo Club personale oppure in quello in cui i membri vengono presi a calci in culo da Balor stesso. Miz si protegge dietro la moglie Maryse e nonostante inizialmente l’ex campione universale non sembra volerlo colpire perché non lo merita, dopo l’ennesima sequela di insulti del wrestler proveniente dall’Ohio, si passa all’azione e il povero presentatore finisce al tappeto in tempo zero.

Pay-Per-View:

WWE United States Championship: Kevin Owens vs Chris Jericho

Il campione in carica sembra volersi prendere immediatamente un timeout, ma un Jericho infervorato lo raggiunge all’esterno e lo abbatte immediatamente, connettendo anche con un roaring elbow dalla terza corda. Y2J tenta successivamente un attacco in springboard, ma viene intercettato e mandato ad impattare contro il paletto di sostegno, per poi subire anche una Cannonball sulle barricate fuori dal ring. Rientrati sul quadrato arriva la senton di Kevin, che poi decide astutamente di rallentare le azioni tenendo il rivale fermo al suolo per svariati minuti, neutralizzando anche i tentativi di reazione dell’ex migliore amico senza subire eccessivi danni. Sembra essere arrivato il momento della rivalsa per Jericho dopo tanta sofferenza e dopo aver fallito malamente l’assalto in diagonale, riesce comunque a riguadagnare terreno e provare addirittura le Walls of Jericho prima di virare su un più sicuro enzuigiri kick. Il campione US sfiora la vittoria con un Superkick dal nulla ed evita anche il Lion Sault prima di connettere nuovamente con la Cannonball, ma ancora una volta il conteggio si ferma appena prima del 3. Gioco di prestigio dello sfidante, che ribalta con una headscissor la Pop-Up Powerbomb avversaria e applica la sua Walls of Jericho!! Momenti di sofferenza per Kevin, che proprio come a Wrestlemania 33 si salva toccando col dito le corde, ma un furioso Y2J infierisce brutalmente proprio sul suddetto dito, distraendosi però nel momento cruciale e rischiando la sconfitta dopo la scorrettezza del rivale. L’offensiva dello sfidante non si ferma nonostante il rapido roll-up e ancora una volta APPLICA LA WALLS OF JERICHO!!! Owens prova ad arrivare al ropebreak, ma il dito infortunato non riesce ad allungarsi e lo condanna ALLA CLAMOROSA RESA!!!

Vincitore e nuovo campione: Chris Jericho

WWE Cruiserweight Championship: Neville vs Austin Aries

Sin dalle prime fasi della contesa lo sfidante mostra la spavalderia che lo contraddistingue sembrando avere le chiavi per contrastare le prime offensive portate avanti dal rivale. L’azione subisce un’immediata accelerata con scambi di manovre ad alto impatto, con Aries che sembra uscire vincitore costantemente, il che lo porta a voler provare immediatamente una 450º Splash, intercettata sul nascere dal campione in carica, che sfrutta al meglio la situazione creatasi per prendersi con la forza il controllo delle operazioni. Tanti minuti complicati per Double A, che sembra essere in balia dell’avversario, autore di un pregevole Missile Dropkick che gli concede solo un conto di due, prima di iniziare a battibeccare eccessivamente col pubblico. Le troppe distrazioni portano Neville a commettere un grave errore ed essere schiantato fuori dal ring, venendo successivamente massacrato in zona apron prima e tra le corde poi, dove Aries sembra aver ritrovato un una condizione fisica eccellente e dove rischia addirittura di trovare la vittoria dopo un elbowsmash dalla seconda corda. Lo sfidante è ormai in modalità berserk, va a segno con un neckbreaker tra le corde e con un successivo suicide dive, manda al suolo tra le corde Neville con un meraviglioso suplex e dal paletto va a segno con una sunset flip powerbomb!! E POI APPLICA LA LAST CHANCERY!!! L’inglese sembra essere sul punto si soffocare all’interno della manovra, ma trova la pubblicità di afferrare l’arbitro è scaraventarlo via, costringendolo alla scelta di concludere il match via squalifica!!

Vincitore: Austin Aries

WWE Raw Tag Team Championship: The Hardy Boyz vs Cesaro & Sheamus

A dare il via alla contesa sono Matt e Cesaro, con il più anziano dei campioni di coppia che non sembra subire la differenza di stazza, iniziando una sequenza di cambi con il fratello che mettono in seria difficoltà lo svizzero con dalle primissime fasi. Cesaro riesce comunque a liberarsi del problema Matt e far fare il suo ingresso sul ring a Sheamus, che ricambia il favore immediatamente dopo, lasciando il campo all’european uppercut in diagonale. Il team europeo sembra poter isolare l’avversario, ma presto quest’ultimo trova la via del cambio in favore di Jeff, anche se un capitombolo verso l’esterno del quadrato sposta nuovamente l’ago della bilancia in favore degli sfidanti. Tanti minuti di sofferenza per il Charismatic Enigma, tenuto lontano dal fratello per un periodo di tempo eccessivamente lungo pagando la differenza fisica con entrambi i rivali e subendo anche una Irish Curse che quasi non gli costa match e titoli in palio. La situazione cambia radicalmente quando Jeff trova la forza di reagire e connettere con la Whisper in The Wind sugli avversari per liberarsi la strada verso il cambio, lasciando spazio ad un Matt infervorato che ha presto la meglio su Cesaro, andando a segno con la Side Effect! Mentre all’esterno Jeff abbatte Sheamus, tra le corde sembra arrivato il momento del Moonsault di Matt, finito però nel vuoto e naufragato in un roaring elbow in springboard immediatamente successivo, seguito dalla Swing specializzata dello svizzero! Terminati i numerosissimi giri, ecco che arriva la Sharpshooter mentre gli uomini non legali continuano a battagliare fuori dal ring. Matt si salva ma ad attenderlo c’è il ritorno dell’irlandese, che va a segno con una SUPER WHITE NOISE!! 1……..2……. ARRIVA JEFF!! Finale caotico che sembra poter portare alla vittoria di Sheamus, ma quest’ultimo non si accorge del cambio avvenuto tra i due campioni… E VIENE SCHIANTATO DALLA SWANTON BOMB!!! 1………2…….3!!!

Vincitori e ancora campioni: The Hardy Boyz

Nel postmatch sembrava essersi ripetuta la scena vista nelle ultime settimane con gli sfidanti che seppur sconfitti continuavano a mostrar rispetto ai rivali, ma nel pieno dei festeggiamenti per Hardys arriva il colpo di scena: Cesaro e Sheamus tornano sul quadrato e massacrano letteralmente i campioni in carica. Ad avere la peggio è Matt, che viene schiantato dal Brogue Kick!

La scena si sposta nel backstage, dove arrivano le ultime minacce di Braun Strowman ai danni di Roman Reigns.

WWE Raw Women’s Championship: Bayley vs Alexa Bliss

Platea infuocata per il ritorno a casa della campionessa in carica, che galvanizzata dal calore del pubblico domina nettamente le prime fasi non lasciando scampo ad eventuali fughe della rivale. La Bliss però riesce a trovare un devastante forearm in rimbalzo che abbatte Bayley ribaltando improvvisamente la situazione e dandole la possibilità di portare avanti le operazioni a suo modo, con ritmi lenti e tanti colpi d’impatto oltre che un’infinita sequenza di scorrettezze. L’ex campionessa di SmackDown però esagera nel battibeccare col pubblico e subisce una stunner in zona apron gettando via tutto il vantaggio guadagnato e dando il via al comeback di Bayley, che va a segno un roaring elbow prima di provare il suo speciale Belly to Belly. Alexa riesce ad evitarlo e l’azione si sposta sulla terza corda, dove dopo alcune counter da una parte e dall’altra arriva la sua sunset flip powerbomb che quasi non le regala la vittoria. Quando la campionessa sembra essere arrivata al lumicino delle forze, ha uno scatto d’impeto improvviso e abbatte la rivale con una ginocchiata in rincorsa, aprendosi la strada PER IL FLYING ELBOWSMASH!!! 1……2…….. KICK-OUT!! Alexa dopo aver sudato freddo pesca il jolly mandando ad impattare brutalmente Bayley contro il paletto e spegnendo di fatto le luci dell’avversaria, ANDANDO POI A SEGNO CON LA SUA DDT!!! 1……..2…….3!!! ABBIAMO UNA NUOVA CAMPIONESSA FEMMINILE!!!

Vincitrice e nuova campionessa: Alexa Bliss

House of Horrors Match: Bray Wyatt vs Randy Orton

La contesa ha il suo avvio fuori dall’arena, in questa casa degli orrori annunciata da Wyatt nelle scorse settimane, dove immediatamente si assiste al primo fenomeno paranormale: un trattore vaga per il giardino senza un guidatore. Orton, visibilmente impressionato, riesce ad intravedere un Bray decisamente inquietante dall’esterno, scegliendo di entrare nell’abitazione senza accorgersi di Bray alle sue spalle, che dà inizio all’aggressione. Il campione WWE in carica riesce a reagire colpendo con una lampada, ma in un nulla il rivale scompare, costringendolo a vagare in una stanza arredata con una serie di bambole, dove arriva l’ennesimo attacco a sorpresa dell’Eater of World, che dopo aver infierito ulteriormente si dilegua nel nulla. Orton inizia a subire psicologicamente le scene che gli si parano davanti, ma stavolta riesce ad evitare la nuova carica di Bray, che viene annichilito a suon di colpi brutali nella cucina, trovando una via di fuga solo grazie ad un low blow improvviso e schiacciando la Vipera addirittura sotto il peso del frigorifero. Tocca all’ex campione iniziare a vagare per la casa, avviandosi verso l’esterno e inginocchiandosi nel giardino prima di tingere di rosso l’abitazione grazie ai suoi poteri paranormali, anche se i danni subiti si fanno sentire ingentemente anche per lui. Wyatt entra nella limousine precedentemente usata dal rivale per arrivare nella House of Horrors e intonando la sua macabra canzone si avvia verso l’arena, dove il match deve avere la sua conclusione, ma solamente più avanti nell’evento.

Samoa Joe vs Seth Rollins

Avvio molto aggressivo del samoano, che con una serie importanti di colpi diretti sembra mettere in difficoltà un Rollins che però lo costringe all’esterno del ring prima di abbatterlo in più occasioni e chiudendo il tutto con due suicide dice consecutivi. Rientrati tra le corde però Joe pesca il jolly trovando un’offensiva importante sul ginocchio delicato del rivale, prima di ricambiare il suicide dive subito in precedenza. The Architect sembra aver subito i danni al ginocchio, aggravati da una senton in rincorsa e anche i successivi tentativi di reazione vengono presto neutralizzati da un Pelé Kick all’angolo. Dopo svariati minuti di sofferenza, Seth trova il bandolo della matassa con una reverse STO che dà il via al suo comeback, ma la sua scelta di attaccare dalla terza corda si rivela suicida, visto che il rivale prima lo intercetta e poi applica una sottomissione al ginocchio destro che non fa che aggravare la sua condizione atletica. L’offensiva del samoano non si arresta e dopo una powerbomb arriva la boston crab, che seppur interrotta dal ropebreak risulta grasso che cola verso i suoi piani. Un errore di troppo in rincorsa regala però la possibilità a Rollins di trovare lo Sling Blade, seguito dalla blockbuster dalla seconda corda che quasi non gli regala il conto di tre, e dopo aver evitato una nuova senton riesce a connettere anche con l’Avada Kedavra, ma anche questa manovra non porta allo schienamento decisivo. Seth ormai non sente più il dolore, va a segno con il michinoku driver E POI CON LA FROG SPLASH!! 1……2…….. Non è finita qui!! Scambio di colpi diretti tra i due atleti con Joe che nonostante sembri avere la peggio riesce ad applicare la Coquina Clutch, ribaltata dal rivale che quasi non trova la vittoria nello schienamento. Il samoano si rialza e abbatte Rollins con una clothesline devastante… ED È ANCORA COQUINA CLUTCH!! SETH RIBALTA NUOVAMENTE PER LO SCHIENAMENTO!!! 1…….2………3!!! FINALE THRILLER PER JOE!!!

Vincitore: Seth Rollins

La scena si sposta nel parcheggio dell’arena, dove arriva la limousine con dentro Bray Wyatt, che si avvia verso il ring. Il leader della Family tra le corde riaccende le luci nell’arena, ma alle sue spalle si materializza Randy Orton!! Il campione WWE aggredisce il rivale con una sedia e lo adagia su uno dei tavoli dei commentatori, dal quale esegue la Silver Spoon DDT, che manda in blackout l’Eater of World. Continua la mattanza perpetuata da Randy, che chiama la RKO ma al momento decisivo intervengono i Bollywood Boys!! Orton si libera dei due indiani ed evita anche la Sister Abigail… CONNETTENDO CON L’RKO!!! Alle sue spalle arriva anche Jinder Mahal che lo abbatte con la cintura rubata nell’ultima puntata di SmackDown e libera la strada per LA SISTER ABIGAIL!! 1……..2……..3!!! Orton esce sconfitto dall’House of Horrors Match!!!

Vincitore: Bray Wyatt

Roman Reigns vs Braun Strowman

Roman si presenta sullo stage visibilmente acciaccato dopo l’aggressione subita alcune settimane fa, ma il suo inizio di match è di grande impeto, costringendo il rivale all’esterno del ring, dove però lo aspetta una pessima notizia: prima un impatto contro la balaustra e poi una chokeslam sul tavolo dei commentatori! Rientrati sul ring Braun continua nel proprio dominio infierendo sulla spalla infortunata del samoano, che paga un bersaglio evidente mostrato all’avversario, venendo sballottato da una parte all’altra e subendo prima uno scontro con il paletto e poi contro i gradoni d’acciaio. Reigns viene costretto ad una fase al suolo dalla quale prova a liberarsi dopo svariati minuti facendo affidamento alla sua forza fisica ed evitando due attacchi in diagonale riesce a liberarsi della morsa rivale, andando addirittura a segno con il Samoan Drop. All’esterno del quadrato arriva anche il Juggernaut Kick del Big Dog, che evita anche la powerslam e manda ad impattare due volte consecutive Braun contro il paletto di sostegno. Il Monster Among Men evita all’ultimo istante il count-out MA SUL RING LO ASPETTA LA SPEAR!!! 1……..2……. NO!! NON È FINITA!! Roman va a segno con due Superman Punch consecutivi ma dopo una lunga rincorsa finisce nelle grinfie della Triangle Choke di Strowman CHE CONNETTE CON LA POWERSLAM!! 1…….2…….. KICK-OUT ALL’ULTIMO ISTANTE!!! Braun rialza l’acerrimo rivale ed è pronto per una nuova Running Powerslam… CHE VA FINO IN FONDO!!! 1………2……….3!!!! VITTORIA IMPETUOSA PER STROWMAN!!! Non si ferma però l’aggressione ai danni di Reigns, che viene schiantato sul gradone d’acciaio nel postmatch.

Vincitore: Braun Strowman

A cura di Vincenzo “It Factor” Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *